Renzo De Vecchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Renzo De Vecchi
Renzo.De.Vecchi.jpg
De Vecchi negli anni 1920
Nazionalità Italia Italia
Altezza 163 cm
Peso 62 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore (poi allenatore)
Ritirato 1930 - giocatore
1935 - allenatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? non conosciuta Ausonia Minerva Milano
Squadre di club1
1909-1913 Milan 64 (7)
1913-1930 Genoa 269 (37)[1]
Nazionale
1910-1925 Italia Italia 43 (0)
Carriera da allenatore
1927-1930 Genova 1893
1930-1933 Rapallo
1934-1935 Genova 1893
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Renzo De Vecchi (Milano, 3 febbraio 1894Milano, 14 maggio 1967[2]) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo difensore.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò nelle giovanili del Milan da mezzala sinistra, sebbene all'esordio in prima squadra, avvenuto nel 1909 a 15 anni, già occupasse il ruolo che sarebbe stato suo – quello di terzino sinistro. La sua classe era molta e gli fece meritare il soprannome di Figlio di Dio da parte dei tifosi milanisti.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Al Milan, club in cui crebbe, raggiunse due secondi posti nelle stagioni 1910-1911 e 1911-1912. Il suo esordio con i rossoneri è datato 14 novembre 1909, nell'incontro vinto 2-1 contro l'Ausonia Pro Gorla.[2] Nel 1913, a 19 anni, si trasferisce al Genoa che offre al giovane giocatore la cifra record di 24.000 lire del tempo.[3] L'esordio in rossoblù è datato 12 ottobre 1913, nel pareggio casalingo per 3-3 contro il Torino.[4]

De Vecchi ed Ercole Carzino (a destra), capitani di Genoa e Sampierdarenese, prima di un derby.

Con la maglia del grifone vinse lo scudetto 1914-1915 nel campionato interrotto sul finire dallo scoppio della prima guerra mondiale,[5] replicando poi con i successi del 1922-1923 e 1923-1924. Durante la Grande Guerra fu assegnato ai servizi di collegamento, quale passeggero del sidecar guidato da Gino Magnani, fondatore e direttore della rivista Motociclismo.

Si ritirò dal calcio giocato al termine della stagione 1929-1930, a 35 anni, dopo aver giocato per 18 stagioni nel Genoa.[6] In tutta la carriera fu espulso una sola volta, in una gara di spareggio contro la Juventus in cui l'arbitro Varisco cacciò dal campo addirittura tre genoani. Dopo il ritiro collaborò a numerosi settimanali sportivi.[2]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

In nazionale fu capitano a lungo e giocò 43 partite dal 1910 fino all'addio nel 1925, stabilendo, nonostante la lunga pausa bellica, il nuovo record di presenze azzurre.

Nonostante avesse confidenza col gol e in serie A abbia totalizzato non poche reti, in Nazionale non riuscì mai ad andare in gol. Esordì il 26 maggio 1910 quando fu chiamato come riserva e subentrò nella partita contro l'Ungheria, la seconda in assoluto degli azzurri, che ancora vestivano la maglia bianca. Rimane tuttora il più giovane giocatore ad aver vestito la maglia della Nazionale, a 16 anni, 3 mesi e 23 giorni (primato però non sicuro perché c'è incertezza sull'identità e la data di nascita di un altro giocatore, Rodolfo Gavinelli).

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia ad allenare negli ultimi anni della carriera agonistica al Genoa – al tempo noto come Genova 1893 per via dell'italianizzazione imposta dal regime fascista – a partire dalla stagione 1927-1928, ottenendo un secondo posto. Guida i rossoblù anche nella prima stagione della neonata Serie A a girone unico, 1929-1930, chiudendo nuovamente al secondo posto. Sostituito dal magiaro Géza Székány, si trasferisce nel 1930 alla Rapallo Ruentes, militante in terza divisione, dove nella stagione 1931-1932 raggiunge il terzo posto del girone D.

Nel 1934 torna al Genova 1893, retrocesso in Serie B, per sostituire Vittorio Faroppa. Il Figlio di Dio riesce a riportare il grifone in massima serie, ottenendo anche la vittoria contro il Bari della Coppa del Presidente messa in palio per i vincitori dei due gironi della serie cadetta, lasciando il club nel luglio dello stesso anno.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1909-1910 Italia Milan 1ª Cat 15 2
1910-1911 1ª Cat 16 0
1911-1912 1ª Cat 18 4
1912-1913 1ª Cat 15 1
Totale Milan 64 7
1913-1914 Italia Genoa 1ª Cat 29 1
1914-1915 1ª Cat 20 4
1915-1916 CF + +
1916-1917 CF 17 3
1919-1920 1ª Cat 22 1
1920-1921 1ª Cat 26 6
1921-1922 1ª Cat 26 4
1922-1923 1ª Div 19 4
1923-1924 1ª Div 27 7
1924-1925 1ª Div 24 7
1925-1926 1ª Div 22 1
1926-1927 DN 24 0
1927-1928 DN 25 2
1928-1929 DN 5 -
1929-1930 A - -
Totale Genoa 286 40
Totale 350 47

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27/05/1910 Budapest Ungheria Ungheria 6 – 1 Italia Italia Amichevole -
06/01/1911 Milano Italia Italia 0 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole -
09/04/1911 Parigi Francia Francia 2 – 2 Italia Italia Amichevole -
07/05/1911 Milano Italia Italia 2 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole -
21/05/1911 La Chaux-de-Fonds Svizzera Svizzera 3 – 0 Italia Italia Amichevole -
17/03/1912 Torino Italia Italia 3 – 4 Francia Francia Amichevole -
29/06/1912 Stoccolma Finlandia Finlandia 3 – 2 dts Italia Italia Olimpiadi 1912 - Turno di qual. -
01/07/1912 Stoccolma Svezia Svezia 0 – 1 Italia Italia Olimpiadi 1912 - Consolazione 1º turno -
03/07/1912 Stoccolma Austria Austria 5 – 1 Italia Italia Olimpiadi 1912 - Consolazione semif. -
22/12/1912 Genova Italia Italia 1 – 3 Austria Austria Amichevole -
01/05/1913 Torino Italia Italia 1 – 0 Belgio Belgio Amichevole -
15/06/1913 Vienna Austria Austria 2 – 0 Italia Italia Amichevole -
11/01/1914 Milano Italia Italia 0 – 0 Austria Austria Amichevole -
29/03/1914 Torino Italia Italia 2 – 0 Francia Francia Amichevole -
05/04/1914 Genova Italia Italia 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
17/05/1914 Berna Svizzera Svizzera 0 – 1 Italia Italia Amichevole -
31/01/1915 Torino Italia Italia 3 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
18/01/1920 Milano Italia Italia 9 – 4 Francia Francia Amichevole -
28/03/1920 Berna Svizzera Svizzera 3 – 0 Italia Italia Amichevole -
13/05/1920 Genova Italia Italia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
28/08/1920 Gand Egitto Egitto 1 – 2 Italia Italia Olimpiadi 1920 - Turno di qual. -
29/08/1920 Anversa Francia Francia 3 – 1 Italia Italia Olimpiadi 1920 - Quarti -
02/09/1920 Anversa Spagna Spagna 2 – 0 Italia Italia Olimpiadi 1920 - Consolazione semif. -
20/02/1921 Marsiglia Francia Francia 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
06/03/1921 Milano Italia Italia 2 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
05/05/1921 Anversa Belgio Belgio 2 – 3 Italia Italia Amichevole -
08/05/1921 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Italia Italia Amichevole -
15/01/1922 Milano Italia Italia 3 – 3 Austria Austria Amichevole -
26/02/1922 Torino Italia Italia 1 – 1 Cecoslovacchia Cecoslovacchia Amichevole -
21/05/1922 Milano Italia Italia 4 – 2 Belgio Belgio Amichevole -
03/12/1922 Bologna Italia Italia 2 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole -
01/01/1923 Milano Italia Italia 3 – 1 Germania Germania Amichevole -
04/03/1923 Genova Italia Italia 0 – 0 Ungheria Ungheria Amichevole -
15/04/1923 Vienna Austria Austria 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
27/05/1923 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 5 – 1 Italia Italia Amichevole -
20/01/1924 Genova Italia Italia 0 – 4 Austria Austria Amichevole -
09/03/1924 Milano Italia Italia 0 – 0 Spagna Spagna Amichevole -
06/04/1924 Budapest Ungheria Ungheria 7 – 1 Italia Italia Amichevole -
29/05/1924 Parigi Lussemburgo Lussemburgo 0 – 2 Italia Italia Olimpiadi 1924 - Ottavi -
16/11/1924 Milano Italia Italia 2 – 2 Svezia Svezia Amichevole -
23/11/1924 Duisburg Germania Germania 0 – 1 Italia Italia Amichevole -
18/01/1925 Milano Italia Italia 1 – 2 Ungheria Ungheria Amichevole -
22/03/1925 Torino Italia Italia 7 – 0 Francia Francia Amichevole -
Totale Presenze 43 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Genoa: 1914-1915, 1922-1923, 1923-1924

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Genova 1893: 1934-1935

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 271 (39) considerando la Coppa Federale 1915-1916.
  2. ^ a b c d Renzo DE VECCHI Magliarossonera.it
  3. ^ Marco Liguori, Nasce nel 1894 a Milano Renzo De Vecchi, TC&C srl, 3 febbraio 2010. (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2013).
  4. ^ AKAIAOI, http://web.archive.org/web/20071221015852/www.akaiaoi.com/Tabellini_1913-14.htm. (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2007).
  5. ^ Il campionato 1914-15 viene sospeso per l'entrata in guerra dell'Italia Tuttomercatoweb.com
  6. ^ La Stampa, 1930 Archiviolastampa.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]