Lorenzo Pellegrini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lorenzo Pellegrini
Lorenzo Pellegrini.jpg
Pellegrini con la Roma nel 2017
Nazionalità Italia Italia
Altezza 188 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Roma
Carriera
Giovanili
2003-2005ALMAS
2005-2015Roma
Squadre di club1
2014-2015Roma1 (0)
2015-2017Sassuolo47 (9)
2017-Roma59 (5)
Nazionale
2014-2015Italia Italia U-1915 (1)
2015Italia Italia U-202 (0)
2016-2019Italia Italia U-2114 (5)
2017-Italia Italia12 (1)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Polonia 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 settembre 2019

Lorenzo Pellegrini (Roma, 19 giugno 1996) è un calciatore italiano, centrocampista della Roma e della nazionale italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Quando era nei Giovanissimi con Vincenzo Montella ha sofferto di un'aritmia cardiaca che ne aveva compromesso l'idoneità sportiva.[1][2][3] Ha sulle dita il tatuaggio del numero 37, da lui considerato fortunato.[4]

Il 22 maggio 2018 si è sposato con Veronica Martinelli.[5] Dalla loro unione, il 15 agosto 2019 è nata la figlia Camilla.[6]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato la carriera come difensore,[2] è stato poi spostato nel ruolo d'interno di centrocampo, abile sia in fase di impostazione che in fase di interdizione.[7] Nonostante la stazza, è dotato di una discreta agilità.[8][9] Tra le sue caratteristiche spiccano i tempi d'inserimento, una buona visione di gioco e il tiro dalla distanza.[10] Nella stagione 2018-2019 è stato spostato anche nella posizione di trequartista da Eusebio Di Francesco con ottimi risultati.[10][11][12][13][14] Nella rappresentativa nazionale, sotto la guida del ct Roberto Mancini, è stato impiegato anche come esterno sinistro d’attacco.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi, Giovanili e Roma[modifica | modifica wikitesto]

Muove i suoi primi passi nell'Italcalcio, per poi passare all'Almas Roma.[9] Nel 2005, all'età di nove anni, passa nel vivaio della Roma.[3][9] Esordisce in prima squadra e in Serie A il 22 marzo 2015, a 18 anni, sostituendo Salih Uçan al 22' del secondo tempo della partita Cesena-Roma (0-1).[2][15]

Sassuolo[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 2015, a 19 anni, passa al Sassuolo a titolo definitivo, con diritto di riacquisto da parte della Roma pari a 10 milioni di euro. L'esborso effettuato dalla società neroverde è stato di 1,25 milioni di euro.[16] Debutta con la nuova maglia l'8 novembre 2015, nella partita di campionato vinta 1-0 contro il Carpi.[17] Segna il suo primo gol in Serie A il 6 dicembre 2015 in Sampdoria-Sassuolo (1-3),[18] contro la squadra guidata da Montella, che era stato suo allenatore nei Giovanissimi della Roma.[19] Il 1º maggio 2016 è decisivo nella partita contro il Verona vinta 1-0 grazie al suo gol.[20] Realizza una rete anche nella vittoria interna per 3-1 contro l'Inter all'ultima giornata. Chiude così la sua stagione, caratterizzata da un ottimo girone di ritorno, con 19 presenze e 3 gol.

La stagione successiva esordisce nelle coppe europee, il 29 settembre 2016, nella partita di Europa League persa 3-1 contro il Genk. Il 3 novembre, nella partita casalinga di Europa League pareggiata per 2-2 contro il Rapid Vienna, mette a segno la sua prima rete nelle coppe europee. Termina un'ottima stagione con il club emiliano con 34 presenze complessive e 8 gol.

Ritorno alla Roma[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2017 viene riacquistato dalla Roma che esercita il suo diritto di controriscatto per 10 milioni. Pellegrini firma un contratto di cinque anni e sceglie di indossare la maglia numero 7 che in passato era di Bruno Conti (che tra l'altro ha dato la sua approvazione per questo).[3][21] A Roma ritrova la guida di Eusebio Di Francesco, l'allenatore che lo ha valorizzato a Sassuolo. Il 20 agosto 2017 fa il suo esordio stagionale alla prima giornata nella vittoria esterna per 1-0 contro l'Atalanta subentrando a Diego Perotti. Il 12 settembre 2017, a 21 anni, esordisce in Champions League entrando nella ripresa della partita della fase a gironi pareggiata 0-0 in casa contro l'Atlético Madrid. Il 1º dicembre 2017 segna il suo primo gol in maglia giallorossa, nella partita della quindicesima giornata di campionato vinta 3-1 contro la SPAL.[22] Termina la stagione con 3 gol in campionato e 37 presenze in tutte le competizioni.

La stagione seguente parte male per Pellegrini,[10] per poi svoltare il 29 settembre 2018, data in cui ha trovato il suo primo gol stagionale segnando di tacco al 45' nel Derby di Roma (vinto 3-1) alla 7ª giornata sbloccando il risultato.[23] Tra l'altro lui nella sfida ha rilevato al 36' Javier Pastore,[23] giocando nell'inedito ruolo di trequartista,[10] in cui è stato poi riproposto nelle partite successive.[10] Il 7 novembre seguente, nel corso della partita di Champions League contro i russi del CSKA Mosca, mette a segno la sua prima rete in assoluto in tale competizione, peraltro in occasione della sua cinquantesima gara con i giallorossi.

Il 19 settembre 2019, disputa la sua prima gara di Europa League in maglia giallorossa, contro l'İstanbul Başakşehir.[24]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Ha ottenuto 15 presenze con la selezione Under-19. Nel 2015 prende parte con l'Under 20 - sotto la guida di Evani - al Torneo Quattro Nazioni.[25][26][27]

Nel marzo 2016 viene convocato per la prima volta in nazionale Under-21 dal CT Luigi Di Biagio per le partite di qualificazione all'europeo del 2017 contro Irlanda e Andorra, nelle quali tuttavia non viene impiegato. Esordisce in Under-21 il 2 giugno 2016, giocando titolare nella partita amichevole Italia-Francia (0-1) disputata a Venezia.[28] Il 6 settembre 2016 realizza il suo primo gol con l'Under-21, nella partita di qualificazione all'Europeo 2017 vinta 3-0 contro Andorra.

In seguito viene convocato per l'Europeo Under-21 2017 in Polonia, e nella partita di esordio della manifestazione realizza in rovesciata il primo gol della gara vinta 2-0 contro la Danimarca.[29] Gli Azzurrini vengono poi eliminati in semifinale dalla Spagna.

Nel 2019 rientra in Under-21, dopo due anni, per disputare l'Europeo Under-21 ospitato dall'Italia.[30] All'esordio, realizza un gol su rigore nella vittoria per 3-1 contro la Spagna,[31] ma gli Azzurrini non riescono a superare la fase a gironi.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2017 viene convocato dal CT Gian Piero Ventura per uno stage volto a visionare calciatori giovani ed emergenti.[32] Esordisce in nazionale l'11 giugno 2017, all'età di 20 anni, giocando come titolare nella partita di qualificazione al Mondiale 2018 Italia-Liechtenstein (5-0) disputata a Udine.[33][34]

Entra in pianta stabile in nazionale nel 2018 con il CT Mancini,[35] e il 5 settembre 2019 sigla la sua prima rete, nella gara contro l'Armenia valida per le qualificazioni all'Europeo 2020.[36]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 settembre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015 Italia Roma A 1 0 CI 0 0 UCL+UEL 0 0 - - - 1 0
2015-2016 Italia Sassuolo A 19 3 CI 1 0 - - - - - - 20 3
2016-2017 A 28 6 CI 1 1 UEL 5 1 - - - 34 8
Totale Sassuolo 47 9 2 1 5 1 - - 54 11
2017-2018 Italia Roma A 28 3 CI 1 0 UCL 8 0 - - - 37 3
2018-2019 A 25 2 CI 2 0 UCL 6 1 - - - 33 3
2019-2020 A 6 0 CI 0 0 UEL 1 0 - - - 7 0
Totale Roma 60 5 3 0 15 1 - - 78 6
Totale carriera 107 14 5 1 20 2 - - 132 17

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-6-2017 Udine Italia Italia 5 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2018 Manchester Italia Italia 0 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 61’ 61’
27-3-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Uscita al 79’ 79’
28-5-2018 San Gallo Italia Italia 2 – 1 Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole - Uscita al 74’ 74’
1-6-2018 Nizza Francia Francia 3 – 1 Italia Italia Amichevole - Ammonizione al 42’ 42’, Uscita al 66’ 66’
4-6-2018 Torino Italia Italia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Ingresso al 87’ 87’
7-9-2018 Bologna Italia Italia 1 – 1 Polonia Polonia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
10-10-2018 Genova Italia Italia 1 – 1 Ucraina Ucraina Amichevole - Ingresso al 78’ 78’
17-11-2018 Milano Italia Italia 0 – 0 Portogallo Portogallo UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 81’ 81’
8-6-2019 Atene Grecia Grecia 0 – 3 Italia Italia Qual. Euro 2020 - Ingresso al 81’ 81’
5-9-2019 Erevan Armenia Armenia 1 – 3 Italia Italia Qual. Euro 2020 1 Ingresso al 62’ 62’
8-9-2019 Tampere Finlandia Finlandia 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2020 -
Totale Presenze 12 Reti 1
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-6-2016 Venezia Italia Under-21 Italia 0 – 1 Francia Francia Under-21 Amichevole -
2-9-2016 Vicenza Italia Under-21 Italia 1 – 1 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ingresso al 68’ 68’
6-9-2016 La Spezia Italia Under-21 Italia 3 – 0 Andorra Andorra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 1 Ingresso al 74’ 74’
10-11-2016 Southampton Inghilterra Under-21 Inghilterra 3 – 2 Italia Italia Under-21 Amichevole - Ammonizione al 51’ 51’, Uscita al 90+2’ 90+2’
14-11-2016 Bergamo Italia Under-21 Italia 0 – 0 Danimarca Danimarca Under-21 Amichevole - Uscita al 61’ 61’
23-3-2017 Cracovia Polonia Under-21 Polonia 1 – 2 Italia Italia Under-21 Amichevole 1 Uscita al 85’ 85’
27-3-2017 Roma Italia Under-21 Italia 1 – 2 Spagna Spagna Under-21 Amichevole 1 Uscita al 83’ 83’
18-6-2017 Cracovia Danimarca Under-21 Danimarca 0 – 2 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno 1
21-6-2017 Tychy Rep. Ceca Under-21 Rep. Ceca 3 – 1 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -
24-6-2017 Cracovia Italia Under-21 Italia 1 – 0 Germania Germania Under-21 Europeo Under-21 2017 - 1º turno -
27-6-2017 Cracovia Italia Under-21 Italia 1 – 3 Spagna Spagna Under-21 Europeo Under-21 2017 - Semifinale -
16-6-2019 Bologna Italia Under-21 Italia 3 – 1 Spagna Spagna Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno 1
19-6-2019 Bologna Italia Under-21 Italia 0 – 1 Polonia Polonia Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno -
22-6-2019 Reggio Emilia Belgio Under-21 Belgio 1 – 3 Italia Italia Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno - Uscita al 79’ 79’
Totale Presenze 14 Reti 5

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alex Frosio, Azzurri, c’è tutta la Serie A, in La Gazzetta dello Sport, 16 giugno 2019, p. 8.
  2. ^ a b c Spazio giovani – Lorenzo Pellegrini, il difensore del futuro, su calcioweb.eu.
  3. ^ a b c Alessia Cruciani e Maurizio Cogliandro (foto), Se sorridi diventi più forte, in SportWeek (La Gazzetta dello Sport), 20 gennaio 2018, pp. 38-42.
  4. ^ Giuseppe Guarino, Pellegrini: “La Roma a giugno? Vedremo. Penso a finire bene la stagione a Sassuolo”, su canalesassuolo.it, 27 marzo 2017. URL consultato il 27 marzo 2017.
  5. ^ Redazione, Le nozze di Lorenzo Pellegrini e Veronica – GALLERY, su Forzaroma.info. URL consultato il 15 agosto 2019.
  6. ^ Lorenzo Pellegrini diventa papà, la Roma: "Benvenuta alla piccola Camilla", su IlRomanista.eu. URL consultato il 15 agosto 2019.
  7. ^ Roma, ecco Pellegrini. L'ultimo gioiello del vivaio, su corrieredellosport.it.
  8. ^ THE FG-FILES: Lorenzo Pellegrini, Sassuolo, su fantagazzetta.com. URL consultato il 9 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2015).
  9. ^ a b c Ecco chi è Lorenzo Pellegrini, nuovo acquisto del Sassuolo, su sassuolocalcio24.it (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2016).
  10. ^ a b c d e È sbocciato Lorenzo Pellegrini, su L'Ultimo Uomo, 22 gennaio 2019. URL consultato il 30 giugno 2019.
  11. ^ Roma, Pellegrini: 'Preferisco giocare da trequartista che da mezzala, sono diverso da Pastore. Il gol nel derby...', su Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato il 30 giugno 2019.
  12. ^ Le pagelle di Pellegrini - nuova vita da trequartista. Pastore in tribuna - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 30 giugno 2019.
  13. ^ Lorenzo Pellegrini: voglio diventare il capitano della Roma, su www.iltempo.it. URL consultato il 30 giugno 2019.
  14. ^ Roma, Pellegrini ha le idee chiare: «Preferisco giocare trequartista», su sport.ilmattino.it. URL consultato il 30 giugno 2019.
  15. ^ Cesena-Roma 0-1 - I giallorossi espugnano il Manuzzi grazie a De Rossi. FOTO!, su vocegiallorossa.it.
  16. ^ UFFICIALE, Pellegrini al Sassuolo per 1,25 mln (COMUNICATO AS ROMA), su LAROMA24, 30 giugno 2015. URL consultato il 7 febbraio 2016.
  17. ^ Andrea Melli, Sassuolo-Carpi: l’undici ufficiale neroverde, su SassuoloCalcioNews, 8 novembre 2015. URL consultato il 7 febbraio 2016.
  18. ^ Serie A TIM, Il gol di Pellegrini - Sampdoria-Sassuolo 1-3- Giornata 15 - Serie A TIM 2015/16, su YouTube, 7 dicembre 2015. URL consultato il 7 febbraio 2016.
  19. ^ Francesco Oddi, Sassuolo, che favola Pellegrini: dall'aritmia al gol al maestro Montella, su La Gazzetta dello Sport, 6 dicembre 2015. URL consultato il 18 luglio 2016.
  20. ^ Fabio Disingrini, Sassuolo in orbita Europa: 1-0 al Verona e sorpasso storico sul Milan, su Eurosport, 1º maggio 2015. URL consultato il 1º maggio 2016.
  21. ^ L'AS Roma perfeziona l’ingaggio di Lorenzo Pellegrini, su www.asroma.com. URL consultato il 30 giugno 2017.
  22. ^ Roma - Spal 3-1: primo gol giallorosso di Pellegrini, su romaretenews24.it.
  23. ^ a b Sky Sport, Roma da sogno, Lazio battuta 3-1 nel derby, su sport.sky.it. URL consultato il 30 giugno 2019.
  24. ^ Sky Sport, Roma, poker all'esordio: 4-0 al Basaksehir, su sport.sky.it. URL consultato il 19 settembre 2019.
  25. ^ ‘Quattro Nazioni’: 23 convocati per il match d’esordio del 3 settembre con la Germania (PDF), su figc.it, 27 agosto 2015. URL consultato il 30 giugno 2019.
  26. ^ ‘TORNEO QUATTRO NAZIONI’: 23 CONVOCATI PER IL MATCH CON LA POLONIA, su figc.it.
  27. ^ Italia Under 20, i convocati per il "Quattro Nazioni", su Notiziario del Calcio. URL consultato il 30 giugno 2019.
  28. ^ Under 21, Italia-Francia 0-1: Cornet firma il primo k.o. del biennio di Di Biagio, su gazzetta.it. URL consultato il 18 luglio 2016.
  29. ^ Massimiliano Todeschi, Europeo Under 21: magia di Pellegrini, per l’Italia esordio vittorioso, su canalesassuolo.it, 18 giugno 2017. URL consultato il 19 giugno 2017.
  30. ^ Alex Frosio, Europei Under 21, i 23 convocati del c.t. Di Biagio, su gazzetta.it, 6 giugno 2019.
  31. ^ Luigi Bolognini, Due atti di Fede, in la Repubblica, 17 giugno 2019, p. 34.
  32. ^ Federico Anarratone, Raduno Nazionale per calciatori emergenti: Ventura chiama tre neroverdi, su Canale Sassuolo, 18 febbraio 2017. URL consultato il 22 febbraio 2017.
  33. ^ (EN) UEFA.com, European Qualifiers - Italy-Liechtenstein - Line-ups, su UEFA.com. URL consultato l'11 giugno 2017.
  34. ^ Nazionale: col Liechtenstein Pellegrini titolare. URL consultato l'11 giugno 2017.
  35. ^ Italia, Pellegrini k.o.: lascia il ritiro. Contro gli Usa si cambia, su gazzetta.it, 18 novembre 2018.
  36. ^ Sky Sport, L’Italia vince ancora: 3-1 all’Armenia, su sport.sky.it. URL consultato il 5 settembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]