Vladimir Stojković

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vladimir Stojković
Vladimir Stojković.JPG
Nazionalità Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro (2003-2006)
Serbia Serbia (dal 2006)
Altezza 196 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Partizan
Carriera
Giovanili
1998-2000 Loznica
2000-2003 Stella Rossa
Squadre di club1
2001-2003 Stella Rossa 2 (-?)
2003 Leotar 4 (-?)
2003-2005 Zemun 38 (-?)
2005-2006 Stella Rossa 22 (-?)
2006 Nantes 10 (-12)
2007 Vitesse 9 (-12)
2007-2009 Sporting Lisbona 9 (-5)
2009 Getafe 5 (-8)
2009-2010 Wigan 4 (-8)
2010-2014 Partizan 86 (-45+; 1)
2014 Ergotelīs 11 (-13)
2014-2016 Maccabi Haifa 49 (-52)[1]
2016-2017 Nottingham Forest 20 (-36)
2017- Partizan 1 (-0)
Nazionale
2003-2006 Serbia Serbia U-21 19 (-?)
2006- Serbia Serbia 71 (-66)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Germania 2004
Bronzo Portogallo 2006
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 Agosto 2016

Vladimir Stojković (in serbo Владимир Стојковић?; Loznica, 28 luglio 1983) è un calciatore serbo, portiere del Partizan e della Nazionale serba.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Stella Rossa e i vari prestiti[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili della Stella Rossa, iniziò la carriera da professionista nel 2003, in Bosnia ed Erzegovina, con il Leotar Trebinje dove scese in campo in 4 occasioni. L'anno seguente passa, sempre in prestito, allo Zemun, dove rimane due anni giocando 38 partite totali. Tornato a Belgrado, sotto la guida di Walter Zenga, vince il campionato 2005-2006 e la Coppa di Serbia-Montenegro 2006.

Nantes[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2006 si trasferisce in Francia, al Nantes, per sostituire Mickaël Landreau passato al Paris Saint-Germain: partito titolare, gioca 11 partite, ma alla fine gli viene preferito Vincent Briant.

Vitesse[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2007 passa così al Vitesse Arnhem dove conclude la stagione giocando altre 9 partite.

Sporting CP[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2007 viene ingaggiato dallo Sporting CP, con cui vince la Supercoppa del Portogallo 2007.

Wigan[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2009 passa in prestito alla squadra spagnola del Getafe CF e in estate sempre in prestito al Wigan

Partizan[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 agosto 2010 viene ceduto al Partizan Belgrado con cui firma un triennale, ritornando quindi in patria però al club che è acerrimo rivale della Stella Rossa, club nel quale è cresciuto. Poche settimane prima era stato peraltro nominato membro onorario della Stella Rossa. I tifosi del Marakanà iniziano così a considerarlo come un traditore minacciandolo e fischiandolo anche in sua assenza[2]. Con il Partizan vince campionato e Coppa di Serbia a tavolino contro il Vojvodina.

Ergotelis[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 gennaio 2014 passa alla squadra greca dell'Ergotelis.

Maccabi Haifa[modifica | modifica wikitesto]

Sempre nel 2014 passa al Maccabi Haifa, squadra vincitrice di 12 campionati israeliani, segnando un triennale con la squadra biancoverde.

Nottingham Forest[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 Agosto 2016, Stojković firma un contratto biennale con il Nottingham Forest[3].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato, nel 2004, ai Campionati Europei Under-21 2004, con la Nazionale di calcio della Serbia e Montenegro Under-21, arrivando in finale, ma perdendo contro l'Italia. Nell'edizione del 2006, come capitano, la formazione slava è invece arrivata alle seminifinali della manifestazione.

Dopo il debutto, nel 2006, con la Nazionale maggiore serbo-montenegrina, ha partecipato ai Mondiali del 2006, riserva del titolare Dragoslav Jevrić. Dopo il ritiro di quest'ultimo, con le qualificazioni agli Europei del 2008, diventa titolare della nazionale serba, prendendo anche parte ai mondiali 2010 in Sudafrica, dove la Serbia è stata eliminata al primo turno, ma dove si è anche distinto per aver parato un rigore a Lukas Podolski in occasione del match vinto contro la Germania.

Nell'ottobre del 2010, in occasione della partita di qualificazione agli Europei 2012 contro l'l'Italia a Genova, Stojković ha subito nel pullman della squadra un'aggressione da parte di un gruppo di tifosi serbi della Stella Rossa, venendo così estromesso dalla partita a causa delle sue condizioni fisiche. La partita verrà poi sospesa in seguito alle intemperanze dei tifosi balcanici[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Stella Rossa: 2005-2006
Stella Rossa: 2005-2006
Partizan: 2010-2011
Sporting CP: 2007
Partizan: 2010-2011
Maccabi Haifa: 2015-2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 60 (-65) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ a b Andrea Lucchetta, Stojkovic, il rinnegato del derby eterno, in Extra Time, 19 aprile 2011, p. 10.
  3. ^ (EN) Stojkovic checks in, Nottingham Forest F.C., 24 Agosto 2016. URL consultato il 24 Agosto 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]