Division 1 1983-1984

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Division 1 1983-1984
Competizione Ligue 1
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 46ª
Organizzatore LFP
Date dal 20 luglio 1983
al 2 maggio 1984
Luogo Francia Francia
Partecipanti 20
Risultati
Vincitore Bordeaux
(2º titolo)
Retrocessioni Saint-Étienne
Nîmes
Rennes
Statistiche
Miglior marcatore ArgentinaItalia Delio Onnis (21)
Francia Patrice Garande (21)
Incontri disputati 380
Gol segnati 911 (2,4 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1982-1983 1984-1985 Right arrow.svg

L'edizione 1983-84 della Division 1 fu il quarantaseiesimo campionato di calcio francese. Il torneo vide la vittoria finale del Bordeaux, che tornò alla vittoria del campionato dopo trentaquattro anni.

Avvenimenti[1][modifica | modifica wikitesto]

Il campionato antecedente ai vittoriosi Europei giocati in casa prese avvio il 20 luglio del 1983 e vide inizialmente il Lens che si portò in testa in solitaria alla terza giornata grazie a tre vittorie consecutive. La squadra fu in seguito ripresa dal Sochaux e dall'Auxerre. Quest'ultima squadra prese il comando solitario alla quinta giornata e tentò la fuga, tallonata dal Monaco e dal Bordeaux. Alla decima e all'undicesima giornata l'Auxerre incassò due sconfitte consecutive che consentirono al Bordeaux di prendere il comando solitario della classifica, inseguito dal Monaco. Al sedicesimo turno andò in scena lo scontro diretto tra girondini e monegaschi, in cui ebbero la meglio questi ultimi che alla successiva giornata presero il comando solitario. Il Bordeaux riprese la vetta della classifica alla diciannovesima, concludendo quindi il girone di andata in testa, con due punti di vantaggio sul Monaco e sul Paris Saint-Germain.

All'inizio del girone di ritorno il Bordeaux allungò sulle rivali trovandosi, alla quarta giornata, con cinque punti di vantaggio sul Monaco e sull'Auxerre. I monegaschi recuperarono gradualmente lo svantaggio sui girondini e alla trentaquattresima, vincendo in casa lo scontro diretto, si portarono in vetta in solitaria. Alla penultima giornata, vincendo in casa contro il Bastia, il Bordeaux riagganciò il Monaco in vetta alla classifica. La situazione di classifica rimase immutata anche all'ultimo turno, giocato il 2 maggio 1984, in maniera tale che il titolo fosse infine assegnato al Bordeaux grazie alla migliore differenza reti nei confronti del Monaco. Si qualificarono in Coppa UEFA il Monaco, l'Auxerre e il Paris-Saint Germain, quest'ultimo qualificatosi all'ultima giornata vincendo lo scontro diretto contro il Tolosa, altra pretendente alla qualificazione europea.

A fondo classifica assieme al Nimes e al Rennes, cadute con due giornate di anticipo, figurò il nome eccellente del Saint-Étienne. La squadra, in declino a causa uno scandalo finanziario che lo aveva colpito due anni prima, dovette disputare i playout promozione-salvezza contro il RC Paris, perdendoli[2]. Capicannonieri del torneo furono Patrice Garande (Auxerre) e Delio Onnis (Tolone), con 21 reti.

Capoliste solitarie[1][modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale 1983-84 Pt G V N P GF GS DR
Ligue1 trophy.svg 1. Bordeaux 54 38 23 8 7 72 33 +39
Coppauefa.png 2. Monaco 54 38 22 10 6 58 29 +29
Coppauefa.png 3. Auxerre 49 38 21 7 10 59 33 +26
Coppauefa.png 4. Paris Saint-Germain 47 38 18 11 9 56 37 +19
5. Tolosa 45 38 19 7 12 57 41 +16
6. Nantes 45 38 18 9 11 46 32 +14
7. Sochaux 41 38 14 13 11 46 34 +12
8. Strasburgo 39 38 11 17 10 36 38 -2
9. Lilla 37 38 13 11 14 49 49 0
10. Bastia 36 38 14 8 16 36 43 -7
11. Laval 36 38 12 12 14 29 36 -7
12. Metz 35 38 13 9 16 49 53 -4
13. Lens 35 38 14 7 17 57 66 -9
14. Rouen 34 38 13 8 17 42 40 +2
15. Nancy 32 38 10 12 16 38 53 -15
16. Tolone 32 38 12 8 18 39 60 -21
17. Brest 31 38 9 13 16 36 47 -11
1downarrow red.svg 18. Saint-Étienne 30 38 11 8 19 31 52 -21
1downarrow red.svg 19. Nîmes 25 38 6 13 19 36 70 -34
1downarrow red.svg 20. Rennes 23 38 8 7 23 39 65 -26

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Bordeaux (23)
  • Minor numero di sconfitte: Monaco (6)
  • Migliore attacco: Bordeaux (72 goal fatti)
  • Miglior difesa: Monaco (29 reti subite)
  • Miglior differenza reti: Bordeaux (+39)
  • Maggior numero di pareggi: Strasburgo (17)
  • Minor numero di pareggi: Auxerre, Tolosa, Lens, Rennes (7)
  • Maggior numero di sconfitte: Rennes (23)
  • Minor numero di vittorie: Nîmes (6)
  • Peggior attacco: Saint-Étienne (31 reti segnate)
  • Peggior difesa: Nîmes (70 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Nîmes (-34)

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Play-out[5][modifica | modifica wikitesto]

Risultati
RC Parigi 0 - 0 Saint-Étienne
Saint-Étienne 0 - 2 RC Parigi

Squadra campione[6][modifica | modifica wikitesto]

600px Dark blue with V.png
Girondins de Bordeaux

Classifica marcatori[2][modifica | modifica wikitesto]

Gol Marcatore Squadra
1rightarrow.png 21 ArgentinaItalia Delio Onnis Tolone
Francia Patrice Garande Auxerre
20 Polonia Andrzej Szarmach Auxerre
18 Francia Bernard Lacombe Bordeaux
- Francia Bernard Genghini Monaco
- Francia Philippe Anziani Sochaux

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cronologia della classifica della stagione 1983-1984 della Division 1, dal sito ufficiale della Ligue 1
  2. ^ a b Scheda della stagione 1983-84 della Division 1, dal sito pari-et-gagne.com
  3. ^ Campione di Francia in carica
  4. ^ a b c Promosso dalla Division 2 1982-83
  5. ^ Scheda della stagione 1983-84 della Division 1, dal sito pari-et-gagne.com
  6. ^ Cronologia del Bordeaux, dal sito pari-et-gagne.com