Coppa dei Campioni 1984-1985

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa dei Campioni 1984-1985
Competizione UEFA Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 30ª
Organizzatore UEFA
Date 19 settembre 1984 - 29 maggio 1985
Partecipanti 32
Risultati
Vincitore Juventus
(1º titolo)
Secondo Liverpool
Statistiche
Miglior marcatore Francia Michel Platini (7)
Svezia Torbjörn Nilsson (7)
Incontri disputati 61
Gol segnati 179 (2,93 per incontro)
Juventus, Coppa dei Campioni 1985.jpg
La squadra juventina al rientro a Torino, con il trofeo vinto nella tragica notte dell'Heysel.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1983-1984 1985-1986 Right arrow.svg

La Coppa dei Campioni 1984-1985 fu la 30ª edizione del massimo torneo calcistico europeo per squadre di club maggiori maschili, disputato tra il 19 settembre 1984 e il 29 maggio 1985 e concluso con la vittoria della Juventus, al suo primo titolo.

I bianconeri sconfissero a Bruxelles i campioni in carica del Liverpool nella finale disputata per disposizione congiunta tra l'organizzatore della competizione, il Ministero dell'Interno belga, il sindaco di Bruxelles e la polizia della città nonostante gli incidenti sugli spalti provocati nel prepartita dagli hooligan britannici che diedero origine alla cosiddetta strage dell'Heysel. In ragione di tali incidenti, a tutte le squadre affiliate all'associazione di calcio inglese sarebbe stata preclusa la partecipazione a qualsiasi competizione confederale per i cinque anni successivi – sei per il Liverpool finalista, per "responsabilità oggettiva".

Con questo trofeo, giunto dopo i successi nella Coppa UEFA 1976-1977 e nella Coppa delle Coppe 1983-1984, la Juventus divenne la prima squadra europea capace di mettere in bacheca tutte le tre principali competizioni UEFA per club.[1]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

32 squadre
Scozia Aberdeen () Spagna Athletic Club () Austria Austria Vienna () Lussemburgo Avenir Beggen ()
Portogallo Benfica () Belgio Beveren () Francia Bordeaux () Germania Est Dinamo Berlino ()
Romania Dinamo Bucarest () URSS Dnepr () Albania Elbasani () Paesi Bassi Feyenoord ()
Svizzera Grasshoppers () Ungheria Honvéd () Islanda ÍA Akranes () Svezia IFK Göteborg ()
Finlandia Ilves () Italia Juventus () Polonia Lech Poznań () Bulgaria Levski Sofia ()
Irlanda del Nord Linfield () Inghilterra Liverpool ( - C) Danimarca Lyngby () Cipro Omonia ()
Grecia Panathīnaïkos () Irlanda Shamrock Rovers () Cecoslovacchia Sparta Praga () Jugoslavia Stella Rossa ()
Germania Ovest Stoccarda () Turchia Trabzonspor () Norvegia Vålerenga () Malta Valletta ()

Date[modifica | modifica wikitesto]

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Qualificazioni Primo turno 10 luglio 1984
(Ginevra)
19 settembre 1984 3 ottobre 1984
Secondo turno 5 ottobre 1984
(Zurigo)
24 ottobre 1984 7 novembre 1984
Fase a eliminazione diretta Quarti di finale 14 dicembre 1984
(Zurigo)
6 marzo 1985 20 marzo 1985
Semifinali 22 marzo 1985
(Ginevra)
10 aprile 1985 24 aprile 1985
Finale 29 maggio 1985

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Ilves Finlandia 1 - 6 Italia Juventus 0 - 4 1 - 2
Grasshoppers Svizzera 4 - 3 Ungheria Honvéd 3 - 1 1 - 2
Vålerenga Norvegia 3 - 5 Cecoslovacchia Sparta Praga 3 - 3 0 - 2
Labinoti Albania 0 - 6 Danimarca Lyngby 0 - 3 0 - 3
Bordeaux Francia 3 - 2 Spagna Athletic Bilbao 3 - 2 0 - 0
Dinamo Bucarest Romania 5 - 3 Cipro Omonia Nicosia 4 - 1 1 - 2
Levski-Spartak Bulgaria 3 - 3
(gfc)
Germania Ovest Stoccarda 1 - 1 2 - 2
Trabzonspor Turchia 1 - 3 URSS Dnipro Dnipropetrovsk 1 - 0 0 - 3
Aberdeen Scozia 3 - 3 (4-5 dcr) Germania Est Dinamo Berlino 2 - 1 1 - 2
Austria Vienna Austria 8 - 0 Malta Valletta 4 - 0 4 - 0
Lech Poznań Polonia 0 - 5 Inghilterra Liverpool 0 - 1 0 - 4
Stella Rossa Jugoslavia 3 - 4 Portogallo Benfica 3 - 2 0 - 2
Avenir Beggen Lussemburgo 0 - 17 Svezia IFK Göteborg 0 - 8 0 - 9
ÍA Islanda 2 - 7 Belgio Beveren 2 - 2 0 - 5
Feyenoord Paesi Bassi 1 - 2 Grecia Panathinaikos 0 - 0 1 - 2
Linfield Irlanda del Nord 1 - 1
(gfc)
Irlanda Shamrock Rovers 0 - 0 1 - 1

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Juventus Italia 6 - 2 Svizzera Grasshoppers 2 - 0 4 - 2
Sparta Praga Cecoslovacchia 2 - 1 Danimarca Lyngby 0 - 0 2 - 1
Bordeaux Francia 2 - 1 Romania Dinamo Bucarest 1 - 0 1 - 1 (dts)
Levski-Spartak Bulgaria 3 - 3
(gfc)
URSS Dnipro Dnipropetrovsk 3 - 1 0 - 2
Dinamo Berlino Germania Est 4 - 5 Austria Austria Vienna 3 - 3 1 - 2
Liverpool Inghilterra 3 - 2 Portogallo Benfica 3 - 1 0 - 1
IFK Göteborg Svezia 2 - 2
(gfc)
Belgio Beveren 1 - 0 1 - 2 (dts)
Panathinaikos Grecia 5 - 4 Irlanda del Nord Linfield 2 - 1 3 - 3

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Juventus Italia 3 - 1 Cecoslovacchia Sparta Praga 3 - 0 0 - 1
Bordeaux Francia 2 - 2 (5-3 dcr) URSS Dnipro Dnipropetrovsk 1 - 1 1 - 1
Austria Vienna Austria 2 - 5 Inghilterra Liverpool 1 - 1 1 - 4
IFK Göteborg Svezia 2 - 3 Grecia Panathinaikos 0 - 1 2 - 2

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Juventus Italia 3 - 2 Francia Bordeaux 3 - 0 0 - 2
Liverpool Inghilterra 5 - 0 Grecia Panathinaikos 4 - 0 1 - 0

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Bruxelles
29 maggio 1985, ore 21:40 CEST
Juventus 1 – 0
referto
Liverpool Stadio Heysel (59 000 spett.)
Arbitro Svizzera André Daina

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Juventus
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Liverpool
Juventus
P 1 Italia Stefano Tacconi
D 2 Italia Luciano Favero
D 3 Italia Antonio Cabrini
C 4 San Marino Massimo Bonini
D 5 Italia Sergio Brio
D 6 Italia Gaetano Scirea (C)
A 7 Italia Massimo Briaschi Uscita al 84’ 84’
C 8 Italia Marco Tardelli
A 9 Italia Paolo Rossi Uscita al 89’ 89’
C 10 Francia Michel Platini
A 11 Polonia Zbigniew Boniek
Sostituzioni:
C 14 Italia Cesare Prandelli Ingresso al 84’ 84’
C 16 Italia Beniamino Vignola Ingresso al 89’ 89’
Allenatore:
Italia Giovanni Trapattoni
Juventus-Liverpool 1985-05-29.svg
P 1 Zimbabwe Bruce Grobbelaar
D 2 Inghilterra Phil Neal (C)
D 3 Irlanda Jim Beglin
C 4 Irlanda Mark Lawrenson Uscita al 4’ 4’
C 5 Scozia Steve Nicol
D 6 Scozia Alan Hansen
A 7 Scozia Kenny Dalglish
C 8 Irlanda Ronnie Whelan
A 9 Galles Ian Rush
C 10 Inghilterra Paul Walsh Uscita al 46’ 46’
C 11 Scozia John Wark Ammonizione al 38’ 38’
Sostituzioni:
D 12 Scozia Gary Gillespie Ingresso al 4’ 4’
C 14 Inghilterra Craig Johnston Ingresso al 46’ 46’
Allenatore
Inghilterra Joe Fagan

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
7 Francia Michel Platini Italia Juventus
7 Svezia Torbjörn Nilsson Svezia IFK Göteborg
5 Italia Paolo Rossi Italia Juventus
5 Scozia John Wark Inghilterra Liverpool
5 Galles Ian Rush Inghilterra Liverpool

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) La primera final italiana, in La Vanguardia, 15 maggio 2003, p. 55.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio