Manuel Lazzari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manuel Lazzari
Manuel Lazzari03.jpg
Manuel Lazzari nel 2018
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Lazio
Carriera
Giovanili
2006-2010Vicenza
Squadre di club1
2010-2011Montecchio29 (1)
2011-2012Delta 200033 (3)[1]
2012-2013Giacomense24 (0)
2013-2019SPAL198 (3)
2019-Lazio59 (2)
Nazionale
2018-Italia Italia2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 maggio 2021

Manuel Lazzari (Valdagno, 29 novembre 1993) è un calciatore italiano, centrocampista della Lazio e della nazionale italiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Lazzari durante la partita tra Milan e S.P.A.L. del 20 settembre 2017.

Abile nella corsa ed in possesso di gran dinamismo, agisce prevalentemente lungo la fascia destra. [2] Può giocare sia come esterno di centrocampo che come terzino, distinguendosi per l'abilità nel fornire assist.[3] Si esprime meglio da esterno a tutta fascia nel 3-5-2.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Trissino, svolge la trafila delle giovanili tra la squadra del suo paese (A.C. Trissino) e il Vicenza Calcio. Dopo aver vinto campionato allievi, viene scartato dalla società berica.

Montecchio, Delta, Giacomense[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver subito il colpo e aver meditato l'addio al calcio, con il sostegno della famiglia, decide di rimettersi in gioco e muove i suoi primi passi nelle serie maggiori tra le file del Montecchio Maggiore, in Serie D, nella stagione 2010-2011.

Cambia casacca in ognuna delle due stagioni successive, prima al Delta Porto Tolle, poi alla Giacomense, compiendo nel 2012-2013 il passaggio in Lega Pro Seconda Divisione.

S.P.A.L.[modifica | modifica wikitesto]

Lazzari (a destra) durante un allenamento con la S.P.A.L.

In seguito alla fusione tra Giacomense e S.P.A.L. diviene un calciatore biancazzurro, centrando con gli estensi una doppia promozione dalla Lega Pro alla Serie A.[4] Il 20 agosto 2017 esordisce nella massima categoria, in occasione del pareggio contro la Lazio.[5] Una settimana più tardi, nel 3-2 con l'Udinese, realizza il primo gol nella divisione.[6] Il 29 aprile 2018, nel corso della gara con l'Hellas Verona, si infortuna al collaterale mediale.[7] Torna in campo all'ultima giornata di campionato, in cui i ferraresi conquistano la salvezza battendo la Sampdoria per 3-1.[8]

Durante la stagione successiva, viene stabilmente utilizzato nell'undici titolare da Semplici.[2] Contribuisce ad un'ulteriore salvezza[9], servendo inoltre la cifra-record di 8 assist ai propri compagni di squadra.[3][10]

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2019 viene ceduto alla Lazio[11] per 13,7 milioni di euro + bonus e il cartellino di Alessandro Murgia;[12] durante la preparazione estiva riporta la frattura di una mano[13], circostanza che lo costringe ad un intervento chirurgico.[14] Fa il suo esordio con la maglia biancoceleste il 25 agosto, nella prima giornata di campionato, in occasione della gara vinta per 3-0 contro la Sampdoria.[15] Il 19 settembre seguente gioca anche la sua prima partita nelle competizioni UEFA per club, in occasione della prima giornata della fase a gironi della UEFA Europa League 2019-2020, nella gara persa 2-1 contro il CFR Cluj.[16] Dopo 3 panchine di fila, ritrova la titolarità in Europa League contro il Celtic il 24 ottobre;[17] ed è qui che Lazzari realizza il primo goal con i biancocelesti (oltre che in campo internazionale),[17] che però non basta per evitare loro la sconfitta per 2-1. Il 22 dicembre vince la Supercoppa italiana contro la Juventus per 3-1. Il 2 febbraio 2020 in occasione della partita contro la sua ex squadra colpisce un palo e realizza un assist. Al termine della stagione, conquista con la Lazio la qualificazione in UEFA Champions League. Nella partita in trasferta contro il Cagliari del 26 settembre 2020, della stagione successiva, vinta per 2-0, realizza il suo primo gol in campionato con la Lazio.[18]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2018 viene convocato in nazionale da Roberto Mancini[19], risultando il primo calciatore estense a vestire l'azzurro dal 1952: i suoi predecessori, in tal senso, erano Bugatti e Fontanesi.[20] Debutta come terzino destro con modulo 4-3-3 nella gara contro il Portogallo, valida per la fase a gironi di Nations League.[21]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 maggio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Italia Montecchio Maggiore D 29 1 CI-D 0 0 - - - - - - 29 1
2011-2012 Italia Delta 2000 D 33+2[22] 3+0[22] CI-D 0 0 - - - - - - 35 3
2012-2013 Italia Giacomense 2D 24 0 CI+CI-LP 0+0 0 - - - - - - 24 0
2013-2014 Italia SPAL 2D 30 0 CI-LP 0 0 - - - - - - 30 0
2014-2015 LP 29 0 CI-LP 0 0 - - - - - - 29 0
2015-2016 LP 31 1 CI+CI-LP 2+0 0 - - - SC-LP 2 1 35 2
2016-2017 B 39 0 CI 2 0 - - - - - - 41 0
2017-2018 A 36 2 CI 2 0 - - - - - - 38 2
2018-2019 A 33 0 CI 1 0 - - - - - - 34 0
Totale SPAL 198 3 7 0 - - 2 1 207 4
2019-2020 Italia Lazio A 32 0 CI 1 0 UEL 6 1 SI 1 0 40 1
2020-2021 A 27 2 CI 2 0 UCL 5 0 - - - 34 2
Totale Lazio 59 2 3 0 11 1 1 0 74 3
Totale carriera 346 9 10 0 11 1 3 1 369 11

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-9-2018 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 0 Italia Italia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
7-10-2020 Firenze Italia Italia 6 – 0 Moldavia Moldavia Amichevole -
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

SPAL: 2015-2016
SPAL: 2016
SPAL: 2016-2017
Lazio: 2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 35 (3) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ a b Angelo Andrea Pisani, La Lazio è la squadra ideale per Lazzari, su ultimouomo.com, 17 luglio 2019.
  3. ^ a b Giulio Cardone e Stefano Fiori, Lazzari fa l'assistman, in la Repubblica, 25 luglio 2019, p. 24.
  4. ^ A Spal...late in Serie A, su repubblica.it, 11 luglio 2017.
  5. ^ Marco Gaetani, Lazio-Spal 0-0: biancocelesti bloccati dai ferraresi, su repubblica.it, 20 agosto 2017.
  6. ^ Pietro Razzini, Spal-Udinese 3-2: Borriello, Lazzari e Rizzo regalano la vittoria a Semplici, su gazzetta.it, 27 agosto 2017.
  7. ^ Spal, lesione del collaterale mediale per Lazzari. Prosegue la preparazione: out anche Viviani, su sport.sky.it, 2 maggio 2018.
  8. ^ Stefano Zaino, Samp, più l'arbitro che la Spal, in la Repubblica, 21 maggio 2018, p. 6.
  9. ^ Chievo, saluti da incubo, in la Repubblica, 5 maggio 2019, p. 26.
  10. ^ Jacopo Azzolini, Spal, Manuel Lazzari è il terzino con più assist in Serie A, su calcionews24.com, 3 giugno 2019.
  11. ^ (EN) Editorial, Comunicato 12.07.2019, su www.sslazio.it. URL consultato il 28 dicembre 2019.
  12. ^ Lazzari,quasi 18 milioni di €, su corrieredellosport.it, 1º aprile 2020.
  13. ^ Giulio Cardone e Stefano Fiori, Tegola su Lazzari, in la Repubblica, 19 agosto 2019, p. 9.
  14. ^ Nicola Berardino, Lazio, preso Pavlovic. Operato Lazzari: tutto ok, su gazzetta.it, 19 agosto 2019.
  15. ^ Marco Gaetani, Sampdoria-Lazio 0-3, dominio biancoceleste a Marassi, 25 agosto 2019.
  16. ^ Simone Zizzari, Cluj-Lazio 2-1, comincia male l'avventura in Europa League di Inzaghi, su corrieredellosport.it, 19 settembre 2019.
  17. ^ a b Lazzari, gol e svolta: primo squillo al Celtic per riprendersi la Lazio, su gazzetta.it. URL consultato il 26 ottobre 2019.
  18. ^ Serie A: Lazzari-Immobile, la Lazio vince 2-0 a Cagliari all'esordio, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 27 settembre 2020.
  19. ^ Enrico Currò, Nazionale, da Cragno a Lazzari, passando per Zaniolo: ecco l'Italia del futuro, su repubblica.it, 5 settembre 2018.
  20. ^ Lazzari, il debutto si avvicina: Mancini rinuncia a Zappacosta per il match col Portogallo, su lospallino.com, 10 settembre 2018.
  21. ^ Matteo Dalla Vite, Nations League, Portogallo-Italia 1-0: gol di André Silva, su gazzetta.it, 10 settembre 2018.
  22. ^ a b Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]