Juventus Football Club 2020-2021

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Juventus Football Club 2020-2021 (disambigua).

1leftarrow blue.svgVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus FC
Juventus 2020-21.jpg
Riscaldamento della Juventus all'Orogel Stadium di Cesena prima della partita contro lo Spezia, 1º novembre 2020.
Stagione 2020-2021
AllenatoreItalia Andrea Pirlo
All. in secondaCroazia Igor Tudor
PresidenteItalia Andrea Agnelli
Serie A4º (in Champions League)
Coppa ItaliaVincitore
Champions LeagueOttavi di finale
Supercoppa italianaVincitore
Maggiori presenzeCampionato: Kulusevski (35)
Totale: Kulusevski, Rabiot (47)
Miglior marcatoreCampionato: Ronaldo (29)
Totale: Ronaldo (36)
StadioAllianz Stadium (41 507)
Media spettatori0[1][2]
Dati aggiornati al 23 maggio 2021

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2020-2021.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

L'ex juventino Andrea Pirlo debutta da allenatore proprio sulla panchina bianconera: lanciato nel grande calcio senza esperienza né gavetta, l'azzardo non paga[3] e i torinesi vedono sfumare il sogno del decimo scudetto consecutivo, delusione lenita solo in parte dai trionfi stagionali in Supercoppa italiana e Coppa Italia.

Nell'estate 2020 la Juventus, nonostante sia reduce dalla vittoria del nono campionato consecutivo, cambia ancora guida tecnica: dopo un solo anno a Torino, Maurizio Sarri viene esonerato, a causa soprattutto dello scarso feeling con l'ambiente bianconero,[4] e sostituito dall'esordiente Andrea Pirlo, che inizialmente era stato scelto per la guida della seconda squadra juventina.[5]

Per quanto riguarda il mercato dei giocatori, i bianconeri perfezionano con il Barcellona lo scambio di centrocampisti tra il bosniaco Miralem Pjanić, che si trasferisce agli spagnoli, e il brasiliano Arthur, che compie il percorso inverso.[6] A centrocampo si segnalano anche gli arrivi di Dejan Kulusevski, acquistato dall'Atalanta nella sessione di mercato precedente ma lasciato in prestito al Parma,[7] Weston McKennie dallo Schalke 04[8] e Federico Chiesa dalla Fiorentina.[9] In attacco il rinforzo scelto dai torinesi è Álvaro Morata, di ritorno dall'Atlético Madrid dopo 4 anni.[10] A salutare sono invece Blaise Matuidi[11] e Gonzalo Higuaín[12] che, dopo aver risolto con la Juventus, si trasferiscono all'Inter Miami. Lasciano anche Daniele Rugani, Mattia De Sciglio e Douglas Costa, che vengono ceduti in prestito rispettivamente a Rennes, Olympique Lione e Bayern Monaco,[9] mentre, durante la sessione invernale, Sami Khedira risolve il proprio contratto per poi accasarsi all'Hertha Berlino.

In una stagione ancora segnata dall'assenza del pubblico negli stadi per via della pandemia di COVID-19, la Juventus inizia il proprio campionato con la convincente vittoria casalinga per 3-0 sulla Sampdoria, a cui segue il pareggio esterno per 2-2 all'Olimpico contro la Roma. Dopo il successo a tavolino contro il Napoli, in seguito revocato dal terzo grado della giustizia sportiva tra le polemiche generali, e la conseguente sosta per le nazionali, i bianconeri incappano in quattro inattesi pareggi con Lazio, Verona, Benevento e Crotone (queste ultime due neopromosse in Serie A), che li allontanano dal primo posto occupato dal Milan. I piemontesi sembrano rialzarsi ottenendo tre successi (2-1 in extremis nel derby della Mole col Torino, 1-3 al Ferraris col Genoa e 0-4 al Tardini col Parma), ma alla 14ª giornata arriva la prima sconfitta stagionale per mano della Fiorentina la quale s'impone con un netto 0-3 all'Allianz Stadium, andando a mettere in discussione l'operato di Pirlo e dell'intera squadra.

L'esterno Federico Chiesa fuga presto i dubbi di tifosi[13] e addetti ai lavori[14] circa il suo arrivo a Torino e s'impone quale maggiore rivelazione bianconera della stagione,[15] spesso assurgendo a trascinatore nonostante la giovane età.[16]

La Juventus inizia il 2021 con tre vittorie consecutive su Udinese, Sassuolo (rispettivamente per 4-1 e 3-1 all'Allianz Stadium) e sul Milan capolista (1-3 a San Siro); quest'ultimo successo viene tuttavia vanificato dalla sconfitta per 2-0, sempre al Meazza, contro l'Inter dell'ex bandiera Antonio Conte, la quale relega così gli stessi bianconeri al quarto posto in classifica (con una partita ancora da recuperare), a dieci punti di distanza dai rossoneri campioni d'inverno. Dopo la battuta d'arresto contro i nerazzurri, la squadra di Pirlo inanella tre vittorie consecutive, tra cui lo scontro diretto per il terzo posto con la Roma, regolata per 2-0 a Torino; salvo poi capitolare per la terza volta in campionato contro il Napoli (sconfitta per 1-0 al rinominato Diego Armando Maradona) e venir fermata sull'1-1 dal Verona al Bentegodi, riducendosi le speranze di ottenere il decimo scudetto consecutivo anche a causa del positivo andamento dell'Inter, che nel frattempo aveva effettuato il sorpasso al comando della classifica a sfavore dei cugini milanesi. Nonostante un ritardo di dieci punti dall'Inter, e al contemporaneo secondo slittamento del recupero col Napoli (inizialmente previsto per metà marzo e poi nuovamente rinviato al mese di aprile), la Juventus sconfigge Crotone, Spezia, Lazio e Cagliari, stabilendosi al terzo posto e avvicinando il Milan alla seconda piazza, complice anche il lento andamento dei rossoneri. La sconfitta casalinga contro il Benevento spegne però definitivamente le speranze di rimonta scudetto.[17] Scivolati anche fuori dalle prime quattro posizioni, i bianconeri centrano la qualificazione alla Champions League (la decima consecutiva) solo all'ultima giornata, superando in extremis il Napoli e chiudendo quarti.[18]

Sul fronte europeo i piemontesi vengono inseriti nel Gruppo G di Champions League con gli spagnoli del Barcellona, gli ucraini della Dinamo Kiev e gli ungheresi del Ferencváros. Dopo aver sconfitto agevolmente ucraini e ungheresi sia nelle gare casalinghe che in quelle in trasferta, i bianconeri perdono per 0-2 all'Allianz Stadium contro i blaugrana ma, grazie al perentorio successo per 0-3 al Camp Nou con le reti di Weston McKennie e Cristiano Ronaldo, si classificano al primo posto del girone in virtù della migliore differenza reti nei due scontri diretti con gli stessi catalani. Il cammino della Juventus termina però clamorosamente, per il secondo anno consecutivo, agli ottavi di finale per mano dei lusitani del Porto che, nonostante la sconfitta per 3-2 all'Allianz Stadium dopo i tempi supplementari, eliminano i bianconeri grazie alla regola dei gol in trasferta a seguito della vittoria, per 2-1, maturata nel match d'andata all'Estádio do Dragão.

Per quanto riguarda le coppe nazionali, la Juventus incomincia il proprio cammino in Coppa Italia dagli ottavi di finale, dove sconfigge per 3-2 il Genoa dopo i tempi supplementari. I piemontesi raggiungono poi, per il secondo anno consecutivo, la finale di Coppa dopo aver sconfitto per 4-0 la SPAL nei quarti di finale e l'Inter nel doppio confronto in semifinale (vittoria per 1-2 al Meazza e pareggio a reti bianche all'Allianz Stadium): il 19 maggio 2021, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, gli uomini di Pirlo battono per 2-1 l'Atalanta e per la quattordicesima volta nella storia si appuntano al petto la coccarda tricolore.[19] Il precedente 20 gennaio, nel frattempo, sempre a Reggio Emilia i bianconeri avevano superato per 2-0 il Napoli aggiudicandosi la loro nona Supercoppa italiana.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore tecnico per la stagione 2020-2021 è adidas, mentre gli sponsor ufficiali sono Jeep,[20] il back sponsor Cygames e il training kit sponsor Allianz.

La prima divisa è caratterizzata dal ritorno, dopo una stagione di assenza, della classica maglia juventina a strisce bianconere, queste reinterpretate secondo un effetto pennellato, e dalla presenza di vari dettagli dorati; pantaloncini e calzettoni sono bianchi, anch'essi con richiami dorati.[21] La seconda divisa è un completo «night indigo» con dettagli argentati,[22] mentre la terza divisa segna un debutto assoluto nella storia del club, l'arancione, declinato in un disegno fortemente artistico.[23]

Il 25 ottobre 2020 la squadra gioca la sfida casalinga di campionato contro il Verona con una speciale quarta divisa, frutto della collaborazione tra adidas e il marchio Humanrace del cantautore Pharrell Williams:[24] questa fa parte di una particolare collezione che celebra la storia dei cinque club più blasonati vestiti da adidas (oltre alla Juventus, anche Arsenal, Bayern Monaco, Manchester Utd e Real Madrid) nell'annata 2020-2021, rielaborando alcune casacche del passato attraverso un approccio streetwear.[25] Nello specifico dei torinesi, il richiamo è alla seconda maglia della stagione 2015-2016,[24] ridisegnata secondo una tecnica «hand-painted»;[24] tra i dettagli, la presenza del vecchio stemma societario usato fino all'annata 2017-2018.[24]

Per la sfida di campionato del 21 marzo 2021 allo Stadium contro il Benevento, in coincidenza con la giornata internazionale per l'eliminazione della discriminazione razziale, i bianconeri scendono in campo vestendo la maglia da trasferta ma con una personalizzazione ad hoc per nomi e numeri di gioco, consistente in statistiche legate al razzismo.[26]

In occasione della finale di Coppa Italia contro l'Atalanta e dell'ultima giornata di campionato contro il Bologna la squadra scende in campo indossando la divisa della stagione 2021-2022.[27]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
(Maggio 2021)
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Quarta divisa

Per i portieri sono disponibili tre divise in varianti giallo, grigio e corallo.[28] A stagione in corso, abbinato alla quarta divisa, è stato approntato un ulteriore completo riservato agli estremi difensori in variante verde.[24] Similmente con quanto avvenuto per i calciatori di movimento, nella finale di Coppa Italia e nell'ultima partita di campionato anche i portieri juventini scendono eccezionalmente in campo con le divise della stagione 2021-2022.[27]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
3ª portiere

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

ORGANI DI AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO

Consiglio di amministrazione

Collegio sindacale

  • Presidente: Paolo Piccatti
  • Sindaci effettivi: Roberto Longo, Silvia Lirici
  • Sindaci supplenti: Roberto Petrignani, Nicoletta Parracchini

AREE E MANAGEMENT

Area gestione aziendale

  • Responsabile gestione e controllo investimenti immobiliari: Riccardo Abrate
  • Direttore pianificazione, controllo e progetti speciali e resp. finanziario: Stefano Bertola
  • Responsabile internal audit: Alessandra Borelli
  • Responsabile segreteria sportiva: Francesco Gianello
  • Responsabile information technology: Claudio Leonardi
  • Responsabile amministrativo: Alberto Mignone
  • Responsabile marketing e risorse digitali: Federico Palomba
  • Responsabile global partnerships e ricavi aziendali: Giorgio Ricci
  • Direttore risorse umane: Sergio Spinelli, poi Tiziana Zancan[29][30]
  • Brand ambassador: David Trezeguet
  • Responsabile legale: Fabio Tucci, poi Cesare Gabasio[29][30]
  • Responsabile Brand, Licensing e Retail: Silvio Vigato
  • Direttore commerciale: Giorgio Ricci
  • Dirigente internal audit: Luigi Bocchio

Area comunicazione

  • Direttore JTV: Claudio Zuliani
  • Comunicazione corporate: Stefano Coscia
  • Responsabile marketing: Alessandro Sandiano

Direzione comunicazione e relazioni esterne

  • Responsabile: Claudio Albanese
  • Ufficio Stampa, Media Operations & Communication Alignment: Gabriella Ravizzotti
  • Protocol & Corporate Public Relations: Fulvia Moscheni
  • Sustainability: Andrea Maschietto

Area sportiva

  • Direttore sportivo: Fabio Paratici
  • Head of Football Teams and Technical Areas: Federico Cherubini
  • General Secretary: Maurizio Lombardo (fino al 30 ottobre 2020)[31]
  • 1st Team Manager: Matteo Fabris

Area tecnica

Staff tecnico

Preparatori atletici

  • Responsabile prep. atletica: Paolo Bertelli
  • Preparatori atletici: Andrea Pertusio, Enrico Maffei

Sport Science

  • Responsabile: Duccio Ferrari Bravo
  • Sport Scientist: Antonio Gualtieri

Match Analysis

  • Responsabile: Riccardo Scirea
  • Match Analyst: Domenico Vernamonte, Giuseppe Maiuri

Area sanitaria

Staff medico

  • Responsabile sanitario: Luca Stefanini
  • Responsabile prima squadra: Nikos Tzouroudis
  • Medico prima squadra: Marco Freschi

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Rosa e numerazione sono aggiornate al 2 maggio 2021.[32]

N. Ruolo Giocatore
1 Polonia P Wojciech Szczęsny
2 Italia D Mattia De Sciglio [33]
3 Italia D Giorgio Chiellini (capitano)
4 Paesi Bassi D Matthijs de Ligt
5 Brasile C Arthur
6 Germania C Sami Khedira [34]
7 Portogallo A Cristiano Ronaldo
8 Galles C Aaron Ramsey
9 Spagna A Álvaro Morata
10 Argentina A Paulo Dybala
11 Brasile A Douglas Costa [33]
12 Brasile D Alex Sandro
13 Brasile D Danilo
14 Stati Uniti C Weston McKennie
16 Colombia D Juan Cuadrado
19 Italia D Leonardo Bonucci (vicecapitano)
22 Italia C Federico Chiesa
24 Italia D Daniele Rugani [33]
N. Ruolo Giocatore
25 Francia C Adrien Rabiot
28 Turchia D Merih Demiral
30 Uruguay C Rodrigo Bentancur
31 Italia P Carlo Pinsoglio
33 Italia C Federico Bernardeschi
34 Italia A Cosimo Marco Da Graca [35]
36 Italia D Alessandro Di Pardo [36]
37 Romania D Radu Drăgușin [37]
38 Italia D Gianluca Frabotta
39 Italia C Manolo Portanova [38]
40 Albania A Giacomo Vrioni [39]
41 Italia C Nicolò Fagioli [40]
44 Svezia C Dejan Kulusevski
50 Tunisia A Hamza Rafia [41]
52 Brasile D Wesley [42][38]
53 Portogallo A Félix Correia [42]
77 Italia P Gianluigi Buffon

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 1/09 al 5/10)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Mattia Perin Genoa fine prestito[43]
D Luca Pellegrini Cagliari fine prestito[43]
D Cristian Romero Genoa fine prestito[43]
C Arthur Barcellona definitivo (72 milioni € + 10 milioni € bonus)[44]
C Federico Chiesa Fiorentina prestito biennale (10 milioni €) con diritto di riscatto convertibile in obbligo (40 milioni € + 10 milioni € bonus)[45]
C Rolando Mandragora Udinese definitivo (10,7 milioni € + 6 milioni € bonus)[46]
C Dejan Kulusevski Parma fine prestito[43]
C Weston McKennie Schalke 04 prestito (4,5 milioni €) con diritto di riscatto convertibile in obbligo (18,5 milioni € + 7 milioni € bonus)[47]
A Álvaro Morata Atlético Madrid prestito (10 milioni €) con diritto di riscatto (45 milioni €)[48]
A Marko Pjaca Anderlecht fine prestito[43]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Stefano Gori Pisa definitivo[43]
P Timothy Nocchi Federazione italiana tesseramento[43]
D Tommaso Barbieri Novara definitivo[43]
D Félix Nzouango Bikien Amiens definitivo[43]
D Albian Hajdari Basilea definitivo[43]
D Diego Stramaccioni Vis Pesaro definitivo[43]
C Hans Nicolussi Caviglia Perugia fine prestito
A Andrea Brighenti Monza definitivo[43]
A Félix Correia Manchester City definitivo (10,5 milioni €)[49]
A Samuel Iling-Junior Federazione ungherese tesseramento[43]
A Samuel Mbangula Federazione belga tesseramento[43]
A Nicola Mosti Monza prestito[43]
A Bayron Strijdonck Federazione olandese tesseramento[43]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Mattia Perin Genoa prestito[50]
D Mattia De Sciglio Olympique Lione prestito[51]
D Luca Pellegrini Genoa prestito[52]
D Cristian Romero Atalanta prestito biennale (2 milioni € + 2 milioni € bonus) con diritto di opzione (16 milioni €)[53]
D Daniele Rugani Rennes prestito[54]
C Rolando Mandragora Udinese prestito[46]
C Blaise Matuidi risoluzione[55][56]
C Miralem Pjanić Barcellona definitivo (60 milioni € + 5 milioni € bonus)[44]
A Douglas Costa Bayern Monaco prestito[57]
A Gonzalo Higuaín risoluzione[58][59]
A Marko Pjaca Genoa prestito[60]
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Mattia Del Favero Pescara prestito[43]
P Mirco Lipari Empoli prestito[43]
P Leonardo Loria Pisa definitivo[43]
P Razvan Sava Torino definitivo[43]
P Alessandro Siano Imolese definitivo[43]
D Pietro Beruatto L.R. Vicenza prestito[43]
D Gabriele Boloca Monza prestito[43]
D Dario Del Fabro ADO Den Haag prestito[43]
D Rafael Fonseca Amiens esercizio d'opzione[43]
D Albian Hajdari Basilea prestito biennale[43]
D Alessandro Minelli Bari prestito[43]
D Erasmo Mulè Juve Stabia prestito[43]
D Raffaele Spina Torino definitivo[43]
D Diego Stramaccioni Vis Pesaro prestito[43]
D Nikita Vlasenko Sion prestito[43]
D Gianmaria Zanandrea Mantova definitivo[43]
D Claudio Zappa Mantova definitivo[43]
C Naouirou Ahamada Stoccarda prestito con obbligo di riscatto[43]
C Michael Brentan Sampdoria obbligo di riscatto[43]
C Leandro Fernandes Pescara definitivo[43]
C Grīgorīs Kastanos Frosinone prestito con obbligo di riscatto[43]
C Simone Muratore Atalanta definitivo (7 milioni €)[61]
C Hans Nicolussi Caviglia Parma prestito[62]
C Joël Ribeiro Friburgo prestito biennale[43]
C Ransford Selasi Lugano definitivo[43]
C Idrissa Touré Vitesse prestito[43]
A Matteo Brunori Virtus Entella prestito[43]
A Nikolai Frederiksen WSG Swarovski Tirol prestito[43]
A Stephy Mavididi Montpellier definitivo (6,3 milioni €)[63]
A Pablo Moreno Manchester City definitivo (10 milioni €)[49]
A Dany Mota Monza obbligo di riscatto[43]
A Marco Olivieri Empoli prestito[64]
A Mamadou Kaly Sene Basilea definitivo[43]
A Luca Zanimacchia Real Saragozza prestito con diritto di riscatto[65]

Sessione invernale (dal 4/01 al 1/02)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Daniele Rugani Rennes fine prestito[66]
C Rolando Mandragora Udinese fine prestito[67]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Gabriele Boloca Monza fine prestito[68]
D Davide De Marino Pro Vercelli definitivo[69]
C Marley Aké Olympique Marsiglia definitivo (8 milioni €)[70]
C Mattia Compagnon Udinese prestito con opzione di riscatto[68]
C Abdoulaye Dabo Nantes prestito con opzione di riscatto[68]
C Nicolò Rovella Genoa definitivo (18 milioni € + 20 milioni € bonus)[71]
A Christopher Lungoyi Lugano definitivo[72]
A Emanuele Pecorino Catania definitivo[68]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Daniele Rugani Cagliari prestito[66]
C Sami Khedira risoluzione[73][74]
C Rolando Mandragora Torino prestito con diritto di opzione (16 milioni €)[67]
C Manolo Portanova Genoa definitivo (10 milioni € + 5 milioni € bonus)[71]
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Stefano Gori Pisa prestito[75]
D Luca Coccolo Cremonese prestito[76]
D Giulio Parodi Pro Vercelli definitivo[77]
D Wesley Sion prestito[78]
C Nicolò Rovella Genoa prestito[71]
C Franco Tongya Olympique Marsiglia definitivo (8 milioni €)[70]
A Christopher Lungoyi Lugano prestito[72]
A Kevin Monzialo Lugano definitivo[68]
A Nicola Mosti risoluzione[68][79]
A Elia Petrelli Genoa definitivo (8 milioni € + 5,3 milioni € di bonus)[71]

Operazioni esterne alle sessioni[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Weston McKennie Schalke 04 definitivo (18,5 milioni € + 6,5 milioni € bonus)[80]
A Douglas Costa Bayern Monaco fine prestito[81]
A Álvaro Morata Atlético Madrid rinnovo prestito (10 milioni €)[82]
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Douglas Costa Grêmio prestito[83]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2020-2021.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Torino
20 settembre 2020, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Juventus3 – 0
referto
SampdoriaAllianz Stadium (ca 1 000[2] spett.)
Arbitro:  Piccinini (Forlì)

Roma
27 settembre 2020, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Roma2 – 2
referto
JuventusStadio Olimpico (ca 1 000[2] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Torino
7 aprile 2021[84], ore 18:45 CEST
3ª giornata
Juventus2 – 1
referto
NapoliAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Crotone
17 ottobre 2020, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Crotone1 – 1
referto
JuventusStadio Ezio Scida (ca 1 000[2] spett.)
Arbitro:  Fourneau (Roma 1)

Torino
25 ottobre 2020, ore 20:45 CET
5ª giornata
Juventus1 – 1
referto
VeronaAllianz Stadium (ca 1 000[2] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Cesena
1º novembre 2020, ore 15:00 CET
6ª giornata
Spezia1 – 4
referto
JuventusOrogel Stadium-Dino Manuzzi (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Roma
8 novembre 2020, ore 12:30 CET
7ª giornata
Lazio1 – 1
referto
JuventusStadio Olimpico (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Torino
21 novembre 2020, ore 20:45 CET
8ª giornata
Juventus2 – 0
referto
CagliariAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Benevento
28 novembre 2020, ore 18:00 CET
9ª giornata
Benevento1 – 1
referto
JuventusStadio Ciro Vigorito (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Pasqua (Tivoli)

Torino
5 dicembre 2020, ore 18:00 CET
10ª giornata
Juventus2 – 1
referto
TorinoAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Genova
13 dicembre 2020, ore 18:00 CET
11ª giornata
Genoa1 – 3
referto
JuventusStadio Luigi Ferraris (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Torino
16 dicembre 2020, ore 18:30 CET
12ª giornata
Juventus1 – 1
referto
AtalantaAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Parma
19 dicembre 2020, ore 20:45 CET
13ª giornata
Parma0 – 4
referto
JuventusStadio Ennio Tardini (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Torino
22 dicembre 2020, ore 20:45 CET
14ª giornata
Juventus0 – 3
referto
FiorentinaAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  La Penna (Roma 1)

Torino
3 gennaio 2021, ore 20:45 CET
15ª giornata
Juventus4 – 1
referto
UdineseAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Milano
6 gennaio 2021, ore 20:45 CET
16ª giornata
Milan1 – 3
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Irrati (Pistoia)

Torino
10 gennaio 2021, ore 20:45 CET
17ª giornata
Juventus3 – 1
referto
SassuoloAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Milano
17 gennaio 2021, ore 20:45 CET
18ª giornata
Inter2 – 0
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Torino
24 gennaio 2021, ore 12:30 CET
19ª giornata
Juventus2 – 0
referto
BolognaAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Sacchi (Macerata)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Genova
30 gennaio 2021, ore 18:00 CET
20ª giornata
Sampdoria0 – 2
referto
JuventusStadio Luigi Ferraris (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Torino
6 febbraio 2021, ore 18:00 CET
21ª giornata
Juventus2 – 0
referto
RomaAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Napoli
13 febbraio 2021, ore 18:00 CET
22ª giornata
Napoli1 – 0
referto
JuventusStadio Diego Armando Maradona (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma 1)

Torino
22 febbraio 2021, ore 20:45 CET
23ª giornata
Juventus3 – 0
referto
CrotoneAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Marini (Roma 1)

Verona
27 febbraio 2021, ore 20:45 CET
24ª giornata
Verona1 – 1
referto
JuventusStadio Marcantonio Bentegodi (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Maresca (Napoli)

Torino
2 marzo 2021, ore 20:45 CET
25ª giornata
Juventus3 – 0
referto
SpeziaAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Sacchi (Macerata)

Torino
6 marzo 2021, ore 20:45 CET
26ª giornata
Juventus3 – 1
referto
LazioAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Cagliari
14 marzo 2021, ore 18:00 CET
27ª giornata
Cagliari1 – 3
referto
JuventusSardegna Arena (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Torino
21 marzo 2021, ore 15:00 CET
28ª giornata
Juventus0 – 1
referto
BeneventoAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Abisso (Palermo)

Torino
3 aprile 2021, ore 18:00 CEST
29ª giornata
Torino2 – 2
referto
JuventusStadio Olimpico Grande Torino (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Fabbri (Ravenna)

Torino
11 aprile 2021, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Juventus3 – 1
referto
GenoaAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Di Bello (Brindisi)

Bergamo
18 aprile 2021, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Atalanta1 – 0
referto
JuventusGewiss Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Torino
21 aprile 2021, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Juventus3 – 1
referto
ParmaAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Firenze
25 aprile 2021, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Fiorentina1 – 1
referto
JuventusStadio Artemio Franchi (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

Udine
2 maggio 2021, ore 18:00 CEST
34ª giornata
Udinese1 – 2
referto
JuventusStadio Friuli (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Torino
9 maggio 2021, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Juventus0 – 3
referto
MilanAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Reggio Emilia
12 maggio 2021, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Sassuolo1 – 3
referto
JuventusMapei Stadium - Città del Tricolore (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Giacomelli (Trieste)

Torino
15 maggio 2021, ore 18:00 CEST
37ª giornata
Juventus3 – 2
referto
InterAllianz Stadium (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Bologna
23 maggio 2021, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Bologna1 – 4
referto
JuventusStadio Renato Dall'Ara (0[2][85] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2020-2021.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2020-2021 (fase finale).
Torino
13 gennaio 2021, ore 20:45 CET
Ottavi di finale
Juventus3 – 2
(d.t.s.)
referto
GenoaAllianz Stadium (0[85] spett.)
Arbitro:  Chiffi (Padova)

Torino
27 gennaio 2021, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Juventus4 – 0
referto
SPALAllianz Stadium (0[85] spett.)
Arbitro:  Pezzuto (Lecce)

Milano
2 febbraio 2021, ore 20:45 CET
Semifinale - Andata
Inter1 – 2
referto
JuventusStadio Giuseppe Meazza (0[85] spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Torino
9 febbraio 2021, ore 20:45 CET
Semifinale - Ritorno
Juventus0 – 0
referto
InterAllianz Stadium (0[85] spett.)
Arbitro:  Mariani (Aprilia)

Reggio Emilia
19 maggio 2021, ore 21:00 CEST
Finale
Atalanta1 – 2
referto
JuventusMapei Stadium - Città del Tricolore (4 300[86] spett.)
Arbitro:  Massa (Imperia)

UEFA Champions League[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2020-2021.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2020-2021 (fase a gironi).
Kiev
20 ottobre 2020, ore 18:55 CEST
1ª giornata
Dinamo Kiev0 – 2
referto
JuventusNSK Olimpiyskiy (14 850[87] spett.)
Arbitro: Romania Hațegan

Torino
28 ottobre 2020, ore 21:00 CET
2ª giornata
Juventus0 – 2
referto
BarcellonaJuventus Stadium (0[88] spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Makkelie

Budapest
4 novembre 2020, ore 21:00 CET
3ª giornata
Ferencváros1 – 4
referto
JuventusPuskás Aréna (18 531[89] spett.)
Arbitro: Israele Grinfeld

Torino
24 novembre 2020, ore 21:00 CET
4ª giornata
Juventus2 – 1
referto
FerencvárosJuventus Stadium (0[90] spett.)
Arbitro: Germania Siebert

Torino
2 dicembre 2020, ore 21:00 CET
5ª giornata
Juventus3 – 0
referto
Dinamo KievJuventus Stadium (0[91] spett.)
Arbitro: Francia Frappart

Barcellona
8 dicembre 2020, ore 21:00 CET
6ª giornata
Barcellona0 – 3
referto
JuventusCamp Nou (0[92] spett.)
Arbitro: Germania Stieler

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2020-2021 (fase a eliminazione diretta).
Porto
17 febbraio 2021, ore 21:00 CET
Ottavi di finale - Andata
Porto2 – 1
referto
JuventusEstádio do Dragão (0[93] spett.)
Arbitro: Spagna Del Cerro Grande

Torino
9 marzo 2021, ore 21:00 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Juventus3 – 2
(d.t.s.)
referto
PortoJuventus Stadium (0[94] spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Kuipers

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Supercoppa italiana 2020.
Reggio Emilia
20 gennaio 2021, ore 21:00 CET
Finale
Juventus2 – 0
referto
NapoliMapei Stadium - Città del Tricolore (0[85] spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma 2)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 23 maggio 2021.

Competizione Punti In casa In trasferta Totale D.R.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 78 19 14 2 3 40 18 19 9 7 3 37 20 38 23 9 6 77 38 +39
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 3 2 1 0 7 2 1 1 0 0 2 1 5 4 1 0 11 4 +7
Coppacampioni.png Champions League 15 4 3 0 1 8 5 4 3 0 1 10 3 8 6 0 2 18 8 +10
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1 1 0 0 2 0 +2
Totale - 26 19 3 4 55 25 24 13 7 4 49 24 52 34 10 8 108 50 +58

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T T C T C T C T C C T C T C T C T C T C C T C T C T C T T C T C T
Risultato V N V N N V N V N V V N V P V V V P V V V P V N V V V P N V P V N V P V V V
Posizione 1 4 3[95] 4 5 3 5 4 4 3 3 3 3 6 5 4 4 5 4 4 3 4 3 3 3 3 3 3 4 3 4 4 3 2 5 5 5 4

Fonte: Serie A – Classifica, su legaseriea.it.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Champions League Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Arthur, Arthur 2213020107000100032140
Bentancur, R. R. Bentancur 33081401070201000450111
Bernardeschi, F. F. Bernardeschi 2703040107010100039050
Bonucci, L. L. Bonucci 2624020006000100035240
Buffon, G. G. Buffon 8-5005-4001-000000014-900
Chiellini, G. G. Chiellini 1704040103000100025050
Chiesa, F. F. Chiesa 30831421084201000431461
Correia, F. F. Correia 1000------------1000
Costa, D. D. Costa 2000------------2000
Cuadrado, J. J. Cuadrado 30291300060301000402121
Danilo, Danilo 3416040007030100046190
Da Graca, C. C. Da Graca ----1000--------1000
De Ligt, M. M. De Ligt 2714040205010000036170
De Sciglio, M. M. De Sciglio 1000------------1000
Demiral, M. M. Demiral 1501040105041000024061
Di Pardo, A. A. Di Pardo 40001000000000005000
Drăgușin, R. R. Drăgușin 10002000100000004000
Dybala, P. P. Dybala 2040010005100000026500
Fagioli, N. N. Fagioli 10001000000000002000
Frabotta, G. G. Frabotta 1505011001000000017150
Khedira, S. S. Khedira 00000000----00000000
Kulusevski, D. D. Kulusevski 3547053006010100047780
McKennie, W. W. McKennie 3455040007100100046650
Morata, Á. Á. Morata 321131321086101100442051
Pinsoglio, C. C. Pinsoglio 1-1010000000000001-101
Portanova, M. M. Portanova 20101000000000003010
Rabiot, A. A. Rabiot 34471501071201000475101
Rafia, H. H. Rafia ----1100--------1100
Ramsey, A. A. Ramsey 2222010007010000030230
Ronaldo, C. C. Ronaldo 332930421064001110443650
Rugani, D. D. Rugani 0000------------0000
Sandro, A. A. Sandro 2622030205010000034250
Szczęsny, W. W. Szczęsny 30-320000007-8001-00038-4000
Vrioni, G. G. Vrioni 1000------------1000
Wesley, Wesley ----1000--------1000

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma[modifica | modifica wikitesto]

Area sportiva

Area tecnica

  • Under-19[98]
    • Allenatore: Andrea Bonatti
    • Allenatore in seconda: Edoardo Sacchini
    • Preparatore atletico: Ivan Teoli, Stefano Vetri
    • Preparatore dei portieri: Daniele Borri
  • Under-17[98]
    • Allenatore: Francesco Pedone
    • Allenatore in seconda: Claudio Grauso
    • Preparatore atletico: Francesco Lucia
    • Preparatore dei portieri: Stefano Baroncini
  • Under-16[98]
    • Allenatore: Piero Panzanaro
    • Allenatore in seconda: Bruno Loureiro
    • Preparatore atletico: Alessandro Giacosa
    • Preparatore dei portieri: Luca Squinzani
  • Under-15[98]
    • Allenatore: Corrado Grabbi
    • Allenatore in seconda: Riccardo Catto
    • Preparatore atletico: Eugenio Gastaldi
    • Preparatore dei portieri: Pietro Pipolo
  • Under-14[99]
    • Allenatore: Edoardo Sacchini, Roberto Benesperi

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ad eccezione della partita della 1ª giornata contro la Sampdoria e della partita della 5ª giornata contro il Verona, entrambe disputatesi davanti a un numero non ufficiale di 1 000 spettatori circa, tutti gli altri incontri sono stati giocati a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am Statistiche Spettatori Serie A 2020-2021, su stadiapostcards.com. URL consultato il 16 maggio 2021.
  3. ^ Francesco Paolo Giordano, Andrea Pirlo ha bisogno di tempo: diamoglielo, su rivistaundici.com, 8 aprile 2021.
  4. ^ La Juventus esonera Sarri e pensa subito a Pirlo, su repubblica.it, 8 agosto 2020.
  5. ^ Juventus, è Andrea Pirlo il nuovo allenatore, su repubblica.it, 8 agosto 2020.
  6. ^ Ufficiale: Arthur alla Juve per 72 milioni, con Pjanic plusvalenza netta di 42, su gazzetta.it, 29 giugno 2020.
  7. ^ Kulusevski alla Juve, contratto fino al 2024: resta in prestito al Parma fino a giugno, su sport.sky.it, 2 gennaio 2020.
  8. ^ Juve, ufficiale McKennie: tutte le cifre dell'operazione, su gazzetta.it, 29 agosto 2020.
  9. ^ a b Juve, Kulusevski-Chiesa: i botti al via e l'ultimo giorno. Ma quante difficoltà in uscita, su gazzetta.it, 6 ottobre 2020.
  10. ^ "Bentornato Alvaro". Ora è ufficiale: Morata è un giocatore della Juve, su gazzetta.it, 21 settembre 2020.
  11. ^ Si chiude l’avventura di Matuidi alla Juventus: ufficiale la risoluzione consensuale, su goal.com, 12 agosto 2020.
  12. ^ Juve, risolto il contratto con Higuain. E la perdita sale a 90 milioni, su gazzetta.it, 17 settembre 2020.
  13. ^ Nicola Balice, Il paradosso di Chiesa: odiato dai viola, deve convincere gli juventini (che non lo volevano), su ilbianconero.com, 12 ottobre 2020.
  14. ^ Alfredo Pedullà, Chiesa è già spalle al muro? Dimostri di valere tutti i milioni spesi dalla Juve, su gazzetta.it, 16 ottobre 2020.
  15. ^ Michele Giovagnoli, Europei, Federico Chiesa e la Nazionale: atteso al varco dopo una grande stagione con la Juventus, su eurosport.it, 10 giugno 2021.
  16. ^ Lelio Donato, Chiesa al centro del villaggio Juventus, Pirlo se lo gode: "Unico in Italia", su goal.com, 8 aprile 2021.
  17. ^ Juventus-Benevento 0-1: Gaich affonda i bianconeri, su repubblica.it, 21 marzo 2021.
  18. ^ La Juve passeggia a Bologna e ringrazia il Verona: è Champions!, su gazzetta.it, 23 maggio 2021.
  19. ^ 14 volte Juve!, su juventus.com, 19 maggio 2021.
  20. ^ Per gl'incontri della 4ª giornata di campionato contro il Crotone, della 1ª giornata della fase a gironi di Champions League contro la Dinamo Kiev e della 10ª giornata di campionato contro il Torino, la Juventus è scesa in campo con il composit sponsor «Jeep 4xe» sulle maglie, cfr.
  21. ^ La nuova divisa bianconera, su juventus.com, 30 luglio 2020.
  22. ^ La nuova maglia Away, su juventus.com, 7 agosto 2020.
  23. ^ La terza maglia per la stagione 2020/21, su juventus.com, 26 agosto 2020.
  24. ^ a b c d e Il Quarto Kit, powered by adidas e Humanrace FC!, su juventus.com, 23 ottobre 2020.
  25. ^ Pharrell Williams ha disegnato a mano alcune storiche maglie adidas, su rivistaundici.com, 23 ottobre 2020.
  26. ^ Un weekend di numeri speciali per la lotta alla discriminazione razziale, su juventus.com, 20 marzo 2021.
  27. ^ a b Adidas e Juventus presentano la maglia home 2021/22!, su juventus.com, 18 maggio 2021.
  28. ^ Circolare n. 13 (PDF), su legaseriea.it, 18 settembre 2020.
  29. ^ a b Stefano Cerrato nominato nuovo CFO e Investor Relator, su juventus.com, 4 gennaio 2021.
  30. ^ a b Management, su juventus.com.
  31. ^ Maurizio Lombardo lascia la Juventus, su juventus.com, 30 ottobre 2020.
  32. ^ Prima Squadra Maschile, su juventus.com. URL consultato il 2 maggio 2021.
  33. ^ a b c Ceduto durante la sessione estiva di calciomercato.
  34. ^ Svincolato il 1º febbraio 2021.
  35. ^ Aggregato dalla formazione Under-19, cfr. I convocati per la serata di UCL, su juventus.com, 2 dicembre 2020. URL consultato il 2 dicembre 2020.
  36. ^ Aggregato dalla Juventus U23, cfr. I convocati per l'ottava di campionato, su juventus.com, 21 novembre 2020. URL consultato il 21 novembre 2020.
  37. ^ Aggregato dalla Juventus U23, cfr. I convocati in partenza per Roma, su juventus.com, 7 novembre 2020. URL consultato il 7 novembre 2020.
  38. ^ a b Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  39. ^ Aggregato dalla Juventus U23, cfr. I convocati per la prima di Serie A, su juventus.com, 20 settembre 2020. URL consultato il 20 settembre 2020.
  40. ^ Aggregato dalla Juventus U23, cfr. I convocati per la ripresa del campionato, su juventus.com, 3 gennaio 2021. URL consultato il 3 gennaio 2021.
  41. ^ Aggregato dalla Juventus U23, cfr. I convocati per Crotone, su juventus.com, 17 ottobre 2020. URL consultato il 17 ottobre 2020.
  42. ^ a b Aggregato dalla Juventus U23, cfr. I convocati per la Coppa Italia, su juventus.com, 13 gennaio 2021. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  43. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar Tutte le operazioni di mercato, su juventus.com, 6 ottobre 2020. URL consultato il 7 ottobre 2020.
  44. ^ a b Accordi con FC Barcelona (PDF), Juventus Football Club, 29 giugno 2020. URL consultato il 1º settembre 2020.
  45. ^ Federico Chiesa è bianconero!, su juventus.com, 5 ottobre 2020. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  46. ^ a b Accordo con l'Udinese per l'acquisizione del calciatore Rolando Mandragora (PDF), Juventus Football Club, 3 ottobre 2020. URL consultato il 3 ottobre 2020.
  47. ^ Accordo con FC Schalke 04 per l'acquisizione del calciatore Weston McKennie (PDF), Juventus Football Club, 29 agosto 2020. URL consultato il 1º settembre 2020.
  48. ^ Accordo con l'Atletico Madrid per l'acquisizione del calciatore Álvaro Morata (PDF), Juventus Football Club, 22 settembre 2020. URL consultato il 22 settembre 2020.
  49. ^ a b Accordi con Manchester City (PDF), Juventus Football Club, 30 giugno 2020. URL consultato il 1º settembre 2020.
  50. ^ Mattia Perin in prestito al Genoa, su juventus.com, 4 settembre 2020. URL consultato il 4 settembre 2020.
  51. ^ Grazie di tutto e buona fortuna, Mattia!, su juventus.com, 5 ottobre 2020. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  52. ^ Luca Pellegrini in prestito al Genoa, su juventus.com, 26 settembre 2020. URL consultato il 26 settembre 2020.
  53. ^ Accordo con l'Atalanta per la cessione temporanea del calciatore Cristian Romero (PDF), Juventus Football Club, 5 settembre 2020. URL consultato il 5 settembre 2020.
  54. ^ Grazie di tutto, Daniele!, su juventus.com, 3 ottobre 2020. URL consultato il 3 ottobre 2020.
  55. ^ Grazie di tutto, Blaise!, su juventus.com, 12 agosto 2020.
  56. ^ Trasferitosi all'Inter Miami nella stessa sessione di mercato, cfr. (EN) Inter Miami CF Signs French National Team Midfielder Blaise Matuidi, su intermiamicf.com, 13 agosto 2020.
  57. ^ Obrigado, Douglas!, su juventus.com, 5 ottobre 2020. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  58. ^ Risoluzione consensuale con il calciatore Gonzalo Higuain (PDF), Juventus Football Club, 17 settembre 2020. URL consultato il 17 settembre 2020.
  59. ^ Trasferitosi all'Inter Miami nella stessa sessione di mercato, cfr. (EN) Inter Miami CF Signs Forward Gonzalo Higuaín as Designated Player, su intermiamicf.com, 18 settembre 2020.
  60. ^ Marko Pjaca in prestito al Genoa, su juventus.com, 19 settembre 2020. URL consultato il 19 settembre 2020.
  61. ^ Accordo con l'Atalanta per la cessione definitiva del calciatore Simone Muratore (PDF), Juventus Football Club, 29 giugno 2020. URL consultato il 1º settembre 2020.
  62. ^ Hans Nicolussi Caviglia è un giocatore del Parma Calcio, su parmacalcio1913.com, 5 ottobre 2020. URL consultato il 5 ottobre 2020.
  63. ^ Accordo con Montpellier HSC per la cessione de calciatore Stephy Alvaro Mavididi (PDF), Juventus Football Club, 30 giugno 2020. URL consultato il 1º settembre 2020.
  64. ^ Marco Olivieri è un nuovo calciatore dell’Empoli, su empolifc.com, 9 settembre 2020. URL consultato il 9 settembre 2020.
  65. ^ (ES) Luca Zanimacchia, nueva incorporación del Real Zaragoza, su realzaragoza.com, 1º settembre 2020. URL consultato il 3 settembre 2020.
  66. ^ a b Daniele Rugani in prestito al Cagliari, su juventus.com, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021.
  67. ^ a b Rolando Mandragora (PDF), Juventus Football Club, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021.
  68. ^ a b c d e f La sessione invernale | Tutte le operazioni di mercato, su juventus.com, 2 febbraio 2021. URL consultato il 2 febbraio 2021.
  69. ^ Davide De Marino ceduto alla Juventus, su fcprovercelli.it, 16 gennaio 2021. URL consultato il 16 gennaio 2021.
  70. ^ a b Accordi con l'Olympique de Marseille (PDF), Juventus Football Club, 28 gennaio 2021. URL consultato il 28 gennaio 2021.
  71. ^ a b c d Accordi con Genoa C.F.C. (PDF), Juventus Football Club, 29 gennaio 2021. URL consultato il 29 gennaio 2021.
  72. ^ a b Lungoyi alla Juventus ma resta in prestito; Monzialo a Lugano a titolo definitivo., su fclugano.com, 22 gennaio 2021. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  73. ^ Grazie di tutto, Sami!, su juventus.com, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021.
  74. ^ Trasferitosi all'Hertha Berlino nella stessa sessione di mercato.
  75. ^ Stefano Gori ritorna in Nerazzurro, su pisachannel.tv, 15 gennaio 2021. URL consultato il 15 gennaio 2021.
  76. ^ Coccolo in Grigiorosso, su uscremonese.it, 26 gennaio 2021. URL consultato il 26 gennaio 2021.
  77. ^ Benvenuto Giulio Parodi!, su fcprovercelli.it, 12 gennaio 2021. URL consultato il 15 gennaio 2021.
  78. ^ (FR) Wesley débarque en prêt au FC Sion, su fcsion.ch, 1º febbraio 2021. URL consultato il 1º febbraio 2021.
  79. ^ Trasferitosi all'Ascoli nella stessa sessione di mercato.
  80. ^ Esercizio del diritto di opzione per l'acquisizione del calciatore Weston Mckennie (PDF), Juventus Football Club, 3 marzo 2021.
  81. ^ (EN) Costa und Dantas to leave FC Bayern, su fcbayern.com, 21 maggio 2021.
  82. ^ Ufficiale | Morata: è rinnovo!, su juventus.com, 15 giugno 2021.
  83. ^ Douglas Costa in prestito al Gremio, su juventus.com, 21 maggio 2021.
  84. ^ Gara in programma il 4 ottobre 2020 (ore 20:45 CEST, arbitro Doveri di Roma 1), non disputata a causa dell'assenza sul terreno di gioco del Napoli, non presentatosi a Torino adducendo un divieto imposto dall'ASL Napoli 1 relativo alla pandemia di COVID-19; cfr. Juve-Napoli: ecco documento Asl, non contempla protocollo gare, su ansa.it, 3 ottobre 2020. URL consultato il 7 aprile 2021. Non contemplando nella posizione dell'ASL la violazione del Protocollo FIGC approvato dal Comitato Tecnico Scientifico del Ministero della salute circa l'attività degli atleti professionisti, il 14 ottobre 2020 il giudice sportivo aveva assegnato il 3-0 a tavolino a favore della Juventus; cfr. Comunicato ufficiale n. 65 (PDF), su legaseriea.it, 14 ottobre 2020. URL consultato il 7 aprile 2021. Il 22 dicembre 2020 il Collegio di Garanzia del CONI, ribaltando le precedenti decisioni della giustizia federale, ha accolto il ricorso presentato da parte del Napoli contro la sconfitta a tavolino e il punto di penalizzazione in classifica, stabilendo che la partita dovesse disputarsi; cfr. Accolto il ricorso del Napoli annullata la sconfitta a tavolino e il punto di penalizzazione, su coni.it, 22 dicembre 2020. URL consultato il 7 aprile 2021. A seguito della decisione, il giorno successivo la Lega Serie A ha rinviato la gara a data da destinarsi; cfr. Comunicato ufficiale n. 126 (PDF), su legaseriea.it, 23 dicembre 2020. URL consultato il 7 aprile 2021. Il 3 marzo 2021 la partita è stata riprogrammata al 17 marzo 2021 (ore 18:45 CET); cfr. Comunicato ufficiale n. 205 (PDF), su legaseriea.it, 3 marzo 2021. URL consultato il 7 aprile 2021. Il 12 marzo 2021 la partita, su richiesta di entrambe le società, è stata spostata al 7 aprile 2021 alla stessa ora CEST; cfr. Comunicato ufficiale n. 219 (PDF), su legaseriea.it, 12 marzo 2021. URL consultato il 7 aprile 2021.
  85. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am Incontro disputatosi a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19.
  86. ^ Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: Kulusevski e Chiesa regalano il secondo trofeo a Pirlo, su repubblica.it, 19 maggio 2021. URL consultato il 19 maggio 2021.
  87. ^ (EN) FC Dynamo Kyiv-Juventus (PDF), su it.uefa.com, Union of European Football Associations, 20 ottobre 2020.
  88. ^ Incontro disputatosi a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19, cfr. (EN) Juventus-FC Barcelona (PDF), su it.uefa.com, Union of European Football Associations, 28 ottobre 2020.
  89. ^ (EN) Ferencvárosi TC-Juventus (PDF), su it.uefa.com, Union of European Football Associations, 4 novembre 2020.
  90. ^ Incontro disputatosi a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19, cfr. (EN) Juventus-Ferencvárosi TC (PDF), su it.uefa.com, Union of European Football Associations, 24 novembre 2020.
  91. ^ Incontro disputatosi a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19, cfr. (EN) Juventus-FC Dynamo Kyiv (PDF), su it.uefa.com, Union of European Football Associations, 2 dicembre 2020.
  92. ^ Incontro disputatosi a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19, cfr. (EN) FC Barcelona-Juventus (PDF), su it.uefa.com, Union of European Football Associations, 8 dicembre 2020.
  93. ^ Incontro disputatosi a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19, cfr. (EN) FC Porto-Juventus (PDF), su it.uefa.com, Union of European Football Associations, 17 febbraio 2021.
  94. ^ Incontro disputatosi a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19, cfr. (EN) Juventus-FC Porto (PDF), su it.uefa.com, Union of European Football Associations, 9 marzo 2021.
  95. ^ Incontro disputatosi tra la 29ª e la 30ª giornata.
  96. ^ a b c Nasce il progetto Futsal per la crescita dei giovani, su juventus.com, 16 luglio 2020.
  97. ^ Marco Storari nuovo Professionals Talent Development bianconero, su juventus.com, 23 settembre 2020.
  98. ^ a b c d Gli staff delle Giovanili, su juventus.com, 22 agosto 2020.
  99. ^ Settore giovanile maschile: i mister per la nuova stagione, su juventus.com, 16 luglio 2020.
  100. ^ Under 19 | La Juve lotta, ma in semifinale ci va l'Empoli, su juventus.com, 23 giugno 2021.
  101. ^ Under 19 | In Coppa Italia ha la meglio la Fiorentina, su juventus.com, 17 marzo 2021.
  102. ^ Edizione cancellata il 17 febbraio 2021 a causa della pandemia di COVID-19, cfr. Cancellata la UEFA Youth League 2020/21, su it.uefa.com, 17 febbraio 2021.
  103. ^ a b c Campionati giovanili sospesi sine die per la pandemia di COVID-19, cfr. Comunicato ufficiale n° 047/Campionati Giovanili del 03/12/2020 (PDF), Federazione Italiana Giuoco Calcio - Settore Giovanile e Scolastico, 3 dicembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (ITENESIDPTZHJAAR) Sito ufficiale, su juventus.com.


Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio