Division 1 1978-1979

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Division 1 1978-1979
Competizione Division 1
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 41ª
Organizzatore LFP
Date dal 19 luglio 1978
al 1º giugno 1979
Luogo Francia Francia
Partecipanti 20
Formula Girone unico
Sito web lfp.fr
Risultati
Vincitore Strasburgo
(1º titolo)
Retrocessioni Paris FC,
Stade Reims
Statistiche
Miglior marcatore Argentina Carlos Bianchi (27)
Incontri disputati 380
Gol segnati 1 141 (3 per incontro)
Pubblico 8 523 222
(22 430 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1977-1978 1979-1980 Right arrow.svg

La Division 1 1978-1979 è stata la 41ª edizione della massima serie del campionato francese di calcio, disputato tra il 19 luglio 1978 e il 1º giugno 1979 e concluso con la vittoria del Strasburgo, al suo primo titolo.

Capocannoniere del torneo è stato Carlos Bianchi (Paris Saint-Germain) con 27 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

A partire da questa stagione, la penultima classificata avrebbe disputato i play-out contro la vincitrice dello spareggio fra le seconde classificate dei gironi della Division 2.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

L'avvio del campionato vide lo Strasburgo lanciato in vetta alla classifica anche se, un pareggio a Laval alla seconda giornata favorì l'ascesa del Metz, a punteggio pieno dopo quattro turni[1]. Una netta vittoria (3-0) nello scontro diretto con i loreni il 18 agosto[2] lanciò definitivamente lo Strasburgo in testa alla classifica: grazie ai risultati favorevoli ottenuti negli scontri diretti (2-1 contro il Saint-Étienne il 22 settembre[3] e 1-1 a Bordeaux nella giornata successiva[4]), gli alsaziani ottennero un vantaggio di +5 sulle inseguitrici[5], che mantennero inalterato fino alla fine del girone di andata[6].

Assicuratosi il primo posto al giro di boa con due giornate di anticipo[7], lo Strasburgo andò incontro ad una crisi di risultati nelle giornate a cavallo dei due gironi, di cui approfittò il Monaco, che arrivò alla vigilia del big match (in programma il 1º dicembre) con due punti di svantaggio[8]. Una doppietta di Piasecki[9] tagliò fuori i monegaschi dalla lotta al titolo e ridiede fiducia allo Strasburgo che riprese la propria marcia, seppur tallonato dal Nantes e dal Saint-Étienne. Furono in particolare i canarini a tentare un avvicinamento a cavallo tra marzo e aprile, arrivando a -1 dalla vetta[10] grazie anche alla sconfitta patita il 28 marzo dallo Strasburgo nello scontro diretto con il Saint-Étienne. Grazie a due vittorie consecutive[11][12] lo Strasburgo ributtò indietro le rivali resistendo, nelle giornate successive, alla pressione del Saint-Étienne (portatosi a -1 dopo la trentacinquesima giornata[13]): il verdetto finale arrivò all'ultimo turno (giocato il 1º giugno), quando una netta vittoria dello Strasburgo a Lione[14] consegnò il titolo nazionale al club alsaziano.

L'ultima giornata si rivelò decisiva anche in chiave salvezza, avendo in cartellone l'incontro Paris FC e Valenciennes, appaiate al penultimo posto con quest'ultima squadra avvantaggiata dalla differenza reti: l'1-1 finale[14] confermò pertanto i parigini al penultimo posto[14], vedendosi costretti a disputare lo spareggio promozione-salvezza con il Lens. Una vittoria per 3-2 ai tiri di rigore dei sang et or[15] decretò la retrocessione del club parigino, che salutò definitivamente la prima divisione assieme ad uno Stade Reims mai in gara nel corso del campionato. Poco vivace fu la lotta per le qualificazioni in Coppa UEFA, con Nantes e Saint-Étienne già qualificate con diverse giornate di anticipo: la postuma vittoria dei canarini in Coppa di Francia sancì il ripescaggio del Monaco, qualificato grazie alla miglior differenza reti nei confronti del Metz.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Angers dettagli Angers Stadio Jean Bouin 1º posto in Division 2 (Gir. A)
Bastia dettagli Bastia Stadio Armand Cesari 5º posto in Division 1
Bordeaux dettagli Bordeaux Parco Lescure 16º posto in Division 1
Laval dettagli Laval Stade Francis Le Basser 10º posto in Division 1
Lilla dettagli Lilla Stade Grimonprez-Jooris 1º posto in Division 2 (Gir. B)
Metz dettagli Metz Stadio Saint-Symphorien 12º posto in Division 1
Monaco dettagli Monaco Stadio Louis II Campione di Francia
Nancy dettagli Nancy Stadio Marcel Picot 6º posto in Division 1
Nantes dettagli Nantes Stadio Marcel Saupin 2º posto in Division 1
Nîmes dettagli Nîmes Stadio des Costières 13º posto in Division 1
Nizza dettagli Nizza Stade Municipal du Ray 8º posto in Division 1
Olympique Lione dettagli Lione Stadio di Gerland 17º posto in Division 1
Olympique Marsiglia dettagli Marsiglia Stadio Vélodrome 4º posto in Division 1
Paris FC dettagli Parigi Stadio Charléty 2º posto in Division 2 (Gir. B)
Paris Saint-Germain dettagli Parigi Parco dei Principi 11º posto in Division 1
Saint-Étienne dettagli Saint-Étienne Stadio Geoffroy-Guichard 7º posto in Division 1
Sochaux dettagli Montbéliard Stadio Auguste Bonal 9º posto in Division 1
Stade Reims dettagli Reims Stadio Auguste Delaune 15º posto in Division 1
Strasburgo dettagli Strasburgo Stadio della Meinau 3º posto in Division 1
Valenciennes dettagli Valenciennes Stadio Nungesser 14º posto in Division 1

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore[16] Calciatore più presente[17] Cannoniere[18]
Angers Francia Aimé Mignot Francia Pascal Janin (38) Francia François Félix (11)
Bastia Francia Pierre Cahuzac Francia Simeï Ihily (37) Paesi Bassi Johnny Rep (15)
Bordeaux Argentina Luis Carniglia Francia Christian Delachet,
Francia Alain Giresse (38)
Francia Jacky Vergnes,
Jugoslavia Moca Vukotić (8)
Laval Francia Michel Le Millinaire Francia Michel Cougé (38) Francia Pierre Lechantre (12)
Lilla Francia José Arribas Argentina Roberto Cabral,
Jugoslavia Žarko Olarević,
Francia Pierre Pleimelding (38)
Francia Pierre Pleimelding (21)
Metz Francia Marc Rastoll Polonia Henryk Kasperczak,
Francia André Rey (37)
Mali Cheik Diallo (13)
Monaco Francia Lucien Leduc Argentina Raul Nogues (37) Argentina Delio Onnis (22)
Nancy Francia Antoine Redin Francia Bernard Zénier (37) Francia Bernard Zénier (15)
Nantes Francia Jean Vincent Francia Jean-Paul Bertrand-Demanes (38) Francia Éric Pécout (22)
Nîmes Francia Henri Noël Francia Bruno Devot (37) Francia Gilbert Marguerite (21)
Nizza Ungheria Ferenc Koczur (1ª-23ª)
Francia Albert Batteux (24ª-38ª)[19]
Francia René Bocchi,
Francia Jean-Marc Guillou,
Francia Henri Zambelli (36)
Jugoslavia Nenad Bjeković (17)
Olympique Lione Francia Aimé Jacquet Francia Yves Chauveau (37) Francia Serge Chiesa (9)
Olympique Marsiglia Jugoslavia Ivan Marković (1ª-23ª)
Francia Jules Zvunka (24ª-38ª)[20]
Francia François Bracci,
Francia Robert Buigues (38)
Francia Marc Berdoll (12)
Paris FC Francia Robert Vicot Francia Jean-François Beltramini (38) Francia Jean-François Beltramini (14)
Paris Saint-Germain Francia Jean-Michel Larqué (1ª-8ª)
Francia Pierre Alonzo (9ª-16ª)
Jugoslavia Velibor Vasović (17ª-38ª)
Francia Dominique Baratelli,
Francia Dominique Bathenay (38)
Argentina Carlos Bianchi (27)
Saint-Étienne Francia Robert Herbin Francia Jean-Marie Elie,
Francia Christian Lopez (38)
Francia Dominique Rocheteau (21)
Sochaux Francia Jean Fauvergue Senegal Abdoulaye Gueye,
Francia Patrick Revelli (35)
Jugoslavia Zvonko Ivezić (15)
Stade Reims Francia Jean-Claude D'Arménia (1ª-13ª)
Francia Pierre Flamion (14ª-24ª)
Francia Claude Prosdocimi (25ª-38ª)[21]
Francia Patrick Buisset (34) Francia Jean-Claude Gérard (5)
Strasburgo Francia Gilbert Gress Francia Dominique Dropsy,
Francia Albert Gemmrich
Francia Francis Piasecki,
Francia Léonard Specht (38)
Francia Albert Gemmrich (17)
Valenciennes Francia Jean-Pierre Destrumelle Francia Patrick Bas (38) Francia Serge Lugier,
Camerun Roger Milla (6)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Strasburgo 56 38 22 12 4 68 28 +40
2. Nantes 54 38 23 8 7 85 33 +52
3. Saint-Étienne 54 38 24 6 8 77 34 +43
4. Monaco 44 38 18 8 12 70 51 +19
5. Metz 44 38 19 6 13 61 56 +5
6. Lilla 40 38 11 18 9 67 62 +5
7. Olympique Lione 40 38 15 10 13 53 56 -3
8. Nîmes 39 38 15 9 14 61 50 +11
9. Sochaux 39 38 15 9 14 63 53 +10
10. Bordeaux 39 38 12 15 11 45 42 +3
11. Nancy 38 38 15 8 15 77 61 +16
12. Olympique Marsiglia 37 38 12 13 13 50 55 -5
13. Paris Saint-Germain 36 38 14 8 16 59 66 -7
14. Bastia 35 38 13 9 16 53 65 -12
15. Nizza 32 38 11 10 17 58 75 -17
16. Laval 30 38 8 14 16 53 73 -20
17. Angers 30 38 8 14 16 37 68 -31
18. Valenciennes 28 38 9 10 19 36 65 -29
Noatunloopsong (nuvola).svg 19. Paris FC 28 38 9 10 19 42 77 -35
1downarrow red.svg 20. Stade Reims 17 38 3 11 24 26 71 -45

Legenda:

      Campione di Francia e ammessa alla Coppa dei Campioni 1979-1980.
      Ammesse alla Coppa UEFA 1979-1980.
      Ammesse alla Coppa delle Coppe 1979-1980.
Noatunloopsong (nuvola).svg  Partecipa ai play-out.
      Retrocesse in Division 2 1979-1980.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:

  • Differenza reti generale.
  • Reti realizzate in generale.

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Racing Club de Strasbourg 1978-1979.
Formazione tipo Giocatori (presenze)[22]
Francia Dominique Dropsy (38)
Francia Léonard Specht (38)
Francia Raymond Domenech (37)
Francia Jean-Jacques Marx (30)
Francia Jacques Novi (30)
Francia René Deutschmann (34)
Francia Yves Ehrlacher (29)
Francia Francis Piasecki (38)
Francia Albert Gemmrich (29)
Francia Joël Tanter (33)
Francia Roland Wagner (35)
Altri giocatori: Jacky Duguépéroux (28), Roger Jouve (26), Nabatingue Toko (17), Rémi Vogel (5), Jacky Vergnes (4), André Wiss (2), Arsène Wenger (2); Bernard Tischner (2), Éric Mosser (1), Jacques Glassmann (1).

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Play-out[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Paris FC 0-0 Lens Parigi, 5 giugno 1979
Lens 0-0
3-2 (dcr)
Paris FC Lens, 14 giugno 1979[23]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

————————————————————————————————————————————————————————————————————————————
MetzStrasburgo
10ª11ª12ª13ª14ª15ª16ª17ª18ª19ª20ª21ª22ª23ª24ª25ª26ª27ª28ª29ª30ª31ª32ª33ª34ª35ª36ª37ª38ª

Primati stagionali[modifica | modifica wikitesto]

Squadre

  • Maggior numero di vittorie: Saint-Étienne (24)
  • Minor numero di sconfitte: Strasburgo (4)
  • Miglior attacco: Saint-Étienne (85)
  • Miglior difesa: Strasburgo (28)
  • Miglior differenza reti: Saint-Étienne (+52)
  • Maggior numero di pareggi: Lilla (18)
  • Minor numero di vittorie: Stade Reims (3)
  • Maggior numero di sconfitte: Stade Reims (24)
  • Peggiore attacco: Stade Reims (28)
  • Peggior difesa: Paris FC (77)
  • Peggior differenza reti: Stade Reims (-45)

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Rigori Giocatore Squadra
27 2 Argentina Carlos Bianchi Paris Saint-Germain
22 3 Argentina Delio Onnis Monaco
22   Francia Éric Pécout Nantes
21 2 Francia Gilbert Marguerite Nîmes
21   Francia Pierre Pleimelding Lilla
21   Francia Dominique Rocheteau Saint-Étienne
17 1 Jugoslavia Nenad Bjeković Nizza
17   Francia Albert Gemmrich Strasburgo
16   Argentina Roberto Cabral Lilla
15 6 Jugoslavia Zvonko Ivezić Sochaux
15 3 Jugoslavia Žarko Olarević Lilla
15   Paesi Bassi Johnny Rep Bastia
15 2 Francia Bernard Zénier Nancy

Arbitri[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è indicata, in ordine alfabetico, la lista dei 32 arbitri che presero parte alla Division 1 1978-1979. Tra parentesi è riportato il numero di incontri diretti.[24]

  • Marcel Bacou (22)
  • Jean Bancourt (16)
  • Mohamed Benali (2)
  • Albert Bouffandeau (9)
  • Claude Bouillet (1)
  • Jean-Claude Bourgeois (2)
  • Jean-Claude Boyer (2)
  • Marc Buils (13)
  • Michel Dailly (2)
  • Alain Delmer (26)
  • Ottorino di Bernardo (23)
  • Henrik Didier (21)
  • Jean-Pierre Espugne-Darses (1)
  • Jacques Ferrari (1)
  • Stéphane Frére (1)
  • Michel Girard (1)
  • Ange Jourdain (4)
  • Michel Kitabdjian (26)
  • Georges Konrath (27)
  • Daniel Lambert (15)
  • Michel Leloup (15)
  • René Lopez (2)
  • Jean-Claude Martin (3)
  • Jean-Marie Meeus (16)
  • Guy Mouchotte (16)
  • Jean Muchembeld (12)
  • Joël Quiniou (1)
  • Ange Rancelli (7)
  • Michel Vautrot (24)
  • Achille Verbecke (26)
  • René Vigliani (21)
  • Robert Wurtz (20)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]