Rafael Tolói

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rafael Tolói
Rafael Tolói 02.JPG
Tolói con l'Atalanta nel 2016
Nazionalità Brasile Brasile
Italia Italia (dal 2021)
Altezza 185[1] cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Atalanta
Carriera
Giovanili
2007-2008Goiás
Squadre di club1
2008-2012Goiás88 (6)[2]
2012-2013San Paolo41 (1)[3]
2014Roma5 (0)
2014-2015San Paolo30 (1)[4]
2015-Atalanta179 (8)
Nazionale
2009-2013Brasile Brasile U-2019 (0)
2021-Italia Italia8 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Europa 2020
Transparent.png Campionato sudamericano di calcio Under-20
Oro Venezuela 2009
Transparent.png Campionato mondiale di calcio Under-20
Argento Egitto 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 novembre 2021

Rafael Tolói (Glória d'Oeste, 10 ottobre 1990) è un calciatore brasiliano naturalizzato italiano, difensore dell'Atalanta, di cui è capitano, e della nazionale italiana, con cui si è laureato campione d'Europa nel 2021.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 17 febbraio 2021 è cittadino italiano[5] ius sanguinis, in virtù dei natali del bisnonno David Tolloi nato a Cervignano del Friuli nel 1891.[6] Ha due figli.[7]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un difensore forte fisicamente, molto veloce e bravo nell'anticipare l'avversario[8]. All'evenienza si propone in fase offensiva come attaccante aggiunto, per poi ripiegare quando c'è il contrattacco della squadra avversaria. Giocando a destra in una difesa a tre può essere impiegato all'occorrenza come esterno o terzino. In nazionale, infatti, viene utilizzato come terzino destro di una difesa a quattro dal CT Roberto Mancini.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Goiás, San Paolo e prestito alla Roma[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto calcisticamente nel Goiás nel quale ha disputato i campionati juniores. Il suo cartellino apparteneva per il 50% alla società brasiliana, mentre l'altro 50% è in mano ad un gruppo di investitori[9]. Nel 2009 passa in prima squadra che partecipa al Brasileirão. Il 23 marzo 2011 rinnova il suo contratto con la squadra brasiliana sino al 2015[10].

Il 6 luglio 2012 passa a titolo definitivo al San Paolo[11]. Il 25 luglio 2012, realizza la sua prima rete contro l'Atl. Goianiense[12].

Il 31 gennaio 2014 passa a titolo temporaneo alla Roma per la restante durata della stagione 2013-2014, a fronte di un corrispettivo di 500.000 euro; l'accordo prevede il diritto di opzione per l'acquisizione del cartellino a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2014-2015, per un valore di 5,5 milioni di euro[13] Il 25 marzo fa il suo debutto dal primo minuto nella gara interna contro il Torino, gara vinta dai giallorossi per 2-1[14]. Conclude la stagione con 5 presenze in campionato. A fine stagione la Roma non esercita il diritto di opzione e così il giocatore torna al San Paolo[15]. Al San Paolo disputa 40 presenze tra campionato nazionale e statale, segnando anche una rete.

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Tolói in azione con la maglia dell'Atalanta nel 2016.

Il 26 agosto 2015 l'Atalanta lo acquista a titolo definitivo, a fronte di un corrispettivo di 5,5 milioni di euro con bonus in caso di salvezza.[16] Il 24 settembre seguente segna un gol di testa nel posticipo del turno infrasettimanale contro l'Empoli. Il 16 gennaio 2016 fa un'autorete nella partita casalinga contro l'Inter.

Segna il primo gol ufficiale della stagione 2016-2017 dell'Atalanta realizzando il momentaneo 1-0 nella partita vinta per 3-0 nel terzo turno di Coppa Italia contro la Cremonese, formazione di Lega Pro.[17]

Il 22 febbraio 2018 segna il suo primo gol nelle competizioni UEFA per club, nella partita di ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League, pareggiata per 1-1 in casa contro il Borussia Dortmund, al termine della quale i nerazzurri, complice la sconfitta nella gara di andata, vengono eliminati dalla competizione.[18]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con il Brasile Under-20 ha partecipato sia al Campionato sudamericano di calcio Under-20 2009, vinto in Venezuela, sia al campionato del mondo Under-20 2009 in Egitto dove la formazione brasiliana è giunta al secondo posto.

Dopo avere ottenuto il riconoscimento della cittadinanza italiana per Ius sanguinis,[19] il 19 marzo 2021 riceve la sua prima convocazione in nazionale da parte del commissario tecnico Roberto Mancini.[20] Debutta con la maglia azzurra il 31 dello stesso mese, a 30 anni, scendendo in campo da titolare in occasione della vittoria per 2-0 contro la Lituania a Vilnius, valida per le qualificazioni mondiali.[21]

Pochi mesi dopo viene inserito da Mancini nella lista dei 26 convocati per la fase finale del campionato d'Europa 2020,[22] dove esordisce nella seconda gara del girone, contro la Svizzera,[23] e colleziona quattro presenze tra cui una da titolare contro il Galles. L'11 luglio 2021 si laurea campione d'Europa a Wembley nella finale vinta ai rigori contro l'Inghilterra, nella quale tuttavia resta in panchina.[24]

Successivamente viene inserito tra i 23 convocati per la fase finale della UEFA Nations League, ma a causa di un'infortunio è costretto a saltare il torneo, sostituito da Davide Calabria.[25]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 27 novembre 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008 Brasile Goiás A1/GO+A 3+- 0+- CB - - - - - - - - 3 0
2009 A1/GO+A 8+20 1+2 CB 3 1 CS 1 0 - - - 28 2
2010 A1/GO+A 15+26 4+0 CB 5 0 CS 8 0 - - - 54 0
2011 A1/GO+B 19+35 6+1 CB 4 1 - - - - - - 58 8
gen.-lug. 2012 A1/GO+B 18+7 3+3 CB 8 2 - - - - - - 33 8
Totale Goiás 63+88 14+6 20 4 9 0 - - - 180 24
lug.-dic. 2012 Brasile San Paolo A1/SP+A -+26 -+1 CB - - CS 10 2 - - - 36 3
2013 A1/SP+A 14+15 1+0 CB 0 0 CL+CS 7+2 0+0 RS+SBC 2+0 0+0 40 1
gen.-giu. 2014 Italia Roma A 5 0 CI 0 0 - - - - - - 5 0
lug-dic. 2014 Brasile San Paolo A1/SP+A -+17 -+1 CB 1 0 CS 3 0 - - - 21 1
gen.-ago. 2015 A1/SP+A 10+13 0 CB 1 0 CL 8 0 - - - 32 0
Totale San Paolo 24+71 1+2 2 0 30 2 2 0 129 5
2015-2016 Italia Atalanta A 24 1 CI 0 0 - - - - - - 24 1
2016-2017 A 32 0 CI 3 1 - - - - - - 35 1
2017-2018 A 31 1 CI 3 1 UEL 5 1 - - - 39 3
2018-2019 A 21 1 CI 3 0 UEL 5[26] 1[26] - - - 29 2
2019-2020 A 33 2 CI 0 0 UCL 7 0 - - - 40 2
2020-2021 A 31 2 CI 4 0 UCL 8 0 - - - 43 2
2021-2022 A 8 1 CI 0 0 UCL 3 0 - - - 11 1
Totale Atalanta 180 8 13 2 28 2 - - 221 12
Totale carriera 431 31 35 6 67 4 2 0 535 41

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
31-3-2021 Vilnius Lituania Lituania 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2022 -
28-5-2021 Cagliari Italia Italia 7 – 0 San Marino San Marino Amichevole -
4-6-2021 Bologna Italia Italia 4 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
16-6-2021 Roma Italia Italia 3 – 0 Svizzera Svizzera Euro 2020 - 1º turno - Ingresso al 70’ 70’
20-6-2021 Roma Italia Italia 1 – 0 Galles Galles Euro 2020 - 1º turno -
2-7-2021 Monaco di Baviera Belgio Belgio 1 – 2 Italia Italia Euro 2020 - Quarti di finale - Ingresso al 90+1’ 90+1’
6-7-2021 Londra Italia Italia 1 – 1 dts
(4 – 2 dtr)
Spagna Spagna Euro 2020 - Semifinale - Ingresso al 73’ 73’ Ammonizione al 97’ 97’
2-9-2021 Firenze Italia Italia 1 – 1 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 64’ 64’ Ammonizione al 74’ 74’
Totale Presenze 8 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Goiás: 2009, 2012

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

San Paolo: 2012

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Venezuela 2009
Europa 2020

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
«Riconoscimento dei valori sportivi e dello spirito nazionale che hanno animato la vittoria italiana al campionato europeo di calcio UEFA Euro 2020»
— Roma, 16 luglio 2021. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[27]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Rafael Tolói, su esporte.ig.com.br. URL consultato il 1º febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2012).
  2. ^ 151 (20) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Goiano.
  3. ^ 55 (2) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Paulista.
  4. ^ 40 (1) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Paulista.
  5. ^ Toloi è italiano: la FIFA dà l'ok alla FIGC, Mancini può chiamarlo, su goal.com, 17 febbraio 2021.
  6. ^ Treviso, Trento o Gorizia? Tutti i bisnonni italiani del nuovo azzurro Toloi, su corrieredelveneto.corriere.it, 24 marzo 2021.
  7. ^ 2020-2021 review: Rafael Toloi, su atalanta.it. URL consultato l'8 giugno 2021.
  8. ^ Mercato: la scheda di Rafael Toloi Archiviato il 2 febbraio 2014 in Internet Archive. Mediagol.it
  9. ^ Sabatini svela il mercato rosanero Palermo24.net
  10. ^ UFFICIALE: Goias, rinnovano Toloi e Carlos Alberto
  11. ^ Rafael Tolói realiza sonho e se coloca à disposição para clássico Archiviato il 9 luglio 2012 in Internet Archive.
  12. ^ Após golaço, Toloi acredita em reação no Morumbi
  13. ^ Comunicato Stampa "Operazioni di Mercato" della AS Roma (PDF), su asroma.it, 31 gennaio 2014. URL consultato il 1º febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2014).
  14. ^ Roma-Torino 2-1: Florenzi fa esultare Garcia, vittoria all’ultimo assalto, su repubblica.it, 26 marzo 2014.
  15. ^ (PT) Toloi reforça o elenco no Brasileiro, su saopaulofc.net, 30 giugno 2014.
  16. ^ Ingaggi salari stipendi Atalanta per la stagione 2016-2017, su dotsport.it.
  17. ^ Tim Cup, Atalanta-Cremonese 3-0 (11' pt Toloi, 31' pt Gomez, 30' st Kessie), su atalanta.it, 13 agosto 2016. URL consultato il 14 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2017).
  18. ^ Atalanta, finisce il sogno: col Borussia è 1-1, su sport.sky.it. URL consultato il 3 luglio 2020.
  19. ^ Toloi ora è italiano: via libera della Fifa. Al c.t. Mancini può essere utile..., su gazzetta.it. URL consultato il 3 marzo 2021.
  20. ^ Italia, i convocati di Mancini: prima chiamata per Ricci e Toloi, su corrieredellosport.it. URL consultato il 19 marzo 2021.
  21. ^ Prosegue la marcia degli Azzurri, battuta anche la Lituania con i gol di Sensi e Immobile, su figc.it, 31 marzo 2021. URL consultato il 1º aprile 2021.
  22. ^ Toloi a EURO2020 con l’Italia, su atalanta.it. URL consultato il 4 giugno 2021.
  23. ^ Calcio, Europei 2020 Italia-Svizzera 3-0, le pagelle: Manuel Locatelli, notte della vita; Berardi-show a Roma, su Eurosport, 16 giugno 2021. URL consultato il 18 luglio 2021.
  24. ^ it.uefa.com, https://it.uefa.com/uefaeuro-2020/match/2024491--italy-vs-england/lineups/?iv=true. URL consultato il 15 luglio 2021.
  25. ^ Verso Italia-Spagna: gli Azzurri si radunano ad Appiano Gentile. Out Immobile e Toloi, Mancini chiama Kean e Calabria, su figc.it, 4 ottobre 2021.
  26. ^ a b Nei turni preliminari
  27. ^ quirinale.it, https://www.quirinale.it/elementi/59113.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]