Division 1 2000-2001

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Division 1 2000-2001
Competizione Ligue 1
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 63ª
Organizzatore LFP
Date dal 28 luglio 2000
al 19 maggio 2001
Luogo Francia Francia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore Nantes
(8º titolo)
Retrocessioni Saint-Étienne
Tolosa
Strasburgo
Statistiche
Miglior marcatore Brasile Sonny Anderson (22)
Incontri disputati 306
Gol segnati 764 (2,5 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1999-2000 2001-2002 Right arrow.svg

L'edizione 2000-01 della Division 1 è stato il sessantatreesimo campionato francese di calcio di massima serie.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

[1][2]

Il campionato iniziò il 28 luglio 2000. La prima squadra a prendere la testa della classifica in solitaria fu il Lens, che alla quarta giornata batté il Tolosa portandosi in testa con dieci punti, uno in più del Nantes e del Bastia. Dopo due giornate il Lens cedette il passo al Bastia, rimasto in scia, quindi alla nona giornata prese il comando della classifica il Paris Saint-Germain che, dopo essere stato superato di nuovo dal Bastia all'undicesima giornata, guadagnò quattro punti di vantaggio sulla squadra còrsa prima di lasciare il posto al Sedan alla quattordicesima. Intanto si avvicinarono verso i piani alti della classifica il Nantes e il Lione, ripresosi dopo un avvio sottotono (tre punti in quattro giornate, frutto di altrettanti pareggi). Nelle successive due giornate il Sedan totalizzò un punto consentendo così al Bordeaux di prendere il comando della classifica e di concludere in testa il girone di andata, con un punto sul Sedan e due sul Guingamp.

All'inizio del girone di ritorno, alla diciannovesima giornata, il Nantes prese il comando della classifica assieme al Sedan, lo perse alla successiva in favore del Bordeaux e la recuperò alla ventiduesima. Due giornate dopo il Nantes, perdendo contro il Lione, fu raggiunto dal neopromosso Lilla. Le due squadre proseguirono a braccetto fino alla trentesima, quando il Lilla, pareggiando in casa contro il Bordeaux, perse il comando della classifica lasciando via libera al Nantes che alla giornata successiva guadagnò quattro punti di vantaggio sulle due inseguitrici. Il Nantes gestì nelle restanti giornate il vantaggio sulle inseguitrici laureandosi campione di Francia con una giornata di anticipo.

A fondo classifica cedettero lo Strasburgo vincitore della Coppa di Francia, mai in grado di lottare per la salvezza, il Tolosa e il Saint-Étienne (quest'ultimo penalizzato di tre punti), retrocessi con una giornata di anticipo. Capocannoniere del torneo fu Sonny Anderson dell'Olympique Lione, con 22 reti.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Posizione
1999-2000
Auxerre Auxerre Stadio dell'Abbé-Deschamps 8ª in Division 1
Bastia Bastia Stadio Armand Cesari 10ª in Division 1
Bordeaux Bordeaux Parc Lescure 4ª in Division 1
Guingamp Guingamp Stadio di Roudourou 2ª in Division 2
Lens Lens Stadio Félix-Bollaert 5ª in Division 1
Lilla Lilla Stadio Lille-Metropole 1ª in Division 2
Metz Metz Stadio Saint-Symphorien 11ª in Division 1
Monaco Principato di Monaco Stadio Louis II Campione di Francia
Nantes Nantes Stadio della Beaujoire 12ª in Division 1
O. Lione Lione Stadio di Gerland 3ª in Division 1
O. Marsiglia Marsiglia Stadio Vélodrome 15ª in Division 1
Paris Saint-Germain Parigi Parco dei Principi 2ª in Division 1
Rennes Rennes Stade de la Route de Lorient 13ª in Division 1
Saint-Étienne Saint-Étienne Stadio Geoffroy-Guichard 6ª in Division 1
Sedan Sedan Stadio Louis Dugauguez 7ª in Division 1
Strasburgo Strasburgo Stadio della Meinau 9ª in Division 11
Tolosa Tolosa Stadium Municipal 3ª in Division 2
Troyes Troyes Stadio dell'Aubeu 14ª in Division 11

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

[3]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Division 1 2000-2001 Pt G V N P GF GS DR
Ligue1 trophy.svg Coppacampioni.png 1. Nantes 68 34 21 5 8 58 36 +22
Coppacampioni.png 2. O. Lione 64 34 17 13 4 57 30 +27
Coppacampioni.png 3. Lilla 59 34 16 11 7 43 27 +16
Coppauefa.png 4. Bordeaux 57 34 15 12 7 48 33 +15
Coppauefa.png 5. Sedan 52 34 14 10 10 47 40 +7
6. Rennes 50 34 15 5 14 46 37 +9
7. Troyes 46 34 11 13 10 45 47 -2
8. Bastia 45 34 13 6 15 45 41 +4
9. Paris Saint-Germain 44 34 12 8 14 44 45 -1
10. Guingamp 44 34 11 11 12 40 48 -8
11. Monaco 43 34 12 7 15 53 50 -3
12. Metz 42 34 11 9 14 35 44 -9
13. Auxerre 41 34 11 8 15 31 41 -10
14. Lens 40 34 9 13 12 37 39 -2
15. O. Marsiglia 40 34 11 7 16 31 40 -9
1downarrow red.svg 16. Saint-Étienne[8] 37 34 9 10 15 42 56 -14
The death.svg 17. Tolosa 37 34 9 10 15 34 49 -15
1downarrow red.svgCoppauefa.png 18. Strasburgo 29 34 7 8 19 28 61 -33

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Football Club Nantes-Atlantique 2000-2001.

Riserve

Salomon Olembé (30), Nicolas Savinaud (25), Fernando Mario Silva (20), Hassan Ahamada (16), Alioune Touré (15), Marama Vahirua (15), Pascal Delhommeau (9), Yves Deroff (7), Sébastien Macé (2), Goran Rubil (1), Sébastien Piocelle (1), Pierre Aristouy (1), Wilfried Dalmat (1) Charles Devineau (1), Willy Grondin (1), Medhi Leroy (1)[9][10][11]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[11]

Gol Marcatore Squadra
1rightarrow.png 22 Brasile Sonny Anderson O. Lione
20 Portogallo Pauleta Bordeaux
16 Francia Frédéric Née Bastia
15 Francia Gérald Baticle Metz
15 Francia Laurent Robert Paris Saint-Germain
15 Colombia Victor Bonilla Tolosa

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

[2]

Record[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

  • Maggior numero di vittorie: Nantes (21)
  • Minor numero di sconfitte: O. Lione (4)
  • Migliore attacco: Nantes (58 reti fatte)
  • Miglior difesa: Lilla (27 reti subite)
  • Miglior differenza reti: O. Lione (+27)
  • Maggior numero di pareggi: Troyes e Lens (13)
  • Minor numero di pareggi: Nantes e Rennes (5)
  • Maggior numero di sconfitte: Strasburgo (19)
  • Minor numero di vittorie: Strasburgo (7)
  • Peggior attacco: Strasburgo (28 reti fatte)
  • Peggior difesa: Strasburgo (61 reti subite)
  • Peggior differenza reti: Strasburgo (-33)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]