Nazionale di calcio femminile dell'Inghilterra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Inghilterra Inghilterra
England crest 2009.svg
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Sport Football pictogram.svg Calcio
Federazione FA
Confederazione UEFA
Codice FIFA ENG
Soprannome Three Lionesses
Selezionatore Inghilterra Phil Neville
Record presenze Fara Williams (170)
Capocannoniere Kelly Smith (46)
Ranking FIFA
Sponsor tecnico Nike
Esordio internazionale
Scozia Scozia 2–3 Inghilterra Inghilterra
(Greenock, Scozia; 19 novembre, 1972)
Migliore vittoria
Ungheria Ungheria 0–13 Inghilterra Inghilterra
(Tapolca, Ungheria; 27 ottobre 2005)
Peggiore sconfitta
Norvegia Norvegia 8-0 Inghilterra Inghilterra
(Moss, Norvegia; 4 giugno 2000)
Campionato del mondo
Partecipazioni 5 (esordio: 1995)
Miglior risultato 3º posto, 2015
Campionato europeo
Partecipazioni 8 (esordio: 1984)
Miglior risultato 2º, 1984, 2009
Torneo Olimpico
Partecipazioni N/A

La nazionale di calcio femminile dell'Inghilterra, in inglese England women's national football team, è la rappresentativa calcistica femminile internazionale dell'Inghilterra, gestita dalla Federazione calcistica dell'Inghilterra (The Football Association - FA) e, in base alla classifica emessa dalla FIFA il 12 luglio 2019, risulta occupare il 5º posto del FIFA/Coca-Cola Women's World Ranking, perdendo due posizioni rispetto alla classifica redatta il 29 marzo 2019[1].

Come membro dell'UEFA partecipa a vari tornei di calcio internazionali, come al Campionato mondiale FIFA, Campionato europeo UEFA, ai Giochi olimpici estivi e ai tornei ad invito come l'Algarve Cup o la Cyprus Cup.

Negli anni è riuscita a raggiungere buoni risultati qualificandosi per quattro volte al Campionato mondiale: nel 1995, nel 2007, nel 2011 e nel 2015. Nel 2009 l'Inghilterra ha raggiunto il suo miglior risultato di sempre, qualificandosi per la finale del Campionato europeo poi persa per 6-2 contro la Germania.

Nel maggio 2009 venne annunciato che ad alcune giocatrici della nazionale inglese sarebbe stato offerto un contratto da professioniste, in modo tale da permettere loro di concentrarsi a tempo pieno sugli allenamenti e sul gioco[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai tornei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Campionato del mondo
Edizione Risultato
1991 Non qualificata
1995 Quarti di finale
1999 Non qualificata
2003 Non qualificata
2007 Quarti di finale
2011 Quarti di finale
2015 3º posto Bronzen medaille.svg
2019 4º posto
Campionato europeo
Edizione Risultato
1984 2º posto Zilveren medaille.svg
1987 4º posto
1989 Non qualificata
1991 Non qualificata
1993 Non qualificata
1995 Semifinale
1997 Non qualificata
2001 Fase a gironi
2005 Fase a gironi
2009 2º posto Zilveren medaille.svg
2013 Fase a gironi
2017 Semifinale
2021 Qualificata
Algarve Cup
Edizione Risultato
dal 1994 al 2001 Non invitata
2002 9º posto
2003 Non invitata
2004 Non invitata
2005 8º posto
dal 2006 al 2019 Non invitata
Cyprus Cup
Edizione Risultato
2008 Non invitata
2009 Campione Gouden medaille.svg
2010 5º posto
2011 5º posto
2012 4º posto
2013 Campione Gouden medaille.svg
2014 2º posto Zilveren medaille.svg
2015 Campione Gouden medaille.svg
dal 2016 al 2019 Non invitata
SheBelieves Cup
Edizione Risultato
2016 3º posto Bronzen medaille.svg
2017 3º posto Bronzen medaille.svg
2018 2º posto Zilveren medaille.svg
2019 Campione Gouden medaille.svg

Legenda: Grassetto: Risultato migliore, Corsivo: Mancate partecipazioni

Formazione inglese in occasione dell'amichevole con gli Stati Uniti del 13 febbraio 2015.
La nazionale inglese festeggia il terzo posto conquistato al campionato mondiale 2015.

Selezionatori[modifica | modifica wikitesto]

  • 1972: Inghilterra Eric Worthington
  • 1973: Inghilterra Adams (ad interim)
  • 1973-1979: Inghilterra Tom Tranter
  • 1979: Inghilterra Sims (ad interim)
  • 1979: Inghilterra Mike Rawding (ad interim)
  • 1979-1990: Inghilterra Martin Reagan
  • 1991: Inghilterra Barrie Williams
  • 1991-1993: Inghilterra John Bilton
  • 1993-1998: Inghilterra Ted Copeland
  • 1998: Inghilterra Dick Bate (ad interim)
  • 1998-2013: Inghilterra Hope Powell
  • 2013: Inghilterra Brent Hills (ad interim)
  • 2013-2017: Inghilterra Mark Sampson
  • 2017-2018: Inghilterra Mo Marley (ad interim)
  • 2018-oggi: Inghilterra Phil Neville

Calciatrici[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatrici della Nazionale inglese

Tutte le rose[modifica | modifica wikitesto]

Mondiali femminili[modifica | modifica wikitesto]

Coppa del Mondo FIFA 1995
Cope, 2 Powell, 3 Mapes, 4 Britton, 5 Taylor, 6 Coultard, 7 Spacey, 8 Bampton, 9 Farley, 10 Burke, 11 Sempare, 12 Davis, 13 Higgs, 14 Walker, 15 Williams, 16 Smith, 17 Waller, 18 Phillip, 19 Fletcher, 20 Easton, CT: Copeland


Coppa del Mondo FIFA 2007
Brown, 2 A. Scott, 3 Stoney, 4 Chapman, 5 White, 6 Phillip, 7 Carney, 8 Williams, 9 Aluko, 10 K. Smith, 11 Yankey, 12 Asante, 13 Chamberlain, 14 Unitt, 15 S. Smith, 16 J. Scott, 17 Handley, 18 Sanderson, 19 Exley, 20 Johnson, 21 Telford, CT: Powell


Coppa del Mondo FIFA 2011
Bardsley, 2 A. Scott, 3 Unitt, 4 J. Scott, 5 F. White, 6 Stoney, 7 Clarke, 8 Williams, 9 E. White, 10 Smith, 11 Yankey, 12 Carney, 13 Brown, 14 Aluko, 15 Bradley, 16 Houghton, 17 Bassett, 18 Asante, 19 Susi, 20 Rafferty, 21 Chamberlain, CT: Powell


Coppa del Mondo FIFA 2015
Bardsley, 2 A. Scott, 3 Rafferty, 4 Williams, 5 Houghton, 6 Bassett, 7 Nobbs, 8 J. Scott, 9 Aluko, 10 Carney, 11 Moore, 12 Bronze, 13 Chamberlain, 14 Greenwood, 15 Stoney, 16 Chapman, 17 Potter, 18 Duggan, 19 Taylor, 20 Sanderson, 21 Telford, 22 Kirby, 23 White, CT: Sampson


Coppa del Mondo FIFA 2019
Bardsley, 2 Bronze, 3 Greenwood, 4 Walsh, 5 Houghton, 6 Bright, 7 Parris, 8 Scott, 9 Taylor, 10 Kirby, 11 Duggan, 12 Stokes, 13 Telford, 14 Williamson, 15 McManus, 16 Moore, 17 Daly, 18 White, 19 Stanway, 20 Carney, 21 Earps, 22 Mead, 23 Staniforth, CT: Neville


Europei femminili[modifica | modifica wikitesto]

Campionato d'Europa UEFA 1984
Wiseman, 2 Thomas, 3 Pearce, 4 Hanson, 5 Gallimore, 6 Coultard, 7 Deighan, 8 Bampton, 9 Curl, 10 Davis, 11 Chapman, 12 Irvine, 13 Sempare, 14 Powell, 15 Turner, 16 Parker, CT: Reagan


Campionato d'Europa UEFA 1987
Wiseman, D Curl, D Law, D Sempare, C Bampton, C Coultard, C Gallimore, C Powell, C Sherrard, C Spacey, A Davis, A Hunt, A Slack, A Stanley, CT: Reagan


Campionato d'Europa UEFA 1995
Cope, P Higgs, D Britton, D Mapes, D Smith, D Taylor, D Waller, C Bampton, C Burke, C Coultard, C Davis, C Murray, C Pealling, C Spacey, C Williams, A Farley, A Walker, CT: Copeland


Campionato d'Europa UEFA 2001
Cope, 2 Murphy, 3 Unitt, 4 Easton, 5 Marley, 6 Chapman, 7 Burke, 8 Proctor, 9 K. Smith, 10 Banks, 11 S. Smith, 12 White, 13 Hall, 14 Fletcher, 15 Britton, 16 Spacey, 17 Yankey, 18 Walker, 19 Exley, 20 Brown, CT: Powell


Campionato d'Europa UEFA 2005
Fletcher, 2 A. Scott, 3 Unitt, 4 Chapman, 5 White, 6 Phillip, 7 Handley, 8 Williams, 9 Barr, 10 Westwood, 11 Yankey, 12 Smith, 13 Brown, 14 Carney, 15 Stoney, 16 Exley, 17 Asante, 18 Aluko, 19 Johnson, 20 Hall, CT: Powell


Campionato d'Europa UEFA 2009
Brown, 2 A. Scott, 3 Stoney, 4 Williams, 5 Johnson, 6 Asante, 7 Carney, 8 Chapman, 9 Aluko, 10 K. Smith, 11 S. Smith, 12 J. Scott, 13 Chamberlain, 14 White, 15 Unitt, 16 Handley, 17 Sanderson, 18 Westwood, 19 Bassett, 20 Buet, 21 Clarke, CT: Powell


Campionato d'Europa UEFA 2013
Bardsley, 2 A. Scott, 3 Houghton, 4 J. Scott, 5 Bradley, 6 Stoney, 7 Aluko, 8 Asante, 9 White, 10 Williams, 11 Yankey, 12 Clarke, 13 Brown, 14 Carney, 15 Bassett, 16 Nobbs, 17 Duggan, 18 Susi, 19 Bonner, 20 Moore, 21 Bronze, 22 Smith, 23 Chamberlain, CT: Powell


Campionato d'Europa UEFA 2017
Bardsley, 2 Bronze, 3 Stokes, 4 J. Scott, 5 Houghton, 6 Potter, 7 Nobbs, 8 Christiansen, 9 Taylor, 10 Williams, 11 Moore, 12 Stoney, 13 Chamberlain, 14 Carney, 15 Bassett, 16 Bright, 17 Parris, 18 White, 19 Duggan, 20 Greenwood, 21 Telford, 22 A. Scott, 23 Kirby, CT: Sampson


Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Lista delle 23 calciatrici convocate dal selezionatore Phil Neville per il campionato mondiale di calcio femminile 2019[3].

N. Pos. Giocatore Data nascita (età) Pres. Reti Squadra
1 P Karen Bardsley 14 ottobre 1984 (34 anni) 75 0 Inghilterra Manchester City
2 D Lucy Bronze 28 ottobre 1991 (27 anni) 66 7 Francia Olympique Lione
3 D Alex Greenwood 7 settembre 1993 (25 anni) 35 2 Inghilterra Manchester Utd
4 C Keira Walsh 8 aprile 1997 (22 anni) 14 0 Inghilterra Manchester City
5 D Steph Houghton (c) 23 aprile 1988 (31 anni) 104 12 Inghilterra Manchester City
6 D Millie Bright 21 agosto 1993 (25 anni) 26 0 Inghilterra Chelsea
7 A Nikita Parris 10 marzo 1994 (25 anni) 32 11 Inghilterra Manchester City
8 C Jill Scott 2 febbraio 1987 (32 anni) 134 22 Inghilterra Manchester City
9 A Jodie Taylor 17 maggio 1986 (33 anni) 39 17 Stati Uniti Reign
10 A Fran Kirby 29 giugno 1993 (25 anni) 37 12 Inghilterra Chelsea
11 A Toni Duggan 25 luglio 1991 (27 anni) 71 22 Spagna Barcellona
12 D Demi Stokes 12 dicembre 1991 (27 anni) 49 1 Inghilterra Manchester City
13 P Carly Telford 7 luglio 1987 (31 anni) 16 0 Inghilterra Chelsea
14 D Leah Williamson 29 marzo 1997 (22 anni) 6 0 Inghilterra Arsenal
15 D Abbie McManus 14 gennaio 1993 (26 anni) 12 0 Inghilterra Manchester City
16 C Jade Moore 22 ottobre 1990 (28 anni) 45 1 Inghilterra Reading
17 D Rachel Daly 6 dicembre 1991 (27 anni) 21 3 Stati Uniti Houston Dash
18 A Ellen White 9 maggio 1989 (30 anni) 80 28 Inghilterra Birmingham City
19 C Georgia Stanway 3 gennaio 1999 (20 anni) 6 1 Inghilterra Manchester City
20 C Karen Carney 1º agosto 1987 (31 anni) 138 32 Inghilterra Chelsea
21 P Mary Earps 7 marzo 1993 (26 anni) 5 0 Germania Wolfsburg
22 A Bethany Mead 9 maggio 1995 (24 anni) 12 5 Inghilterra Arsenal
23 C Lucy Staniforth 2 ottobre 1992 (26 anni) 8 2 Inghilterra Birmingham City

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2019
2009, 2013, 2015
1985, 1988

Record individuali[modifica | modifica wikitesto]

Carol Thomas fu la prima calciatrice a raggiungere le 50 presenze in nazionale nel 1985, raggiungendo poi quota 56 prima di ritirarsi dal calcio agonistico. Fara Williams detiene il record di presenze, essendo scesa in campo 170 volte dal 2001 in poi, avendo superato in classifica Rachel Yankey nell'agosto 2014, in un'amichevole contro la Svezia[4]. Yankey aveva a sua volta superato le 119 presenze di Gillian Coultard nel settembre 2012, in un incontro di qualificazione per il campionato europeo 2013 contro la Croazia, e le 125 presenze di Peter Shilton a giugno 2013, in un'amichevole contro il Giappone[5].

Kelly Smith detiene il primato di 46 reti segnate in 20 anni di carriera internazionale. Era giunta in testa alla classifica, superando il precedente primato di 40 reti siglate, appartenuto a Karen Walker, nel settembre 2010, in un incontro di qualificazione per il campionato mondiale di Germania 2011 contro la Svizzera[6].

Record presenze[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 giugno 2019.

# Nome Presenze Reti Anni Fonte
1 Williams, Fara Fara Williams 170 40 2001- [7]
2 Carney, Karen Karen Carney 142 32 2005-
3 Scott, Alex Alex Scott 140 12 2004-2017 [8]
4 Scott, Jill Jill Scott 138 24 2006-
5 Stoney, Casey Casey Stoney 130 6 2000-2018 [9]
6 Yankey, Rachel Rachel Yankey 129 19 1997-2013 [10]
7 Coultard, Gillian Gillian Coultard 119 30 1981-2000 [11]

Record reti[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 giugno 2019.

# Nome Presenze Reti Anni Fonte
1 Smith, Kelly Kelly Smith 117 46 1995–2015 [12]
2 Walker, Karen Karen Walker 83 40 1988–2003 [13]
2 Williams, Fara Fara Williams 170 40 2001– [7]
4 Powell, Hope Hope Powell 66 35 1983–1998 [14]
5 Aluko, Eniola Eniola Aluko 95 32 2004–2016 [15]

Capitani[modifica | modifica wikitesto]

Nome Periodo
Sheila Parker 1972-1976
Carol Thomas (nata McCune) 1976-1985
Debbie Bampton 1985-1991
Gillian Coultard 1991-1995
Debbie Bampton 1995-1997
Gillian Coultard 1997-2000
Mo Marley 2000-2001
Tara Proctor 2001
Karen Walker 2002
Faye White 2002-2012
Casey Stoney 2012-2014
Steph Houghton 2014-

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) FIFA/Coca-Cola Women's World Ranking, su fifa.com, 12 luglio 2019. URL consultato il 12 luglio 2019.
  2. ^ (EN) Central contracts confirmed, su FA website, 14 maggio 2009.
  3. ^ (EN) Women's World Cup: England boss Phil Neville names 'world-class' squad, su bbc.com, 8 maggio 2019. URL consultato il 9 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Carrie Dunn, From sleeping rough to England's caps record: the inspirational story of Fara Williams, su Eurosport. URL consultato il 21 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  5. ^ (EN) Rachel Yankey breaks Peter Shilton's 125 England caps, su BBC Sport, 26 giugno 2013. URL consultato il 21 marzo 2015.
  6. ^ (EN) Smith's six of the best, su FIFA, 4 febbraio 2015. URL consultato il 21 marzo 2015.
  7. ^ a b (EN) Fara Williams, su The Football Association. URL consultato il 18 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2014).
  8. ^ (EN) Alex Scott, su The Football Association. URL consultato il 18 marzo 2015 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2015).
  9. ^ (EN) Casey Stoney, su The Football Association. URL consultato il 18 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2014).
  10. ^ (EN) Rachel Yankey, su The Football Association. URL consultato il 18 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2015).
  11. ^ (EN) Robert Galvin, Gillian Coultard, su National Football Museum. URL consultato il 21 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2011).
  12. ^ (EN) Kelly Smith, su The Football Association. URL consultato il 18 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2014).
  13. ^ (EN) Walker announces retirement, su BBC Sport, 3 giugno 2003. URL consultato il 18 marzo 2015.
  14. ^ (EN) Robert Galvin, Hope Powell, su National Football Museum. URL consultato il 21 marzo 2015 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2011).
  15. ^ (EN) Eniola Aluko, su The Football Association. URL consultato il 18 marzo 2015 (archiviato dall'url originale il 4 dicembre 2015).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]