Campionato inglese di calcio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stemma della Federazione calcistica inglese; la stella in alto rappresenta il mondiale vinto nel 1966.

Il campionato inglese di calcio è posto sotto l'egida della Football Association (FA), la federazione calcistica dell'Inghilterra.

È il campionato di calcio per club più antico del mondo, nonché la seconda competizione più longeva in assoluto (la prima è la FA Cup, che fu introdotta nel 1871, 17 anni prima del campionato inglese), infatti venne disputato per la prima volta nella stagione 1888-1889.

Dal 1992 il massimo campionato inglese è la Premier League, una lega composta da venti squadre (22 fino al 1995). La Premier League nacque quando i club della vecchia First Division si accordarono per capitalizzare al meglio i proventi televisivi e di sponsor, separandosi così dal sistema della Football League, che invece controlla tutte le altre leghe inglesi professionistiche.

Le squadre si affrontano secondo lo schema del girone all'italiana (andata e ritorno), con la particolarità della disuguaglianza fra i calendari delle due frazioni del torneo. Non è previsto alcuno spareggio, perciò nel caso di arrivo di due squadre a parità di punti viene premiata la compagine con la miglior differenza reti. Le ultime tre classificate retrocedono nella serie inferiore, mentre le prime tre accedono al tabellone principale della serie superiore. La squadra vincitrice della Premier League si laurea campione d'Inghilterra ed accede direttamente alla fase a gironi della Champions League, insieme alla seconda ed alla terza classificata; la quarta deve invece passare per il turno di play-off. La quinta si qualifica all'Europa League (turno di play-off), insieme alla squadra vincitrice della League Cup (turni preliminari) e della FA Cup.

Struttura del campionato inglese[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Struttura piramidale delle leghe calcistiche inglesi.

Il campionato di calcio professionistico inglese si suddivide in sei categorie diverse, che non hanno però una numerazione uniforme. I vari livelli sono raggruppati in tre leghe:

  • Premier League, il massimo livello del calcio professionistico inglese; costituisce una lega a sé stante.
  • Football League, una lega che comprende gli altri tre tornei professionistici del calcio inglese:
  1. Football League Championship, il secondo livello del calcio professionistico inglese.
  2. Football League One, il terzo livello del calcio professionistico inglese.
  3. Football League Two, il quarto livello del calcio professionistico inglese.
  • Football Conference, una lega che comprende i due tornei semi-professionistici del calcio inglese:
  1. Conference National, il massimo livello del calcio dilettantistico inglese, nonché il quinto del calcio professionistico.
  2. Conference North e Conference South, il secondo livello del calcio dilettantistico inglese, nonché il sesto del calcio professionistico.

Seguono altre leghe dilettantistiche di carattere regionale, sparse per tutta l'Inghilterra.

Storia del campionato inglese[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato inglese fu disputato per la prima volta nel 1888-89, con un girone di 12 squadre che si affrontarono in partite di andata e ritorno. Fu vinto dal Preston North End, che bissò il successo anche l'anno successivo (e curiosamente non ha più ottenuto vittorie in campionato, pur essendo tuttora una squadra professionistica).

Nel 1891-92 le squadre diventarono 14 e l'anno successivo vi fu quella che si può definire una svolta nel mondo del calcio per le conseguenze che implicò. Al campionato di massima divisione (esteso a 16 squadre), che assegnava il titolo di campione d'Inghilterra, fu affiancato un secondo campionato, per l'ammissione al campionato maggiore: nacquero così Division One e Division Two, le serie A e B del calcio inglese di allora.

Nel 1898-99 la Division One fu estesa a 18 squadre: per fare un confronto il campionato italiano di allora era solo alla seconda edizione e si disputava fra 5 squadre. Le squadre diventarono 20 a partire dal 1905-06 e 22 nel 1919-20, primo campionato del dopoguerra.

Nel 1920-21 fu introdotta la Division Three, che nel campionato successivo si sviluppò in due gironi. La struttura ormai consolidata di campionati di 22 squadre rimase a lungo invariata, anche quando, nel 1939-40, a causa dello scoppio della Seconda guerra mondiale, tutti i campionati furono sospesi al loro inizio e ripresero il regolare svolgimento solo con la stagione sportiva 1946-47.

Nella stagione 1958-59 i campionati inglesi raggiunsero l'attuale configurazione a 4 divisioni con la nascita della Division Four e l'unificazione della Division Three in un unico campionato a 24 squadre, struttura da qualche anno adottata nella divisione inferiore, fermo restando la struttura a 22 per la Division One.

Nel 1987-88 iniziò il processo di riduzione della Division One prima a 21 squadre e poi a 20 dal 1988-89 al 1990-91, per ritornare poi a 22 nel 1991-92.

Nel 1992-93 vide la luce la Premier League che andò a sostituirsi alla Division One quale massimo campionato inglese: dopo l'iniziale scissione, tutti i club della vecchia Division One aderirono alla nuova Premier League, cosicché fu ristrutturata la denominazione dei campionati inglesi. Oggi il Championship è la serie B, la Football League One la nostra Lega Pro e la Football League Two la Serie D.

L'ultimo cambiamento fu apportato nel 1995-96 con la riduzione a 20 squadre della Premier League, per adeguarsi alle esigenze europee nello stilare i calendari e la stagione agonistica.

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Sono 64 le squadre che hanno preso parte ad almeno uno dei 115 campionati inglesi di massima divisione (First Division e Premier League) disputati dal 1888 ad oggi, anche se nessuno di essi ha preso parte a tutte le edizioni del torneo. Dal 1915 al 1919 e, di nuovo, dal 1940 al 1946 il campionato venne sospeso a causa della Prima guerra mondiale e della Seconda guerra mondiale.

L'Everton è la squadra che vanta il maggior numero di partecipazioni complessive al campionato (113), mentre l'Arsenal detiene il record di presenze consecutive (90, dalla stagione 1919-1920 ad oggi). La squadra che ha vinto più titoli di massima divisione è il Manchester United (20).

La lista qui sotto riporta le squadre inglesi per numero di partecipazioni al massimo campionato inglese (in corsivo sono indicate le squadre non più attive, mentre in grassetto sono indicate le squadre che si sono aggiudicate il trofeo almeno una volta):[1]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Albo d'oro del campionato inglese di calcio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Seasons in top flight, su myfootballfacts. URL consultato il 3 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio