First Division 1983-1984

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
First Division 1983-1984
Canon First Division 1983-1984
Competizione First Division
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 85ª
Organizzatore Federazione calcistica dell'Inghilterra
Date dal 27 agosto 1983
al 17 maggio 1984
Luogo Inghilterra Inghilterra
Partecipanti 22
Risultati
Vincitore Liverpool
(15º titolo)
Retrocessioni Birmingham City
Notts County
Wolverhampton
Statistiche
Miglior giocatore Galles Ian Rush[1]
Miglior marcatore Galles Ian Rush (32)
Incontri disputati 462
Gol segnati 1 250 (2,71 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1982-1983 1984-1985 Right arrow.svg

La First Division 1983-1984 è stata la 85ª edizione della massima serie del campionato inglese di calcio, disputata tra il 27 agosto 1983 e il 17 maggio 1984 e concluso con la vittoria del Liverpool, al suo quindicesimo titolo, il terzo consecutivo.

Capocannoniere del torneo è stato Ian Rush (Liverpool) con 32 reti[2].

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Ereditata in estate la guida tecnica da Bob Paisley, Joe Fagan guidò il Liverpool verso il suo terzo titolo consecutivo, in un campionato durante il quale i Reds confermarono in sostanza il rendimento della stagione precedente[3]. Il torneo, primo della storia del calcio inglese ad affiancare lo sponsor alla denominazione ufficiale[4], partì il 27 agosto 1983: l'inizio fu del West Ham Utd, a punteggio pieno nei primi cinque turni[5] e tallonato da Ipswich Town[5], Southampton e Manchester Utd[6]. Quest'ultima squadra prese la testa della classifica il 15 ottobre[7], approfittando della sconfitta casalinga degli Hammers contro un Liverpool in crescita dopo i primi tentennamenti[8]. Con l'inizio di novembre i Reds si proporranno nel lotto delle candidate al titolo passando in testa il 6, in concomitanza del recupero del Merseyside Derby[9]. Tallonati da West Ham e Manchester United, i Reds gestiranno il proprio vantaggio concludendo l'anno e il girone di andata a +3 dal Manchester United e +4 dal West Ham[10]. Subito dopo il giro di boa i Reds continuarono a tenere a distanza il gruppo delle inseguitrici (che vedeva, a partire da febbraio, un Nottingham Forest sostituirsi ad un West Ham in calo[11]), tuttavia una sconfitta rimediata il 16 marzo contro il Southampton permise ai Red Devils di passare avanti[12]. Ripresa la vetta della classifica ad inizio aprile[13], il Liverpool cavalcò indisturbato verso il titolo piazzando, all'inizio di maggio, l'allungo necessario per chiudere la lotta al titolo con un turno di anticipo[14].

In quella stessa giornata furono inoltre decisi i verdetti in zona UEFA[14]: fecero sensazione la qualificazione del neopromosso QPR e l'impresa del Southampton, capace di portarsi dal quinto al secondo posto con una striscia finale di cinque vittorie consecutive[15][16]. A fondo classifica sudò freddo l'Ipswich Town, salvatosi grazie ad un guizzo finale[17]: ad accompagnare un Wolverhampton da tempo fuori dai giochi, fu infine un Notts County messo al tappeto con due turni d'anticipo[18] e, all'ultima giornata, il Birmingham City.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Arsenal dettagli Londra Highbury Stadium 10º posto in First Division
Aston Villa dettagli Birmingham Villa Park 6º posto in First Division
Birmingham City dettagli Birmingham St Andrew's 17º posto in First Division
Coventry City dettagli Coventry Highfield Road 19º posto in First Division
Everton dettagli Liverpool Goodison Park 7º posto in First Division
Ipswich Town dettagli Ipswich Portman Road 9º posto in First Division
Leicester City dettagli Leicester Filbert Street 3º posto in Second Division, promosso
Liverpool dettagli Liverpool Anfield Road 1º posto in First Division
Luton Town dettagli Luton Kenilworth Road 18º posto in First Division
Manchester Utd dettagli Manchester Old Trafford 3º posto in First Division
Norwich City dettagli Norwich Carrow Road 14º posto in First Division
Nottingham Forest dettagli Nottingham City Ground 5º posto in First Division
Notts County dettagli Nottingham Meadow Lane 15º posto in First Division
QPR dettagli Londra Loftus Road 1º posto in Second Division, promosso
Southampton dettagli Southampton St Mary's Stadium 12º posto in First Division
Stoke City dettagli Stoke-on-Trent Britannia Stadium 13º posto in First Division
Sunderland dettagli Sunderland Stadium of Light 16º posto in First Division
Tottenham dettagli Londra White Hart Lane 4º posto in First Division
Watford dettagli Londra Vicarage Road 2º posto in First Division
West Bromwich dettagli West Bromwich The Hawthorns 11º posto in First Division
West Ham Utd dettagli Londra Boleyn Ground 8º posto in First Division
Wolverhampton dettagli Wolverhampton Molineux Stadium 2º posto in First Division, promosso

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Club Allenatore Calciatore più presente Cannoniere
Arsenal[19] Irlanda del Nord Terry Neill (1ª-16ª)
Inghilterra Don Howe (17ª-42ª)
Aston Villa Inghilterra Tony Barton
Birmingham City Inghilterra Ron Saunders
Coventry City Inghilterra Bobby Gould
Everton Inghilterra Howard Kendall
Ipswich Town Inghilterra Bobby Ferguson
Leicester City Inghilterra Gordon Milne
Liverpool Inghilterra Joe Fagan
Luton Town Inghilterra David Pleat
Manchester Utd Inghilterra Ron Atkinson
Norwich City Inghilterra Ken Brown
Nottingham Forest Inghilterra Brian Clough
Notts County Inghilterra Larry Lloyd
QPR Inghilterra Terry Venables
Southampton Inghilterra Lawrie McMenemy
Stoke City[20] Inghilterra Richie Barker (1ª-16ª)
Inghilterra Bill Asprey (17ª-42ª)
Sunderland[21] Inghilterra Alan Durban (1ª-29ª)
Inghilterra Len Ashurst (30ª-42ª)
Tottenham Inghilterra Keith Burkinshaw
Watford Inghilterra Graham Taylor
West Bromwich[22] Scozia Ron Wylie (1ª-26ª)
Irlanda Johnny Giles (27ª-42ª)
West Ham Utd Inghilterra John Lyall
Wolverhampton[23] Inghilterra Graham Hawkins (1ª-29ª)
Scozia Tommy Docherty (30ª-42ª)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
[24] Premier league trophy icon.png 1. Liverpool 80 42 22 14 6 73 32 +41
2. Southampton 77 42 22 11 9 66 38 +28
3. Nottingham Forest 74 42 22 8 12 76 45 +31
4. Manchester Utd 74 42 20 14 8 71 41 +30
5. QPR 73 42 22 7 13 67 37 +30
6. Arsenal 63 42 18 9 15 74 60 +14
[25] 7. Everton 62 42 16 14 12 44 42 +2
[26] 8. Tottenham 61 42 17 10 15 64 65 -1
9. West Ham Utd 60 42 17 9 16 60 55 +5
10. Aston Villa 60 42 17 9 16 59 61 -2
11. Watford 57 42 16 9 17 68 77 -9
12. Ipswich Town 53 42 15 8 19 55 57 -2
13. Sunderland 52 42 13 13 16 42 53 -11
14. Norwich City 51 42 12 15 15 48 49 -1
15. Leicester City 51 42 13 12 17 65 68 -3
16. Luton Town 51 42 14 9 19 53 66 -13
17. West Bromwich 51 42 14 9 19 48 62 -14
18. Stoke City 50 42 13 11 18 44 63 -19
19. Coventry City 50 42 13 11 18 57 77 -20
1downarrow red.svg 20. Birmingham City 48 42 12 12 18 39 50 -11
1downarrow red.svg 21. Notts County 41 42 10 11 21 50 72 -22
1downarrow red.svg 22. Wolverhampton 29 42 6 11 25 27 80 -53

Legenda:

      Campione d'Inghilterra e ammessa alla Coppa dei Campioni 1984-1985.
      Ammessa alla Coppa delle Coppe 1984-1985.
      Ammesse alla Coppa UEFA 1984-1985.
      Retrocesse in Second Division 1984-1985.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
A parità di punti le squadre venivano calssificate secondo la differenza reti.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Liverpool Football Club 1983-1984.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[27]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
West Ham UtdManchester UtdLiverpoolManchester UtdLiverpool
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª39ª40ª41ª42ª

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Liverpool, Southampton, Nottingham Forest, QPR (22)
  • Minor numero di sconfitte: Liverpool (6)
  • Miglior attacco: Nottingham Forest (76)
  • Miglior difesa: Liverpool (32)
  • Miglior differenza reti: Liverpool (+41)
  • Maggior numero di pareggi: Norwich City (15)
  • Minor numero di vittorie: Wolverhampton (6)
  • Maggior numero di sconfitte: Wolverhampton (25)
  • Peggiore attacco: Wolverhampton (27)
  • Peggior difesa: Wolverhampton (80)
  • Peggior differenza reti: Wolverhampton (-53)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica dei marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[28]

Gol Giocatore Squadra
32 Galles Ian Rush Liverpool
22 Inghilterra Gary Lineker Leicester City
21 Inghilterra Steve Moran Southampton
21 Scozia Steve Archibald Tottenham
21 Inghilterra Tony Woodcock Arsenal
20 Scozia Mo Johnston Watford
19 Inghilterra Trevor Christie Notts County
19 Inghilterra Paul Mariner Ipswich Town (12)
Arsenal (7)
17 Inghilterra Terry Gibson Coventry City
16 Inghilterra Peter Withe Aston Villa
15 Inghilterra Tony Cottee West Ham
15 Inghilterra David Armstrong Southampton
15 Inghilterra John Deehan Norwich City
15 Inghilterra Peter Davenport Nottingham Forest
15 Inghilterra Gary Birtles Nottingham Forest
15 Inghilterra Steve Lynex Leicester City

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) England Player Honours - Professional Footballers' Association Players' Players of the Year, englandfootballonline.com. URL consultato l'11 settembre 2019.
  2. ^ Football League Div 1 & 2 Leading Goalscorers 1947-92, su rsssf.com.
  3. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  4. ^ Southampton FC Years, su southamptonfcyears.com (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2008).
  5. ^ a b English Division One (old) 1983-1984 : Table on 10.09.1983 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  6. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 24.09.1983 Archiviato il 12 settembre 2015 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  7. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 15.10.1983[collegamento interrotto] su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  8. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Results Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  9. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Results Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  10. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 31.12.1983 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  11. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 18.02.1984 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  12. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 17.03.1984[collegamento interrotto] su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  13. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 07.04.1984 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  14. ^ a b English Division One (old) 1983-1984 : Table on 14.05.1984 Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  15. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 21.04.1984 Archiviato il 20 gennaio 2015 in Internet Archive. su statto.com
  16. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 17.05.1984 Archiviato l'8 dicembre 2015 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  17. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Final Table, statto.com (archiviato dall'url originale il 22 agosto 2011).
  18. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table on 05.07.1984 Archiviato il 20 gennaio 2015 in Internet Archive. su statto.com
  19. ^ Arsenal - Managers su soccerbase
  20. ^ Stoke - Managers su soccerbase
  21. ^ Sunderland - Managers su soccerbase
  22. ^ West Bromwich - Managers su soccerbase
  23. ^ Wolves - Managers su soccerbase
  24. ^ Vincitrice della Football League Cup.
  25. ^ Vincitrice la FA Cup.
  26. ^ Qualificato in Coppa UEFA 1984-1985 in quanto detentrice del titolo.
  27. ^ English Division One (old) 1983-1984 : Table Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. su statto.com Archiviato il 2 novembre 2010 in Internet Archive.
  28. ^ «Engelska Ligan 1983-84 Division 1»

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio