Rick Karsdorp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rick Karsdorp
UEFA Europa Conference League CSKA Sofia - Roma, 2021-12-09 (Karsdorp).jpg
Karsdorp in azione con la Roma nel 2021
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 184 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Roma
Carriera
Giovanili
2004-2014Feyenoord
Squadre di club1
2014-2017Feyenoord78 (1)
2017-2019Roma12 (0)
2019-2020Feyenoord15 (1)
2020-Roma74 (1)
Nazionale
2011-2012Paesi Bassi Paesi Bassi U-172 (0)
2012-2013Paesi Bassi Paesi Bassi U-182 (1)
2012-2013Paesi Bassi Paesi Bassi U-197 (1)
2013-2014Paesi Bassi Paesi Bassi U-203 (0)
2014-2015Paesi Bassi Paesi Bassi U-212 (0)
2016-Paesi Bassi Paesi Bassi3 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 4 settembre 2022

Rick Karsdorp (Schoonhoven, 11 febbraio 1995) è un calciatore olandese, difensore della Roma.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Nato calcisticamente come centrocampista centrale o mediano davanti alla difesa, nel corso degli anni si è specializzato nel ricoprire la posizione di terzino destro. Soprannominato il treno olandese o “cavallo pazzo” ,[1] è un giocatore veloce e molto preciso nei cross, tanto da aver fornito dieci assist nella stagione 2015-2016.[2][3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Feyenoord[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nel settore giovanile del Feyenoord, il 12 dicembre 2013 stipula il suo primo contratto professionistico con il club.[4] Esordisce in Eredivisie il 24 agosto 2014 entrando all'80' al posto di Joris Mathijsen nella partita interna contro l'Utrecht. Nel biennio 2015-2017 conquista prima la Coppa d'Olanda e l'anno successivo l'Eredivisie. Il 30 ottobre 2016 realizza il suo primo gol in carriera nel 2-2 contro l'Heerenveen, ribadendo in rete un rigore di Dirk Kuyt parato da Erwin Mulder.[2]

Dopo una stagione ricca di presenze e assist, viene candidato come miglior giocatore del campionato Eredivisie nella stagione 2016/2017.

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 giugno 2017 viene acquistato dalla Roma per un corrispettivo fisso di quattordici milioni di euro più bonus variabili fino a ulteriori cinque milioni.[5] Karsdorp firma con la Roma un contratto fino al 30 giugno 2022 e sceglie di indossare la maglia numero 26.[6]

Nella stagione 2017-2018 gioca solo una partita in campionato, il 25 ottobre contro il Crotone, match d’esordio nel quale gioca titolare per 82 minuti prima di uscire per un infortunio che lo tiene fermo fino a fine stagione.[7][8]

Torna a giocare in campionato alla terza giornata del campionato seguente, giocando per 78 minuti nella partita persa per 2-1 in casa del Milan. Ha esordito in Champions League il 27 novembre 2018, contro il Real Madrid. Disputa la sua prima gara di Coppa Italia il 14 gennaio 2019, contro la Virtus Entella.

Ritorno al Feyenoord[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 agosto 2019, dopo due stagioni vissute in penombra a causa dei numerosi problemi fisici,[9] Karsdorp fa ufficialmente ritorno al Feyenoord, con la formula del prestito secco annuale.[10] Fa il suo secondo debutto con gli olandesi il 12 agosto seguente, nel match di campionato contro l'Heerenveen.[11]

Ritorno alla Roma[modifica | modifica wikitesto]

Per la stagione 2020-2021, tornato dal prestito al Feyenoord, decide di rimanere a Roma per giocarsi le sue chance con l'allenatore Fonseca, che crede in lui sin dall'inizio (nonostante lui non fosse convinto di rimanere inizialmente),[12] conquistandosi il posto da titolare e la fiducia dei propri tifosi che gli affidano anche il soprannome di "locomotiva",[3][13] arrivando anche a segnare il suo primo gol in massima serie (oltre che coi giallorossi) il 23 gennaio 2021 nel successo per 4-3 contro lo Spezia.[14] Questa è stata l'unica rete da lui realizzata tra campionato e coppe; al termine della stagione ha messo a referto 6 assist (tutti in Serie A).

Il 19 agosto 2021 fa il suo debutto in UEFA Conference League, in occasione del successo esterno sul Trabzonspor (1-2).[15] Il 7 aprile 2022, in occasione della gara d'andata dei quarti finali di UEFA Conference League persa contro il Bodø/Glimt (2-1), Karsdorp timbra la sua centesima presenza di sempre in giallorosso.[16] Il 25 maggio 2022 vince la Conference League vincendo 1 a 0 la finale a Tirana contro la sua ex squadra, il Feyenoord.[17]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel settembre 2015 viene convocato per la prima volta dal commissario tecnico Blind, nella nazionale maggiore per le gare contro Kazakistan e Repubblica Ceca nelle quali però rimane in panchina senza mai giocare. L'esordio ufficiale con gli Oranje avviene un anno più tardi, ovvero il 7 ottobre 2016 a Rotterdam dove gioca da titolare nella partita valida per la qualificazione al mondiale 2018 contro la Bielorussia. Gioca altre 2 partite tra il 2016 e il 2017 prima di non venire più convocato negli anni successivi a causa degli infortuni subiti.[18]

Il 14 maggio 2021, dopo 4 anni di assenza dalla nazionale, viene inserito nella lista dei pre-convocati della nazionale maggiore in vista degli europei,[19] non risultando tuttavia nella lista finale.[20]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 4 settembre 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2014-2015 Paesi Bassi Feyenoord ED 19+1[21] 0 CO 0 0 UCL+UEL 1[22]+4 0 - - - 25 0
2015-2016 ED 29 0 CO 6 0 - - - - - - 35 0
2016-2017 ED 30 1 CO 4 0 UEL 6 0 SO 1 0 41 1
2017-2018 Italia Roma A 1 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 1 0
2018-2019 A 11 0 CI 1 0 UCL 2 0 - - - 14 0
2019-2020 Paesi Bassi Feyenoord ED 15 1 CO 2 0 UEL 5[23] 1 - - - 22 2
Totale Feyenoord 93+1 2+0 12 0 16 1 1 0 123 3
2020-2021 Italia Roma A 34 1 CI 1 0 UEL 10 0 - - - 45 1
2021-2022 A 36 0 CI 2 0 UECL 13[23] 0 - - - 51 0
2022-2023 A 4 0 CI 0 0 UEL 0 0 - - - 4 0
Totale Roma 86 1 4 0 24 0 - - 114 1
Totale carriera 179+1 3 16 0 40 1 1 0 237 4

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-10-2016 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 1 Bielorussia Bielorussia Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2016 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Francia Francia Qual. Mondiali 2018 -
25-3-2017 Sofia Bulgaria Bulgaria 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2018 -
Totale Presenze 3 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Feyenoord: 2015-2016
Feyenoord: 2016-2017

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Roma: 2021-2022

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marco Terrenato, Certezza Di Francesco: è già riuscito a prendersi la Roma, su goal.com, 9 luglio 2017. URL consultato il 3 dicembre 2020.
  2. ^ a b Le schede dei nuovi stranieri della Serie A: Rick Karsdorp (Roma), su spaziocalcio.it, 4 luglio 2017.
  3. ^ a b Roma, Karsdorp è tornato: re degli assist, pronto il rinnovo e spera nella nazionale, su corrieredellosport.it. URL consultato il 21 aprile 2021.
  4. ^ (NL) Eerste profcontract voor Rick Karsdorp- Feyenoord.nl, su feyenoord.nl. URL consultato il 3 agosto 2021.
  5. ^ L’AS Roma perfeziona l’ingaggio di Rick Karsdorp, su asroma.com, 28 giugno 2017.
  6. ^ UFFICIALE: la Roma ha acquistato Rick Karsdorp dal Feyenoord, su spaziocalcio.it, 28 giugno 2017.
  7. ^ Rick Karsdorp sottoposto a intervento chirurgico, su asroma.com. URL consultato il 4 luglio 2017.
  8. ^ Il bollettino medico su Rick Karsdorp, su asroma.com, 26 ottobre 2017.
  9. ^ Un flop lungo due anni e l'addio. Karsdorp saluta: visite mediche col Feyenoord, su gazzetta.it. URL consultato il 3 agosto 2021.
  10. ^ L’AS Roma comunica che Rick Karsdorp è stato ceduto in prestito al Feyenoord fino al 30 giugno 2020, su asroma.com. URL consultato il 7 agosto 2019.
  11. ^ Heerenveen-Feyenoord, Karsdorp subito titolare, su vocegiallorossa.it. URL consultato il 12 agosto 2019.
  12. ^ Karsdorp, il padre: "Aveva accettato il Genoa, ecco cosa lo ha convinto a restare", su corrieredellosport.it. URL consultato il 16 aprile 2021.
  13. ^ Da partente a titolare inamovibile: la rinascita di Karsdorp alla Roma, su goal.com. URL consultato il 30 dicembre 2020.
  14. ^ Batticuore Roma, la decide Pellegrini all'ultimo assalto: Spezia ko 4-3, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 23 gennaio 2021.
  15. ^ Trabzonspor-Roma 1-2: cronaca e tabellino, su asroma.com. URL consultato il 29 agosto 2021.
  16. ^ Bodo/Glimt-Roma: Karsdorp raggiunge quota 100 presenze in giallorosso, su IlRomanista.eu, 7 aprile 2022. URL consultato l'8 aprile 2022.
  17. ^ Roma, Karsdorp: "Non mi interessa cosa dice la gente della Conference. È un grande successo" - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 26 maggio 2022.
  18. ^ (NL) Met deze cijfers bonkt Karsdorp op de deur van Frank de Boer, su vi.nl. URL consultato il 23 marzo 2021.
  19. ^ (NL) De Boer maakt voorlopige EK-selectie Oranje bekend, su onsoranje.nl. URL consultato il 19 maggio 2021.
  20. ^ Olanda, delusione Karsdorp: il giallorosso fuori dai convocati per l’Europeo, su romanews.eu.
  21. ^ Play-off.
  22. ^ Nei turni preliminari.
  23. ^ a b 2 presenze nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]