Rui Patrício

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rui Patrício
RuiPatrício.JPG
Nome Rui Pedro dos Santos Patrício
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 189 cm
Peso 86 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Sporting Lisbona
Carriera
Giovanili
2001-2006 Sporting Lisbona
Squadre di club1
2006- Sporting Lisbona 261 (-218)
Nazionale
2006-2007 Portogallo Portogallo U-19 10 (-?)
2007-2008 Portogallo Portogallo U-20 8 (-?)
2007-2010 Portogallo Portogallo U-21 12 (-?)
2009 Portogallo Portogallo U-23 1 (-?)
2010- Portogallo Portogallo 55 (-42)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
Oro Francia 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 luglio 2016

Rui Pedro dos Santos Patrício (Marrazes, 15 febbraio 1988) è un calciatore portoghese, portiere dello Sporting Lisbona e della Nazionale portoghese, con la quale si è laureato campione d'Europa nel 2016.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Rui Patrício con la maglia dello Sporting Lisbona

Club[modifica | modifica wikitesto]

In giovane età giocava come attaccante, fino a quando un giorno, casualmente impiegato in porta, venne visionato da un osservatore dello Sporting Lisbona, che gli fece firmare un contratto giovanile. Debuttò con la maglia bianco-verde il 19 novembre 2006 contro il Marítimo. Da dopo la partenza di Ricardo verso il Real Betis, è riuscito a guadagnarsi il posto da titolare battendo la concorrenza del veterano Tiago Ferreira e del serbo Stojković. Il 4 agosto 2009 fu protagonista nel gol che fissò il risultato sull'1-1 contro gli olandesi del Twente nel turno preliminare di Champions League al 95º minuto, rete che permise così alla squadra di accedere agli spareggi di Champions League. Successivamente la marcatura verrà assegnata, come autorete, al difensore avversario Peter Wisgerhof[1].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene non avesse ancora esordito in Nazionale, viene inserito nella rosa lusitana che prende parte al campionato d'Europa 2008. Nel 2010 viene inserito nell'elenco dei preconvocati di Carlos Queiroz per il Mondiale sudafricano, ma viene escluso dalla lista definitiva.

Debutta con il Portogallo il 17 novembre 2010, nel secondo tempo della sfida amichevole contro la Spagna, vinta 4-0. Preferito al compagno Eduardo dal neoallenatore Paulo Bento, viene convocato come titolare per il campionato d'Europa 2012, in cui il Portogallo si arrende in semifinale alla Spagna.

Partecipa, sempre da titolare, anche all'Europeo 2016, che vede il Portogallo prevalere in finale sui padroni di casa della Francia.[2] Autore di ottime prestazioni, Rui Patrício viene inserito nella formazione ideale del torneo.[3] Inoltre, considerando sia le qualificazioni sia la fase finale della competizione, è l'unico calciatore portoghese ad aver disputato per intero tutte le 15 partite della propria squadra.[4]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 maggio 2015

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Portogallo Sporting Lisbona PL 25 -13 CP+CdL 0+1 -1 UCL 6 -14 SP 1 -0 33 -28
2009-2010 PL 30 -26 CP+CdL 3+4 -9 + -6 UCL+UEL 4[5]+10 -4[5] + -10 - - - 51 -55
2010-2011 PL 30 -31 CP+CdL 2+3 -2 + -2 UEL 8[6] -6[7] - - - 43 -41
2011-2012 PL 28 -24 CP+CdL 6+0 -4 UEL 13[8] -13[9] - - - 47 -41
2012-2013 PL 30 -36 CP+CdL 1+1 -3 + -3 UEL 7[8] -10[9] - - - 39 -52
2013-2014 PL 30 -20 CP+CdL 1+0 -4 - - - - - - 31 -24
2014-2015 PL 33 -29 CP+CdL 4+0 -5 UCL+UEL 6+2 -12 + -2 - - - 45 -48
2015-2016 PL 34 -19 CP+CdL 3+0 -5 UCL+UEL 2[10]+7 -4[10] + -11 SP 1 -0 47 -39
Totale carriera 240 -198 29 -44 65 -86 2 -0 336 -338

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Portogallo Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17/11/2010 Lisbona Portogallo Portogallo 4 – 0 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
09/02/2011 Ginevra Portogallo Portogallo 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole -1 Ingresso al 46’ 46’
26/03/2011 Leiria Portogallo Portogallo 1 – 1 Cile Cile Amichevole -1
10/08/2011 Faro (Portogallo) Portogallo Portogallo 5 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Amichevole -
02/09/2011 Larnaca Cipro Cipro 0 – 4 Portogallo Portogallo Amichevole -
07/10/2011 Oporto Portogallo Portogallo 5 – 3 Islanda Islanda Qual. Euro 2012 -3
11/10/2011 Copenaghen Danimarca Danimarca 2 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2012 -2
11/11/2011 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2012 -
15/11/2011 Lisbona Portogallo Portogallo 6 – 2 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2012 -2
29/02/2012 Varsavia Portogallo Portogallo 1 – 3 Turchia Turchia Amichevole -3
02/06/2012 Varsavia Polonia Polonia 0 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole -
09/06/2012 Leopoli Germania Germania 1 – 0 Portogallo Portogallo Euro 2012 - 1º turno -1
Totale Presenze 12 Reti -13

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sporting CP: 2006-2007, 2007-2008, 2014-2015
Sporting CP: 2007, 2008, 2015

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Francia 2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Francia 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sporting late show shatters Twente, UEFA.com, 4 agosto 2009. URL consultato il 12 gennaio 2010.
  2. ^ Euro 2016, Portogallo campione: 1-0 alla Francia, Eder gol ai supplementari, gazzetta.it, 10 luglio 2016. URL consultato l'11 luglio 2016.
  3. ^ (EN) Michael Cox, Portugal's dominant rearguard highlights Euro 2016's best XI, ESPN. URL consultato il 13 luglio 2016.
  4. ^ Portogallo, lo stakanovista Rui Patricio sempre in campo, tuttoeuropei.com. URL consultato l'11 luglio 2016.
  5. ^ a b Nei turni preliminari.
  6. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  7. ^ 3 reti subite nei turni preliminari.
  8. ^ a b 2 presenze nei play-off.
  9. ^ a b Una rete subita nei play-off.
  10. ^ a b Nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]