Facundo Ferreyra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Facundo Ferreyra
Facundo Ferreyra.jpg
Ferreyra nel 2013
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 187[1] cm
Peso 75[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Benfica
Carriera
Giovanili
1998-2008Banfield
Squadre di club1
2008-2012Banfield54 (15)
2012-2013Vélez Sarsfield22 (16)
2013-2014Šachtar13 (6)
2014-2015Newcastle Utd0 (0)
2015-2018Šachtar 61 (37)
2018-Benfica 3 (1)
Nazionale
2011Argentina Argentina U-20 12 (5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 giugno 2018

Facundo Ferreyra (Lomas de Zamora, 14 marzo 1991) è un calciatore argentino, con passaporto italiano, attaccante del Benfica. In patria è soprannominato Chucky.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Pur essendo un centravanti cerca spesso il gioco di sponda per il compagno di reparto o per gli inserimenti dei centrocampisti[1]; molto agile nei movimenti e possiede un buon stacco di testa[2].

Dai giornalisti argentini è stato spesso accostato, per caratteristiche tecniche, al cileno Marcelo Salas.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera da calciatore nel 1998, all'età di sette anni, quando entra a far parte delle giovanili del Banfield. Sin dalle giovanili dimostra di avere una marcia in più rispetto ai suoi compagni di squadra, e così nel 2008 compie il suo esordio da giocatore professionista grazie all'allora tecnico del Banfield Jorge Burruchaga[1] e da allora è diventato un titolare della squadra. Ha segnato il suo primo gol il 6 dicembre 2008 nel match disputato contro l'Argentinos Juniors conclusosi con il risultato di 2 a 2[3]. Il 3 gennaio 2011 ha prolungato di altri tre anni il contratto con il club di Banfield[4].

Il 22 agosto 2012 il Vélez Sarsfield, società calcistica di Buenos Aires, ufficializza con una nota apparsa sul proprio sito ufficiale l'acquisto del calciatore[5]. Debutta con la nuova squadra quattro giorni dopo, in occasione del match di campionato con il San Martín[6].

Shakhtar Donetsk e prestito al Newcastle[modifica | modifica wikitesto]

Il 10 luglio 2013 viene acquistato dallo Shakhtar Donetsk per circa dieci milioni di euro. Nella sua prima stagione in Ucraina totalizza tredici presenze in campionato, segnando sei gol (tra cui una tripletta contro l'Arsenal Kiev).

Il 20 luglio 2014, dopo aver disputato ad Annecy una partita amichevole contro il Lione, assieme a Fred, Dentinho, Douglas Costa, Ismaily ed Alex Teixeira, si è rifiutato di tornare in Ucraina,[7] in quanto nell'est del paese si era aggravato il conflitto bellico sorto in seguito ad Euromaidan tra l'esercito ucraino ed i separatisti filorussi; durante gli scontri, appena tre gioni prima, fu abbattuto nell'Oblast di Donetsk un Boeing 777-200ER della Malaysia Airlines, in servizio fra l'Aeroporto di Amsterdam-Schiphol e l'Aeroporto Internazionale di Kuala Lumpur. Nell'incidente morirono 298 persone.[8]

Facundo Ferreyra allo Shakhtar nel 2016

Il 3 agosto 2014 passa al Newcastle con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 6 milioni di euro.[9] Il 30 maggio 2015 i Magpies annunciano di non voler riscattare il giocatore, che fa quindi ritorno allo Šachtar senza aver mai giocato neanche una partita ufficiale con la maglia della squadra inglese.[10]

Ritorno allo Shakhtar[modifica | modifica wikitesto]

Il primo anno dopo il fallimento in Inghilterra, dove non gioca neanche una partita, torna allo Shaktar e mette a segno 7 reti totali in tutte le competizioni. L’anno successivo con Fonseca alla guida riesce a segnare 16 reti.

La stagione 2017-2018 risulta essere la migliore della sua carriera e il definitivo per permettere all’argentino di fare il tanto atteso salto di qualità. Risulta decisivo in molte occasioni, mette a segno 30 reti, tra cui una doppietta in supercoppa contro i rivali della Dynamo Kiev e la rete contro la Roma agli ottavi di finale di Champions League.

Benfica[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 giugno 2018 viene ufficializzato il suo passaggio a parametro zero al Benfica.[11]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011 viene convocato nell'Under-20 per prendere parte al campionato mondiale di calcio Under-20 e, durante il torneo, ha contribuito con una sua rete alla vittoria nel match contro la Corea del Nord Under-20[12].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2017.

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Argentina Banfield PD 6 1 - - - - - - - - - 6 1
2010-2011 PD 19 6 - - - - - - - - - 19 6
2011-2012 PD 32 8 - - - - - - - - - 32 8
Totale Banfield 57 15 0 0 0 0 57 15
2012-2013 Argentina Vélez Sarsfield PD 22 16 - - - CL 3 1 - - - 25 17
2013-2014 Ucraina Shakhtar PL 13 6 CU 2 0 UCL+EL 5+2 0+0 - - - 22 6
2014-2015 Inghilterra Newcastle PL 0 0 FLC+FAC 0 0 - - - - - - 0 0
2015-2016 Ucraina Shakhtar PL 11 3 CU 5 2 UCL+EL 1+6 0+2 SU 0 0 23 7
2016-2017 PL 20 13 CU 1 0 UCL+UEL 0+7 0+3 SU 0 0 28 16
2017-2018 PL 30 21 CU 3 4 UCL 8 3 SU 1 2 42 30
Totale Shakhtar 74 43 11 6 28 8 1 2 114 59
Totale carriera 153 74 11 6 31 9 1 2 196 91

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Vélez: Torneo Inicial 2012, Superfinal 2012-2013
Shakhtar: 2013-2014, 2016-2017, 2017-2018
Shakhtar: 2015, 2017
Shakhtar: 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Baby talenti: Facundo Ferreyra, juvelive.it, 26 gennaio 2011. URL consultato il 1º maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2012).
  2. ^ a b Redazione Calcionapoli24.it, Ferreyra, il Napoli ha una nuova idea, calcionapoli24.it, 21 novembre 2011. URL consultato il 1º maggio 2012.
  3. ^ Match report: Banfield 2-2 Argentinos Juniors, transfermarkt.co.uk. URL consultato il 1º maggio 2012.
  4. ^ (ES) Facundo Ferreyra signs on for another three seasons, clubabanfield.com.ar, 3 gennaio 2011. URL consultato il 1º maggio 2012.
  5. ^ Fabrizio Zorzoli, UFFICIALE: Velez, presentato Facundo Ferreyra, tuttomercatoweb.com, 22 agosto 2012. URL consultato il 27 agosto 2012.
  6. ^ San Martín de San Juan vs. Vélez Sársfield 0 - 3, soccerway.com. URL consultato il 27 agosto 2012.
  7. ^ Calcio, spariti sei giocatori dello Shakhtar: "In Ucraina non torniamo", in La Repubblica.it, 20 luglio 2014.
  8. ^ Un aereo di linea abbattuto in Ucraina, ilpost.it, 17 luglio 2014. URL consultato il 19 luglio 2014.
  9. ^ United Complete Ferreyra Capture, su nufc.co.uk.
  10. ^ Ufficiale: Newcastle, nessun riscatto per Ferreyra. Torna allo Shakhtar
  11. ^ (PT) Perfil de Ferreyra, su www.slbenfica.pt. URL consultato il 7 giugno 2018.
  12. ^ (EN) Argentina's U-20 side fails to make London 2012, buenosairesherald.com, 12 febbraio 2011. URL consultato il 1º maggio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]