Modesto Valle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Modesto Valle
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1914
Carriera
Squadre di club1
1909-1914Pro Vercelli69 (6)
Nazionale
1912-1914 Italia Italia 7 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Modesto Valle (Casapinta, 15 marzo 18938 giugno 1979) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

È scomparso nel 1979 all'età di 86 anni, ultimo sopravvissuto degli azzurri che disputarono le Olimpiadi del 1912 [1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Vinse tre scudetti con la maglia della Pro Vercelli tra il 1910 e il 1913.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Tra i 18 convocati di Vittorio Pozzo per le Olimpiadi 1912 di Stoccolma, debuttò in maglia azzurra nel corso della manifestazione, nella partita contro i padroni di casa della Svezia. Nell'amichevole contro il Belgio, giocata a Torino il 1º maggio 1913, era uno dei 9 giocatori della Pro Vercelli che difesero i colori azzurri.[2][3]

In maglia azzurra collezionò complessivamente 7 presenze.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-7-1912 Stoccolma Svezia Svezia 0 – 1 Italia Italia Olimpiadi 1912 -
3-7-1912 Stoccolma Austria Austria 5 – 1 Italia Italia Olimpiadi 1912 -
12-1-1913 Saint-Ouen Francia Francia 1 – 0 Italia Italia Amichevole -
1-5-1913 Torino Italia Italia 1 – 0 Belgio Belgio Amichevole -
11-1-1914 Milano Italia Italia 0 – 0 Austria Austria Amichevole -
29-3-1914 Torino Italia Italia 2 – 0 Francia Francia Amichevole -
5-4-1914 Genova Italia Italia 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
Totale Presenze 7 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Pro Vercelli: 1910-1911, 1911-1912, 1912-1913

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]