Dentinho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dentinho
Bruno Ferreira Bonfim.jpg
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 175 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Šachtar
Carriera
Giovanili
2005-2007 Corinthians
Squadre di club1
2007-2011Corinthians94 (26)
2011-2013Šachtar22 (4)
2013-2014Beşiktaş8 (0)
2014- Šachtar59 (9)
Nazionale
2009 Brasile Brasile U-20 14 (11)
Palmarès
Transparent.png Campionato sudamericano di calcio Under-20
Oro Venezuela 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 marzo 2017

Bruno Ferreira Bonfim, meglio noto come Dentinho (San Paolo, 19 gennaio 1989), è un calciatore brasiliano, attaccante dallo Shakhtar Donetsk.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Scartato a causa di una carente massa muscolare dal São Paulo e dal Santos, Dentinho è cresciuto nelle giovanili del Corinthians. Ha debuttato in prima squadra nel derby con il Palmeiras il 30 giugno 2007[1] ed ha segnato il suo primo gol contro il Fluminense nello stesso anno.

Il 21 maggio del 2011 si trasferisce allo Shakhtar Donetsk per 7,5 milioni di Euro, firmando un contratto di 5 anni[senza fonte]. Esordisce con la sua nuova maglia il 10 luglio 2011 nella vittoria interna contro l'Obolon', riuscendo anche a segnare un goal. Il 24 gennaio 2013 si trasferisce in prestito, fino a dicembre dello stesso anno, ai turchi del Beşiktaş.

Il 20 luglio 2014, dopo aver disputato ad Annecy una partita amichevole con il Lione, assieme a Fred, Alex Teixeira, Douglas Costa e Facundo Ferreyra, si è rifiutato di tornare in Ucraina[2], in quanto nell'est del paese si era aggravato il conflitto tra l'esercito ucraino ed i separatisti filorussi e proprio tre giorni prima nell'Oblast di Donec'k era presumibilmente stato abbattuto il Boeing 777-200ER della Malaysia Airlines, in servizio fra l'aeroporto di Amsterdam-Schiphol, nei Paesi Bassi, e l'aeroporto di Kuala Lumpur, in Malesia, causando la morte di 298 persone.[3].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 9 settembre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010 Brasile Corinthians A1/SP+A 14+17 6+2 - - - CL 8 2 - - - 39 10
2011 A1/SP+A 16+0 4 - - - CL 2 0 - - - 18 4
Totale Corinthians 30+17 10+2 - - 10 2 - - 57 14
2011-2012 Ucraina Šachtar PL 18 3 KU 2 0 UCL 0 0 SU 0 0 20 3
2012-gen. 2013 PL 4 1 KU 1 0 UCL 0 0 SU 0 0 5 1
gen.-giu. 2013 Turchia Beşiktaş SL 6 0 TK - - - - - - - - 6 0
2013-gen. 2014 SL 2 0 TK 0 0 UEL 1[4] 0 - - - 3 0
Totale Beşiktaş 8 0 0 0 1 0 - - 9 0
gen.-giu. 2014 Ucraina Šachtar PL 1 0 KU 1 0 UEL - - SU - - 2 0
2014-2015 PL 11 1 KU 5 1 UCL 0 0 SU 0 0 16 2
2015-2016 PL 14 2 KU 5 0 UCL+UEL 3+5 1+0 SU 1 0 28 3
2016-2017 PL 23 5 KU 2 0 UCL+UEL 2[5]+6 0+1 SU 0 0 33 6
2017-2018 PL 7 1 KU 0 0 UCL 0 0 SU 1 0 8 1
Totale Šachtar 78 13 16 1 16 2 2 0 112 16
Totale carriera 133 25 16 1 27 4 2 0 178 30

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni statali[modifica | modifica wikitesto]

Corinthians: 2009

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Corinthians: 2009
Corinthians: 2008
Šachtar: 2011-2012, 2013-2014, 2016-2017
Šachtar: 2011-2012, 2015-2016, 2016-2017
Šachtar: 2012, 2014, 2015, 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) O dia de fama de Dentinho, GloboEsporte.com, 29 giugno 2007.
  2. ^ Calcio, spariti sei giocatori dello Shakhtar: "In Ucraina non torniamo", in La Repubblica.it, 20 luglio 2014.
  3. ^ Un aereo di linea abbattuto in Ucraina, ilpost.it, 17 luglio 2014. URL consultato il 19 luglio 2014.
  4. ^ Nei play-off.
  5. ^ Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Dentinho, su transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. Modifica su Wikidata
  • Dentinho, su it.soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata
  • Dentinho, su calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • (ES) Dentinho, su AS.com, AS. Modifica su Wikidata