Gianluigi Donnarumma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (31895135436) (cropped).jpg
Donnarumma al Milan nella Supercoppa italiana 2016
Nazionalità Italia Italia
Altezza 196 cm
Peso 92 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Paris Saint-Germain
Carriera
Giovanili
2003-2013600px Bianco e Azzurro.svg Club Napoli
2013-2015Milan
Squadre di club1
2015-2021Milan215 (-227)
2021-Paris Saint-Germain0 (0)
Nazionale
2014Italia Italia U-154 (-6)
2014Italia Italia U-163 (-4)
2014-2015Italia Italia U-1710 (-7)
2016-2017Italia Italia U-217 (-7)
2016-Italia Italia33 (-15)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Europa 2020
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Polonia 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 luglio 2021

Gianluigi Donnarumma (Castellammare di Stabia, 25 febbraio 1999) è un calciatore italiano, portiere del Paris Saint-Germain e della nazionale italiana, con cui si è laureato campione d'Europa nel 2021.

Talento precoce, ha esordito in Serie A a 16 anni e 8 mesi,[1] affermandosi immediatamente come portiere titolare del Milan, con cui ha vinto una Supercoppa italiana nel 2016. Nello stesso anno, non ancora maggiorenne, ha debuttato dapprima nell'Italia Under-21 e poi nella nazionale maggiore, divenendone velocemente titolare.[2]

A livello individuale, con i club è stato inserito nella squadra dell'anno AIC nel 2020[3] nonché votato dalla Lega Serie A quale miglior portiere della stagione 2020-2021,[4] mentre con la nazionale è stato nominato miglior giocatore del campionato d'Europa 2020[5] oltreché inserito nell'XI All Star Team della medesima edizione.[6]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È fratello minore di Antonio, anch'egli portiere[7] e, dal 2017 al 2021, suo compagno di squadra al Milan.[8]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei maggiori talenti della sua generazione,[9][10][11][12] è un portiere agile nonostante la notevole statura, dotato di buoni riflessi e abile anche con i piedi.[13][14][15] Sicuro nelle uscite, sia alte sia basse,[16][17] nonché nel dirigere la difesa,[13] è inoltre avvezzo a parare i calci di rigore, sia in partita[10][18] sia ancor più nelle lotterie dopo i supplementari.[19][20][21]

Per via della veloce maturazione, che l'ha portato alla ribalta nazionale a poco più di 16 anni, è stato accostato da vari addetti ai lavori al già affermato Gianluigi Buffon, anche lui a suo tempo capace di bruciare le tappe.[22][23]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Milan[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente nella scuola calcio Club Napoli della natìa Castellammare di Stabia, nel 2013, quattordicenne, viene prelevato per 250 000 euro dal Milan, squadra della quale è sempre stato tifoso e nelle cui giovanili aveva già militato il fratello Antonio; nel vivaio rossonero, dal 2013 al 2015, gioca sempre con ragazzi più grandi di lui: dapprima nei Giovanissimi, poi negli Allievi e infine nei Primavera.[24]

Nella stagione 2014-2015 è per la prima volta aggregato alla prima squadra di Filippo Inzaghi andando in panchina in Serie A, grazie a una deroga della Federcalcio, a 15 anni e 11 mesi.[25] Compiuti i 16 anni, firma con la società rossonera il primo contratto da professionista.[26]

Promosso definitivamente in prima squadra nell'estate seguente,[27] inizia la stagione 2015-2016 come terzo portiere, dietro al titolare designato Diego López e al secondo portiere Christian Abbiati. Anche grazie a un positivo precampionato,[19] scala presto le gerarchie[28] arrivando a esordire in massima serie il 25 ottobre 2015, nella partita casalinga vinta 2-1 contro il Sassuolo, scelto come titolare dall'allenatore rossonero Siniša Mihajlović: durante tale sfida subisce il primo gol in Serie A da parte di Domenico Berardi.[29] All'età di 16 anni e 8 mesi, è il secondo più giovane portiere milanista a esordire nella massima divisione italiana,[30] superato per 13 giorni da Giuseppe Sacchi.[31][32] Diventato il portiere titolare, il 31 gennaio 2016 viene schierato nel derby di Milano, vinto per 3-0 dai rossoneri, diventando il più giovane titolare di sempre nella stracittadina meneghina.[33] Conclude la sua prima stagione da professionista disputando la finale di Coppa Italia, all'Olimpico di Roma, persa 0-1 contro la Juventus ai tempi supplementari.[34]

Gli anni di Montella e Gattuso[modifica | modifica wikitesto]
Donnarumma in azione per la squadra rossonera nel precampionato dell'estate 2016

Alla prima giornata del campionato 2016-2017 para il suo primo calcio di rigore in Serie A, neutralizzando a San Siro il tiro di Andrea Belotti del Torino nella sfida vinta 3-2 dal Milan:[35] è il primo giocatore minorenne, dal secondo dopoguerra, capace di parare un penalty nel massimo campionato italiano[36] (prima di lui ci riuscì Armando Fiorini nel 1931).[37] Il 23 dicembre 2016 vince il suo primo trofeo, la Supercoppa italiana, in virtù della vittoria di Doha sulla Juventus maturata ai tiri di rigore, epilogo in cui Donnarumma è decisivo respingendo il tentativo di Paulo Dybala.[38] Termina la seconda stagione in prima squadra giocando tutte le 38 partite di campionato da titolare.

Il 27 luglio 2017 fa il suo esordio nelle coppe confederali,[39] in occasione della partita di andata del terzo turno preliminare di Europa League vinta sul campo dei rumeni del U Craiova (1-0).[40] Il 30 dicembre, nella gara contro la Fiorentina, diventa il più giovane giocatore della storia del Milan ad aver toccato quota 100 presenze con la maglia rossonera,[41] mentre il 15 aprile 2018, in occasione della sfida contro il Napoli, diventa invece il calciatore più giovane di sempre a disputare 100 partite in Serie A;[42] per la seconda stagione consecutiva, infine, viene impiegato in tutte le 38 gare del campionato. Il 9 maggio seguente disputa ancora la finale di Coppa Italia, andando incontro tuttavia a una delle peggiori prestazioni della sua fin qui giovane carriera:[43] la squadra di Gennaro Gattuso si arrende nettamente 4-0 alla Juventus, e proprio vari errori commessi dall'estremo difensore gravano sul pesante passivo dei suoi.[44]

Superato questo inciampo, nella stagione 2018-2019 si conferma titolare della porta rossonera, vincendo presto la concorrenza del neoacquisto e più esperto Pepe Reina;[45] non viene però utilizzato in Europa League, competizione per la quale Gattuso designa il portiere spagnolo. Nel gennaio 2019 scende in campo nella finale di Supercoppa italiana a Gedda, persa contro la Juventus.[46]

Gli anni di Pioli[modifica | modifica wikitesto]

Ormai assurto tra i senatori della squadra nonostante la giovane età,[47] il 21 luglio 2020 raggiunge le 200 gare ufficiali in rossonero, in occasione della vittoria di campionato 2-1 sul terreno del Sassuolo;[48] tre giorni dopo, nel successivo turno casalingo di Serie A contro l'Atalanta terminato 1-1, scende in campo per la prima volta dal 1' con la fascia di capitano.[49] A riprova di una costante crescita personale, a fine stagione viene inserito nella squadra dell'anno AIC.[3]

In occasione del derby del 21 febbraio 2021 raggiunge le 200 presenze in Serie A, tutte con il Milan: a 21 anni e 361 giorni è il più giovane calciatore di sempre a raggiungere questo traguardo nell'era dei tre punti.[50] La stagione 2020-2021 è positiva per Donnarumma sul piano sportivo, col Milan che dopo quasi un decennio torna a lottare ai vertici del campionato anche grazie alle sue convincenti prestazioni tra i pali[43] — che gli hanno valso il riconoscimento di miglior portiere dell'annata da parte della Lega Serie A —,[4] chiudendo alla piazza d'onore,[51] ma difficile su quello ambientale per via dello stallo circa il rinnovo del contratto in scadenza col club milanese,[43] fatto che, di settimana in settimana, pone l'estremo difensore in crescente contrasto col tifo organizzato rossonero:[52] la querelle si conclude con la decisione di Donnarumma di non accettare l'offerta della società, svincolandosi nell'estate seguente.[53]

Paris Saint-Germain[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 luglio 2021 viene ingaggiato dal club francese del Paris Saint-Germain.[54]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato con le nazionali Under-15 e Under-16 nel 2014,[55][56] Donnarumma diventa il portiere titolare dell'Under-17 con la quale nel 2015 disputa l'Europeo Under-17 collezionando 5 presenze, dopo le 3 partite già giocate nelle qualificazioni.[57] In questa manifestazione (nella quale l'Italia viene eliminata ai quarti di finale) si mette in luce tra i migliori portieri, insieme al francese Luca Zidane.[58]

Il 5 novembre 2015 è convocato per la prima volta in Under-21 dal commissario tecnico Luigi Di Biagio per le partite contro Serbia e Lituania,[59] nelle quali non viene impiegato. Esordisce con gli Azzurrini il 24 marzo 2016, nella vittoriosa trasferta contro l'Irlanda (1-4) disputata a Waterford e valevole per le qualificazioni all'Europeo Under-21 2017, diventando a 17 anni e 28 giorni il più giovane esordiente con la maglia dell'Under-21 italiana.[60] L'anno successivo prende parte da titolare alla fase finale del suddetto torneo:[61] subisce 6 gol nelle 4 partite disputate dall'Italia, che viene eliminata in semifinale dalla Spagna.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Da sinistra: Barella, Acerbi, Donnarumma e il capitano azzurro Bonucci cantano l'inno italiano prima della sfida contro la Bulgaria del 28 marzo 2021.

Il 27 agosto 2016 viene convocato per la prima volta in nazionale maggiore dal CT Gian Piero Ventura, in occasione dell'amichevole contro la Francia e della successiva gara di qualificazione al campionato del mondo 2018 contro Israele.[62] Debutta il 1º settembre 2016, subentrando al 46' al posto di Gianluigi Buffon durante l'amichevole persa per 3-1 contro i Bleus: scendendo in campo a 17 anni e 189 giorni, Donnarumma diviene il più giovane portiere ad aver vestito la maglia azzurra, superando dopo 104 anni il primato detenuto da Piero Campelli.[63][64] Il 28 marzo 2017, giocando da titolare l'amichevole di Amsterdam vinta 2-1 contro i Paesi Bassi, diventa inoltre il più giovane portiere azzurro sceso in campo dal 1'.[65]

Dopo il mancato approdo alla fase finale del Mondiale 2018, che sancisce la fine della gestione Ventura, Donnarumma è confermato nel gruppo azzurro dal nuovo selezionatore Roberto Mancini.[66] Nel settembre 2018 esordisce nella neonata UEFA Nations League in occasione del pareggio con la Polonia (1-1) a Bologna,[67] e disputa da titolare tutte le restanti gare della fase a gironi. Nelle successive qualificazioni europee ottiene 5 presenze, alternandosi a difesa della porta azzurra con Salvatore Sirigu.[68]

Nel 2020 consolida il suo ruolo di numero uno azzurro disputando tutte le gare dell'Italia nella fase a gironi della Nations League 2020-2021, edizione che vede la nazionale conquistare l'accesso alla final four per il titolo.[69]

Si conferma titolare per il successivo campionato d'Europa 2020,[70] posticipato all'estate 2021 a causa della pandemia di COVID-19. Nella rassegna continentale Donnarumma assurge tra i protagonisti del successo azzurro[71][72][73] — guadagnandosi il premio di miglior giocatore[5] e l'inserimento nell'XI All Star Team dell'edizione[6] —: dapprima mantiene inviolata la porta azzurra per l'intera fase a gironi (ruolino fino a quel momento mai riuscito ad alcuna nazionale nella storia dell'europeo),[74] mentre nella successiva fase a eliminazione diretta è determinante sia nella semifinale contro la Spagna, dove nell'epilogo ai tiri di rigore neutralizza il tentativo di Álvaro Morata,[75] sia nella finale dell'11 luglio a Wembley contro i padroni di casa dell'Inghilterra, ugualmente conclusasi dal dischetto, respingendo stavolta due rigori tra cui quello decisivo di Bukayo Saka, parata che vale il secondo titolo continentale nella storia azzurra.[76]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 luglio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2015-2016 Italia Milan A 30 -29 CI 1 -1 - - - - - - 31 -30
2016-2017 A 38 -45 CI 2 -3 - - - SI 1 -1 41 -49
2017-2018 A 38 -42 CI 4 -4 UEL 11[77] -9[78] - - - 53 -55
2018-2019 A 36 -31 CI 2 0 UEL 0 0 SI 1 -1 39 -32
2019-2020 A 36 -42 CI 3 -3 - - - - - - 39 -45
2020-2021 A 37 -38 CI 0 0 UEL 11[77] -16[79] - - - 48 -54
Totale Milan 215 -227 12 -11 22 -25 2 -2 251 -265
2021-2022 Francia Paris Saint-Germain L1 0 -0 CF 0 -0 UCL 0 -0 SF 0 -0 0 -0
Totale carriera 215 -227 12 -11 22 -25 2 -2 251 -265

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-9-2016 Bari Italia Italia 1 – 3 Francia Francia Amichevole -1 Ingresso al 46’ 46’
15-11-2016 Milano Italia Italia 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
28-3-2017 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Italia Italia Amichevole -1
7-6-2017 Nizza Italia Italia 3 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole -
27-3-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Italia Italia Amichevole -1
28-5-2018 San Gallo Italia Italia 2 – 1 Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole -1
7-9-2018 Bologna Italia Italia 1 – 1 Polonia Polonia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -1
10-9-2018 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 0 Italia Italia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -1
10-10-2018 Genova Italia Italia 1 – 1 Ucraina Ucraina Amichevole -1
14-10-2018 Chorzów Polonia Polonia 0 – 1 Italia Italia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
17-11-2018 Milano Italia Italia 0 – 0 Portogallo Portogallo UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
23-3-2019 Udine Italia Italia 2 – 0 Finlandia Finlandia Qual. Euro 2020 -
5-9-2019 Erevan Armenia Armenia 1 – 3 Italia Italia Qual. Euro 2020 -1
8-9-2019 Tampere Finlandia Finlandia 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2020 -1 Ammonizione al 71’ 71’
12-10-2019 Roma Italia Italia 2 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2020 -
15-11-2019 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 3 Italia Italia Qual. Euro 2020 - Uscita al 88’ 88’
4-9-2020 Firenze Italia Italia 1 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -1
7-9-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Italia Italia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
11-10-2020 Danzica Polonia Polonia 0 – 0 Italia Italia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
14-10-2020 Bergamo Italia Italia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -1
15-11-2020 Reggio Emilia Italia Italia 2 – 0 Polonia Polonia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
18-11-2020 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 2 Italia Italia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
25-3-2021 Parma Italia Italia 2 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2022 -
28-3-2021 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2022 -
31-3-2021 Vilnius Lituania Lituania 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2022 -
4-6-2021 Bologna Italia Italia 4 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole -
11-6-2021 Roma Turchia Turchia 0 – 3 Italia Italia Euro 2020 - 1º turno -
16-6-2021 Roma Italia Italia 3 – 0 Svizzera Svizzera Euro 2020 - 1º turno -
20-6-2021 Roma Italia Italia 1 – 0 Galles Galles Euro 2020 - 1º turno - Uscita al 89’ 89’
26-6-2021 Londra Italia Italia 2 – 1 dts Austria Austria Euro 2020 - Ottavi di finale -1
2-7-2021 Monaco di Baviera Belgio Belgio 1 – 2 Italia Italia Euro 2020 - Quarti di finale -1
6-7-2021 Londra Italia Italia 1 – 1 dts
(4 – 2 dtr)
Spagna Spagna Euro 2020 - Semifinale -1
11-7-2021 Londra Italia Italia 1 – 1 dts
(3 – 2 dtr)
Inghilterra Inghilterra Euro 2020 - Finale -1
Totale Presenze 33 Reti -15
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
24-3-2016 Waterford Irlanda Under-21 Irlanda 1 – 4 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -1
29-3-2016 Andorra la Vella Andorra Under-21 Andorra 0 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 -
10-8-2016 San Benedetto del Tronto Italia Under-21 Italia 0 – 0 Albania Albania Under-21 Amichevole - Uscita al 46’ 46’
18-6-2017 Cracovia Danimarca Under-21 Danimarca 0 – 2 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -
21-6-2017 Tychy Rep. Ceca Under-21 Rep. Ceca 3 – 1 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -3
24-6-2017 Cracovia Italia Under-21 Italia 1 – 0 Germania Germania Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -
27-6-2017 Cracovia Italia Under-21 Italia 1 – 3 Spagna Spagna Under-21 Europeo Under-21 2017 - Semifinale -3
Totale Presenze 7 Reti -7

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Più giovane esordiente nella storia della nazionale italiana Under-21 (17 anni e 28 giorni).[60]
  • Più giovane portiere ad aver esordito nella nazionale italiana (17 anni e 189 giorni).[63]
  • Più giovane portiere sceso in campo da titolare con la nazionale italiana (18 anni e 31 giorni).[65]
  • Più giovane calciatore di sempre a raggiungere le 100 partite in Serie A (19 anni e 49 giorni).
  • Più giovane calciatore di sempre a raggiungere le 200 partite in Serie A (21 anni e 361 giorni).

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 2016

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Europa 2020

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2016
2019
Squadra dell'anno: 2020
Miglior portiere: 2020-2021
Europa 2020
Europa 2020

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica italiana
«Riconoscimento dei valori sportivi e dello spirito nazionale che hanno animato la vittoria italiana al campionato europeo di calcio UEFA Euro 2020»
— Roma, 16 luglio 2021. Di iniziativa del Presidente della Repubblica Italiana.[81]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Milan, Donnarumma un anno di Serie A: 25 ottobre 2015 esordio contro Sassuolo, su video.gazzetta.it, 24 ottobre 2016.
  2. ^ Paolo Tomaselli, Il giorno di Donnarumma, il c.t. e la benedizione: «Sarà come Buffon», su corriere.it, 27 marzo 2017.
  3. ^ a b Gran Galà del Calcio 2021, i migliori giocatori della Serie A e tutti i premiati, su sport.sky.it, 19 marzo 2021.
  4. ^ a b Gli MVP della stagione 2020/2021, su legaseriea.it, 31 maggio 2021.
  5. ^ a b Gianluigi Donnarumma eletto Miglior Giocatore del Torneo di EURO 2020, su it.uefa.com, 11 luglio 2021.
  6. ^ a b Annunciata la Squadra del Torneo di UEFA EURO 2020, su it.uefa.com, 13 luglio 2021.
  7. ^ Gianluca Di Marzio, Fratelli Donnarumma, quando il portiere è tradizione di famiglia, su gianlucadimarzio.com, 8 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 22 novembre 2015).
  8. ^ Emanuele Giulianelli, L'era dei Donnarumma, su esquire.com, 8 marzo 2019.
  9. ^ (EN) Next Generation 2016: 60 of the best young talents in world football, su theguardian.com, 5 ottobre 2016.
  10. ^ a b Marco Fanuli, Gianluigi Donnarumma: il DNA non mente, su ilfattoquotidiano.it, 8 ottobre 2014.
  11. ^ La lista dei 101 migliori giovani talenti del calcio mondiale, su it.eurosport.com, 24 novembre 2015.
  12. ^ (FR) Cindy Jaury, Mahrez, Kanté, Dembélé, Donnarumma, Kimmich... Voici notre équipe type des révélations de 2016, su francefootball.com, 25 dicembre 2016.
  13. ^ a b Paolo Menicucci, Il talento della settimana: Gianluigi Donnarumma, su it.uefa.com, 15 novembre 2015.
  14. ^ Daniele Fantini, Donnarumma futuro del Milan, ma come gestirlo?, su it.eurosport.com, 13 agosto 2015.
  15. ^ Alessandro Grandesso, E la Francia scopre le roi Donnarumma: "Che mani d'oro", su gazzetta.it, 7 luglio 2021. URL consultato il 7 luglio 2021.
  16. ^ Milan, record Donnarumma: è il più giovane portiere mai schierato dal 1' in Serie A, su goal.com, 25 ottobre 201.
  17. ^ Donnarumma: 'Rinnovo? Non ci penso, non ho l'età. Inter? No, ho scelto il Milan perché...', su calciomercato.com, 19 novembre 2015.
  18. ^ Michele Mazzeo, Gianluigi Donnarumma, super pararigori: in carriera ha parato un rigore su tre, su fanpage.it, 29 luglio 2020.
  19. ^ a b Marco Pasotto, L'estate tra i grandi di Donnarumma, l'altro Gigi: tre rigori parati a 16 anni, su gazzetta.it, 14 agosto 2015.
  20. ^ Marco Pasotto, Gigio l'ipnotizzatore: "I rigori li prepariamo, ma c’è anche l'istinto", su gazzetta.it, 7 luglio 2021.
  21. ^ Donnarumma è imbattibile quando si va ai rigori, su rivistaundici.com, 12 luglio 2021.
  22. ^ Galliani: «Donnarumma? Mi ricorda Buffon», su corrieredellosport.it, 25 ottobre 2015.
  23. ^ Albertosi: "Donnarumma potrebbe prendere l'eredità di Buffon", su tuttojuve.com, 18 novembre 2015.
  24. ^ Francesco Oddi, Donnarumma, storia di un predestinato, da Castellammare al Milan, in A a 16 anni, su gazzetta.it, 25 ottobre 2015.
  25. ^ Francesco Oddi, Milan, emergenza portiere. Ecco Donnarumma, un 15enne per Inzaghi, su gazzetta.it, 18 febbraio 2015.
  26. ^ Milan, primo contratto professionistico per Donnarumma, Cutrone e Locatelli, su gazzetta.it, 31 marzo 2015.
  27. ^ Francesco Oddi, Milan-Real Madrid, i rigori del 16enne Donnarumma, eroe su Kroos poi sbaglia, su gazzetta.it, 30 luglio 2015.
  28. ^ Francesco Oddi, Milan, Mihajlovic lancia Donnarumma al Trofeo Berlusconi: prove di esordio?, su gazzetta.it, 19 ottobre 2015.
  29. ^ Mihajlovic: «Era fondamentale vincere. Donnarumma scelta tecnica, non guardo l'età», su sport.ilmessaggero.it, 25 ottobre 2015.
  30. ^ Daniele Triolo, MILAN, oggi esordisce Donnarumma: qualche numero, su pianetamilan.it, 25 ottobre 2015. URL consultato il 5 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 4 settembre 2017).
  31. ^ Panini, pp. 177 e 708.
  32. ^ Giuseppe SACCHI, su magliarossonera.it.
  33. ^ Milan, Donnarumma al debutto nel derby: "Sono emozionato e carico", su gazzetta.it, 29 gennaio 2016.
  34. ^ Matteo De Santis, La Juve si prende anche la Coppa Italia, Milan battuto 1-0 ai supplementari, su lastampa.it, 21 maggio 2016. URL consultato il 23 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 24 maggio 2016).
  35. ^ Il pupillo Donnarumma nega il pareggio al Torino: che beffa per Mihajlovic!, su goal.com, 21 agosto 2016.
  36. ^ Antonio Vitiello, Donnarumma nella storia: primo rigore parato da un minorenne in serie A, su milannews.it, 22 agosto 2016.
  37. ^ Alessandra Gozzini, Lo sgarbo di Gigio. Sinisa lo lanciò, lui gli scippa il pari, in La Gazzetta dello Sport, 22 agosto 2016.
  38. ^ Jacopo Manfredi, Juventus-Milan 4-5 dopo i rigori: Donnarumma e Pasalic regalano la Supercoppa ai rossoneri, su repubblica.it, 23 dicembre 2016.
  39. ^ Pietro Mazzara, Milan, ben 17 giocatori non hanno mai giocato in una competizione UEFA per club, su milannews.it, 25 luglio 2017.
  40. ^ Luca Bianchin, Europa League, Craiova-Milan 0-1: Ricardo Rodriguez decide su punizione, su gazzetta.it, 27 luglio 2017.
  41. ^ Giacomo Giuffrida, Record per Donnarumma: è il più giovane 'centenario' del Milan, su milanlive.it, 30 dicembre 2017.
  42. ^ Record Donnarumma, più giovane a 100 gare, su ansa.it, 15 aprile 2018.
  43. ^ a b c Federico Aquè, Quale futuro per Donnarumma?, su ultimouomo.com, 7 maggio 2021.
  44. ^ Enrico Currò, Che la festa cominci, anche Donnarumma stregato dalla Juve, in la Repubblica, 10 maggio 2018, p. 42.
  45. ^ Pepe Reina: «Higuain? Il calcio è questo. Aiuterò Donnarumma a diventare il migliore», su corrieredellosport.it, 22 gennaio 2019.
  46. ^ Enrico Currò, Juventus-Milan 1-0: il segno di Ronaldo, Supercoppa ai bianconeri, su repubblica.it, 16 gennaio 2019.
  47. ^ Donnarumma, voglio essere portiere più forte al mondo, su ansa.it, 6 marzo 2020.
  48. ^ Gianluigi Torre, Donnarumma: "Emozionato per le 200 presenze con il Milan. La mia miglior parata? Quella su Milik", su milannews.it, 22 luglio 2020.
  49. ^ Milan-Atalanta, Donnarumma sarà il capitano: per Gigio è la prima volta dall'inizio, su milannews.it, 24 luglio 2020.
  50. ^ Matteo Calcagni, Donnarumma il più giovane a tagliare il traguardo delle 200 presenze in Serie A, su milannews.it, 21 febbraio 2021.
  51. ^ Marco Pasotto, Diavolo in paradiso: il Milan sbanca Bergamo e ritrova la Champions, su gazzetta.it, 23 maggio 2021.
  52. ^ Maldini, Donnarumma-ultras? Solo Milan decide chi gioca, su ansa.it, 2 maggio 2021.
  53. ^ Carlos Passerini, «Gigio Donnarumma-Milan, le strade si dividono», Maldini sancisce l'addio, su corriere.it, 26 maggio 2021.
  54. ^ (FR) Gianluigi Donnarumma s'engage avec le Paris Saint-Germain jusqu'en 2026, su psg.fr, 14 luglio 2021.
  55. ^ Profilo giocatore Gianluigi Donnarumma, su transfermarkt.it, 7 maggio 2016.
  56. ^ Italia U16 - Calendario 14/15. URL consultato il 23 ottobre 2016.
  57. ^ Profilo Gianluigi Donnarumma, su it.uefa.com.
  58. ^ Nicolò Schira, Milan: dopo l'Europeo U17 Real, United, Chelsea e Psg seguono Donnarumma, su gazzetta.it, 27 maggio 2015.
  59. ^ Under 21, Di Biagio chiama Donnarumma e Berardi per Serbia e Lituania, su gazzetta.it, 5 novembre 2015.
  60. ^ a b Luca Bianchin, Under 21, Di Biagio lancia Donnarumma: esordio record, 17 anni e 28 giorni, su gazzetta.it, 24 marzo 2016.
  61. ^ Under 21, i convocati per gli Europei: ci sono Donnarumma e i big, su sport.sky.it, 6 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2017).
  62. ^ Per le gare con Francia e Israele prima chiamata per Donnarumma, Romagnoli, Belotti e Pavoletti, su figc.it, 27 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2016).
  63. ^ a b Stefano Dolci, Gigio Donnarumma e una prima da record: "Emozione indescrivibile questo esordio in azzurro", su it.eurosport.com, 1º settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 4 settembre 2016).
  64. ^ Nella storia della nazionale italiana, gli unici debuttanti più precoci di Donnarumma furono Renzo De Vecchi e Rodolfo Gavinelli (al netto dell'incerta biografia di quest'ultimo), esordienti all'età di 16 anni e 3 mesi, rispettivamente nel 1910 e nel 1911, cfr. Bruno Fabris, Il mistero Gavinelli, su palleinattive.com, 29 agosto 2016 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2017).
  65. ^ a b Donnarumma da record: è il più giovane portiere azzurro titolare, su sportmediaset.mediaset.it, 28 marzo 2017.
  66. ^ Simone Cola, Nazionale, come sarà l'Italia di Roberto Mancini, su foxsports.it, 15 maggio 2018.
  67. ^ Francesco Saverio Intorcia, Italia-Polonia 1-1, gli azzurri faticano ma ripartono, su repubblica.it, 7 settembre 2018.
  68. ^ Stefano Salandin, Mancini: «Sirigu e Donnarumma, che duello in azzurro», su tuttosport.com, 29 agosto 2019.
  69. ^ L'Italia fa festa a Sarajevo. Gli Azzurri battono anche la Bosnia e volano alla Final Four di Nations League, su figc.it, 18 novembre 2020.
  70. ^ Tutti i convocati per UEFA EURO 2020, su it.uefa.com, 9 giugno 2021.
  71. ^ Davide Coppo, L’Europeo di Donnarumma, in campo e fuori, su rivistaundici.com, 10 luglio 2021.
  72. ^ Antonio Torrisi, L'Italia nelle mani di Gigio Donnarumma: i rigori e le lacrime di gioia, su goal.com, 12 luglio 2021.
  73. ^ Dario Saltari, È stato l’Europeo di Donnarumma, su ultimouomo.com, 13 luglio 2021.
  74. ^ Italia-Galles 1-0, decide il gol di Pessina: gli azzurri gestiscono e vincono ancora senza subire gol, su ilfattoquotidiano.it, 20 giugno 2021.
  75. ^ Italia-Spagna 1-1 (4-2 dcr): Azzurri in finale!, su it.uefa.com, 6 luglio 2021.
  76. ^ Italia - Inghilterra 1-1 (3-2 dcr): gli Azzurri tornano sul tetto d'Europa, su it.uefa.com, 11 luglio 2021.
  77. ^ a b 3 nei turni preliminari.
  78. ^ Nessuna rete subita nei turni preliminari.
  79. ^ -4 nei turni preliminari.
  80. ^ Joao Felix vince il Golden Boy 2019, tutti i premiati, su sport.sky.it, 16 dicembre 2019.
  81. ^ Mattarella ha conferito onorificenze motu proprio ai giocatori e allo staff della Nazionale vincitrice del campionato europeo, su quirinale.it, 16 luglio 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco Illustrato del Milan, edizione speciale dell'Almanacco Illustrato del Calcio, 2ª ed., Modena, Panini, 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]