Scottish League One

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scottish League One
Sport Football pictogram.svg Calcio
Paese Scozia Scozia
Cadenza annuale
Apertura agosto
Partecipanti 10 squadre
Formula Girone doppio A/R/A/R con play-off
Promozione in Scottish Championship
Retrocessione in Scottish League Two
Sito Internet http://www.spfl.com/
Storia
Fondazione 1893
Detentore Greenock Morton
Edizione in corso Scottish League One 2015-2016

La Scottish League One è la terza divisione del campionato scozzese di calcio, e ha assunto il nome attuale nel 2013 cambiando quello originale di Scottish Second Division ispirandosi ai modelli inglese e italiano.

Vi partecipano 10 squadre che si affrontano per 4 volte. Il sistema dei punti è quello tradizionale: 3 punti per la vittoria, 1 per il pareggio e 0 per la sconfitta. La prima classificata viene promossa in Championship, l'ultima retrocede in League Two.

La seconda, la terza e la quarta classificate spareggiano con la nona classificata in Championship. La vincente di queste 4 sarà in Championship l'anno successivo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Third Division fu inaugurata nella stagione 1923-1924, in seno alla Scottish Football League, della quale rappresentava il terzo livello. Vi prendevano parte 16 squadre, per la maggior parte rappresentati di piccoli centri e fu vinta dall'Arthurlie. Anche la seconda classificata, l'East Stirlingshire, ottenne la promozione in Second Division, dalla quale retrocessero Vale of Leven e Lochgelly United. Nella stagione 1924-1925, problemi finanziari costrinsero il Dumbarton Harp a ritirarsi dal campionato, venendo rimpiazzato dal Leith Athletic. Nithsdale Wanderers e Queen of the South ottennero la promozione, sostituite da Johnstone e Forfar Athletic, le ultime due classificate della divisione superiore. Ma i problemi che affliggevano il campionato non furono superati e così la stagione successiva fu anche l'ultima. Il torneo non venne nemmeno terminato, a causa della situazione finanziaria di molti club, solamente uno di essi, lo Helensburgh, fu in grado di completare tutte le 30 partite della stagione. Il Forfar Athletic, giunto terzo in classifica, fu l'unica squadra ammessa alla successiva edizione della Second Division, tutti gli altri club tornarono a disputare tornei regionali.

Bisogna aspettare il secondo dopoguerra perché la Scottish Football League sentisse l'esigenza di attivare nuovamente un campionato al di sotto della Second Division. Nella stagione 1946-1947 nacque la Scottish League Division C, un torneo composto da 10 squadre, tre delle quali erano le seconde formazioni di Dundee, St. Johnstone e Dundee United e non potevano essere promosse in Division B. Il campionato fu vinto dallo Stirling Albion, che fu promosso unitamente al Leith Athletic, giunto terzo dietro al Dundee 'A'. L'anno seguente il torneo fu esteso a 12 club e le squadre riserva erano già diventate 7; titolo e promozione andarono all'East Stirlingshire. Nel 1948-1949, invece, fu il Forfar Athletic a conquistare il pass per la Division B.

Nel 1949-1950 la Division C fu divisa in due raggruppamenti territoriali, denominati South-East (poi ribattezzato North-East) e South-West e la presenza delle formazioni riserva dei club di Division A fu notevolmente ampliata. Hibernian e Clyde furono le vincitrici dei due raggruppamenti, l'anno seguente gli Hearts si imposero a nord, mentre il Clyde si confermò campione a sud. Dundee e Rangers furono i vincitori dell'edizione 1951-1952, mentre nel 1952-1953, quando i Gers si confermarono nel raggruppamento meridionale, fu l'Aberdeen ad imporsi in quello settentrionale. Nessuna di queste formazioni venne promossa nel campionato superiore. L'unica squadra ad ottenere una promozione in Division B fu il Brechin City nella stagione 1953-1954, mentre i Rangers conservarono la supremazia nel gruppo South-East. Dopo la vittoria di Aberdeen e Partick Thistle, al termine della stagione 1954-1955 il campionato di Division C fu abolito e cinque club (Montrose, East Stirlingshire, Berwick Rangers, Dumbarton e Stranraer) furono ammessi alla Division B. Tutte le altre squadre tornarono allo status amatoriale.

La Scottish Second Division fu creata nel 1975 come parte di un'ampia ristrutturazione della Scottish Football League (SFL). Fino al 1975 la SFL era divisa in due divisioni (Division One and Division Two). La ristrutturazione consistette nel passaggio a un sistema a tre divisioni: il primo livello rinominato Premier Division, il secondo livello First Division e il nuovo terzo livello Second Division. Nel 1994 fu creata anche un quarto livello, la Third Division.

Dopo che nel 1998 fu creata la Scottish Premier League (SPL), la Second Division divenne il secondo livello della SFL, pur rimanendo il terzo livello del calcio scozzese. Nel 2013 la SFL e la SPL si fusero dando vita alla Scottish Professional Football League (SPFL). La SPFL nominò Scottish League One il terzo livello, andando così a sostituire la Scottish Second Division.

Competizione[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1994 la competizione consiste di dieci squadre. Dal 1994 al 2005 le prime due squadre classificate sono state promosse in First Division, mentre le ultime due sono state retrocesse in Third Division. A partire dal 2006 sono stati istituiti i playoff promozione. La prima classificata viene promossa direttamente nella serie superiore (First Division fino al 2013, Championship dal 2013), mentre la seconda promozione viene decisa dai playoff tra la seconda, la terza e la quarta classificata con la nona classificata della serie superiore (First Division fino al 2013, Championship dal 2013). La squadra ultima classificata viene retrocessa direttamente nella serie inferiore (Third Division fino al 2013, League Two dal 2013), mentre la nona classificata partecipa ai playoff promozione con la seconda, la terza e la quarta della serie inferiore (Third Division fino al 2013, League Two dal 2013).

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Si riportano gli esiti delle stagioni da quando la Second Division è diventata il terzo livello del campionato di calcio scozzese[1]:

Scottish League Second Division (1975–2013)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Campione Altre promozioni
1975-76 Clydebank Raith Rovers
1976-77 Stirling Albion Alloa Athletic
1977-78 Clyde Raith Rovers
1978-79 Berwick Rangers Dunfermline
1979-80 Falkirk East Stirlingshire
1980-81 Queen's Park Queen of the South
1981-82 Clyde Alloa Athletic
1982-83 Brechin City Meadowbank Thistle
1983-84 Forfar Athletic East Fife
1984-85 Montrose Alloa Athletic
1985-86 Dunfermline Queen of the South
1986-87 Meadowbank Thistle Raith Rovers
1987-88 Ayr Utd St. Johnstone
1988-89 Albion Rovers Alloa Athletic
1989-90 Brechin City Kilmarnock
1990-91 Stirling Albion Montrose
1991-92 Dumbarton Cowdenbeath
1992-93 Clyde Brechin City
1993-94 Stranraer -
1994-95 Morton Dumbarton
1995-96 Stirling Albion East Fife
1996-97 Ayr Utd Hamilton Acad.
1998-99 Livingston Inverness
1999-00 Clyde Alloa Athletic,
Ross County
2000-01 Partick Thistle Arbroath
2001-02 Queen of the South Alloa Athletic
2002-03 Raith Rovers Brechin City
2003-04 Airdrie Utd Hamilton Acad.
2004-05 Brechin City Stranraer
2005-06 Gretna Partick Thistle
2006-07 Greenock Morton Stirling Albion
2007-08 Ross County Airdrie Utd
2008-09 Raith Rovers Ayr Utd
2009-10 Stirling Albion Cowdenbeath
2010-11 Livingston Ayr Utd
2011-12 Cowdenbeath Dumbarton,
Airdrie Utd
2012-13 Queen of the South Alloa Athletic

Scottish League One (2013-)[modifica | modifica wikitesto]

Anno Campione Altre promozioni
2013-14 Rangers Cowdenbeath
2014-15 Greenock Morton Stenhousemuir

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Scotland - List of 3rd Level Champions, RSSSF.com. URL consultato il 18-05-2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio