Ettore Reynaudi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ettore Reynaudi
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Carriera
Squadre di club1
1911-1915 Novara ? (?)
1915-1919 Juventus ? (?)
1920-1927 Novara 61+ (7+)
1927-1928 Juventus 2 (0)
1928-1929 Novara 5 (0)
1929-1930 Monza 2 (0)
Nazionale
1920-1921 Italia Italia 6 (0)
Carriera da allenatore
1946-1947Verbania Sportiva
194?-195?NovaraGiovanissimi
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ettore Reynaudi (Novara, 4 novembre 1895giugno 1968[1]) è stato un calciatore italiano, di ruolo mediano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Reynaudi iniziò a giocare per il Novara come riserva nel ruolo di mezzala durante la stagione 1911-1912. A partire dalla stagione 1914-1915 entrò a far parte definitivamente della prima squadra nel nuovo ruolo di mediano, che avrebbe poi ricopertoi per tutto il resto della carriera. La Grande Guerra ne interruppe l'attività agonistica e lo portò a combattere in Iugoslavia e in Macedonia, ed al suo rientro venne ingaggiato per due anni dalla Juventus. Nel 1920 tornò al Novara e vi rimase fino al 1927. L'anno successivo venne nuovamente ingaggiato dalla Juventus, al tempo campione d'Italia in carica, e chiuse la carriera con Novara e Monza[2].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Reynaudi esordì in Nazionale il 13 maggio 1920 in un'amichevole contro i Paesi Bassi in cui subentrò a metà partita a Guido Ara. In seguito venne convocato per le Olimpiadi di Anversa dove giocò 2 partite, contro Egitto e Norvegia, entrambe vinte, mentre non scese in campo in occasione delle due sconfitte contro Francia e Spagna. In seguito ebbe occasione di giocare altre 3 amichevoli in maglia azzurra (l'ultima delle quali contro i Paesi Bassi in data 8 maggio 1921), per poi ritirarsi dall'attività internazionale a causa dell'eccessivo stress nonostante fosse tra i convocati anche per le partite successive.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro rimase nel mondo del calcio come allenatore dei giovanissimi del Novara fino agli inizi degli anni cinquanta. Poi allenò il Verbania nella stagione 1946/47 in Serie C.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13/05/1920 Genova Italia Italia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole 0
28/08/1920 Anversa Italia Italia 2 – 1 Egitto Egitto Olimpiadi 1920 0
31/08/1920 Anversa Norvegia Norvegia 1 – 2 Italia Italia Olimpiadi 1920 0
6/03/1921 Milano Italia Italia 2 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole 0
5/05/1921 Anversa Belgio Belgio 2 – 3 Italia Italia Amichevole 0
8/05/1921 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Italia Italia Amichevole 0
Totale Presenze 6 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Liste di trasferimento su Il Littoriale, 8 agosto 1930, pag.6

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enzo Tipaldi, 50 anni di storia del Verbania Calcio 1945-1995 Da Galimberti a Pedretti, 1ª ed., giugno 1999.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]