Dentinho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Dentinho
Bruno Ferreira Bonfim.jpg
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 175 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Ceará
Carriera
Giovanili
2005-2007Corinthians
Squadre di club1
2007-2011Corinthians94 (26)
2011-2013Šachtar22 (4)
2013-2014Beşiktaş8 (0)
2014-2021Šachtar100 (15)[1]
2022-Ceará4 (0)
Nazionale
2009Brasile Brasile U-2014 (11)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano di calcio Under-20
Oro Venezuela 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 marzo 2022

Bruno Ferreira Bonfim, meglio noto come Dentinho (San Paolo, 19 gennaio 1989), è un calciatore brasiliano, attaccante del Ceará.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Scartato a causa di una carente massa muscolare dal San Paolo e dal Santos, Dentinho è cresciuto nelle giovanili del Corinthians. Ha debuttato in prima squadra nel derby con il Palmeiras il 30 giugno 2007[2] ed ha segnato il suo primo gol contro il Fluminense nello stesso anno.

Il 21 maggio del 2011 si trasferisce allo Šachtar per 7,5 milioni di Euro. Esordisce con la sua nuova maglia il 10 luglio 2011 nella vittoria interna contro l'Obolon', riuscendo anche a segnare un goal. Il 24 gennaio 2013 si trasferisce in prestito, fino a dicembre dello stesso anno, ai turchi del Beşiktaş.

Il 20 luglio 2014, dopo aver disputato ad Annecy una partita amichevole con il Olympique Lione, assieme a Fred, Alex Teixeira, Douglas Costa e Facundo Ferreyra, si è rifiutato di tornare in Ucraina[3], in quanto nell'est del paese si era aggravato il conflitto tra l'esercito ucraino ed i separatisti filorussi e proprio tre giorni prima nell'oblast' di Donec'k era presumibilmente stato abbattuto il Boeing 777-200ER della Malaysia Airlines, in servizio fra l'aeroporto di Amsterdam-Schiphol, nei Paesi Bassi, e l'aeroporto di Kuala Lumpur, in Malaysia, causando la morte di 298 persone.[4].

L'8 novembre 2021 rescinde il contratto con la società ucraina.[5] Rimane svincolato sino al 2 marzo 2022, giorno in cui si accasa al Ceará.[6]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'8 novembre 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010 Brasile Corinthians A1/SP+A 14+17 6+2 - - - CL 8 2 - - - 39 10
2011 A1/SP+A 16+0 4 - - - CL 2 0 - - - 18 4
Totale Corinthians 30+17 10+2 - - 10 2 - - 57 14
2011-2012 Ucraina Šachtar PL 18 3 KU 2 0 UCL 0 0 SU 0 0 20 3
2012-gen. 2013 PL 4 1 KU 1 0 UCL 0 0 SU 0 0 5 1
gen.-giu. 2013 Turchia Beşiktaş SL 6 0 TK - - - - - - - - 6 0
2013-gen. 2014 SL 2 0 TK 0 0 UEL 1[7] 0 - - - 3 0
Totale Beşiktaş 8 0 0 0 1 0 - - 9 0
gen.-giu. 2014 Ucraina Šachtar PL 1 0 KU 1 0 UEL - - SU - - 2 0
2014-2015 PL 11 1 KU 5 1 UCL 0 0 SU 0 0 16 2
2015-2016 PL 14 2 KU 5 0 UCL+UEL 3+5 1+0 SU 1 0 28 3
2016-2017 PL 23 5 KU 2 0 UCL+UEL 2[8]+6 0+1 SU 0 0 33 6
2017-2018 PL 17+8[7] 1+0[9] KU 3 0 UCL 5 0 SU 1 0 34 1
2018-2019 PL 6+6[7] 0+4[9] KU 2 1 UCL+UEL 2+0 0+0 SU 0 0 16 5
2019-2020 PL 10+1[7] 2+0 KU 1 0 UCL+UEL 2+0 0 SU 1 0 15 2
2020-2021 PL 14 3 KU 1 0 UCL+UEL 4+0 1+0 SU 0 0 21 4
lug.-nov. 2021 PL 4 1 KU 1 1 UCL 1+1[8] 0+0 SU 0 0 7 2
Totale Šachtar 137 23 24 3 31 3 3 0 197 29
2022 Brasile Ceará A 4 0 CB 1 0 CS 2 0 CdN 1 0 8 0
Totale carriera 196 35 25 3 44 5 4 0 271 43

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Corinthians: 2009

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Corinthians: 2008
Corinthians: 2009
Šachtar: 2011-2012, 2013-2014, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020
Šachtar: 2011-2012, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019
Šachtar: 2012, 2014, 2015, 2017, 2021

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Venezuela 2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 115 (19) comprese le presenze nei play-off.
  2. ^ (PT) O dia de fama de Dentinho, GloboEsporte.com, 29 giugno 2007.
  3. ^ Calcio, spariti sei giocatori dello Shakhtar: "In Ucraina non torniamo", in La Repubblica.it, 20 luglio 2014.
  4. ^ Un aereo di linea abbattuto in Ucraina, su ilpost.it, 17 luglio 2014. URL consultato il 19 luglio 2014.
  5. ^ (RU) Спасибо, Дентиньо!, su shakhtar.com, 8 novembre 2021. URL consultato l'8 novembre 2021.
  6. ^ (PT) Contratação: Dentinho é o novo atacante do Ceará, su cearasc.comhttps. URL consultato il 3 marzo 2022.
  7. ^ a b c d Presenze nei play-off.
  8. ^ a b Presenze nei turni preliminari.
  9. ^ a b Reti nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]