Carlos Bianchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlos Bianchi
Bianchi velez.jpg
Bianchi al Vélez Sársfield negli anni '70
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 178 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1985 - giocatore
Carriera
Giovanili
?-? Vélez Sarsfield
Squadre di club1
1967-1973 Vélez Sarsfield 165 (123)
1973-1977 Stade Reims 124 (107)
1977-1979 Paris Saint-Germain 73 (64)
1979-1980 Strasburgo 22 (8)
1980-1984 Vélez Sarsfield 159 (85)
1984-1985 Stade Reims 18 (8)
Nazionale
1971-1973 Argentina Argentina 14 (8)
Carriera da allenatore
1984-1988 Stade Reims
1989-1990 Nizza
1990-1991 Paris FC
1993-1996 Vélez Sarsfield
1996-1997 Roma
1998-2001 Boca Juniors
2003-2004 Boca Juniors
2005-2006 Atlético Madrid
2013-2014 Boca Juniors
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 agosto 2014

Carlos Bianchi (Buenos Aires, 26 aprile 1949) è un allenatore di calcio, ex calciatore e dirigente sportivo argentino.

Con all'attivo 385 goal occupa la nona posizione dei cannonieri più prolifici sia in Francia, sia in Argentina. Occupa inoltre la tredicesima posizione nella classifica dei 308 attaccanti più prolifici nelle massime divisioni[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Buenos Aires, ma di origini italiane, Bianchi crebbe nelle giovanili della squadra locale del Vélez Sársfield, che lo fece esordire in massima serie il 23 luglio 1967 in un match casalingo contro il Boca Juniors[2]. Al suo primo anno con la maglia da titolare, nel 1970, Bianchi conquistò subito il suo primo titolo di capocannoniere del campionato argentino segnando 18 goal nel Nacional[2], seguito subito da un altro titolo nel successivo Metropolitano, ottenuto segnando 36 goal[2]. Durante questo periodo Bianchi fu inoltre convocato in nazionale, totalizzando, fino al 1973, quattordici presenze ed otto goal.

Sempre nel 1973, Bianchi fu acquistato dalla squadra francese dello Stade de Reims, in cui militò fino al 1977 vincendo tre volte il titolo di capocannoniere del campionato, quindi passò al Paris Saint-Germain dove rimase due anni continuando a confermarsi miglior realizzatore del campionato. Nel 1979 Bianchi fu acquistato dallo Strasburgo, allora squadra campione di Francia in carica, con cui giocò solamente per una stagione senza riuscire ad esprimersi al massimo delle sue potenzialità a causa di incomprensioni con l'allenatore[3].

Alla fine del campionato Bianchi tornò in Argentina tra le file del Vélez Sársfield, in cui rimase quattro anni vincendo nel 1981 il titolo di capocannoniere del Nacional, quindi nel 1984 tornò in Francia allo Stade de Reims, squadra in cui l'anno successivo si ritirò dal calcio giocato.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Conclusa la carriera da calciatore, Bianchi rimase nello Stade de Reims come allenatore, restando alla guida della squadra fino al 1989. Dopo due esperienze con il Nizza e il Paris FC durate entrambe un anno, Bianchi si ritirò temporaneamente per poi allenare, a partire dal 1993, il Vélez Sársfield, la squadra che lo aveva lanciato come calciatore. Durante la gestione di Bianchi il Vélez Sársfield attraversò uno dei periodi migliori della sua storia vincendo tre campionati, una Copa Libertadores, una Coppa Intercontinentale (vinta ai danni del Milan) e una Coppa Interamericana.

Così il presidente della Roma Franco Sensi lo ingaggiò come allenatore della squadra, nell'estate del 1996, e lo esonerò nell'aprile 1997 a seguito dei risultati deludenti (in particolare, dopo una sconfitta per 2-0 a Cagliari)[4]. Carlos Bianchi tuttavia lasciò la squadra capitolina al settimo posto della classifica[5], mentre a fine campionato la Roma si salvò dalla retrocessione per soli quattro punti. Nel 1998 Bianchi, dopo un anno di pausa, fu ingaggiato come allenatore del Boca Juniors, che guidò fino al 2001 vincendo tre campionati, due Coppe Libertadores e laureandosi campione del mondo per la seconda volta nel 2000, battendo il Real Madrid. Tali titoli gli valsero nel 2000 il premio di miglior allenatore dell'anno secondo la IFFHS[6].

Bianchi tornò nel Boca Juniors per una seconda volta nel 2003 vincendo il campionato di Apertura, la sua quarta Copa Libertadores e laureandosi campione del mondo per la terza volta, ancora a spese del Milan. Grazie a questa seconda scia di vittorie Bianchi fu per la seconda volta eletto dalla IFFHS migliore allenatore[6]. Dopo un anno di pausa, Bianchi fu ingaggiato dall'Atletico Madrid per la stagione 2005-06, rimanendo sulla panchina del club fino alla diciottesima giornata.

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Bianchi ricopre l'incarico di direttore tecnico del Boca Juniors dal 30 dicembre 2008 al 15 gennaio 2010, giorno in cui decide di lasciare l'incarico.

Il ritorno in panchina[modifica | modifica wikitesto]

Il presidente Xeneizes, Daniel Angelici, con un tweet il 17 dicembre 2012 annuncia il ritorno di Bianchi, l'allenatore che ha vinto di più nella storia del club.

Viene esonerato il 29 agosto 2014.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze in campionato[2][3][modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe europee
Comp Pres Reti Comp Pres Reti
1967-68 Vélez Sarsfield Nacional
Metropolitano
3 - - - -
1968-69 18 9 - - -
1969-70 27 17 - - -
1970-71 23 20 - - -
1971-72 46 42 - - -
1972-73 37 27 - - -
1973 11 6 - - -
1973-74 Stade Reims D1 33 30 - - -
1974-75 D1 16 15 - - -
1975-76 D1 38 34 - - -
1976-77 D1 37 28 - - -
1977-78 Paris Saint-Germain D1 38 37 - - -
1978-79 D1 36 27 - - -
1979-80 Strasburgo D1 22 8 CC 2 3
1980-81 Vélez Sarsfield Nacional
Metropolitano
9 5 - - -
1981-82 44 21 - - -
1982-83 50 29 - - -
1983-84 39 24 - - -
1984 17 6 - - -
1984-85 Stade Reims D2 18 8 - - -

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Vélez Sársfield: Nacional 1968

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Nacional 1970, Metropolitano 1971, Nacional 1981
1973-74, 1975-76, 1976-77, 1977-78 e 1978-79

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Vélez Sarsfield: Clausura 1993, Apertura 1995, Clausura 1996
Boca Juniors: Apertura 1998, Clausura 1999, Apertura 2000, Apertura 2003
Vélez Sarsfield: 1994
Boca Juniors: 2000, 2001, 2003
Vélez Sarsfield: 1994
Boca Juniors: 2000, 2003
Vélez Sarsfield: 1996
1994, 1998, 2000, 2001, 2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Classifica dei 308 attaccanti più prolifici nelle massime divisioni
  2. ^ a b c d Scheda di Carlos Bianchi, dal sito futbolpasion.com
  3. ^ a b Scheda di Carlos Bianchi, dal sito racingstub.com
  4. ^ Esonerato Bianchi. Al suo posto Liedholm, parafulmine di lusso dal sito di Rai Sport
  5. ^ Calendario e risultati ITALIA SERIE A 1996/97 - Classifica Giornata 26 dal sito Statistiche sul Calcio
  6. ^ a b Carlos Bianchi elegido por segunda vez mejor entrenador del mundo, dal sito terra.com

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN316736400 · BNF: (FRcb119356846 (data)