Aleksandar Kolarov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aleksandar Kolarov
Aleksandar Kolarov.jpg
Kolarov con la maglia del Manchester City nel 2012
Dati biografici
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 187 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Manchester City Manchester City
Carriera
Squadre di club1
2004-2006 Čukarički Stankom Čukarički Stankom 44 (2)
2006-2007 OFK Belgrado OFK Belgrado 38 (5)
2007-2010 Lazio Lazio 82 (6)
2010- Manchester City Manchester City 81 (5)
Nazionale
2007
2008
2008-
Serbia Serbia U-21
Serbia Serbia olimpica
Serbia Serbia
11 (2)
2 (0)
46 (4)
Palmarès
 Europei di calcio Under-21
Argento Olanda 2007
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 aprile 2014

Aleksandar Kolarov (in serbo Александар Коларов, pronuncia esatta Aleksàndar Kolàrov[?]; Belgrado, 10 novembre 1985) è un calciatore serbo, difensore del Manchester City e della Nazionale serba.

Nel 2011 è stato premiato calciatore serbo dell'anno.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Gioca nel ruolo di terzino sinistro. Kolarov è un terzino mancino puro, dotato di una buona corsa e di un’ottima tecnica che gli consentono di essere utilizzato, all'occorrenza, anche come ala o come esterno in un 3-5-2. La sua nota caratteristica è il sinistro al fulmicotone.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi in Serbia[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2004-2005 ha vestito la maglia del FK Čukarički Stankom nella massima serie del campionato serbo-montenegrino. Con la squadra di Čukarica, ha disputato 27 partite e segnato 2 reti chiudendo il campionato al quattordicesimo posto e senza riuscire ad evitare la retrocessione in Prva liga Srbije.

Al termine della stagione si è trasferito a Belgrado acquistato dall'Omladinski fudbalski klub Beograd. Con i bianco-blu ha giocato due campionati totalizzando 38 presenze e 5 gol. Nella stagione 2005-2006, nell'ultima edizione del campionato serbo-montenegrino[2], ha chiuso al sesto posto. La stagione seguente si classificato al settimo posto nel neonato campionato di calcio serbo.

Lazio[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2007 firma un contratto quadriennale con la Lazio, che lo paga 800 000 euro.[3]. Nella prima fase del campionato il tecnico Delio Rossi lo schiera con continuità facendolo esordire il 14 agosto 2007 all'Olimpico nel pareggio 1-1 contro la Dinamo Bucarest, nell'andata del 3º turno preliminare, della Champions League 2007-2008. In campionato realizza la sua prima rete con la maglia biancoceleste nella partita Reggina-Lazio (1-1) del 30 settembre 2007, con un tiro da 35 metri.[4]. Kolarov risulta decisivo in Coppa Italia 2007-2008 dove mette a segno due reti dalla lunga distanza, entrambe contro la Fiorentina nei quarti di finale: la prima all'andata tramite un tiro dai trenta metri; la seconda nella gara di ritorno su una punizione dai venti metri, complice anche un'incertezza di Sébastien Frey.[5][6]

Nella stagione 2008-2009, Kolarov sigla due reti: la prima ai danni del Lecce il 22 febbraio 2009 (Lecce-Lazio 0-2) con un tiro potente e preciso dal vertice sinistro dell'area di rigore da dove batte Benussi incrociando sul secondo palo; la seconda invece è frutto di una vera e propria cavalcata durante il derby con la Roma l'11 aprile 2009, dove mette a segno il definitivo 4 a 2 con un tiro di destro (pur essendo mancino) dopo settanta metri di corsa.[7]. Il 22 aprile 2009 nella semifinale di ritorno di Coppa Italia disputata a Torino contro la Juventus realizza la rete del momentaneo 2-0 in favore della squadra biancoceleste, marcatura che sostanzialmente sancisce la qualificazione in finale della compagine capitolina. Il 13 maggio 2009 vince la Coppa Italia contro la Sampdoria realizzando uno dei rigori calciati al termine dei 120 minuti complessivi di gioco, terminati sull'1-1.

L'8 agosto 2009 conquista il secondo trofeo con la maglia biancoceleste: a Pechino la Lazio vince la sua terza Supercoppa italiana, imponendosi per 2-1 sull'Inter.[8]. Nel corso della stagione, nonostante i biancocelesti concludano il campionato al 12º posto, realizza cinque gol, uno in Coppa Italia contro il Palermo agli ottavi (vittoria per 2-0), tre in campionato contro Genoa (vittoria per 1-0), Livorno su rigore (vittoria per 4-1) e Palermo (sconfitta per 3-1) e uno nella partita dei preliminari di Europa League vinta 3-0 contro l'Elfsborg.[9]

Manchester City[modifica | modifica sorgente]

Il 24 luglio 2010 viene annunciato il suo passaggio al Manchester City di Roberto Mancini per 18 milioni di euro.[10] Esordisce in Premier League nella partita giocata a Londra e pareggiata 0-0 con il Tottenham, partita in cui, inoltre, rimedia una frattura ed è costretto a rimanere fuori per un periodo tra i 3 e i 5 mesi.[11] Il 18 gennaio 2011 segna il suo primo gol con la maglia dei Citizens in una partita di FA Cup contro il Leicester City, partita vinta per 4-2, mentre il 2 febbraio 2011, mette a segno il suo primo gol, su punizione, in Premier League contro il Birmingham City, partita finita 2-2.

Segna il suo primo gol in Champions League, il 14 settembre 2011, nella partita contro il Napoli su punizione.[12] l'8 gennaio 2012 segna il suo primo gol nel Derby di Manchester su punizione nei Trentaduesimi di finale di FA Cup, partita però vinta dai Red Devils del Manchester United per 3-2.[13] Il 13 maggio 2012 conquista il suo secondo titolo con la maglia dei Citizens, vincendo all'ultima giornata il 3º titolo di Inghilterra della storia del Manchester City. Ad inizio della stagione 2012-2013 vince il suo terzo titolo con la maglia del City, vincendo la sua prima FA Community Shield battendo per 3-2 il Chelsea. Il primo gol stagionale arriva il 18 settembre 2012, alla prima partita di Champions League, contro il Real Madrid segnando su punizione, la partità però vinta dai madrileni per 3-2. Il 2 marzo 2014 vince la Coppa di Lega inglese, quarto titolo con la maglia del Manchester City, battendo in finale il Sunderland per 3-1.[14]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel 2007, con la Serbia U-21 ha partecipato, classificandosi al secondo posto, agli Europei Under-21 disputati in Olanda, giocando 5 partite e mettendo a segno una rete dai 45 metri nella semifinale vinta per 2-0 sul Belgio U-21. È stato anche convocato per le Olimpiadi di Pechino.[15]

L'11 settembre 2012 va a segno per la prima volta con la maglia della sua nazionale, segnando su calcio di punizione e firmando il momentaneo 1-0 contro il Galles, la partita finirà 6-1 per la Serbia.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nelle squadre di club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 16 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Serbia Čukarički Stankom SL 27 2 CS - - - - - - - - 27 2
2005-gen. 2006 PL 17 0 CS - - - - - - - - 17 0
Totale Cukaricki Stankom 44 2 - - - - - - 44 2
gen.-giu. 2006 Serbia OFK Belgrado SL 11 1 CS - - - - - - - - 11 1
2006-2007 SL 27 4 CS - - - - - - - - 27 4
Totale OFK Belgrado 38 5 - - - - - - 38 5
2007-2008 Italia Lazio A 24 1 CI 5 2 UCL 3 0 - - - 32 3
2008-2009 A 25 2 CI 6 1 - - - - - - 31 3
2009-2010 A 33 3 CI 2 1 UEL 5 1 SI 1 0 41 5
Totale Lazio 82 6 13 4 8 1 1 0 104 11
2010-2011 Inghilterra Manchester City PL 24 1 FACup+CdL 8+0 1+0 UEL 5 1 - - - 37 3
2011-2012 PL 12 2 FACup+CdL 1+5 1+0 UCL+UEL 5+3 1+0 CS 1 0 27 4
2012-2013 PL 20 1 FACup+CdL 3+1 1+1 UCL 5 1 CS 1 0 30 4
2013-2014 PL 25 1 FACup+CdL 2+5 1+1 UCL 7 1 - - - 39 4
Totale Manchester City 81 5 25 6 25 4 2 0 133 15
Totale carriera 245 18 38 10 33 5 3 0 319 33

Cronologia di presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Lazio: 2008-2009
Lazio: 2009
Manchester City: 2010-2011
Manchester City: 2011-2012
Manchester City: 2012
Manchester City: 2013-2014

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jovanović e Kolarov premiati in Serbia, Uefa.com, 27 dicembre 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  2. ^ Il campionato di calcio serbo-montenegrino si è estinto a seguito del referendum sull'indipendenza del Montenegro del 21 maggio 2006 che ha portato alla nascita di due distinti campionati nazionali.
  3. ^ E la Lazio rimpiange Sabatini... Tuttopalermo.net
  4. ^ La Lazio con la testa al Real si ferma sul pari con la Reggina, la Repubblica, 30-09-2007. URL consultato il 12-10-2008.
  5. ^ Pier Luigi Todisco, La Fiorentina piace. La Lazio vince, La Gazzetta dello Sport., 24-01-2008. URL consultato il 03-10-2008.
  6. ^ Kolarov-Rocchi: Lazio ok. Ora in semifinale l'Inter, La Gazzetta dello Sport, 30-01-2008. URL consultato il 03-10-2008.
  7. ^ Lazio, derby memorabile. Roma, Champions lontana, La Gazzetta dello Sport, 11-04-2009. URL consultato l'11-04-2009.
  8. ^ Inter-Lazio 1-2 Inter.it
  9. ^ Europa League, Lazio-Elfsborg 3-0 Tuttomercatoweb.com
  10. ^ US Tour: Kolarov deal is done in mcfc.co.uk, 24 luglio 2010.
  11. ^ Brutto infortunio per Kolarov in sportnews.eu, 18 agosto 2010.
  12. ^ Esordio Champions da leoni, A Cavani risponde Kolarov in Corriere.it, 14 settembre 2011.
  13. ^ Super Rooney: derby allo United Il City in dieci sfiora l'impresa in La Gazzetta dello Sport, 8 gennaio 2012.
  14. ^ [http:http://www.tuttomercatoweb.com/altre-notizie/league-cup-rimonta-city-borini-illude-sunderland-pellegrini-alza-la-coppa-534025 League Cup, rimonta City: Borini illude Sunderland, Pellegrini alza la coppa] in tuttomercatoweb.com, 2 marzo 2014.
  15. ^ Olimpiadi, c’è Kolarov ma non Zarate (Gazzetta dello sport), Lazio net, 04-07-2008. URL consultato il 12-10-2008.
  16. ^ Andrew Haslam, Il dream team Under 21 in UEFA.com, 29 giugno 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]