Lucas Hernández

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lucas Hernandez
Lucas Hernández.jpg
Lucas Hernandez con la nazionale francese nel 2018
Nazionalità Francia Francia
Altezza 182[1] cm
Peso 76[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Bayern Monaco
Carriera
Giovanili
2007-2014 Atlético Madrid
Squadre di club1
2014-2015Atlético Madrid B21 (1)
2014-2019Atlético Madrid67 (1)
2019- Bayern Monaco3 (0)
Nazionale
2012Francia Francia U-161 (0)
2014Francia Francia U-182 (0)
2014-2015Francia Francia U-1913 (0)
2015Francia Francia U-203 (0)
2016-2018Francia Francia U-219 (0)
2018-Francia Francia16 (0)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Russia 2018
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 settembre 2019

Lucas François Bernard Hernandez Pi, meglio noto come Lucas Hernandez (Marsiglia, 14 febbraio 1996), è un calciatore francese difensore del Bayern Monaco e della nazionale francese, con cui si è laureato campione del mondo nel 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lucas Hernandez, di lontane origini spagnole (il bisnonno era originario di Girona), è figlio di Jean-François Hernandez, ex difensore centrale e giocatore dell'Atlético Madrid nella stagione 2000-2001,[2] nonché fratello maggiore di Theo Hernández, anch'egli calciatore. Sua madre, Laurence Pi, è originaria di Marsiglia.

Il 3 febbraio 2017, accusato di violenza domestica, viene arrestato dalla polizia spagnola nella sua abitazione di Las Rozas in seguito alla denuncia della compagna Amelia Ossa Llorente.[3] In seguito al processo è stato condannato a 31 giorni di lavori socialmente utili e gli viene comminato un ordine di allontanamento di sei mesi a 500 m.[4]

Nel giugno del 2017 sposa Amelia Ossa Llorente a Las Vegas[5] e di ritorno dal viaggio di nozze viene arrestato per la violazione dell'ordinanza restrittiva.[6][7] La coppia ha un figlio, Martín, nato il 1º agosto 2018.[8]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei terzini migliori in circolazione,[9][10] Lucas Hernández è mancino, ma usa in modo corretto ed efficace entrambi i piedi. Abile nel gioco aereo sia difensivo che offensivo, gioca prevalentemente come terzino sinistro in una difesa a quattro,[10][11] ma all'occorrenza può essere impiegato nel ruolo di difensore centrale.[10][11]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver mosso i primi passi nel Rayo Majadahonda, a 11 anni entra nel settore giovanile dell'Atlético Madrid.[12] Nel novembre 2013 è stato convocato in prima squadra per la prima volta in occasione del match di campionato contro il Villarreal, pur senza scendere in campo.[13] Fa invece il suo debutto da professionista con l'Atlético Madrid B il 26 aprile 2014, nella gara persa per 1-0 contro la Real Sociedad B.

Il 3 dicembre 2014 gioca la sua prima partita in Coppa del Re con l'Atlético Madrid contro L'Hospitalet, restando in campo per tutti i 90 minuti.[14] L'esordio in campionato con la prima squadra avviene invece durante la vittoriosa trasferta con l'Athletic Club, finita 4-1, sostituendo Guilherme Siqueira.[15] Il 6 novembre 2018, in occasione della vittoria per 2-0 contro il Borussia Dortmund in Champions League, gioca la sua 100ª partita ufficiale con l'Atlético Madrid.[16] Il 19 gennaio 2019 segna il suo primo gol ufficiale con la maglia dell'Atlético, aprendo le marcature nel 3-0 finale inflitto all'Huesca.[17]

Il 27 marzo 2019 passa ufficialmente al Bayern Monaco per 80 milioni di euro, diventando l'acquisto più costoso nella storia del club tedesco; il trasferimento diviene effettivo dal 1º luglio dello stesso anno.[18]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Lucas Hernández ha fatto l'esordio con i Bleus il 6 marzo 2012, giocando l'intero match dell'amichevole Under-16 Francia-Italia giocata a Coverciano.[19] Nel 2014 veste le maglie della Francia Under-18 e Under-19, mentre nel 2015 esordisce con la Under-20 e nel 2016 con la Under-21.

Dopo essere stato monitorato dalla Spagna per una convocazione,[20][21] nel marzo 2018 viene convocato dalla nazionale maggiore francese.[20][21] Il 23 marzo 2018 fa il suo esordio con la selezione transalpina in occasione della sconfitta per 3-2 contro la Colombia.[22] Il suo esordio è stato agevolato anche dalle precarie condizioni fisiche di Benjamin Mendy.[21] Viene convocato per i mondiali 2018 in Russia,[23] dove esordisce nella vittoria iniziale ottenuta contro l'Australia.[24] Il 15 luglio 2018, al termine di una competizione in cui ha giocato da titolare ogni partita della squadra transalpina, si è laureato campione del mondo.[25]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 settembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Spagna Atlético Madrid B SB 4 0 - - - - - - - - - 4 0
2014-2015 SB 17 1 - - - - - - - - - 17 1
Totale Atlético Madrid B 21 1 - - - - - - 21 1
2014-2015 Spagna Atlético Madrid PD 1 0 CR 3 0 UCL 0 0 SS 0 0 4 0
2015-2016 PD 10 0 CR 2 0 UCL 4 0 - - - 16 0
2016-2017 PD 15 0 CR 5 0 UCL 4 0 - - - 24 0
2017-2018 PD 27 0 CR 6 0 UCL + UEL 3+8 0+0 - - - 44 0
2018-2019 PD 14 1 CR 2 0 UCL 5 0 SU 1 0 22 1
Totale Atlético Madrid 67 1 18 0 24 0 1 0 110 1
2019-2020 Germania Bayern Monaco BL 3 0 CG 1 0 UCL 1 0 SG 0 0 5 0
Totale carriera 91 2 19 0 25 0 1 0 136 2

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
23-3-2018 Saint-Denis Francia Francia 2 – 3 Colombia Colombia Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
27-3-2018 San Pietroburgo Russia Russia 1 – 3 Francia Francia Amichevole -
28-5-2018 Saint-Denis Francia Francia 2 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
1-6-2018 Nizza Francia Francia 3 – 1 Italia Italia Amichevole - Uscita al 62’ 62’
9-6-2018 Décines-Charpieu Francia Francia 1 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
16-6-2018 Kazan' Francia Francia 2 – 1 Australia Australia Mondiali 2018 - 1º turno -
21-6-2018 Ekaterinburg Francia Francia 1 – 0 Perù Perù Mondiali 2018 - 1º turno -
26-6-2018 Mosca Danimarca Danimarca 0 – 0 Francia Francia Mondiali 2018 - 1º turno - Uscita al 50’ 50’
30-6-2018 Kazan' Francia Francia 4 – 3 Argentina Argentina Mondiali 2018 - Ottavi di finale -
6-7-2018 Nižnij Novgorod Uruguay Uruguay 0 – 2 Francia Francia Mondiali 2018 - Quarti di finale - Ammonizione al 33’ 33’
10-7-2018 San Pietroburgo Francia Francia 1 – 0 Belgio Belgio Mondiali 2018 - Semifinale -
15-7-2018 Mosca Francia Francia 4 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2018 - Finale - Ammonizione al 41’ 41’
6-9-2018 Monaco di Baviera Germania Germania 0 – 0 Francia Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
9-9-2018 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 62’ 62’
16-10-2018 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Germania Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
7-9-2019 Saint-Denis Francia Francia 4 – 1 Albania Albania Qual. Euro 2020 - Uscita al 80’ 80’
Totale Presenze 16 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Madrid: 2017-2018
Atlético Madrid: 2018

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Russia 2018

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore
— Parigi, 31 dicembre 2018. Di iniziativa del Presidente della Repubblica francese.[26]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (DE) Lucas Hernández, fcbayern.com. URL consultato l'8 luglio 2019.
  2. ^ (ES) Lucas, el futuro jefe de la defensa, abc.es, 5 dicembre 2014.
  3. ^ Atletico Madrid, Lucas Hernandez arrestato: ubriaco picchia la fidanzata, gazzetta.it, 3 febbraio 2017.
  4. ^ (FR) Un international Espoirs français condamné pour «violences domestiques», lefigaro.fr, 27 febbraio 2017.
  5. ^ (EN) Lucas Hernández’s Wife Amelia Ossa Llorente, su fabwags.com, 10 luglio 2018.
  6. ^ Massimiliano Rincione, Atletico Madrid, arresto-beffa per Hernandez: fermato in aeroporto, foxsports.it, 14 giugno 2017.
  7. ^ (FR) Lucas Hernandez en garde à vue après des vacances avec sa compagne, su rmcsport.bfmtv.com, 14 giugno 2017.
  8. ^ (FR) PHOTO Lucas Hernandez papa pour la première fois : son fils Martin est né !, su voici.fr, 1º agosto 2018.
  9. ^ (EN) FIFA.com, Welcome to FIFA.com News - World Cup winner Lucas Hernandez completes Bayern deal - FIFA.com, su www.fifa.com. URL consultato il 16 settembre 2019.
  10. ^ a b c Calciomercato, Pavard chiama Lucas Hernandez al Bayern Monaco, su Fox Sports, 3 marzo 2019. URL consultato il 16 settembre 2019.
  11. ^ a b Perché il Bayern ha speso 80 milioni per Hernandez? L'opinione di Eurosport Germania, su Eurosport, 28 marzo 2019. URL consultato il 16 settembre 2019.
  12. ^ (ES) Lucas Hernández: el 'jefazo' de la cantera, mundodeportivo.com, 14 giugno 2013.
  13. ^ (ES) Lucas Hernández: "Es un sueño poder estar en la convocatoria del primer equipo", Vavel.com, 9 novembre 2013.
  14. ^ (EN) L'Hospitalet 0-3 Atletico Madrid: Griezmann and Gabi grind out the win, Goal.com, 3 dicembre 2014.
  15. ^ (ES) Griezmann fue Diego Costa, marca.com, 21 dicembre 2014.
  16. ^ (ES) Lucas Hernandez llega a los 100 partidos con la rojiblanca, atleticodemadrid.com, 6 novembre 2018.
  17. ^ (ES) Lucas: “Estoy contento por ayudar al equipo con un gol”, atleticodemadrid.com, 19 gennaio 2019.
  18. ^ (EN) FC Bayern sign Lucas Hernandez, su fcbayern.com, 27 marzo 2019. URL consultato il 27 marzo 2019.
  19. ^ (FR) Italy 1-1 France, fff.fr. URL consultato il 6 dicembre 2014.
  20. ^ a b Lucas Hernandez convocato dalla Francia, ma la Spagna..., su ITA Sport Press, 16 marzo 2018. URL consultato il 14 marzo 2019.
  21. ^ a b c (EN) 5 things on Bayern Munich's Lucas Hernandez, su bundesliga.com - the official Bundesliga website. URL consultato il 16 settembre 2019.
  22. ^ (ES) Compromisos internacionales de nuestros jugadores, atleticodemadrid.com, 26 marzo 2018.
  23. ^ Francia, Deschamps e i convocati per i Mondiali in Russia: assente Payet, sport.sky.it, 17 maggio 2018.
  24. ^ Mondiali, Francia-Australia 2-1: Griezmann-Pogba, la tecnologia aiuta Deschamps, gazzetta.it, 16 giugno 2018.
  25. ^ (FR) Les Bleus dans les cieux, in Fédération Française de Football. URL consultato il 15 luglio 2018.
  26. ^ (FR) Emmanuel Macron, Décret du 31 décembre 2018 portant promotion et nomination, su LégiFrance.Gouv.fr, 31 dicembre 2018. URL consultato il 19 giugno 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]