Anderson Luiz de Carvalho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nenê
NenêWHU.jpg
Nome Anderson Luiz de Carvalho
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 181 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
1996-1997
1997-1998
1998-1999
Bahia Bahia
Sporting Lisbona Sporting CP
Corinthians Corinthians
Squadre di club1
1999-2001 Paulista Paulista 32 (26)
2001-2002 Palmeiras Palmeiras 24 (5)
2002-2003 Santos Santos 22 (8)
2003-2004 Maiorca Maiorca 29 (2)
2004-2006 Alaves Alavés 78 (21)
2006-2007 Celta Vigo Celta Vigo 38 (8)
2007-2008 Monaco Monaco 29 (5)
2008-2009 Espanyol Espanyol 35 (4)
2009-2010 Monaco Monaco 34 (14)
2010-2013 PSG PSG 79 (37)
2013-2015 Al-Gharafa Al-Gharafa 43 (20)
2015 West Ham West Ham 8 (0)
Nazionale
2003- Brasile Brasile 4 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 maggio 2015

Anderson Luiz de Carvalho, noto come Nenê (San Paolo, 19 luglio 1981), è un calciatore brasiliano, di ruolo attaccante, attualmente svincolato.

Possiede il passaporto spagnolo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esterno sinistro, gioca nel Paulista Jundiaí fino al 2001, anno in cui passa al Palmeiras. Nel 2002 viene acquistato dal Santos.

Nel 2003 si trasferisce in Spagna, al Maiorca. Nella stagione successiva viene ceduto al Deportivo Alavés, squadra di Segunda División con cui segna 21 gol in due campionati.

Il 25 luglio 2006 viene acquistato dal Celta de Vigo per 4,5 milioni di euro più il cartellino di Toni Moral.

Nella stagione 2007-2008 va a giocare in Ligue 1, nel Monaco, mentre nell'estate del 2008 torna in prestito Spagna, all'Espanyol. A fine stagione torna al Monaco. Nel 2010 viene ceduto al Paris Saint-Germain, con cui disputa tre stagioni.

Nel 2013 viene acquistato dalla compagine qatariota dell'Al-Gharafa. Il 21 marzo 2013 è protagonista di uno spiacevole episodio, durante la partita di campionato tra Al-Arabi e Al-Gharafa: dopo un lungo battibecco nel finale di gara, sferra un pugno sulla tempia di Houssine Kharja, innescando una rissa tra le due squadre. Il 26 marzo seguente viene squalificato per nove giornate.[1]

Il 18 febbraio 2015 firma un contratto di sei mesi con gli inglesi del West Ham. Il 28 febbraio fa il suo esordio con la nuova maglia, nella sconfitta per 1-3 contro il Crystal Palace, subentrando ad Alexandre Song al 61° minuto di gioco. A fine stagione rimane svincolato.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Paulista: 2001
Paulista: 2001
Santos: 2002

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2011-2012 (21 gol, assieme a Olivier Giroud)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Qatar. Kharja sospeso per 10 turni, 9 al brasiliano Nenè gazzetta.it, 26 marzo 2013

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]