Milan Škriniar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Milan Škriniar
Zen-Int (1).jpg
Škriniar con la maglia dell'Inter nel 2018
Nazionalità Slovacchia Slovacchia
Altezza 188 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Inter
Carriera
Giovanili
2007-2012Žilina
Squadre di club1
2012-2013Žilina12 (1)
2013ViOn Z.M.7 (0)
2013-2016Žilina65 (11)
2016-2017Sampdoria38 (0)
2017-Inter180 (10)
Nazionale
2011Slovacchia Slovacchia U-1710 (2)
2012-2013Slovacchia Slovacchia U-185 (0)
2012-2014Slovacchia Slovacchia U-195 (1)
2012-2017Slovacchia Slovacchia U-2121 (3)
2016-Slovacchia Slovacchia56 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º ottobre 2022

Milan Škriniar (Žiar nad Hronom, 11 febbraio 1995) è un calciatore slovacco, difensore dell'Inter e della nazionale slovacca, della quale è capitano.

Considerato uno dei migliori difensori centrali della sua generazione,[1] ha esordito nel calcio professionistico con lo Žilina, con cui ha vinto un campionato slovacco (2011-12), una Coppa di Slovacchia (2011-12) e una Supercoppa slovacca (2012). Nel 2016 si è trasferito alla Sampdoria, per poi essere acquistato la stagione successiva dall'Inter, con cui ha raggiunto una finale di UEFA Europa League (2019-20) e ha vinto un campionato italiano (2020-21), una Coppa Italia (2021-2022) e una Supercoppa italiana (2021).

Convocato nella nazionale slovacca dal 2016, ha partecipato a due edizioni del campionato europeo (2016 e 2020).

A livello individuale si è aggiudicato per tre volte il premio di calciatore slovacco dell'anno (2019, 2020 e 2021).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È legato sentimentalmente a Barbora, dalla quale ha avuto una figlia, Charlotte, il 18 ottobre 2020.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore centrale[3] (anche se nasce come fluidificante destro), ha iniziato la propria carriera in attacco per poi venire arretrato prima in mediana e poi in difesa.[4] Impiegato anche come terzino o come mediano,[3] è abile sia nella marcatura degli avversari che nella fase di impostazione della manovra;[5] la sua altezza lo rende inoltre efficace nel gioco aereo.[6] Dotato di buona tecnica di base,[4] si distingue anche per la concentrazione e la sicurezza con cui scende in campo.[4] È abile anche nelle situazioni di uno contro uno, nonostante quest'ultima sia generalmente una prerogativa di difensori più bassi e veloci.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Žilina e prestito al ViOn Z.M.[modifica | modifica wikitesto]

Škriniar in azione allo Žilina nel 2015

Cresciuto nelle giovanili dello Žiar nad Hronom, nel 2007 passa nelle giovanili dello Žilina. Il 27 marzo 2012, a soli diciassette anni, esordisce in prima squadra nella partita di Superliga pareggiata 1-1 contro lo ViOn Z.M., giocando 90 minuti.[8] Il 23 novembre successivo segna il suo primo gol da professionista.[9] Dopo un prestito semestrale allo stesso ViOn, ritorna alla base e il 1º agosto 2013 esordisce in Europa League a Fiume contro i padroni di casa del Rijeka.[10]

Nella stagione 2014-2015 mette a segno 6 reti (3 su rigore) in 32 gare di campionato. Il 22 ottobre 2014 realizza invece la sua prima doppietta in carriera nella gara di Slovenský Pohár vinta per 6-0 contro il Rača.

Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 gennaio 2016 viene acquistato a titolo definitivo dal club italiano della Sampdoria[11] per 1 milione di euro,[3] e sceglie come numero di maglia il 37. Debutta il 24 aprile 2016 nella partita casalinga vinta contro la Lazio per 2-1 subentrando nei minuti di recupero al posto di Dodó. Dopo una prima stagione con sole 3 presenze all'attivo (di cui 2 da titolare),[3] nella seconda diventa titolare della difesa doriana,[3] in cui disputa 35 partite.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi (2017-2019)[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 luglio 2017 viene annunciato il suo passaggio all'Inter per una cifra vicina ai 30 milioni di euro,[12] la quale lo rende il calciatore slovacco più costoso di sempre;[13] nell'ambito della medesima operazione, Caprari si trasferisce in blucerchiato.[14] Dopo aver firmato un contratto di validità quadriennale, l'11 luglio seguente viene ufficialmente presentato alla stampa tramite una conferenza, nella quale palesa il suo numero di maglia:[15] il 37, derivante dalla combinazione tra il 3, con cui iniziò la sua carreria in Slovacchia, e il 17, il suo numero preferito.[16]

Il 20 agosto successivo, in occasione della gara casalinga contro la Fiorentina, valida per il primo turno di campionato, fa il suo esordio con i colori nerazzurri.[17] Confermatosi titolare, nei match successivi riesce ad incrementare il proprio rendimento,[18][19] tanto che, il 16 settembre, segna il primo gol contestualmente in Serie A e con i meneghini, sbloccando le marcature nell'insidiosa trasferta contro il Crotone,[20] ripetendosi poco più di un mese dopo, nel successo interno ai danni della Sampdoria, sua ex squadra.[21] Il 12 dicembre 2017 debutta in Coppa Italia, in occasione degli ottavi di finale contro il meno quotato Pordenone, allora militante in Serie C, il quale riesce tuttavia a trascinare la gara ai tiri di rigore:[22] qui viene battuto per 5-4,[23] malgrado lo stesso Škriniar avesse fallito il suo tentativo dal dischetto.[24] Il 24 febbraio apre le marcature nella vittoria contro il Benevento allo stadio Giuseppe Meazza.[25]

Il difensore è protagonista un'ottima annata,[26] segnalandosi per la sua corretteza – solo tre cartellini gialli in 40 partite –[27] e per aver dispuatato tutte le 38 gare di campionato, traguardo fino ad allora mai raggiunto da alcun giocatore di movimento nella storia dell'Inter.[28] A fine stagione, le sue prestazioni si rivelano decisive per il raggiungimento del quarto posto, ultima posizione disponibile per l'accesso diretto alla successiva edizione della Champions League.[29] Nella stagione seguente si conferma un titolare imprescindibile dell'undici del tecnico Luciano Spalletti ed il 18 settembre fa il debutto in Champions, in occasione del successo in rimonta sul Tottenham.[30] A fine stagione i meneghini si guadagnano nuovamente la qualificazione in Champions, in virtù del successo all'ultima giornata contro l'Empoli.[31]

La finale europea e i successi (2019-2022)[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 novembre 2019, scendendo in campo nella vittoriosa trasferta contro il Bologna, raggiunge le cento presenze con la maglia dell'Inter,[32] mentre il 2 febbraio seguente, vista l'assenza di Samir Handanovič nel successo per 2-0 inflitto all'Udinese, indossa per la prima volta la fascia di capitano del club.[33][34] Al contrario delle due stagioni precedenti il suo rendimento è sottotono – tanto da venir inserito nella lista dei cedibili – ,[35][36] anche a causa di un mancato feeling con la difesa a tre del neo tecnico Antonio Conte,[37] rendendosi anche protagonista in negativo in sfide decisive, tra le quali figurano quelle contro Lazio[38] e Juventus.[39] Nel finale stagione, allorché la squadra raggunge la finale di Europa League, venendo sconfitta dal Siviglia,[40] viene relegato in panchina a favore di D'Ambrosio.

Dall'inizio dell'annata successiva, stante la partenza di Diego Godín,[41] riconquista il posto da titolare, fornendo prestazioni di rilievo impreziosite da tre reti,[42] realizzate nel successo contro il Verona[43] e negli scontri di cartello contro le rivali Roma[44] e Atalanta;[45] quest'ultima gara, vinta di misura, consente ai meneghini di appaiarsi a sei distanze dal Milan secondo e di dare il via alla rincorsa per il tricolore, il quale si concretizza il 2 maggio 2021, grazie alla vittoria contro il Crotone e il contestuale pareggio dell'Atalanta contro il Sassuolo;[46] per Škriniar si tratta del primo trofeo in maglia interista. Inoltre, l'apporto fornito dal trio difensivo, composto anche dai colleghi De Vrij e Bastoni – noto come SDB –,[47] oltre a dimostrarsi determinante ai fini della conquista dello Scudetto, permette alla squadra nerazzurra di concludere il torneo con il minor numero di reti incassate (35).[48]

La stagione seguente, contrassegnata dall'avvicendamento in panchina tra il tecnico leccese ed Inzaghi, vede i meneghini abdicare quali campioni d'Italia dopo un solo anno;[49] tuttavia il centrale slovacco ha comunque modo di rimpinguare il proprio palmarès in virtù dei trionfi in Supercoppa italiana[50] e in Coppa Italia[51] – entrambi maturati contro la Juventus ai tempi supplementari – e di stabilire primati significativi: il 3 novembre, in occasione della vittoriosa trasferta di Champions League contro i moldavi dello Sheriff Tiraspol, realizza la prima rete in carriera nelle coppe europee,[52] mentre il 9 gennaio, andando a segno nel successo interno contro la Lazio, eguaglia il suo primato di reti stagionali con l'Inter, 4, le medesime della stagione 2017-2018.[53] Il 1º marzo seguente, nel match d'andata della semifinale di Coppa Italia contro il Milan, tocca quota 200 presenze complessive con i nerazzurri,[54] posizionandosi al 57º posto nella classifica all time.[55]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver collezionato 18 presenze e 2 gol nelle nazionali Under-17, Under-18 e Under-19 della Slovacchia, il 14 novembre 2012 esordisce in Under-21 nella gara amichevole giocata a Marbella e persa per 2-1 contro i pari età della Russia.[56] Il 26 marzo 2015 realizza una doppietta nella semifinale del Challenge Trophy, sfida vinta per 4-1 contro la Norvegia Under-23.[57] L'11 ottobre 2015, nella partita valida per le qualificazioni al campionato europeo Under-21 2017, realizza al 64' il gol del provvisorio 2-1 nella gara vinta 3-1 contro i Paesi Bassi.[58]

Škriniar (il terzo a sinistra dopo il numero 11) esultante dopo la vittoria nella gara di EURO 2016 contro la Russia

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce nella nazionale slovacca il 27 maggio 2016, giocando tutti i 90 minuti della partita amichevole vinta 3-1 contro la Georgia.[59] Viene quindi inserito dal commissario tecnico Ján Kozák nella lista dei 23 giocatori che prenderanno parte al campionato europeo 2016 in Francia. Il 20 giugno seguente a Saint-Étienne debutta nella manifestazione europea subentrando al 78' minuto a Vladimir Weiss nella gara pareggiata 0-0 contro l'Inghilterra.[60] Gioca titolare 6 giorni dopo l'ottavo di finale perso 3-0 contro la Germania.[61]

Dopo l'Europeo, diviene titolare della selezione slovacca. Il 27 marzo 2021 segna il suo primo gol in nazionale in occasione della partita pareggiata per 2-2 contro Malta valevole per le qualificazioni al campionato mondiale 2022.[62]

Convocato per il campionato europeo 2020,[63] il 14 giugno 2021 segna contro la Polonia il gol che fissa il punteggio sul definitivo 2-1, non riuscendo tuttavia ad evitare la precoce eliminazione della Slovacchia, che si classifica come una delle peggiori terze.[64][65] Nel giugno 2022, in seguito al ritiro dalla nazionale di Marek Hamšík, il CT Štefan Tarkovič nomina Škriniar nuovo capitano, evidenziandone le qualità di leadership.[66]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 4 ottobre 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totali
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Slovacchia Žilina SL 2 0 CS 1 0 UEL 0 0 - - - 3 0
2012-gen. 2013 SL 10 1 CS 4 0 UCL 0 0 - - - 14 1
gen.-giu. 2013 Slovacchia ViOn Z.M. SL 7 0 CS - - - - - - - - 7 0
2013-2014 Slovacchia Žilina SL 15 1 CS 1 0 UEL 1[67] 0 - - - 17 1
2014-2015 SL 32 6 CS 3 2 - - - - - - 35 8
2015-gen. 2016 SL 18 4 CS 1 1 UEL 8[67] 0 - - - 27 5
Totale Žilina 77 12 10 3 9 0 - - 96 15
gen.-giu. 2016 Italia Sampdoria A 3 0 CI - - UEL - - - - - 3 0
2016-2017 A 35 0 CI 0 0 - - - - - - 35 0
Totale Sampdoria 38 0 0 0 - - - - 38 0
2017-2018 Italia Inter A 38 4 CI 2 0 - - - - - - 40 4
2018-2019 A 35 0 CI 2 0 UCL+UEL 6+3 0 - - - 46 0
2019-2020 A 32 0 CI 3 0 UCL+UEL 6+1 0 - - - 42 0
2020-2021 A 32 3 CI 4 0 UCL 3 0 - - - 39 3
2021-2022 A 35 3 CI 4 0 UCL 8 1 SI 1 0 48 4
2022-2023 A 8 0 CI 0 0 UCL 3 0 SI 0 0 11 0
Totale Inter 180 10 15 0 30 1 1 0 226 11
Totale carriera 302 22 25 3 39 1 1 0 367 26

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Slovacchia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27-5-2016 Wels Slovacchia Slovacchia 3 – 1 Georgia Georgia Amichevole -
29-5-2016 Augusta Germania Germania 1 – 3 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Ingresso al 78’ 78’
20-6-2016 Saint-Étienne Slovacchia Slovacchia 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Euro 2016 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
26-6-2016 Lilla Germania Germania 3 – 0 Slovacchia Slovacchia Euro 2016 - Ottavi di finale -
11-10-2016 Trnava Slovacchia Slovacchia 3 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2018 -
11-11-2016 Trnava Slovacchia Slovacchia 4 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2018 -
15-11-2016 Vienna Austria Austria 0 – 0 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
26-3-2017 Ta' Qali Malta Malta 1 – 3 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2018 -
10-6-2017 Vilnius Lituania Lituania 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 42’ 42’
1-9-2017 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Mondiali 2018 -
4-9-2017 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 70’ 70’
8-10-2017 Trnava Slovacchia Slovacchia 3 – 0 Malta Malta Qual. Mondiali 2018 -
10-11-2017 Leopoli Ucraina Ucraina 2 – 1 Slovacchia Slovacchia Amichevole -
14-11-2017 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 0 Norvegia Norvegia Amichevole - Uscita al 64’ 64’
22-3-2018 Bangkok Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Amichevole -
25-3-2018 Bangkok Thailandia Thailandia 2 – 3 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
31-5-2018 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
4-6-2018 Ginevra Slovacchia Slovacchia 1 – 2 Marocco Marocco Amichevole - Ammonizione al 43’ 43’
9-9-2018 Leopoli Ucraina Ucraina 1 – 0 Slovacchia Slovacchia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
13-10-2018 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 83’ 83’
16-10-2018 Solna Svezia Svezia 1 – 1 Slovacchia Slovacchia Amichevole -
16-11-2018 Trnava Slovacchia Slovacchia 4 – 1 Ucraina Ucraina UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
19-11-2018 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 1 – 0 Slovacchia Slovacchia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ammonizione al 69’ 69’
21-3-2019 Trnava Slovacchia Slovacchia 2 – 0 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 90’ 90’
24-3-2019 Cardiff Galles Galles 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2020 -
11-6-2019 Baku Azerbaigian Azerbaigian 1 – 5 Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2020 -
6-9-2019 Bratislava Slovacchia Slovacchia 0 – 4 Croazia Croazia Qual. Euro 2020 -
9-9-2019 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2020 -
10-10-2019 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 1 Galles Galles Qual. Euro 2020 -
16-11-2019 Fiume Croazia Croazia 3 – 1 Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2020 -
19-11-2019 Trnava Slovacchia Slovacchia 2 – 0 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2020 - Ammonizione al 82’ 82’
4-9-2020 Bratislava Slovacchia Slovacchia 1 – 3 Rep. Ceca Rep. Ceca UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
7-9-2020 Netanya Israele Israele 1 – 1 Slovacchia Slovacchia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
12-11-2020 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Qual. Euro 2020 -
15-11-2020 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 0 Scozia Scozia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
18-11-2020 Plzeň Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 0 Slovacchia Slovacchia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
24-3-2021 Nicosia Cipro Cipro 0 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2022 -
27-3-2021 Trnava Slovacchia Slovacchia 2 – 2 Malta Malta Qual. Mondiali 2022 1
30-3-2021 Trnava Slovacchia Slovacchia 2 – 1 Russia Russia Qual. Mondiali 2022 1
6-6-2021 Vienna Austria Austria 0 – 0 Slovacchia Slovacchia Amichevole -
14-6-2021 San Pietroburgo Polonia Polonia 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Euro 2020 - 1º turno 1
18-6-2021 San Pietroburgo Svezia Svezia 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Euro 2020 - 1º turno -
23-6-2021 Siviglia Slovacchia Slovacchia 0 – 5 Spagna Spagna Euro 2020 - 1º turno - Ammonizione al 90+4’ 90+4’
1-9-2021 Lubiana Slovenia Slovenia 1 – 1 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2022 -
4-9-2021 Bratislava Slovacchia Slovacchia 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2022 -
7-9-2021 Bratislava Slovacchia Slovacchia 2 – 0 Cipro Cipro Qual. Mondiali 2022 -
8-10-2021 Kazan' Russia Russia 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2022 -
11-10-2021 Osijek Croazia Croazia 2 – 2 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2022 -
11-11-2021 Trnava Slovacchia Slovacchia 2 – 2 Slovenia Slovenia Qual. Mondiali 2022 -
14-11-2021 Ta' Qali Malta Malta 0 – 6 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2022 - cap.
25-3-2022 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 0 Slovacchia Slovacchia Amichevole - cap. Ammonizione al 87’ 87’
29-3-2022 Murcia Finlandia Finlandia 0 – 2 Slovacchia Slovacchia Amichevole - cap.
3-6-2022 Novi Sad Bielorussia Bielorussia 0 – 1 Slovacchia Slovacchia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - cap.
6-6-2022 Trnava Slovacchia Slovacchia 0 – 1 Kazakistan Kazakistan UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - cap. Uscita al 43’ 43’
22-9-2022 Trnava Slovacchia Slovacchia 1 – 2 Azerbaigian Azerbaigian UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - cap.
25-9-2022 Bačka Topola Slovacchia Slovacchia 1 – 1 Bielorussia Bielorussia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - cap.
Totale Presenze 56 Reti 3
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Slovacchia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14-11-2012 Marbella Russia Under-21 Russia 2 – 1 Slovacchia Slovacchia Under-21 Amichevole - Ingresso al 89’ 89’
15-1-2013 Óbidos Portogallo Under-20 Portogallo 1 – 1 Slovacchia Slovacchia Under-21 Amichevole - Ingresso al 79’ 79’ Ammonizione al 90’ 90’
17-1-2013 Santarém Portogallo Under-20 Portogallo 0 – 0 Slovacchia Slovacchia Under-21 Amichevole - Uscita al 61’ 61’
6-2-2013 Valencia Slovacchia Under-21 Slovacchia 1 – 0 Svizzera Svizzera Under-21 Amichevole - Ingresso al 90’ 90’
9-6-2014 Trelleborg Svezia Under-21 Svezia 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Under-21 Amichevole -
14-10-2014 Reggio Emilia Italia Under-21 Italia 3 – 1 Slovacchia Slovacchia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2015 - Ingresso al 21’ 21’
26-3-2015 Myjava Slovacchia Under-21 Slovacchia 4 – 1 Norvegia Norvegia Under-23 Amichevole 2
30-3-2015 Zlaté Moravce Slovacchia Under-21 Slovacchia 0 – 0 Ucraina Ucraina Under-21 Amichevole - Ammonizione al 65’ 65’
29-4-2015 Senica Slovacchia Under-21 Slovacchia 2 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Under-21 Amichevole -
11-6-2015 Nowy Sącz Polonia Under-20 Polonia 0 – 1 Slovacchia Slovacchia Under-21 Amichevole -
6-9-2015 Sluck Bielorussia Under-21 Bielorussia 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - cap. Ammonizione al 66’ 66’
8-10-2015 Myjava Slovacchia Under-21 Slovacchia 2 – 0 Cipro Cipro Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
11-10-2015 Nimega Paesi Bassi Under-21 Paesi Bassi 1 – 3 Slovacchia Slovacchia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 1
17-11-2015 Myjava Slovacchia Under-21 Slovacchia 4 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
29-3-2016 Myjava Slovacchia Under-21 Slovacchia 5 – 0 Turchia Turchia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ammonizione al 44’ 44’
2-9-2016 Kassel Germania Under-21 Germania 3 – 0 Slovacchia Slovacchia Under-21 Amichevole - Uscita al 46’ 46’
5-9-2016 Larnaca Cipro Under-21 Cipro 0 – 3 Slovacchia Slovacchia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - cap.
7-10-2016 Myjava Slovacchia Under-21 Slovacchia 3 – 1 Bielorussia Bielorussia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - cap.
16-6-2017 Lublino Polonia Under-21 Polonia 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno - Ammonizione al 71’ 71’
19-6-2017 Kielce Slovacchia Under-21 Slovacchia 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -
22-6-2017 Lublino Slovacchia Under-21 Slovacchia 3 – 0 Svezia Svezia Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -
Totale Presenze 21 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Žilina: 2011-2012
Žilina: 2011-2012
Žilina: 2012
Inter: 2020-2021
Inter: 2021
Inter: 2021-2022

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2018

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Polonia 2017
  • Peter Dubovský Award: 1
2016
2019, 2020, 2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I migliori 10 difensori centrali al mondo: la classifica di ESPN, su sport.sky.it, 22 novembre 2019.
  2. ^ Fiocco rosa in casa Skriniar: “Benvenuta, principessa”. Arrivano gli auguri dell’Inter, su fcinter1908.it, 18 ottobre 2020.
  3. ^ a b c d e (EN) Skriniar the elegant heir to Skrtel's throne, su espn.com, 4 settembre 2017. URL consultato il 3 settembre 2019.
  4. ^ a b c Lui, Skrtel e l'Inter: alla scoperta di Skriniar, su sport.sky.it. URL consultato il 5 marzo 2022.
  5. ^ GdS – Bergomi: "Colpito da Skriniar ha grandi qualità, ma deve crescere", su spaziointer.it, 9 agosto 2017.
  6. ^ Emanuele Mongiardo, Chi è davvero Milan Skriniar, su ultimouomo.com, 28 giugno 2017.
  7. ^ Daniele Manusia, Milan Skriniar e l’arte dell’uno contro uno, su ultimouomo.com, 28 dicembre 2018.
  8. ^ ViOn Zlate Moravce-Vrable - MSK Zilina, 27/mar/2012 - Fortuna Liga - Cronaca della partita, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 15 luglio 2022.
  9. ^ MSK Zilina - ViOn Zlate Moravce-Vrable, 23/nov/2012 - Fortuna Liga - Cronaca della partita, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 15 luglio 2022.
  10. ^ HNK Rijeka - MSK Zilina, 01/ago/2013 - Qualificazione Europa League - Cronaca della partita, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 15 luglio 2022.
  11. ^ Il difensore slovacco Skriniar alla Sampdoria a titolo definitivo, su sampdoria.it, 29 gennaio 2016.
  12. ^ Inter, ufficiale, Skriniar in nerazzurro per 5 anni, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 18 marzo 2022.
  13. ^ Skriniar: "Io così caro? Il valore aumenterà ma 5 anni fa non era così" - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 10 maggio 2022.
  14. ^ Alchimie Inter: l'affare Skriniar-Caprari aiuta a rientrare nel FPF | Goal.com, su goal.com. URL consultato il 18 marzo 2022.
  15. ^ La presentazione di Skriniar in diretta su Inter Channel, su Inter Official Site. URL consultato il 10 maggio 2022.
  16. ^ Inter, Skriniar: “In realtà non volevo il 37, il mio numero è un altro. Alla fine ho fatto un mix”, su FC Inter 1908. URL consultato il 10 maggio 2022.
  17. ^ Andrea Sorrentino, La nuova frizzante Inter dello stratega Spalletti il primo esame è superato, in la Repubblica, 21 agosto 2017, p. 36.
  18. ^ Skriniar eleganza, su Rivista Undici, 6 ottobre 2017. URL consultato il 10 maggio 2022.
  19. ^ Skriniar, nessun giovane come lui in Europa: non sarà un nuovo Murillo, su Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato il 10 maggio 2022.
  20. ^ Mirko Graziano, Crotone-Inter 0-2: Skriniar e Perisic in gol, Spalletti a punteggio pieno, su gazzetta.it, 16 settembre 2017.
  21. ^ Sky Sport, Inter, primato in sofferenza: Samp battuta 3-2, su sport.sky.it. URL consultato il 10 maggio 2022.
  22. ^ Il Pordenone ha quasi eliminato l'Inter dalla Coppa Italia, su Il Post, 13 dicembre 2017. URL consultato il 10 maggio 2022.
  23. ^ Inter-Pordenone 5-4 dcr, la favola dei ramarri si spegne ai rigori: Padelli salva Spalletti, su corrieredellosport.it. URL consultato il 10 maggio 2022.
  24. ^ Coppa Italia, Inter-Pordenone 0-0 (5-4 d.c.r): Spalletti ai quarti, ma che fatica, su tuttosport.com. URL consultato il 10 maggio 2022.
  25. ^ Inter-Benevento 2-0: ci pensano Skriniar e Ranocchia, ma che fatica per i nerazzurri, su la Repubblica, 24 febbraio 2018. URL consultato il 10 maggio 2022.
  26. ^ Serie A 2017-2018: Skriniar è il difensore più votato nel sondaggio di Eurosport, su Eurosport, 23 maggio 2018. URL consultato il 10 maggio 2022.
  27. ^ Milan Skriniar - Rendimento 17/18, su transfermarkt.it. URL consultato il 10 maggio 2022.
  28. ^ Valerio Clari, Inter, i protagonisti della stagione: Icardi retrò, Perisic barometro, Skriniar più di Zanetti, su gazzetta.it, 21 maggio 2018.
  29. ^ Lazio-Inter 2-3, nerazzurri in Champions! Decide la testa di Vecino, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 10 maggio 2022.
  30. ^ Sky Sport, Icardi-Vecino, l'Inter ribalta il Tottenham: 2-1, su sport.sky.it. URL consultato il 10 maggio 2022.
  31. ^ Inter-Empoli 2-1: Keita e Nainggolan portano i nerazzurri in Champions, su la Repubblica, 26 maggio 2019. URL consultato il 10 maggio 2022.
  32. ^ Skriniar, traguardo speciale: 100 presenze in nerazzurro, tutte da titolare, su inter.it. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  33. ^ Skriniar: "Capitano Inter, orgoglio! Un problema nel primo tempo", su inter-news.it, 2 febbraio 2020.
  34. ^ Skriniar: "La fascia, che orgoglio! Qui non era facile", su inter.it. URL consultato l'11 agosto 2020.
  35. ^ Ha deluso o è andato oltre le aspettative? L'analisi del rendimento di Skriniar nella stagione 2019-2020, su Tribuna.com. URL consultato il 18 giugno 2022.
  36. ^ Redazione Cronache, Inter, calato il rendimento di Skriniar: non è più incedibile, su Cronache di spogliatoio, 20 dicembre 2019. URL consultato il 18 giugno 2022.
  37. ^ Skriniar non domina, tilt difesa a 3. Inter, Conte e mercato: futuro incerto?, su inter-news.it, 20 luglio 2020. URL consultato l'11 agosto 2020.
  38. ^ Top e Flop di Lazio-Inter: frittata Padelli-Skriniar, Young-Candreva spiccano, su inter-news.it, 17 febbraio 2020. URL consultato l'11 agosto 2020.
  39. ^ Juventus-Inter: Conte in tilt dopo l'1-0 regalato, Skriniar non sa quel che fa, su inter-news.it, 8 marzo 2020. URL consultato l'11 agosto 2020.
  40. ^ Sky Sport, L'Inter si ferma in finale, vince il Siviglia 3-2, su sport.sky.it. URL consultato il 10 maggio 2022.
  41. ^ Ufficiale: Godin è un nuovo giocatore del Cagliari, su corrieredellosport.it. URL consultato il 18 giugno 2022.
  42. ^ Da "tesoretto" a uomo scudetto: è la grande rivincita di Skriniar, su gazzetta.it. URL consultato il 9 marzo 2021.
  43. ^ Serie A, Verona-Inter 1-3: Conte fa 7 vittorie di fila, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 24 dicembre 2020.
  44. ^ Occasioni e gol, con la Roma finisce pari: 2-2, su Inter Official Site. URL consultato il 18 giugno 2022.
  45. ^ Serie A, Inter-Atalanta 1-0: Skriniar decide la battaglia di San Siro, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 9 marzo 2021.
  46. ^ L'Inter di Conte Campione d'Italia, Scudetto numero 19!, su corrieredellosport.it. URL consultato il 18 giugno 2022.
  47. ^ Sky Sport, Dalla BBC alla SBD, su sport.sky.it. URL consultato il 18 giugno 2022.
  48. ^ Sky Sport, La classifica della Serie A per gol subiti, su sport.sky.it. URL consultato il 18 giugno 2022.
  49. ^ Perché l'Inter ha perso lo scudetto, su Today. URL consultato il 17 giugno 2022.
  50. ^ Festa Inter in Supercoppa: Sanchez punisce la Juve al 121'!, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 17 giugno 2022.
  51. ^ FINALE Juventus-Inter 2-4: nerazzurri campioni ai supplementari dopo 11 anni!, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 17 giugno 2022.
  52. ^ Inter, missione compiuta: Sheriff arrestato e ottavi più vicini, su gazzetta.it, 3 novembre 2021.
  53. ^ Inter-Lazio 2-1: Inzaghi vola in testa grazie a Skriniar e Bastoni, su tuttosport.com. URL consultato il 16 febbraio 2022.
  54. ^ Skriniar 200: "Spero di giocare tante altre partite con questa maglia", su inter.it, 1º marzo 2022. URL consultato il 5 marzo 2022.
  55. ^ Inter - Giocatori record, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 17 giugno 2022.
  56. ^ Russia-Slovacchia 2-1, su transfermarkt.it, 14 novembre 2012. URL consultato il 1º aprile 2017.
  57. ^ Slovacchia-Norvegia 4-1
  58. ^ Paesi Bassi-Slovacchia 1-3
  59. ^ Test positivo per Skriniar: la Slovacchia batte 3-1 la Georgia
  60. ^ EURO 2016: Skriniar in campo nel finale, la Slovacchia chiude terza e spera, su sampdoria.it. URL consultato il 12 dicembre 2019 (archiviato il 12 dicembre 2019).
  61. ^ Euro 2016, Germania-Slovacchia 3-0, su guerinsportivo.it. URL consultato il 12 dicembre 2019 (archiviato il 12 dicembre 2019).
  62. ^ InterNazionali: Lukaku e Skriniar in gol con Belgio e Slovacchia, su inter.it. URL consultato il 28 marzo 2021.
  63. ^ Slovacchia, dura superare il girone: Skriniar il faro, Duda l'uomo in vetrina, su gazzetta.it. URL consultato il 15 giugno 2021.
  64. ^ Altro che Lewandowski, il bomber è Skriniar! La Slovacchia vince 2-1, su gazzetta.it. URL consultato il 15 giugno 2021.
  65. ^ EUROPEI, FINISCE LA CORSA DELLA SLOVACCHIA DI SKRINIAR, su inter.it. URL consultato il 23 giugno 2021.
  66. ^ (SK) SPORT SK, s r o & Ringier Slovakia Media s.r.o, Máme nového kapitána. Tréner Tarkovič oznámil meno nástupcu Mareka Hamšíka, su Šport.sk. URL consultato il 19 giugno 2022.
  67. ^ a b Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]