Premier League 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Premier League 2011-2012
Competizione Premier League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 113ª
Organizzatore Federazione calcistica dell'Inghilterra
Date dal 13 agosto 2011
al 13 maggio 2012
Luogo Inghilterra Inghilterra
Partecipanti 20
Risultati
Vincitore Manchester City
(3º titolo)
Retrocessioni Bolton
Blackburn
Wolverhampton
Statistiche
Miglior giocatore Paesi Bassi Robin van Persie
Miglior marcatore Paesi Bassi Robin van Persie (30)
Miglior portiere Inghilterra Joe Hart
Incontri disputati 380
Gol segnati 1 066 (2,81 per incontro)
Manchester City pitch invasion.JPG
L'invasione di campo dei tifosi dei Citizens per un titolo atteso quarantatre anni
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010-2011 2012-2013 Right arrow.svg

L'edizione 2011-12 della Premier League è stata la 113ª edizione della massima divisione del campionato inglese di calcio, nonché ventesima edizione della Premier League. Iniziata il 13 agosto 2011, si è conclusa il 13 maggio 2012 con la vittoria del Manchester City, che ha chiuso in classifica a 89 punti, al pari dei rivali cittadini del Manchester Utd., ma che rispetto a essi vantava una differenza reti migliore.

Si tratta della prima vittoria del Manchester City dopo 43 anni, e la prima assoluta del torneo con la denominazione di Premier League.

I sorteggi per la nuova stagione sono stati effettuati il 15 giugno 2011 con diretta in esclusiva sul canale privato della BBC.[1] Il campione in carica è il Manchester United che ha conquistato il suo 19º titolo ai danni del Chelsea campione uscente della passata stagione. Al termine della stagione precedente sono retrocesse in Championship il Birmingham City, il Blackpool ed il West Ham, chiudendo la classifica rispettivamente al 18º, 19º e 20º posto. Dalla Championship sono state promosse al termine della stagione regolare la storica formazione londinese dei QPR ed il Norwich, che sono arrivate al termine della stagione regolare 1ª e 2ª. I gallesi dello Swansea invece hanno raggiunto la massima serie vincendo i Play-off, battendo in semifinale il Nottingham Forest (con il risultato di 3-1) ed in finale il Reading, con un risultato perentorio (4-2); il Reading aveva eliminato in semifinale l'altra formazione gallese, il Cardiff City (vittoria per 3-0).

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Risultato nella stagione 2010-2011
Arsenal Londra Emirates Stadium 4º posto in Premier League 2010-2011
Aston Villa Birmingham Villa Park 9º posto in Premier League 2010-2011
Blackburn Blackburn Ewood Park 15º posto in Premier League 2010-2011
Bolton Bolton Reebok Stadium 14º posto in Premier League 2010-2011
Chelsea Londra Stamford Bridge 2º posto in Premier League 2010-2011
Everton Liverpool Goodison Park 7º posto in Premier League 2010-2011
Fulham Londra Craven Cottage 8º posto in Premier League 2010-2011
Liverpool Liverpool Anfield 6º posto in Premier League 2010-2011
Manchester City Manchester Etihad Stadium 3º posto in Premier League 2010-2011
Manchester Utd Manchester Old Trafford Campione in Carica
Newcastle Utd Newcastle upon Tyne Sports Direct Arena 12º posto in Premier League 2010-2011
Norwich City Norwich Carrow Road 2° in Football League Championship 2010-2011
QPR Londra Loftus Road 1° in Football League Championship 2010-2011
Stoke City Stoke-on-Trent Britannia Stadium 13º posto in Premier League 2010-2011
Sunderland Sunderland Stadium of Light 10º posto in Premier League 2010-2011
Swansea City Swansea (Galles) Liberty Stadium 3° in Football League Championship 2010-2011
Tottenham Londra White Hart Lane 5º posto in Premier League 2010-2011
West Bromwich West Bromwich The Hawthorns 11º posto in Premier League 2010-2011
Wigan Wigan DW Stadium 16º posto in Premier League 2010-2011
Wolverhampton Wolverhampton Molineux 17º posto in Premier League 2010-2011

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Club Allenatore In carica da
Arsenal Francia Arsène Wenger 1º ottobre 1996
Aston Villa Scozia Alex McLeish 17 giugno 2011
Blackburn Scozia Steve Kean 17 dicembre 2008
Bolton Scozia Owen Coyle 8 gennaio 2010
Chelsea Italia Roberto Di Matteo 14 marzo 2012
Everton Scozia David Moyes 15 marzo 2002
Fulham Paesi Bassi Martin Jol 7 giugno 2011
Liverpool Scozia Kenny Dalglish 8 gennaio 2011
Manchester City Italia Roberto Mancini 19 dicembre 2009
Manchester Utd Scozia Alex Ferguson 6 novembre 1986
Newcastle Utd Inghilterra Alan Pardew 6 dicembre 2010
Norwich City Scozia Paul Lambert 8 settembre 2009
QPR Inghilterra Mark Hughes 10 gennaio 2012
Stoke City Galles Tony Pulis 15 giugno 2006
Sunderland Irlanda del Nord Martin O'Neill 2 novembre 2011
Swansea City Irlanda del Nord Brendan Rodgers 16 luglio 2010
Tottenham Inghilterra Harry Redknapp 26 ottobre 2008
West Bromwich Inghilterra Roy Hodgson 12 febbraio 2011
Wigan Spagna Roberto Martínez 10 giugno 2009
Wolverhampton Inghilterra Terry Connor 24 febbraio 2012

Allenatori esonerati, dimessi o subentrati[modifica | modifica wikitesto]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sin dall'inizio del campionato si capì subito che la lotta per il titolo sarebbe stata un affare riservato ai due club di Manchester che iniziarono il torneo con una serie di vittorie. Fu il Manchester City a premere sull'acceleratore con un netto 1-5 a White Hart Lane ed un incredibile e clamoroso 1-6 ad Old Trafford che lanciò gli uomini di Roberto Mancini in fuga. Il Manchester United non crollò dopo quella batosta e seppe recuperare lo svantaggio di 5 punti che i cugini erano stati in grado di costruire tanto che per il secondo anno consecutivo l'anno si chiuse con le due squadre appaiate in vetta. Dietro di loro fu a sorpresa il Tottenham Hotspur a provare un recupero che non si concretizzerà mai mentre Arsenal e Chelsea si dimostrarono fin troppo discontinue per poter rientrare nei giochi titolati. Una svolta decisa avvenne ad inizio primavera quando il Manchester City accusò una flessione e scivolò ad 8 punti di distanza dal Manchester United. Il torneo parve concluso ma ad Aprile ci fu l'ennesimo ribaltone: lo United perse contro un Wigan Athletic che era a disperata caccia di punti salvezza e pareggiò una partita incredibile con l'Everton per 4-4. Il City si riavvicinò a 3 punti e vinse lo scontro diretto alla terzultima giornata grazie ad un colpo di testa di capitan Vincent Kompany. All'ultima giornata lo United vinse a Sunderland per 1-0 mentre al cardiopalma fu la gara dei cugini che affrontavano un QPR in lotta salvezza. Il City si trovò clamorosamente in svantaggio per 1-2 fino al 90' quando, nel recupero, arrivarono i gol di Edin Dzeko al 91' e di Sergio Aguero al 93'. Il Manchester City vinse così il campionato per differenza reti tornando sul trono d'Inghilterra dopo 44 anni. L'Arsenal riuscì ancora una volta ad ottenere il terzo posto pur staccato di ben 18 lunghezze dalle due compagini mancuniane. Il quarto posto andò invece al Tottenham Hotspur che si trovò però privato del posto in Champions League a causa del successo continentale di un Chelsea che deluse profondamente in campionato. Una sconfitta alla penultima giornata contro i futuri campioni infine proibì al sorprendente Newcastle United di chiudere con un piazzamento valido per accedere alla massima competizione europea. Anonimo fu il torneo del Liverpool che si consolò con la vittoria di entrambe le coppe inglesi. In coda cadde con largo anticipo il Wolverhampton Wanderers che vanificò ben presto un inizio di stagione positivo. Dopo 11 anni inoltre retrocessero anche il Blackburn Rovers ed il Bolton Wanderers che non riuscì a sopravanzare il Queens Park Rangers all'ultima giornata.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Premier league trophy icon.png 1. Manchester City 89 38 28 5 5 93 29 +64
Coppacampioni.png 2. Manchester Utd 89 38 28 5 5 89 33 +56
Coppacampioni.png 3. Arsenal 70 38 21 7 10 74 49 +25
Coppauefa.png 4. Tottenham 69 38 20 9 9 66 41 +25
Coppauefa.png 5. Newcastle Utd 65 38 19 8 11 56 51 +5
Blason Union européenne.svg 6. Chelsea 64 38 18 10 10 65 46 +19
7. Everton 56 38 15 11 12 50 40 +10
Coppauefa.png 8. Liverpool 52 38 14 10 14 47 40 +7
9. Fulham 52 38 14 10 14 48 51 -3
10. West Bromwich 47 38 13 8 17 45 52 -7
11. Swansea City 47 38 12 11 15 44 51 -7
12. Norwich City 47 38 12 11 15 52 66 -14
13. Sunderland 45 38 11 12 15 45 46 -1
14. Stoke City 45 38 11 12 15 36 53 -17
15. Wigan 43 38 11 10 17 42 62 -20
16. Aston Villa 38 38 7 17 14 37 53 -16
17. QPR 37 38 10 7 21 43 66 -23
1downarrow red.svg 18. Bolton 36 38 10 6 22 46 77 -31
1downarrow red.svg 19. Blackburn 31 38 8 7 23 48 78 -30
1downarrow red.svg 20. Wolverhampton 25 38 5 10 23 40 82 -42

Legenda:
      Campione d'Inghilterra e ammesso alla UEFA Champions League 2012-2013
      Ammesse alla UEFA Champions League 2012-2013
      Ammesse alla UEFA Europa League 2012-2013
      Retrocesse in Football League Championship 2012-2013

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

* Tottenham retrocede in Europa League 2012-2013 in quanto il Chelsea detiene la Champions League 2011-2012 e si qualifica di diritto.
** Liverpool qualificato all' Europa League 2012-2013 in quanto vincitrice della Football League Cup.

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 13 maggio 2012[2]

Gol Giocatore Squadra
30 Paesi Bassi Robin van Persie Arsenal
27 Inghilterra Wayne Rooney Manchester Utd
23 Argentina Sergio Agüero Manchester City
17 Togo Emmanuel Adebayor Tottenham
17 Stati Uniti Clint Dempsey Fulham
17 Nigeria Yakubu Blackburn
16 Senegal Demba Ba Newcastle Utd
15 Inghilterra Grant Holt Norwich City
14 Bosnia ed Erzegovina Edin Džeko Manchester City
13 Italia Mario Balotelli Manchester City
13 Senegal Papiss Cissé Newcastle Utd
12 Scozia Steven Fletcher Wolverhampton
12 Inghilterra Danny Graham Swansea City
11 Inghilterra Frank Lampard Chelsea
11 Inghilterra Daniel Sturridge Chelsea
11 Uruguay Luis Suárez Liverpool
11 Paesi Bassi Rafael van der Vaart Tottenham
11 Inghilterra Jermain Defoe Tottenham

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

Manchester City Football Club Manchester United Football Club Manchester City Football Club Manchester City Football Club Manchester United Football Club

Record[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornati al 13 maggio 2012

Calendario e risultati[modifica | modifica wikitesto]

andata
1ª giornata
ritorno
13 ago. 2011 10 mar. 2012
1-2 Blackburn-Wolves 2-0
0-0 Fulham-Aston Villa 0-1
1-1 Liverpool-Sunderland 0-1
4-0 Man City-Swansea 0-1
0-0 Newcastle-Arsenal 1-2
0-4 QPR-Bolton 1-2
0-0 Stoke City-Chelsea 0-1
2-0 Tottenham-Everton 0-1
1-2 WBA-Man Utd 0-2
1-1 Wigan-Norwich 1-1
andata
4ª giornata
ritorno
10 set. 2011 14 gen. 2012
1-0 Arsenal-Swansea 2-3
0-5 Bolton-Manchester Utd 0-3
2-2 Everton-Aston Villa 1-1
1-1 Fulham-Blackburn 1-3
3-0 Manchester City-Wigan 1-0
0-1 Norwich-WBA 2-1
0-0 QPR-Newcastle 0-1
1-0 Stoke City-Liverpool 0-0
1-2 Sunderland-Chelsea 0-1
0-2 Wolves-Tottenham 1-1
andata
7ª giornata
ritorno
1º ott. 2011 25 feb. 2012
2-0 Aston Villa-Wigan 0-0
0-4 Blackburn-Man City 0-3
1-5 Bolton-Chelsea 0-3
0-2 Everton-Liverpool 0-3
6-0 Fulham-QPR 1-0
2-0 Manchester Utd-Norwich 2-1
2-2 Sunderland-WBA 0-4
2-0 Swansea-Stoke City 0-2
2-1 Tottenham-Arsenal 2-5
1-2 Wolves-Newcastle 2-2
andata
10ª giornata
ritorno
29 ott.2011 21 apr.2012
3-5 Chelsea-Arsenal 0-0
0-1 Everton-Man Utd 4-4
3-1 Man City-Wolverhampton 2-0
3-3 Norwich-Blakcburn 0-2
1-3 Stoke-Newcastle 0-3
2-2 Sunderland-Aston Villa 0-0
3-1 Swansea-Bolton 1-1
3-1 Tottenham-QPR 0-1
0-2 WBA-Liverpool 1-0
0-2 Wigan-Fulham 1-2
andata
13ª giornata
ritorno
26 nov.2011 2 gen.2012
1-1 Arsenal-Fulham 1-2
0-2 Bolton-Everton 2-1
3-0 Chelsea-Wolverhampton 2-1
1-1 Liverpool-Man City 0-3
1-1 Man Utd-Newcastle 0-3
2-1 Norwich-QPR 2-1
3-1 Stoke City-Blackburn 2-1
1-2 Sunderland-Wigan 4-1
0-0 Swansea-Aston Villa 2-0
1-3 WBA-Tottenham 0-1
andata
16ª giornata
ritorno
17 dic. 2011 7 apr. 2012
0-2 Aston Villa-Liverpool 1-1
1-2 Blackburn-WBA 0-3
1-1 Everton-Norwich 2-2
2-0 Fulham-Bolton 3-0
1-0 Manchester City-Arsenal 0-1
0-0 Newcastle-Swansea 2-0
0-2 QPR-Manchester Utd 0-2
1-0 Tottenham-Sunderland 0-0
1-1 Wigan-Chelsea 1-2
1-2 Wolverhampton-Stoke 1-2
andata
19ª giornata
ritorno
31 dic. 2011 31 mar. 2012
1-0 Arsenal-QPR 1-2
1-1 Bolton-Wolverhampton 3-2
1-3 Chelsea-Aston Villa 4-2
3-1 Liverpool-Newcastle 0-2
2-3 Man Utd-Blackburn 2-0
1-1 Norwich-Fulham 1-2
2-2 Stoke City-Wigan 0-2
1-0 Sunderland-Man City 3-3
1-1 Swansea-Tottenham 1-3
0-1 WBA-Everton 0-2
andata
2ª giornata
ritorno
20 ago. 2011 3 mar. 2012
0-2 Arsenal-Liverpool 2-1
3-1 Aston Villa-Blackburn 1-1
2-3 Bolton-Manchester City 0-2
2-1 Chelsea-WBA 0-1
0-1 Everton-QPR 1-1
3-0 Man Utd-Tottenham 3-1
1-1 Norwich-Stoke City 0-1
0-1 Sunderland-Newcastle 1-1
0-0 Swansea-Wigan 2-0
2-0 Wolverhampton-Fulham 0-5
andata
5ª giornata
ritorno
17 set. 2011 4 feb. 2012
1-1 Aston Villa-Newcastle 1-2
4-3 Blackburn-Arsenal 1-7
1-2 Bolton-Norwich 0-2
3-1 Everton-Wigan 1-1
2-2 Fulham-Manchester City 0-3
3-1 Manchester Utd-Chelsea 3-3
4-0 Sunderland-Stoke City 1-0
3-0 Swansea-WBA 2-1
4-0 Tottenham-Liverpool 0-0
0-3 Wolverhampton-QPR 2-1
andata
8ª giornata
ritorno
15 ott. 2011 11 feb. 2012
2-1 Arsenal-Sunderland 2-1
3-1 Chelsea-Everton 0-2
1-1 Liverpool-Manchester Utd 1-2
4-1 Man City-Aston Villa 1-0
2-2 Newcastle-Tottenham 0-5
3-1 Norwich-Swansea 3-2
1-1 QPR-Blackburn 2-3
2-0 Stoke City-Fulham 1-2
2-0 WBA-Wolverhampton 5-1
1-3 Wigan-Bolton 2-1
andata
11ª giornata
ritorno
5 nov. 2011 13 mag. 2012
3-0 Arsenal-WBA 3-2
3-2 Aston Villa-Norwich 0-2
0-1 Blackburn-Chelsea 1-2
5-0 Bolton-Stoke City 2-2
1-3 Fulham-Tottenham 0-2
0-0 Liverpool-Swansea 0-1
1-0 Man Utd-Sunderland 1-0
2-1 Newcastle-Everton 1-3
2-3 QPR-Manchester City 2-3
3-1 Wolverhampton-Wigan 2-3
andata
14ª giornata
ritorno
3 dic. 2011 14 apr. 2012
0-1 Aston Villa-Manchester Utd 0-4
4-2 Blackburn-Swansea 0-3
0-1 Everton-Stoke City 1-1
1-0 Fulham-Liverpool 1-0
5-1 Manchester City-Norwich 6-1
0-3 Newcastle-Chelsea 2-0
1-1 QPR-West Bromwich 0-1
3-0 Tottenham-Bolton 4-1
0-4 Wigan-Arsenal 2-1
2-1 Wolverhampton-Sunderland 0-0
andata
17ª giornata
ritorno
20 dic. 2011 24 mar. 2012
1-2 Aston Villa-Arsenal 0-3
1-2 Blackburn-Bolton 1-2
1-0 Everton-Swansea 2-0
0-5 Fulham-Manchester Utd 0-1
3-0 Manchester City-Stoke 1-1
2-3 Newcastle-WBA 3-1
2-3 QPR-Sunderland 1-3
1-1 Tottenham-Chelsea 0-0
0-0 Wigan-Liverpool 2-1
2-2 Wolverhampton-Norwich 1-2
andata
3ª giornata
Ritorno
27 ago. 2011 21 gen. 2012
0-0 Aston Villa-Wolves 3-2
0-1 Blackburn-Everton 1-1
3-1 Chelsea-Norwich 0-0
3-1 Liverpool-Bolton 1-3
8-2 Manchester Utd-Arsenal 2-1
2-1 Newcastle-Fulham 2-5
0-0 Swansea-Sunderland 0-2
1-5 Tottenham-Man City 2-3
0-1 WBA-Stoke City 2-1
2-0 Wigan-QPR 1-3
andata
6ª giornata
ritorno
24 set. 2011 31 gen. 2012
3-0 Arsenal-Bolton 0-0
4-1 Chelsea-Swansea 1-1
2-1 Liverpool-Wolverhampton 3-0
2-0 Manchester City-Everton 0-1
3-1 Newcastle-Blackburn 2-0
2-1 Norwich-Sunderland 0-3
1-1 QPR-Aston Villa 2-2
1-1 Stoke-Manchester Utd 0-2
0-0 WBA-Fulham 1-1
1-2 Wigan-Tottenham 1-3
andata
9ª giornata
ritorno
22 ott. 2011 28 apr. 2012
3-1 Arsenal-Stoke City 1-1
1-2 Aston Villa-WBA 0-0
1-2 Blackburn-Tottenham 0-2
0-2 Bolton-Sunderland 2-2
1-3 Fulham-Everton 0-4
1-1 Liverpool-Norwich 3-0
1-6 Man Utd-Man City 0-1
1-0 Newcastle-Wigan 0-4
1-0 QPR-Chelsea 1-6
2-2 Wolverhampton-Swansea 4-4
andata
12ª giornata
ritorno
19 nov. 2011 5 mag. 2012
1-2 Chelsea-Liverpool 1-4
2-1 Everton-Wolverhampton 0-0
3-1 Man City-Newcastle 2-0
1-2 Norwich-Arsenal 3-3
2-3 Stoke City-QPR 0-1
0-0 Sunderland-Fulham 1-2
0-1 Swansea-Man Utd 0-2
2-0 Tottenham-Aston Villa 1-1
2-1 WBA-Bolton 2-2
3-3 Wigan-Blackburn 1-0
andata
15ª giornata
ritorno
10 dic. 2011 17 mar. 2012
1-0 Arsenal-Everton 1-0
1-2 Bolton-Aston Villa 2-1
2-1 Chelsea-Manchester City 1-2
1-0 Liverpool-QPR 2-3
4-1 Man Utd-Wolverhampton 5-0
4-2 Norwich-Newcastle 0-1
2-1 Stoke City-Tottenham 1-1
2-1 Sunderland-Blackburn 0-2
2-0 Swansea-Fulham 3-0
1-2 WBA-Wigan 1-1
andata
18ª giornata
ritorno
26 dic. 2011 9 apr. 2012
1-1 Arsenal- Wolverhampton 3-0
0-2 Bolton-Newcastle 0-2
1-1 Chelsea-Fulham 1-1
1-1 Liverpool-Blackburn 3-2
5-0 Manchester Utd-Wigan 0-1
0-2 Norwich-Tottenham 2-1
0-0 Stoke City-Aston Villa 1-1
1-1 Sunderland-Everton 0-4
1-1 Swansea-QPR 0-3
0-0 WBA-Manchester City 0-4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Stilato calendario della Premier League 2011-2012, BBC Sport.
  2. ^ Premier League - Gol segnati, news.bbc.co.uk. URL consultato il 13 maggio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio