Ousmane Dembélé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Ousmane Dembélé
Dembélé con la nazionale francese al campionato del mondo 2018
NazionalitàBandiera della Francia Francia
Altezza178 cm
Peso67 kg
Calcio
RuoloAttaccante
SquadraParis Saint-Germain
Carriera
Giovanili
2004-2010Bandiera non conosciuta Madeleine Évreux
2010-2015Rennes
Squadre di club1
2015-2016Rennes29 (12)
2016-2017Borussia Dortmund32 (6)
2017-2023Barcellona127 (24)
2023-Paris Saint-Germain26 (3)
Nazionale
2013-2014Bandiera della Francia Francia U-178 (4)
2014-2015Bandiera della Francia Francia U-185 (0)
2015Bandiera della Francia Francia U-193 (1)
2016Bandiera della Francia Francia U-214 (0)
2016-Bandiera della Francia Francia49 (5)
Palmarès
 Mondiali di calcio
OroRussia 2018
ArgentoQatar 2022
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 luglio 2024

Masour Ousmane Dembélé (Vernon, 15 maggio 1997) è un calciatore francese, attaccante del Paris Saint-Germain e della nazionale francese, con cui è diventato campione del mondo nel 2018 e vicecampione del mondo nel 2022.

Con il Borussia Dortmund ha vinto una Coppa di Germania (2017) mentre con la maglia del Barcellona ha trionfato tre volte in campionato (2018, 2019 e 2023), due in Coppa del Re (2018 e 2021) e due in Supercoppa di Spagna (2018 e 2023).

Il suo passaggio dal Borussia Dortmund al Barcellona nell'estate del 2017 per 105 milioni di euro più bonus fu, all'epoca, il trasferimento più costoso della storia del club catalano e del calcio spagnolo, nonché il terzo più costoso nella storia del calcio.[1][2][3]

È nato a Vernon, nel dipartimento dell'Eure, da padre di origine maliana e madre senegalese-mauritana di Wali Djantang.[4] È cresciuto a Les Andelys.[5]

Ha sposato Rima Edbouche - cittadina marocchina, nota per avere ampia visibilità sui social network[6] - in Francia nel dicembre 2021, con una cerimonia tradizionale del Marocco.[6] Nel settembre 2022 è divenuto padre di una bambina, nata a Barcellona.[6]

Alla viglia delle elezioni legislative del 2024, ha espresso preoccupazione per il possibile successo del partito di Rassemblement National di Marine Le Pen, assieme ad altri calciatori della nazionale convocati agli europei di Germania 2024, come Kylian Mbappé, Marcus Thuram, Ibrahima Konaté e Jules Koundé,[7][8][9][10][11] esprimendo il proprio invito ai concittadini di partecipare al voto.[12][13]

Caratteristiche tecniche

[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei talenti più forti della sua generazione, è un esterno offensivo rapido, dotato nel dribbling e nella tecnica individuale. Abile con entrambi i piedi, tiro compreso (calcia bene di destro come calcia di sinistro), sa calciare la palla con potenza, può svariare a supporto delle punte e, all'occorrenza, giocare come trequartista.[14][15]

Il suo potenziale è stato frenato nei primi anni al Barcellona a causa degli infortuni.[senza fonte]

E' cresciuto nelle giovanili del Rennes, nel 2014 viene aggregato alla squadra riserve. Qui mette in luce le sue qualità riuscendo, in poco più di un anno, a segnare 13 reti in 22 partite giocate. Grazie a questi risultati viene convocato in prima squadra, arrivando ad esordire il 6 novembre 2015 in Ligue 1 sul campo dell'Angers. Il 22 novembre successivo segna il suo primo goal in campionato, in un pareggio per 2-2 contro il Bordeaux.[16] Il 6 marzo 2016 mette a segno la sua prima tripletta, contribuendo in maniera decisiva alla vittoria della propria squadra per 4-1 contro il Nantes.[17]

Borussia Dortmund

[modifica | modifica wikitesto]
Dembélé in allenamento al Borussia Dortmund nel 2017

Il 12 maggio 2016 si trasferisce al Borussia Dortmund[18][19] per 15 milioni di euro più bonus, firmando un contratto valido fino al 30 giugno 2021. Esordisce con la nuova maglia il 14 agosto seguente nella Supercoppa di Germania, persa per 0-2 contro il Bayern Monaco. Il 20 settembre trova il suo primo gol nel campionato tedesco nella vittoria per 5-1 sul campo del Wolfsburg. Il 22 novembre mette invece a segno la sua prima rete in Champions League nell'8-4 interno contro il Legia Varsavia. Il 26 aprile 2017 trova il primo gol in Coppa di Germania nella partita vinta per 3-2 sul campo del Bayern Monaco che vale l'accesso alla finale, vinta per 2-1 contro l'Eintracht Francoforte.

Il 25 agosto 2017 il Barcellona comunica l'acquisto del giocatore in cambio di 105 milioni di euro più bonus, pari a circa 40 milioni;[3][2][1] il centrocampista diventa l'allora terzo acquisto più costoso nella storia del calcio e il calciatore francese più costoso di sempre. Per il club spagnolo, invece, è l'acquisto più costoso di sempre sino a quel momento (primato poi battuto da Coutinho). All'esordio in campionato, il 22 settembre contro il Getafe, si infortuna al tendine del bicipite femorale della coscia sinistra ed è costretto a rimanere lontano dai campi per quattro mesi. Torna in campo il 4 gennaio 2018, nel match di coppa contro il Celta Vigo. Il 14 marzo realizza la sua prima rete con i blaugrana, andando a segno nella partita di UEFA Champions League vinta per 3-0 contro il Chelsea.

La stagione successiva inizia nel migliore dei modi, con la vittoria della Supercoppa spagnola, il 12 agosto 2018 contro il Siviglia; è proprio un gol di Dembélé a decidere l'incontro.[20] Ciononostante, nelle settimane successive il calciatore viene duramente criticato dalla stampa sportiva per il suo stile di vita poco salutare, per l'eccessivo tempo trascorso con i videogiochi e per presunti ritardi agli allenamenti.[21][22][23]

Dembélé al Barcellona nel 2018

Nella stagione 2019-2020, dopo aver giocato solo 9 partite (con un gol all'attivo) in tutte le competizioni a causa di alcuni malanni fisici, il 4 febbraio 2020 riporta la lesione completa del tendine prossimale del bicipite femorale della gamba destra, infortunio che lo costringe a rimanere lontano dai campi da gioco per sei mesi.[24]

Recuperata la condizione fisica, nella stagione successiva torna a segnare in campionato e in UEFA Champions League. Col successivo ritorno di Antoine Griezmann a Barcellona, tuttavia, nell'annata 2021-2022 finisce ai margini della rosa.

Al termine della stagione decide inizialmente di non rinnovare il contratto in scadenza, prettamente per questioni economiche, lasciando la squadra nel giugno 2022[25] salvo poi ritornare sui suoi passi un mese dopo, firmando un nuovo accordo coi catalani[26] dopo avere accettato una decurtazione del proprio stipendio.[25] Il 14 maggio 2023 si laurea per la terza volta campione di Spagna, in seguito alla vittoria per 4-2 nel derby contro l'Espanyol.[27]

Paris Saint-Germain

[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una lunga trattativa, il 12 agosto 2023 viene ufficializzato il suo passaggio al Paris Saint-Germain per 50 milioni di euro; il giocatore firma un contratto valido fino al 30 giugno 2028.[28][29] Segna la sua prima rete con i parigini nella vittoria per 5-2 contro il Monaco.[30]

Il 22 marzo 2016 debutta con la nazionale Under-21 francese contro i pari età della Scozia.

Il 1º settembre dello stesso anno trova l'esordio con la nazionale maggiore, subentrando nel secondo tempo dell'amichevole vinta per 3-1 a Bari contro l'Italia.[31] Il 13 giugno 2017 segna la sua prima rete in nazionale, nell'amichevole disputata contro l'Inghilterra e vinta dai francesi per 3-2. Convocato per il campionato del mondo del 2018, manifestazione in cui scende in campo in quattro occasioni, il 15 luglio si laurea campione del mondo.[32] Con la Francia partecipa anche al campionato d'Europa 2020 e al campionato del mondo 2022.

Presenze e reti nei club

[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 giugno 2024.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015 Bandiera della Francia Rennes 2 CFA 2 18 13 - - - - - - - - 18 13
2015-2016 CFA 2 4 0 - - - - - - - - 4 0
Totale Rennes B 22 13 - - - - - - 22 13
2015-2016 Bandiera della Francia Rennes L1 26 12 CF+CdL 2+1 0 - - - - - - 29 12
2016-2017 Bandiera della Germania Borussia Dortmund BL 32 6 CG 6 2 UCL 10 2 SG 1 0 49 10
ago. 2017 BL 0 0 CG 0 0 UCL 0 0 SG 1 0 1 0
Totale Borussia Dortmund 32 6 6 2 10 2 2 0 50 10
set. 2017-2018 Bandiera della Spagna Barcellona PD 17 3 CR 3 0 UCL 3 1 - - - 23 4
2018-2019 PD 29 8 CR 4 2 UCL 8 3 SS 1 1 42 14
2019-2020 PD 5 1 CR 0 0 UCL 4 0 SS - - 9 1
2020-2021 PD 30 6 CR 6 2 UCL 6 3 SS 2 0 44 11
2021-2022 PD 21 1 CR 1 1 UCL+UEL 3+3 0+0 SS 1 0 29 2
2022-2023 PD 25 5 CR 2 2 UCL 6 1 SS 2 0 35 8
Totale Barcellona 127 24 16 7 33 8 6 1 182 40
2023-2024 Bandiera della Francia Paris Saint-Germain L1 26 3 CF 4 1 UCL 11 2 SF 1 0 42 6
Totale carriera 233 58 29 10 54 12 9 1 325 81

Cronologia presenze e reti in nazionale

[modifica | modifica wikitesto]
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-9-2016 Bari Italia Bandiera dell'Italia 1 – 3 Bandiera della Francia Francia Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
6-9-2016 Barysaŭ Bielorussia Bandiera della Bielorussia 0 – 0 Bandiera della Francia Francia Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 70’ 70’
15-11-2016 Lens Francia Bandiera della Francia 0 – 0 Bandiera della Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole - Uscita al 78’ 78’
25-3-2017 Lussemburgo Lussemburgo Bandiera del Lussemburgo 1 – 3 Bandiera della Francia Francia Qual. Mondiali 2018 -
28-3-2017 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 0 – 2 Bandiera della Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 80’ 80’
2-6-2017 Rennes Francia Bandiera della Francia 5 – 0 Bandiera del Paraguay Paraguay Amichevole - Uscita al 67’ 67’
13-6-2017 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 3 – 2 Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra Amichevole 1
23-3-2018 Saint Denis Francia Bandiera della Francia 2 – 3 Bandiera della Colombia Colombia Amichevole -
27-3-2018 San Pietroburgo Russia Bandiera della Russia 1 – 3 Bandiera della Francia Francia Amichevole - Uscita al 73’ 73’
28-5-2018 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 2 – 0 Bandiera dell'Irlanda Irlanda Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
1-6-2018 Nizza Francia Bandiera della Francia 3 – 1 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole 1 Uscita al 70’ 70’
9-6-2018 Décines-Charpieu Francia Bandiera della Francia 1 – 1 Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
16-6-2018 Kazan' Francia Bandiera della Francia 2 – 1 Bandiera dell'Australia Australia Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 70’ 70’
21-6-2018 Ekaterinburg Francia Bandiera della Francia 1 – 0 Bandiera del Perù Perù Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 75’ 75’
26-6-2018 Mosca Danimarca Bandiera della Danimarca 0 – 0 Bandiera della Francia Francia Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 78’ 78’
6-7-2018 Nižnij Novgorod Uruguay Bandiera dell'Uruguay 0 – 2 Bandiera della Francia Francia Mondiali 2018 - Quarti di finale - Ingresso al 60’ 60’
6-9-2018 Monaco di Baviera Germania Bandiera della Germania 0 – 0 Bandiera della Francia Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 66’ 66’
9-9-2018 Parigi Francia Bandiera della Francia 2 – 1 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
11-10-2018 Guingamp Francia Bandiera della Francia 2 – 2 Bandiera dell'Islanda Islanda Amichevole - Uscita al 67’ 67’
16-10-2018 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 2 – 1 Bandiera della Germania Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 86’ 86’
16-11-2018 Rotterdam Paesi Bassi Bandiera dei Paesi Bassi 2 – 0 Bandiera della Francia Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 70’ 70’ Ammonizione al 89’ 89’
24-3-2021 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 1 – 1 Bandiera dell'Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2022 1 Ingresso al 63’ 63’
28-3-2021 Astana Kazakistan Bandiera del Kazakistan 0 – 2 Bandiera della Francia Francia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 88’ 88’ Uscita al 90’ 90’
2-6-2021 Nizza Francia Bandiera della Francia 3 – 0 Bandiera del Galles Galles Amichevole 1 Ingresso al 73’ 73’
8-6-2021 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 3 – 0 Bandiera della Bulgaria Bulgaria Amichevole - Ingresso al 65’ 65’
15-6-2021 Monaco di Baviera Francia Bandiera della Francia 1 – 0 Bandiera della Germania Germania Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 60’ 60’
19-6-2021 Budapest Ungheria Bandiera dell'Ungheria 1 – 1 Bandiera della Francia Francia Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 57’ 57’ Uscita al 87’ 87’
22-9-2022 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 2 – 0 Bandiera dell'Austria Austria UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 79’ 79’
22-11-2022 Al Wakrah Francia Bandiera della Francia 4 – 1 Bandiera dell'Australia Australia Mondiali 2022 - 1º turno - Uscita al 77’ 77’
26-11-2022 Doha Francia Bandiera della Francia 2 – 1 Bandiera della Danimarca Danimarca Mondiali 2022 - 1º turno - Uscita al 75’ 75’
30-11-2022 Al Rayyan Tunisia Bandiera della Tunisia 1 – 0 Bandiera della Francia Francia Mondiali 2022 - 1º turno - Ingresso al 79’ 79’
4-12-2022 Doha Francia Bandiera della Francia 3 – 1 Bandiera della Polonia Polonia Mondiali 2022 - Ottavi di finale - Uscita al 76’ 76’
10-12-2022 Al Khor Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 1 – 2 Bandiera della Francia Francia Mondiali 2022 - Quarti di finale - Ammonizione al 46’ 46’Uscita al 79’ 79’
14-12-2022 Al Khor Francia Bandiera della Francia 2 – 0 Bandiera del Marocco Marocco Mondiali 2022 - Semifinale - Uscita al 79’ 79’
18-12-2022 Lusail Argentina Bandiera dell'Argentina 3 – 3 dts
(4 – 2 dtr)
Bandiera della Francia Francia Mondiali 2022 - Finale - Uscita al 41’ 41’
16-6-2023 Faro Gibilterra Bandiera di Gibilterra 0 – 3 Bandiera della Francia Francia Qual. Euro 2024 - Ingresso al 65’ 65’
19-6-2023 Saint-Denis Francia Bandiera della Francia 1 – 0 Bandiera della Grecia Grecia Qual. Euro 2024 - Ingresso al 77’ 77’
7-9-2023 Parigi Francia Bandiera della Francia 2 – 0 Bandiera dell'Irlanda Irlanda Qual. Euro 2024 - Uscita al 73’ 73’
12-9-2023 Dortmund Germania Bandiera della Germania 2 – 1 Bandiera della Francia Francia Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
17-10-2023 Villeneuve-d'Ascq Francia Bandiera della Francia 4 – 1 Bandiera della Scozia Scozia Amichevole - Uscita al 64’ 64’
18-11-2023 Nizza Francia Bandiera della Francia 14 – 0 Bandiera di Gibilterra Gibilterra Qual. Euro 2024 1 Ingresso al 66’ 66’
21-11-2023 Atene Grecia Bandiera della Grecia 2 – 2 Bandiera della Francia Francia Qual. Euro 2024 - Uscita al 65’ 65’
23-3-2024 Lione Francia Bandiera della Francia 0 – 2 Bandiera della Germania Germania Amichevole - Uscita al 83’ 83’
9-6-2024 Bordeaux Francia Bandiera della Francia 0 – 0 Bandiera del Canada Canada Amichevole - Uscita al 74’ 74’
17-6-2024 Düsseldorf Austria Bandiera dell'Austria 0 – 1 Bandiera della Francia Francia Euro 2024 - 1º turno - Ammonizione al 56’ 56’ Uscita al 71’ 71’
21-6-2024 Lipsia Paesi Bassi Bandiera dei Paesi Bassi 0 – 0 Bandiera della Francia Francia Euro 2024 - 1º turno - Uscita al 75’ 75’
25-6-2024 Dortmund Francia Bandiera della Francia 1 – 1 Bandiera della Polonia Polonia Euro 2024 - 1º turno - Uscita al 86’ 86’
5-7-2024 Amburgo Portogallo Bandiera del Portogallo 0 – 0 dts
(3 – 5 dtr)
Bandiera della Francia Francia Euro 2024 - Quarti di finale - Ingresso al 67’ 67’
9-7-2024 Monaco di Baviera Spagna Bandiera della Spagna 2 – 1 Bandiera della Francia Francia Euro 2024 - Semifinale - Uscita al 79’ 79’
Totale Presenze 49 Reti 5
Dembélé festeggia col Trofeo Coppa del Mondo FIFA vinto nel 2018
Borussia Dortmund: 2016-2017
Barcellona: 2017-2018, 2020-2021
Barcellona: 2017-2018, 2018-2019, 2022-2023
Barcellona: 2018, 2023
Paris Saint-Germain: 2023
Paris Saint-Germain: 2023-2024
Paris Saint-Germain: 2023-2024
Russia 2018
Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria
  1. ^ a b (EN) Borussia Dortmund confirm Barcelona close to Ousmane Dembele deal, su espnfc.com.au, 25 agosto 2017. URL consultato il 25 agosto 2017.
  2. ^ a b (EN) Ousmane Dembele: Barcelona close to signing Borussia Dortmund forward, su bbc.com, 25 agosto 2017. URL consultato il 25 agosto 2017.
  3. ^ a b (EN) Ousmane Dembélé, FC Barcelona's new signing, su fcbarcelona.com, 25 agosto 2017. URL consultato il 25 agosto 2017.
  4. ^ (FR) Qui est Ousmane Dembélé, la nouvelle étoile d’origine africaine du football français ? - Jeune Afrique.com, su JeuneAfrique.com. URL consultato l'8 luglio 2024.
  5. ^ (FR) Les Andelys [Portrait] Ousmane Dembélé, la nouvelle pépite du football français a vécu au Levant, su actu.fr, 5 aprile 2016. URL consultato l'8 luglio 2024.
  6. ^ a b c Apratim Banerjee, Who is Rima Edbouche? Meet France attacker Ousmane Dembele's wife who is a Moroccan TikToker with thousands of followers, su sportskeeda.com, 16 dicembre 2022.
  7. ^ (FR) « Ça m’inquiète »… Le puissant réquisitoire de Konaté contre le RN, su www.20minutes.fr, 29 giugno 2024. URL consultato l'8 luglio 2024.
  8. ^ Konaté e le elezioni francesi: "Non possiamo permettere che accadano certe cose...", su La Gazzetta dello Sport. URL consultato l'8 luglio 2024.
  9. ^ Mbappé, appello per il voto contro Le Pen in Francia: "Risultati del primo turno catastrofici, fate la scelta giusta", su Il Fatto Quotidiano, 5 luglio 2024. URL consultato l'8 luglio 2024.
  10. ^ (FR) Kylian Mbappé appelle à voter « contre les extrêmes » aux législatives, su www.20minutes.fr, 16 giugno 2024. URL consultato l'8 luglio 2024.
  11. ^ Anche Mbappé contro Le Pen, fermiamo estremisti alle porte, su corrieredellosport.it, 16 giugno 2024. URL consultato l'8 luglio 2024.
  12. ^ Euro 2024 e le elezioni, il caos in Francia irrompe sulla Nazionale. Dembelè: "Estrema destra? Dobbiamo tutti andare a votare", su Il Fatto Quotidiano, 14 giugno 2024. URL consultato l'8 luglio 2024.
  13. ^ Mbappé e gli altri. L’eterna partita fra i Bleus e i Le Pen (di F. Crippa), su HuffPost Italia, 17 giugno 2024. URL consultato l'8 luglio 2024.
  14. ^ Marco Trombetta, Profilo - Ousmane Dembelé, le mani del Borussia Dortmund sul miglior U20 d'Europa, su goal.com, 12 maggio 2016.
  15. ^ I migliori talenti del calcio mondiale: Ousmane Dembélé, su spaziocalcio.it, 8 aprile 2016.
  16. ^ (EN) D. Crossan, Carrasso saves point for Bordeaux, su ligue1.com, 22 novembre 2015.
  17. ^ (EN) Dembélé bags hat-trick as Rennes win derby, su ligue1.com, 6 marzo 2016.
  18. ^ (EN) Borussia Dortmund signs top talent Ousmane Dembélé bvb.de
  19. ^ Rennes, il presidente rivela le cifre della cessione di Dembele tuttomercatoweb.com
  20. ^ Bomba di Dembélé e il Barcellona batte 2-1 il Siviglia: riguarda la sua prodezza, su video-it.eurosport.com. URL consultato il 13 agosto 2018.
  21. ^ Ho speso tutto in videogiochi e junk food, il resto l'ho sperperato, su esquire.com, 23 novembre 2018. URL consultato il 24 novembre 2018.
  22. ^ Fast food, vita irregolare e notti insonni: Dembélé è il 'Bender umano', su calciomercato.com. URL consultato il 24 novembre 2018.
  23. ^ (EN) ‘Gaming addictions’, late for training – troublemaker Dembele self-destructing at Barcelona, su goal.com. URL consultato il 24 novembre 2018.
  24. ^ Barcellona, Dembele si è operato dopo l'infortunio: out 6 mesi, salta Napoli ed Europeo, su sport.sky.it, 11 febbraio 2020.
  25. ^ a b (EN) Soham Mukherjee, Dembele re-signs for Barcelona on two-year deal as winger accepts pay cut to remain at Camp Nou, su goal.com, 14 luglio 2022.
  26. ^ (EN) Ousmane Dembélé:FC Barcelona was always my fist choice' [collegamento interrotto], su fcbarcelona.com, 14 luglio 2022.
  27. ^ Festa Barça: schianta l'Espanyol e conquista la Liga numero 27, su La Gazzetta dello Sport, 14 maggio 2023. URL consultato il 14 maggio 2023.
  28. ^ (EN) Agreement on transfer of Ousmane Dembélé to Paris St Germain, su fcbarcelona.com, 12 agosto 2023. URL consultato il 12 agosto 2023.
  29. ^ (FR) Ousmane Dembélé, une étoile de plus à Paris, su psg.fr, 12 agosto 2023. URL consultato il 12 agosto 2023.
  30. ^ (EN) OUSMANE DEMBÉLÉ REACTS TO SCORING HIS FIRST PSG GOAL IN THE WIN OVER MONACO, su onefootball.com, 24 novembre 2023. URL consultato il 13 aprile 2024.
  31. ^ Italia-Francia 1-3, il tabellino, su gazzetta.it, 1º settembre 2016.
  32. ^ (FR) Les Bleus dans les cieux, su fff.fr. URL consultato il 15 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2019).
  33. ^ (FR) Emmanuel Macron, Décret du 31 décembre 2018 portant promotion et nomination, su LégiFrance.Gouv.fr, 31 dicembre 2018. URL consultato il 19 giugno 2019.

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni

[modifica | modifica wikitesto]
Controllo di autoritàVIAF (EN302164120333310470008 · GND (DE127464061X