Division 1 2001-2002

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Division 1 2001-2002
Competizione Ligue 1
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 64ª (30ª di Division 1)
Organizzatore LNP
Date dal 27 luglio 2001
al 4 maggio 2002
Luogo Francia Francia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore O. Lione
(1º titolo)
Retrocessioni Metz
Lorient
Statistiche
Miglior marcatore Francia Djibril Cissé (22)
Portogallo Pauleta (22)
Incontri disputati 306
Gol segnati 716 (2,34 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2000-2001 2002-2003 Right arrow.svg

La Division 1 2001-2002 è stata la 64ª edizione della massima serie del campionato di calcio francese, disputato tra il 27 luglio 2001 e il 4 maggio 2002 e concluso con la vittoria dell'Olympique Lione, al suo primo titolo.

Capocannonieri del torneo sono stati Djibril Cissé dell'Auxerre e Pauleta del Bordeaux con 22 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

A sostituire Tolosa, Saint-Étienne e Strasburgo, retrocesse nella stagione precedente, sono Sochaux, Lorient e Montpellier.

È stata l'ultima edizione gestita dalla LNP sotto la denominazione Division 1 e con il formato a diciotto squadre. In previsione del passaggio al torneo a venti squadre, in questa stagione sono state le ultime due (anziché tre) classificate a retrocedere.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le diciotto squadre partecipanti si sono sfidate in un torneo organizzato in partite di andata e ritorno per un totale di 34 incontri per ogni squadra. A ogni partita sono assegnati 3 punti alla squadra vincitrice e 0 punti alla squadra sconfitta, 1 punto a ciascuna squadra in caso di pareggio.

Le squadre qualificate alle coppe europee sono otto. Le prime tre squadre in classifica sono ammesse alla Champions League 2002-2003, con le prime due qualificate alla fase a gironi e la terza al terzo turno preliminare. La quarta classificata, assieme alle vincitrici di Coupe de France 2001-2002 e Coupe de la Ligue 2001-2002, è qualificata al primo turno della Coppa UEFA 2002-2003. La quinta, la sesta e la settima classificata sono ammesse alla Coppa Intertoto 2002, con la quinta che si qualifica al terzo turno eliminatorio, mentre la sesta e la settima accedono al secondo turno eliminatorio.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Le prime giornate della stagione, iniziata il 27 luglio 2001, videro il Nantes campione uscente dare evidenti segni di cedimento (la squadra totalizzò tre punti nelle prime dieci giornate, frutto di altrettanti pareggi), con il Lens andare subito in vetta grazie a quattro turni a punteggio pieno. Nelle successive due giornate la squadra, pur rimanendo imbattuta, accusò un calo permettendo l'aggancio da parte delle inseguitrici, ovvero l'Auxerre, l'Olympique Lione e il Lilla. Fu quest'ultima squadra a staccarsi dal gruppo alla decima giornata, ma un pareggio a reti inviolate a Marsiglia al turno successivo permise al Lens di riappropriarsi della vetta. La capolista nelle successive giornate incrementò il distacco nei confronti delle inseguitrici, fino ad arrivare a +5 alla penultima giornata.

Superato un leggero calo al giro di boa, il Lens riprese la marcia staccando ulteriormente le rivali che poco a poco mollarono la presa: l'unica squadra a tentare di dare del filo da torcere alla capolista fu l'Olympique Lione che alla ventesima giornata si staccò dal gruppo delle inseguitrici e tentò più volte l'aggancio, senza riuscirci. A partire dalla ventottesima giornata il Lens rallentò il passo, totalizzando cinque punti in altrettante giornate. La squadra di Jacques Santini, pur non approfittando appieno del calo della capolista, riuscì ad arrivare all'ultima giornata con un punto di distacco e con lo scontro diretto ancora da giocare, in casa. L'ultimo atto del campionato, disputatosi il 4 maggio 2002[1], premiò il Lione che prevalse sul Lens per 3-1, mettendo così le mani sul primo campionato della sua storia, che sarà inoltre quello che aprirà l'egemonia dell'OL nella Ligue 1, che durerà per altri sei anni, dalla stagione 2002-2003 fino alla 2007-2008.

L'ultima giornata del campionato propose inoltre uno scontro diretto in chiave salvezza tra il Metz e il Lorient vincitore della Coppa di Francia: pareggiando per 1-1[1] e data la vittoria del Guingamp contro il Troyes[1], le due squadre conclusero il campionato negli ultimi due posti della classifica, validi per la retrocessione (la cui zona fu diminuita di perché il campionato successivo sarebbe tornato a venti partecipanti). Capicannonieri del torneo furono Djibril Cissé dell'Auxerre e Pedro Pauleta del Bordeaux, con 22 reti.[2]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Ligue1 trophy.svg 1. O. Lione 66 34 20 6 8 62 32 +30
2. Lens 64 34 18 10 6 55 30 +25
3. Auxerre 59 34 16 11 7 48 38 +10
Coppauefa.png 4. PSG 58 34 15 13 6 43 24 +19
5. Lilla 56 34 15 11 8 39 32 +7
Coppauefa.png 6. Bordeaux 50 34 14 8 12 34 31 +3
7. Troyes 47 34 13 8 13 40 35 +5
8. Sochaux 46 34 12 10 12 41 40 +1
9. O. Marsiglia 44 34 11 11 12 34 39 -5
10. Nantes 43 34 12 7 15 35 41 -6
11. Bastia 41 34 12 5 17 38 44 -6
12. Rennes 41 34 11 8 15 40 51 -11
13. Montpellier 40 34 9 13 12 28 31 -3
14. Sedan 39 34 8 15 11 35 39 -4
15. Monaco 39 34 9 12 13 36 41 -5
16. Guingamp 35 34 9 8 17 34 57 -23
1downarrow red.svg 17. Metz 33 34 9 6 19 31 47 -16
1downarrow red.svgCoppauefa.png 18. Lorient 31 34 7 10 17 43 64 -21

Legenda:
      Campione di Francia e ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2002-2003
      Ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2002-2003
      Ammessa al terzo turno di qualificazione della UEFA Champions League 2002-2003
      Ammesse al primo turno della Coppa UEFA 2002-2003
      Ammessa al terzo turno preliminare della Coppa Intertoto 2002
      Ammesse al secondo turno preliminare della Coppa Intertoto 2002
      Retrocesse in Ligue 2 2016-2017

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
* Migliore differenza reti generale
* Maggior numero di reti realizzate in generale
* Migliore differenza reti negli scontri diretti
* Miglior piazzamento nel Classement du fair-play (un punto per calciatore ammonito; tre punti per calciatore espulso).

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: O. Lione (20)
  • Minor numero di sconfitte: Lens, PSG (6)
  • Migliore attacco: O. Lione (62 reti fatte)
  • Miglior difesa: PSG (24 reti subite)
  • Miglior differenza reti: O. Lione (+30)
  • Maggior numero di pareggi: Sedan (15)
  • Minor numero di pareggi: Bastia (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Metz (19)
  • Minor numero di vittorie: Lorient (7)
  • Peggior attacco: Montpellier (28 reti segnate)
  • Peggior difesa: Lorient (64 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Guingamp (-23)

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Olympique Lyonnais 2001-2002.

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Marcatore Squadra
1rightarrow.png 22 Francia Djibril Cissé Auxerre
22 Portogallo Pauleta Bordeaux
19 Francia Jean-Claude Darcheville Lorient
15 Francia Nicolas Goussé Troyes
14 Francia Pierre-Alain Frau Sochaux
14 RD del Congo Shabani Nonda Monaco
14 Brasile Sonny Anderson O. Lione
14 Francia Tony Vairelles Bastia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Risultati della 34ª giornata della stagione 2001-02, dal sito ufficiale della Ligue 1
  2. ^ a b Cronologia della classifica della stagione 2001-2002 della Division 1, dal sito ufficiale della Ligue 1
  3. ^ a b c Promosso dalla Division 2 2000-2001
  4. ^ Campione di Francia in carica
  5. ^ Vincitore della Coppa di Francia
  6. ^ Finalista in Coppa di Lega, sconfitto dal Lione