Division 1 1960-1961

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Division 1 1960-1961
Competizione Division 1
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 23ª
Organizzatore LFP
Date dal 20 agosto 1960
al 4 giugno 1961
Luogo Francia Francia
Partecipanti 20
Formula Girone unico
Sito web lfp.fr
Risultati
Vincitore Monaco
(1º titolo)
Retrocessioni Grenoble
Limoges
Valenciennes
Troyes
Statistiche
Miglior marcatore Francia Roger Piantoni (28)
Incontri disputati 380
Gol segnati 1 196 (3,15 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1959-1960 1961-1962 Right arrow.svg

La Division 1 1960-1961 è stata la 23ª edizione della massima serie del campionato francese di calcio, disputato tra il 20 agosto 1960 e il 4 giugno 1961 e concluso con la vittoria del Monaco, al suo primo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Roger Piantoni (Stade Reims), con 28 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Vincendo le prime sei gare, il Monaco prese il comando della classifica a partire della terza giornata[1]; l'interruzione della serie positiva alla settima giornata permise al RC Parigi di raggiungere i monegaschi[2], che poi saranno sorpassati dopo due settimane[3]. Inseguiti dal Monaco stesso e dallo Stade Reims, i parigini arrivarono fino a +6 dalle inseguitrici, concludendo il girone di andata con quattro punti vantaggio su un Monaco in rimonta.[4]

Dalla ventunesima giornata i monegaschi accelerarono il passo, agganciando dapprima la capolista[5] e poi sorpassandola alla venticinquesima[6]. Da quel momento le due squadre si diedero battaglia per il comando della classifica, arrivando pari alla vigilia dell'ultima giornata[7]: il pareggio del RC Paris contro un Le Havre privo di obiettivi da raggiungere consegnò il primo titolo nazionale al Monaco, che sconfisse in casa il Valenciennes.[8]

In seguito a questo risultato, il VA medesimo retrocesse in Division 2, in contemporanea con il Limoges e il Grenoble. A chiudere la classifica fu il Troyes, che occupava l'ultimo posto in solitaria dalla quinta giornata.[9]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS MR
1. Monaco 57 38 26 5 7 77 42 1,833
2. RC Parigi 56 38 23 10 5 93 57 1,632
3. Stade Reims 50 38 23 4 11 78 44 1,773
4. Rouen 46 38 21 4 13 56 42 1,333
5. Saint-Étienne 43 38 16 11 11 60 54 1,111
6. Nîmes 42 38 17 8 13 70 61 1,148
7. Angers 40 38 16 8 14 64 56 1,143
8. Nancy 39 38 13 13 12 55 52 1,058
9. Sedan-Torcy 38 38 15 8 15 64 63 1,016
10. Lens 37 38 14 9 15 50 54 0,926
11. Le Havre 36 38 13 10 15 61 62 0,984
12. Tolosa 36 38 13 10 15 49 58 0,845
13. Nizza 34 38 13 8 17 66 73 0,904
14. Rennes 34 38 12 10 16 52 59 0,881
15. Olympique Lione 34 38 13 8 17 60 71 0,845
16. Stade Français 32 38 12 8 18 52 59 0,881
1downarrow red.svg 17. Grenoble 31 38 8 15 15 47 55 0,855
1downarrow red.svg 18. Limoges 30 38 11 8 19 55 69 0,797
1downarrow red.svg 19. Valenciennes 30 38 12 6 20 35 57 0,614
1downarrow red.svg 20. Troyes 15 38 5 5 28 52 108 0,481

Legenda:

      Campione di Francia e ammessa alla Coppa dei Campioni 1961-1962
      Ammesse alla Coppa delle Coppe 1961-1962
      Ammesso in Coppa delle Fiere 1961-1962
      Retrocesse in Division 2 1961-1962

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Association Sportive de Monaco Football Club 1960-1961.
Formazione tipo Giocatori (presenze)[10]
Francia Yvan Garofalo (31)
Francia Marcel Nowak (34)
Francia Raymond Kaelbel (26)
Francia Georges Thomas (23)
Francia Henri Biancheri (37)
Francia François Ludo (37)
Francia Théodore Szkudlapski (37)
Francia Serge Roy (32)
Francia Lucien Cossou (24)
Paesi Bassi Bart Carlier (33)
Francia Michel Hidalgo (33)
Altri giocatori: André Hess (27), Djibrill Karimou (27), Georges Casolari (10), Henri Alberto (5), Jean-Claude Hernandez (2)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
MonacoRC ParigiMonacoRC
Parigi
Monaco
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Monaco (26)
  • Minor numero di sconfitte: RC Paris (5)
  • Migliore attacco: RC Paris (93)
  • Miglior difesa: Monaco, Rouen (42)
  • Miglior differenza reti: RC Paris (+36)
  • Maggior numero di pareggi: Grenoble (15)
  • Minor numero di pareggi: Stade Reims e Rouen (4)
  • Maggior numero di sconfitte: Troyes (28)
  • Minor numero di vittorie: Troyes (5)
  • Peggior attacco: Valenciennes (35)
  • Peggior difesa: Troyes (108)
  • Peggior differenza reti: Troyes (-56)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
28 Francia Roger Piantoni Stade Reims
23 Francia Antoine Keller Troyes
21 Marocco Hassan Akesbi Nîmes
21 Francia Joseph Ujlaki RC Paris
20 Francia Hector De Bourgoing Nizza
20 Francia Jacques Faivre Rennes
18 Francia Lucien Cossou Monaco
17 Francia Yvon Douis Le Havre
16 Francia Mohamed Salem Sedan-Torcy
15 Francia Nestor Combin Olympique Lione
15 Argentina Alberto Muro Nancy
15 Francia Jean-Jacques Marcel RC Parigi
15 Svizzera Norbert Eschmann Stade Français

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 3. Round, worldfootball.net.
  2. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 7. Round, worldfootball.net.
  3. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 9. Round, worldfootball.net.
  4. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 19. Round, worldfootball.net.
  5. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 23. Round, worldfootball.net.
  6. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 25. Round, worldfootball.net.
  7. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 37. Round, worldfootball.net.
  8. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 38. Round, worldfootball.net.
  9. ^ (EN) France » Ligue 1 1960/1961 » 5. Round, worldfootball.net.
  10. ^ (FR) Saison 1960/1961, pari-et-gagne.com.