Chris Smalling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chris Smalling
CSKA-MU 2017 (15).jpg
Smalling con la maglia del Manchester United
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 195 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Manchester Utd
Carriera
Giovanili
2002-2006Millwall
2006-2007Maidstone Utd
Squadre di club1
2007-2008Maidstone Utd12 (1)
2008-2010Fulham13 (0)
2010-2019Manchester Utd206 (12)
2019-2020Roma30 (3)
2020-Manchester Utd0 (0)
Nazionale
2009Inghilterra Inghilterra U-201 (0)
2009-2011Inghilterra Inghilterra U-2114 (1)
2011-2017Inghilterra Inghilterra31 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1° agosto 2020

Christopher Lloyd Smalling, detto Chris Smalling (Greenwich, 22 novembre 1989), è un calciatore inglese, difensore del Manchester United.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel borgo londinese di Greenwich, ha origini giamaicane.[1] Nel giugno 2017 si è sposato vicino al Lago di Como con la modella Sam Cooke.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un difensore centrale, che può giocare anche come terzino destro.[2] È molto forte fisicamente, oltre che veloce, abile in marcatura e sulle palle inattive.[1] Si distingue anche per la lettura delle trame offensive degli avversari e per il gioco posizionale.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Millwall,[3] nel 2006 comincia la sua carriera da professionista nel Maidstone United, con cui disputa 16 partite in due stagioni, segnando anche un gol.

Fulham[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 aprile 2008 firma un contratto di due anni con il Middlesbrough, ma dopo un solo mese l'accordo viene annullato.[4] Nel giugno del 2008 viene acquistato dal Fulham.[5] Nell'ultima giornata di campionato disputa la sua prima partita in Premier League, nella sconfitta per 0-2 contro l'Everton, subentrando ad Aaron Hughes nella ripresa.[6]

Il 17 settembre 2009 fa il suo esordio in Europa League, nel pareggio per 1-1 sul campo del CSKA Sofia.[7] Al termine dell'annata conta 12 presenze in campionato, 2 nelle coppe nazionali e 4 in Europa League.

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

Smalling con la maglia del Manchester United nel 2015

Il 27 gennaio 2010 viene acquistato per 8 milioni di euro dal Manchester United, che però lo lascia in prestito al Fulham fino al termine della stagione.[8] L'8 agosto 2010 fa il suo esordio con la maglia dei Red Devils,nella vittoria per 3-1 contro il Chelsea nel Community Shield.[9] Chiude la stagione con 33 presenze tra campionato e coppe, segnando anche un gol. Al termine della stagione, conquista il suo primo titolo di campione d'Inghilterra.

Inizia la stagione 2013-2014 con la conquista del Community Shield, grazie alla vittoria per 2-0 ai danni del Wigan.[10] Il 27 novembre 2013 segna la sua prima rete in Champions League, nella vittoria per 5-0 sul campo del Bayer Leverkusen.[11] Il 1º dicembre raggiunge quota 100 presenze con la maglia del Manchester United, nel pareggio per 2-2 contro il Tottenham.

Nella stagione 2014-2015 viene impiegato come difensore centrale nella difesa a tre di Louis van Gaal. Il 2 novembre rimedia un cartellino rosso nel derby perso contro il Manchester City (0-1) all'Etihad Stadium. L'11 febbraio 2015 realizza la sua prima doppietta in carriera, nella vittoria per 3-1 contro il Burnley ad Old Trafford.

Nella stagione 2016-2017, sotto la guida di Mourinho, il giocatore si fregia, oltre che della sua prima coppa di lega, anche del suo primo trofeo internazionale, l'Europa League, servendo l'assist a Mxit'aryan per il definitivo 2-0 in finale contro l'Ajax.[12]

Roma[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 agosto 2019, Smalling si trasferisce in prestito oneroso alla Roma, al prezzo di 3 milioni di euro.[13] Fa il suo esordio assoluto in giallorosso debuttando in Serie A il 25 settembre seguente, contro l'Atalanta.[14] Da lì diviene un punto fermo della Roma,[3] e il 24 ottobre seguente, Smalling debutta in giallorosso in Europa League, contro il Borussia M'gladbach.[15] Il 30 ottobre 2019, Smalling mette a segno la sua prima rete in giallorosso in Serie A, contro l'Udinese.[16] Tale marcatura lo rende peraltro il primo giocatore inglese ad andare a segno con la maglia della Roma.[17]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 settembre 2011 debutta in nazionale maggiore, nella vittoria per 3-0 sulla Bulgaria.[18]

Viene convocato per i Mondiali 2014.[19][20] Chiamato anche per gli Europei in Francia,[21] il 2 giugno 2016 decide la gara con il Portogallo segnando per la prima volta in nazionale.[22]

Disputa la sua ultima partita in Nazionale il 10 giugno 2017 contro la Scozia.[23]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1° agosto 2020.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Inghilterra Maidstone Utd IL 0 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - FT 1 0 1 0
2007-2008 IL 12 1 FACup+CdL 0+1 0 - - - FT 2 0 15 1
Totale Maidstone Utd 12 1 1 0 3 0 16 1
2008-2009 Inghilterra Fulham PL 1 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 1 0
2009-2010 PL 12 0 FACup+CdL 1+1 0 UEL 4 0 - - - 18 0
Totale Fulham 13 0 2 0 4 0 19 0
2010-2011 Inghilterra Manchester Utd PL 16 0 FACup+CdL 4+3 0+1 UCL 9 0 CS 1 0 33 1
2011-2012 PL 19 1 FACup+CdL 2+1 0 UCL+UEL 4+3 0 CS 1 1 30 2
2012-2013 PL 15 0 FACup+CdL 5+0 0 UCL 2 0 - - - 22 0
2013-2014 PL 25 1 FACup+CdL 1+4 0 UCL 7 1 CS 1 0 38 2
2014-2015 PL 25 4 FACup+CdL 4+0 0 - - - - - - 29 4
2015-2016 PL 35 0 FACup+CdL 7+2 1+0 UCL+UEL 8+3 1+0 - - - 55 2
2016-2017 PL 18 1 FACup+CdL 4+4 1+0 UEL 10 0 CS 0 0 36 2
2017-2018 PL 29 4 FACup+CdL 5+3 0 UCL 8 0 SU 1 0 46 4
2018-2019 PL 24 1 FACup+CdL 2+0 0 UCL 8 0 - - - 34 1
Totale Manchester Utd 206 12 51 3 62 2 4 1 323 18
2019-2020 Italia Roma A 30 3 CI 2 0 UEL 5 0 - - - 37 3
Totale carriera 261 16 56 3 71 2 7 1 395 22

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-9-2011 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 3 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2012 -
6-9-2011 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Galles Galles Qual. Euro 2012 -
29-2-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 64’ 64’
6-2-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
22-3-2013 Serravalle San Marino San Marino 0 – 8 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Podgorica Montenegro Montenegro 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 2 Cile Cile Amichevole - Ingresso al 57’ 57’ Ammonizione al 64’ 64’
19-11-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Germania Germania Amichevole -
5-3-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole -
30-5-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Perù Perù Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
4-6-2014 Miami Gardens Ecuador Ecuador 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
24-6-2014 Belo Horizonte Costa Rica Costa Rica 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2014 - 1º turno -
15-11-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 1 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 89’ 89’
18-11-2014 Glasgow Scozia Scozia 1 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
31-3-2015 Torino Italia Italia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 44’ 44’
7-6-2015 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
14-6-2015 Lubiana Slovenia Slovenia 2 – 3 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2016 -
8-9-2015 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Svizzera Svizzera Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 71’ 71’
9-10-2015 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Alicante Spagna Spagna 2 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 84’ 84’
26-3-2016 Berlino Germania Germania 2 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
29-3-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 70’ 70’
27-5-2016 Sunderland Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Australia Australia Amichevole - cap.
2-6-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole 1
11-6-2016 Marsiglia Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Russia Russia Euro 2016 - 1º turno -
16-6-2016 Lens Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Galles Galles Euro 2016 - 1º Turno -
20-6-2016 Saint-Étienne Slovacchia Slovacchia 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Euro 2016 - 1º turno -
27-6-2016 Nizza Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Islanda Islanda Euro 2016 - Ottavi di finale -
22-3-2017 Dortmund Germania Germania 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 84’ 84’
10-6-2017 Glasgow Scozia Scozia 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2018 -
Totale Presenze 31 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2010, 2011, 2013, 2016
Manchester United: 2010-2011, 2012-2013
Manchester united: 2015-2016
Manchester United: 2016-2017

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2016-2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Smalling, il vegano lanciato da Hodgson e Ferguson vuole ripartire dalla Roma, su gazzetta.it. URL consultato il 29 agosto 2019.
  2. ^ (EN) Sam Pilger, Why Manchester United's Chris Smalling Is England's Best Defender, su Bleacher Report. URL consultato il 29 agosto 2019.
  3. ^ a b c L'equilibrio della Roma si regge su Smalling, su L'Ultimo Uomo, 24 gennaio 2020. URL consultato il 6 febbraio 2020.
  4. ^ (EN) Craven Cottage switch for Boro signing Smalling - Sport - Kent News, su kentnews.co.uk, 5 dicembre 2014. URL consultato il 29 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2014).
  5. ^ Chris Smalling: Fulham move proof there's talent outside Football League - Tribal Football, su www.tribalfootball.com. URL consultato il 29 agosto 2019.
  6. ^ (EN) Fulham v Everton, 2008/09, su premierleague.com. URL consultato il 29 agosto 2019.
  7. ^ Fulham vs CSKA Sofia - UEFA Europa League 2009/2010, su uefa.com.
  8. ^ (EN) Telegraph staff, Manchester United complete deal for Fulham defender Chris Smalling, 26 gennaio 2010. URL consultato il 29 agosto 2019.
  9. ^ (EN) The Football Association, FA Community Shield 2010, su thefa.com. URL consultato il 29 agosto 2019.
  10. ^ (EN) Man Utd vs. Wigan - Community Shield (Sky Sports), su SkySports. URL consultato il 29 agosto 2019.
  11. ^ (EN) Bayer Leverkusen 0-5 Manchester United, in BBC Sport, 27 novembre 2013. URL consultato il 6 febbraio 2020.
  12. ^ (EN) Jacob Steinberg, Manchester United beat Ajax 2-0 to win Europa League – as it happened, in The Guardian, 24 maggio 2017. URL consultato il 29 agosto 2019.
  13. ^ La Roma acquista a titolo temporaneo Christopher Smalling, su asroma.com. URL consultato il 30 agosto 2019.
  14. ^ Zapata-de Roon, l'Atalanta sbanca 2-0 l'Olimpico, su sport.sky.it. URL consultato il 25 settembre 2019.
  15. ^ Sky Sport, Roma-Borussia 1-1: gol e highlights della partita, su sport.sky.it. URL consultato il 24 ottobre 2019.
  16. ^ Udinese-Roma 0-4, il tabellino, su corrieredellosport.it. URL consultato il 30 ottobre 2019.
  17. ^ Smalling, a Udine il primo gol inglese nella storia della Roma, su ilromanista.eu. URL consultato il 31 ottobre 2019.
  18. ^ Emiliano Pozzoni, Germania qualificata, super Olanda Bene Capello, Trap bloccato in casa, gazzetta.it, 2 settembre 2011.
  19. ^ Inghilterra, i 23 di Hodgson per il Mondiale: Cole non c'è e dice addio alla nazionale, gazzetta.it, 12 maggio 2014.
  20. ^ Inghilterra, i 23 di Hodgson per i Mondiali: "In Brasile per vincere", repubblica.it, 12 maggio 2014.
  21. ^ (EN) England's Euro 2016 squad in full, su The Independent, 31 maggio 2016. URL consultato il 6 febbraio 2020.
  22. ^ L'Inghilterra piega il Portogallo in dieci (e senza Ronaldo): 1-0, gol di Smalling, gazzetta.it, 2 giugno 2016.
  23. ^ (EN) SunSport gets low-down on Smalling from Italian legends after shining Roma form, su The Sun, 5 febbraio 2020. URL consultato il 6 febbraio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]