UEFA Champions League 2011-2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UEFA Champions League 2011-2012
Competizione UEFA Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 57ª
Organizzatore UEFA
Date 28 giugno 2011 - 19 maggio 2012
Partecipanti 32 (76 alle qualificazioni)
Sede finale Allianz Arena (Monaco di Baviera)
Risultati
Vincitore Chelsea
(1º titolo)
Secondo Bayern Monaco
Semi-finalisti Barcellona
Real Madrid
Statistiche
Miglior marcatore Argentina Lionel Messi (14)
Incontri disputati 203
Gol segnati 571 (2,81 per incontro)
Chelsea UCL Winners 2012.jpg
I giocatori del Chelsea festeggiano la conquista della prima Champions League nella storia del club londinese, vinta in casa del Bayern Monaco
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010-2011 2012-2013 Right arrow.svg

L'UEFA Champions League 2011-2012 è stata la 57ª edizione (la 20ª con la formula attuale) di questo torneo di calcio europeo per squadre di club maggiori maschili organizzato dall'UEFA.

La sede della finale è stato l'Allianz Arena di Monaco di Baviera, anche se lo stadio è stato rinominato Fußball Arena München in quanto l'UEFA non consente la sponsorizzazione da parte di aziende che non sono tra i suoi partner organizzatori. Come parte di un processo iniziato nell'edizione 2009-10 dell'UEFA Europa League sono stati utilizzati due arbitri extra dietro le due porte in tutte le partite della competizione, a partire dal turno di qualificazione.

La squadra vincitrice, ovvero gli inglesi del Chelsea, ottiene anche il diritto di partecipare alla Supercoppa UEFA 2012 e alla Coppa del mondo per club FIFA 2012. Per il Chelsea è stato il primo trionfo in questa competizione.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Compagini ammesse[modifica | modifica wikitesto]

A questa edizione prendono parte 76 squadre di 52 delle 53 federazioni affiliate all'UEFA (è esclusa la federazione del Liechtenstein in quanto non organizza una competizione nazionale) secondo la seguente tabella:

Posizione della federazione in base al coefficiente UEFA 2010[1] Numero di squadre partecipanti
1-3 4
4-6 3
7-15 2
16-52 1

Sistema di qualificazione alla fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Considerazioni generali[modifica | modifica wikitesto]

Confermato anche per questa edizione il sistema di qualificazione alla fase a gironi basato sulle riforme introdotte dall'UEFA il 30 novembre 2007: un totale di 22 squadre hanno accesso diretto alla fase a gironi e per i preliminari, parallelamente ai tradizionali turni di qualificazione (ridenominati "Campioni" dal terzo turno in avanti) riservati alle squadre campioni dei Paesi dalla 13ª posizione in giù, due turni di qualificazione, denominati "Piazzati", vedono coinvolte le squadre non campioni dei 15 Paesi a più alto coefficiente.

Schema dei preliminari[modifica | modifica wikitesto]

  • Primo turno (4 squadre):
    • 4 club campioni nazionali dai Paesi con posizione 50-53.
  • Secondo turno (34 squadre):
    • 2 vincitori del primo turno;
    • 32 club campioni nazionali dai Paesi con posizione 17-49 (escluso il Liechtenstein).
  • Terzo turno "Campioni" (20 squadre):
    • 17 vincitori del secondo turno;
    • 3 club campioni nazionali dai Paesi con posizione 14-16.
  • Terzo turno "Piazzati" (10 squadre):
    • 1 club terzo nel campionato nazionale del Paese con posizione 6;
    • 9 club secondi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 7-15.
  • Play-off "Campioni" (10 squadre):
    • 10 vincitori del terzo turno "Campioni" (i 10 sconfitti del terzo turno "Campioni" accedono al turno di spareggi dell'UEFA Europa League 2011-2012).
  • Play-off "Piazzati" (10 squadre):
    • 5 vincitori del terzo turno "Piazzati" (i 5 sconfitti del terzo turno "Piazzati" accedono al turno di spareggi dell'UEFA Europa League 2011-2012);
    • 3 club quarti nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 1-3;
    • 2 club terzi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 4-5.

Schema delle squadre qualificate[modifica | modifica wikitesto]

  • 5 vincitori dei Play-off "Campioni" (i 5 sconfitti accedono alla fase a gironi dell'UEFA Europa League 2011-2012).
  • 5 vincitori dei Play-off "Piazzati" (i 5 sconfitti accedono alla fase a gironi dell'UEFA Europa League 2011-2012).
  • 3 club terzi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 1-3.
  • 6 club secondi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 1-6.
  • 13 club campioni nazionali dei Paesi con posizione 1-13.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Se due o più squadre di uno stesso gruppo si trovano a pari punti alla fine degli incontri della fase a gironi, sono applicati i seguenti criteri per stabilire la classifica del gruppo stesso:[2]

  1. Maggior numero di punti ottenuti negli scontri diretti della fase a gironi (classifica avulsa);
  2. Migliore differenza reti ottenuta negli scontri diretti della fase a gironi (classifica avulsa);
  3. Maggior numero di reti segnate complessivamente durante gli scontri diretti della fase a gironi (classifica avulsa);
  4. Maggior numero di reti segnate in trasferta durante gli scontri diretti della fase a gironi (classifica avulsa);
  5. In caso di più squadre a pari punti, se utilizzando i criteri dall'1 al 4 due squadre sono ancora pari, questi criteri vengono riutilizzati considerando i soli incontri fra queste due;
  6. Miglior differenza reti complessiva, considerando tutte le partite giocate nella fase a gironi;
  7. Maggior numero di reti segnate complessivamente, considerando tutte le partite della fase a gironi;
  8. Miglior coefficiente UEFA di luglio 2011.

Accederanno agli ottavi di finale le 16 squadre che concluderanno questa fase al primo e al secondo posto nel rispettivo gruppo. Le squadre classificatesi terze accederanno ai sedicesimi di finale dell'UEFA Europa League 2011-2012.

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Gli ottavi di finale, i quarti di finale e le semifinali si disputano con gare di andata e ritorno mentre la finale si disputa con partita unica. Tutti gli accoppiamenti del tabellone sono sorteggiati.

Date[modifica | modifica wikitesto]

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Qualificazioni Primo turno 20 giugno 2011
(Nyon)
28 giugno 2011 5-6 luglio 2011
Secondo turno 12-13 luglio 2011 19-20 luglio 2011
Terzo turno 15 luglio 2011
(Nyon)
26-27 luglio 2011 2-3 agosto 2011
Play-off 5 agosto 2011
(Nyon)
16-17 agosto 2011 23-24 agosto 2011
Fase a gironi Prima giornata 25 agosto 2011
(Monaco)
13-14 settembre 2011
Seconda giornata 27-28 settembre 2011
Terza giornata 18-19 ottobre 2011
Quarta giornata 1º-2 novembre 2011
Quinta giornata 22-23 novembre 2011
Sesta giornata 6-7 dicembre 2011
Fase a eliminazione diretta Ottavi di finale 16 dicembre 2011
(Nyon)
14-15 e 21-22 febbraio 2012 6-7 e 13-14 marzo 2012
Quarti di finale 16 marzo 2012
(Nyon)
27-28 marzo 2012 3-4 aprile 2012
Semifinali 17-18 aprile 2012 24-25 aprile 2012
Finale 19 maggio 2012
(Allianz Arena, Monaco di Baviera)

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

I club sono stati ordinati in base al loro coefficiente UEFA. Accanto ad ogni club è riportata la posizione in classifica nei loro rispettivi campionati.
(*) Campione in carica.

Fase a gironi
Spagna Barcellona* () Italia Milan () Paesi Bassi Ajax () Germania Borussia Dortmund ()
Inghilterra Manchester United () Ucraina Šachtar () Germania Bayer Leverkusen () Italia Napoli ()
Inghilterra Chelsea () Spagna Valencia () Grecia Olympiakos () Turchia Trabzonspor[3][4] ()
Spagna Real Madrid () Russia CSKA Mosca () Inghilterra Manchester City () Romania Oțelul Galați ()
Portogallo Porto () Francia Marsiglia () Francia Lilla ()
Italia Inter () Russia Zenit () Svizzera Basilea ()
Play-off
Campioni Piazzati
Germania Bayern Monaco () Francia Lione () Italia Udinese ()
Inghilterra Arsenal () Spagna Villarreal ()
Terzo turno
Campioni Piazzati
Scozia Rangers () Portogallo Benfica () Belgio Standard Liegi () Turchia Trabzonspor ()
Danimarca Copenaghen () Ucraina Dinamo Kiev () Russia Rubin Kazan () Romania Vaslui[5] ()
Belgio Genk () Grecia Panathinaikos (1º play-off) Svizzera Zurigo ()
Paesi Bassi Twente () Danimarca Odense ()
Secondo turno
Bielorussia BATE () Bulgaria Litex Loveč () Irlanda Shamrock Rovers () Fær Øer HB Tórshavn ()
Israele Maccabi Haifa () Slovacchia Slovan Bratislava () Moldavia Dacia () Irlanda del Nord Linfield ()
Croazia Dinamo Zagabria () Rep. Ceca Viktoria Plzeň () Armenia Pyunik () Kazakistan Tobol ()
Norvegia Rosenborg () Slovenia Maribor () Bosnia ed Erzegovina Borac Banja Luka () Estonia Flora Tallinn ()
Serbia Partizan () Finlandia HJK () Montenegro Mogren () Islanda Breiðablik ()
Cipro APOEL () Lituania Ekranas () Lettonia Skonto () Azerbaigian Neftçi Baku ()
Polonia Wisła Cracovia () Georgia Zestaponi () Ungheria Videoton () Macedonia Škendija ()
Austria Sturm Graz () Svezia Malmö FF () Galles Bangor City () Albania Skënderbeu ()
Primo turno
Lussemburgo F91 Dudelange () Malta Valletta () Andorra FC Santa Coloma () San Marino Tre Fiori ()

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

[6]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2011-2012 (qualificazioni).

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Tre Fiori San Marino 1 - 5 Malta Valletta 0 - 3 1 - 2
FC Santa Coloma Andorra 0 - 4 Lussemburgo F91 Dudelange 0 - 2 0 - 2

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Maccabi Haifa Israele 7 - 4 Bosnia ed Erzegovina Borac Banja Luka 5 - 1 2 - 3
Mogren Montenegro 1 - 5 Bulgaria Litex Loveč 1 - 2 0 - 3
Maribor Slovenia 5 - 1 Lussemburgo F91 Dudelange 2 - 0 3 - 1
Skënderbeu Albania 0 - 6 Cipro APOEL 0 - 2 0 - 4
Slovan Bratislava Slovacchia 3 - 1 Kazakistan Tobol 2 - 0 1 - 1
Sturm Graz Austria 4 - 3 Ungheria Videoton 2 - 0 2 - 3
Zestafoni Georgia 3 - 2 Moldavia Dacia 3 - 0 0 - 2
Dinamo Zagabria Croazia 3 - 0 Azerbaigian Neftçi Baku 3 - 0 0 - 0
Pyunik Armenia 1 - 9 Rep. Ceca Viktoria Plzeň 0 - 4 1 - 5
Partizan Serbia 5 - 0 Macedonia Škendija 4 - 0 1 - 0
Valletta Malta 2 - 4 Lituania Ekranas 2 - 3 0 - 1
Malmö Svezia 3 - 1 Fær Øer HB Tórshavn 2 - 0 1 - 1
Shamrock Rovers Irlanda 1 - 0 Estonia Flora Tallinn 1 - 0 0 - 0
Rosenborg Norvegia 5 - 2 Islanda Breiðablik 5 - 0 0 - 2
Bangor City Galles 0 - 13 Finlandia HJK 0 - 3 0 - 10
Skonto Lettonia 0 - 3 Polonia Wisła Cracovia 0 - 1 0 - 2
Linfield Irlanda del Nord 1 - 3 Bielorussia BATE 1 - 1 0 - 2

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Campioni[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Litex Loveč Bulgaria 2 - 5 Polonia Wisła Cracovia 1 - 2 1 - 3
Maccabi Haifa Israele 3 - 2 Slovenia Maribor 2 - 1 1 - 1
HJK Finlandia 1 - 3 Croazia Dinamo Zagabria 1 - 2 0 - 1
APOEL Cipro 2 - 0 Slovacchia Slovan Bratislava 0 - 0 2 - 0
Copenaghen Danimarca 3 - 0 Irlanda Shamrock Rovers 1 - 0 2 - 0
Genk Belgio 3 - 2 Serbia Partizan 2 - 1 1 - 1
Rosenborg Norvegia 2 - 4 Rep. Ceca Viktoria Plzeň 0 - 1 2 - 3
Zestafoni Georgia 1 - 2 Austria Sturm Graz 1 - 1 0 - 1
Ekranas Lituania 1 - 3 Bielorussia BATE 0 - 0 1 - 3
Rangers Scozia 1 - 2 Svezia Malmö 0 - 1 1 - 1
Piazzati[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Standard Liegi Belgio 1 - 2 Svizzera Zurigo 1 - 1 0 - 1
Twente Paesi Bassi 2 - 0 Romania Vaslui 2 - 0 0 - 0
Benfica Portogallo 3 - 1 Turchia Trabzonspor 2 - 0 1 - 1
Dinamo Kiev Ucraina 1 - 4 Russia Rubin Kazan 0 - 2 1 - 2
Odense Danimarca 5 - 4 Grecia Panathinaikos 1 - 1 4 - 3

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Campioni[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Wisła Cracovia Polonia 2 - 3 Cipro APOEL 1 - 0 1 - 3
Maccabi Haifa Israele 3 - 3 (1-4 dcr) Belgio Genk 2 - 1 1 - 2 (dts)
Dinamo Zagabria Croazia 4 - 3 Svezia Malmö 4 - 1 0 - 2
Copenaghen Danimarca 2 - 5 Rep. Ceca Viktoria Plzeň 1 - 3 1 - 2
BATE Bielorussia 3 - 1 Austria Sturm Graz 1 - 1 2 - 0
Piazzati[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Odense Danimarca 1 - 3 Spagna Villarreal 1 - 0 0 - 3
Twente Paesi Bassi 3 - 5 Portogallo Benfica 2 - 2 1 - 3
Arsenal Inghilterra 3 - 1 Italia Udinese 1 - 0 2 - 1
Bayern Monaco Germania 3 - 0 Svizzera Zurigo 2 - 0 1 - 0
Lione Francia 4 - 2 Russia Rubin Kazan 3 - 1 1 - 1

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2011-2012 (fase a gironi).

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Per stabilire la composizione degli otto gruppi, le squadre qualificate sono state suddivise in quattro fasce in base al ranking UEFA 2011.

In fase di sorteggio, ogni gruppo è stato formato da una testa di serie più altre tre squadre ciascuna appartenente a una fascia diversa (non potevano però essere sorteggiate nello stesso gruppo squadre provenienti dalla medesima nazione).

Il risultato del sorteggio è stato il seguente:

Gruppo Fascia 1 Fascia 2 Fascia 3 Fascia 4
A Germania Bayern Monaco Spagna Villarreal Inghilterra Manchester City Italia Napoli
B Italia Inter Russia CSKA Mosca Francia Lilla Turchia Trabzonspor
C Inghilterra Manchester Utd Portogallo Benfica Svizzera Basilea Romania Oțelul Galați
D Spagna Real Madrid Francia O. Lione Paesi Bassi Ajax Croazia Dinamo Zagabria
E Inghilterra Chelsea Spagna Valencia Germania Bayer Leverkusen Belgio Genk
F Inghilterra Arsenal Francia O. Marsiglia Grecia Olympiakos Germania Borussia Dortmund
G Portogallo Porto Ucraina Šachtar Russia Zenit S. Pietroburgo Cipro APOEL
H Spagna Barcellona Italia Milan Bielorussia BATĖ Borisov Rep. Ceca Viktoria Plzeň

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Germania Bayern Monaco 13 6 4 1 1 11 6 +5
Italia Napoli 11 6 3 2 1 10 6 +4
Inghilterra Manchester City 10 6 3 1 2 9 6 +3
Spagna Villarreal 0 6 0 0 6 2 14 -12
1ª giornata
Manchester City 1-1 Napoli
Villarreal 0-2 Bayern Monaco
2ª giornata
Bayern Monaco 2-0 Manchester City
Napoli 2-0 Villarreal
3ª giornata
Manchester City 2-1 Villarreal
Napoli 1-1 Bayern Monaco
4ª giornata
Bayern Monaco 3-2 Napoli
Villarreal 0-3 Manchester City
5ª giornata
Bayern Monaco 3-1 Villarreal
Napoli 2-1 Manchester City
6ª giornata
Manchester City 2-0 Bayern Monaco
Villarreal 0-2 Napoli

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Italia Inter 10 6 3 1 2 8 7 +1
Russia CSKA Mosca 8 6 2 2 2 9 8 +1
Turchia Trabzonspor 7 6 1 4 1 3 5 -2
Francia Lilla 6 6 1 3 2 6 6 0
1ª giornata
Inter 0-1 Trabzonspor
Lilla 2-2 CSKA Mosca
2ª giornata
CSKA Mosca 2-3 Inter
Trabzonspor 1-1 Lilla
3ª giornata
CSKA Mosca 3-0 Trabzonspor
Lilla 0-1 Inter
4ª giornata
Inter 2-1 Lilla
Trabzonspor 0-0 CSKA Mosca
5ª giornata
CSKA Mosca 0-2 Lilla
Trabzonspor 1–1 Inter
6ª giornata
Inter 1-2 CSKA Mosca
Lilla 0-0 Trabzonspor

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Portogallo Benfica 12 6 3 3 0 8 4 +4
Svizzera Basilea 11 6 3 2 1 11 10 +1
Inghilterra Manchester Utd 9 6 2 3 1 11 8 +3
Romania Oțelul Galați 0 6 0 0 6 3 11 -8
1ª giornata
Basilea 2-1 Oțelul Galați
Benfica 1-1 Manchester Utd
2ª giornata
Manchester Utd 3-3 Basilea
Oțelul Galați 0-1 Benfica
3ª giornata
Basilea 0-2 Benfica
Oțelul Galați 0-2 Manchester Utd
4ª giornata
Benfica 1-1 Basilea
Manchester Utd 2-0 Oțelul Galați
5ª giornata
Manchester Utd 2-2 Benfica
Oțelul Galați 2-3 Basilea
6ª giornata
Basilea 2-1 Manchester Utd
Benfica 1-0 Oțelul Galați

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Spagna Real Madrid 18 6 6 0 0 19 2 +17
Francia O. Lione 8 6 2 2 2 9 7 +2
Paesi Bassi Ajax 8 6 2 2 2 6 6 0
Croazia Dinamo Zagabria 0 6 0 0 6 3 22 -19
1ª giornata
Ajax 0–0 O. Lione
Dinamo Zagabria 0-1 Real Madrid
2ª giornata
O. Lione 2-0 Dinamo Zagabria
Real Madrid 3-0 Ajax
3ª giornata
Dinamo Zagabria 0-2 Ajax
Real Madrid 4-0 O. Lione
4ª giornata
Ajax 4-0 Dinamo Zagabria
O. Lione 0-2 Real Madrid
5ª giornata
O. Lione 0-0 Ajax
Real Madrid 6-2 Dinamo Zagabria
6ª giornata
Ajax 0-3 Real Madrid
Dinamo Zagabria 1-7 O. Lione

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Inghilterra Chelsea 11 6 3 2 1 13 4 +9
Germania Bayer Leverkusen 10 6 3 1 2 8 8 0
Spagna Valencia 8 2 2 2 2 12 7 +5
Belgio Genk 3 6 0 3 3 2 16 -14
1ª giornata
Chelsea 2-0 Bayer Leverkusen
Genk 0-0 Valencia
2ª giornata
Bayer Leverkusen 2-0 Genk
Valencia 1-1 Chelsea
3ª giornata
Bayer Leverkusen 2–1 Valencia
Chelsea 5-0 Genk
4ª giornata
Genk 1-1 Chelsea
Valencia 3-1 Bayer Leverkusen
5ª giornata
Bayer Leverkusen 2-1 Chelsea
Valencia 7-0 Genk
6ª giornata
Chelsea 3–0 Valencia
Genk 1-1 Bayer Leverkusen

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Inghilterra Arsenal 11 6 3 2 1 7 6 +1
Francia O. Marsiglia 10 6 3 1 2 7 4 +3
Grecia Olympiakos 9 6 3 0 3 8 6 +2
Germania Borussia Dortmund 4 6 1 1 4 6 12 -6
1ª giornata
Borussia Dortmund 1–1 Arsenal
Olympiakos 0-1 O. Marsiglia
2ª giornata
Arsenal 2–1 Olympiakos
O. Marsiglia 3-0 Borussia Dortmund
3ª giornata
Olympiakos 3-1 Borussia Dortmund
O. Marsiglia 0-1 Arsenal
4ª giornata
Arsenal 0-0 O. Marsiglia
Borussia Dortmund 1-0 Olympiakos
5ª giornata
Arsenal 2-1 Borussia Dortmund
O. Marsiglia 0–1 Olympiakos
6ª giornata
Borussia Dortmund 2-3 O. Marsiglia
Olympiakos 3-1 Arsenal

Gruppo G[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Cipro APOEL 9 6 2 3 1 6 6 0
Russia Zenit S. Pietroburgo 9 6 2 3 1 7 5 +2
Portogallo Porto 8 6 2 2 2 7 7 0
Ucraina Šachtar 5 6 1 2 3 6 8 -2
1ª giornata
APOEL 2-1 Zenit S. Pietroburgo
Porto 2-1 Šachtar
2ª giornata
Šachtar 1-1 APOEL
Zenit S. Pietroburgo 3-1 Porto
3ª giornata
Porto 1–1 APOEL
Šachtar 2-2 Zenit S. Pietroburgo
4ª giornata
APOEL 2-1 Porto
Zenit S. Pietroburgo 1-0 Šachtar
5ª giornata
Šachtar 0-2 Porto
Zenit S. Pietroburgo 0-0 APOEL
6ª giornata
APOEL 0-2 Šachtar
Porto 0-0 Zenit S. Pietroburgo

Gruppo H[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
Spagna Barcellona 16 6 5 1 0 20 4 +16
Italia Milan 9 6 2 3 1 11 8 +3
Rep. Ceca Viktoria Plzeň 5 6 1 2 3 4 11 -7
Bielorussia BATĖ Borisov 2 6 0 2 4 2 14 -12
1ª giornata
Barcellona 2–2 Milan
Viktoria Plzeň 1-1 BATĖ Borisov
2ª giornata
BATĖ Borisov 0-5 Barcellona
Milan 2-0 Viktoria Plzeň
3ª giornata
Barcellona 2-0 Viktoria Plzeň
Milan 2-0 BATĖ Borisov
4ª giornata
BATĖ Borisov 1–1 Milan
Viktoria Plzeň 0-4 Barcellona
5ª giornata
BATĖ Borisov 0-1 Viktoria Plzeň
Milan 2-3 Barcellona
6ª giornata
Barcellona 4-0 BATĖ Borisov
Viktoria Plzeň 2-2 Milan

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Champions League 2011-2012 (fase ad eliminazione diretta).

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                         
 Francia O. Marsiglia (gfc) 1 1 2  
 Italia Inter 0 2 2  
   Francia O. Marsiglia 0 0 0  
   Germania Bayern Monaco 2 2 4  
 Svizzera Basilea 1 0 1
 Germania Bayern Monaco 0 7 7  
   Germania Bayern Monaco (dcr) 2 1 3 (3)  
   Spagna Real Madrid 1 2 3 (1)  
 Francia O. Lione 1 0 1 (3)  
 Cipro APOEL (dcr) 0 1 1 (4)  
   Cipro APOEL 0 2 2
   Spagna Real Madrid 3 5 8  
 Russia CSKA Mosca 1 1 2
 Spagna Real Madrid 1 4 5  
   Germania Bayern Monaco 1 (3)
   Inghilterra Chelsea (dcr) 1 (4)
 Russia Zenit S. Pietroburgo 3 0 3  
 Portogallo Benfica 2 2 4  
   Portogallo Benfica 0 1 1
   Inghilterra Chelsea 1 2 3  
 Italia Napoli 3 1 4
 Inghilterra Chelsea (dts) 1 4 5  
   Inghilterra Chelsea 1 2 3
   Spagna Barcellona 0 2 2  
 Italia Milan 4 0 4  
 Inghilterra Arsenal 0 3 3  
   Italia Milan 0 1 1
   Spagna Barcellona 0 3 3  
 Germania Bayer Leverkusen 1 1 2
 Spagna Barcellona 3 7 10  

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio degli Ottavi di finale si è svolto il 16 dicembre 2011 a Nyon presso la sede ufficiale dell'UEFA.[7] In fase di sorteggio sono state tenute presenti le seguenti regole:

  • Ogni squadra arrivata prima nel proprio gruppo gioca contro una squadra arrivata seconda e viceversa.
  • Squadre della stessa nazione o provenienti dallo stesso gruppo non possono affrontarsi.

Prime classificate:

Seconde classificate:

Tali accoppiamenti sono stati sorteggiati con il seguente esito:

  1. O. Lione - APOEL
  2. Napoli - Chelsea
  3. Milan - Arsenal
  4. Basilea - Bayern Monaco
  5. Bayer Leverkusen - Barcellona
  6. CSKA Mosca - Real Madrid
  7. Zenit - Benfica
  8. O. Marsiglia - Inter
Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
O. Lione Francia 1 - 1 (3-4 dcr) Cipro APOEL 1 - 0 0 - 1 (dts)
Napoli Italia 4 - 5 Inghilterra Chelsea 3 - 1 1 - 4 (dts)
Milan Italia 4 - 3 Inghilterra Arsenal 4 - 0 0 - 3
Basilea Svizzera 1 - 7 Germania Bayern Monaco 1 - 0 0 - 7
Bayer Leverkusen Germania 2 - 10 Spagna Barcellona 1 - 3 1 - 7
CSKA Mosca Russia 2 - 5 Spagna Real Madrid 1 - 1 1 - 4
Zenit Russia 3 - 4 Portogallo Benfica 3 - 2 0 - 2
O. Marsiglia Francia 2 - 2 (gfc) Italia Inter 1 - 0 1 - 2

Sorteggio dei quarti di finale, delle semifinali e della finale[modifica | modifica wikitesto]

L'esito del sorteggio (senza limitazioni) degli accoppiamenti per i quarti di finale e le semifinali e dell'ordine di abbinamento della finale è stato il seguente:

  1. APOEL - Real Madrid
  2. O. Marsiglia - Bayern Monaco
  3. Benfica - Chelsea
  4. Milan - Barcellona

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
APOEL Cipro 2 - 8 Spagna Real Madrid 0 - 3 2 - 5
O. Marsiglia Francia 0 - 4 Germania Bayern Monaco 0 - 2 0 - 2
Benfica Portogallo 1 - 3 Inghilterra Chelsea 0 - 1 1 - 2
Milan Italia 1 - 3 Spagna Barcellona 0 - 0 1 - 3

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Bayern Monaco Germania 3 - 3 (3-1 dcr) Spagna Real Madrid 2 - 1 1 - 2 (dts)
Chelsea Inghilterra 3 - 2 Spagna Barcellona 1 - 0 2 - 2

Finale[modifica | modifica wikitesto]

München
19 maggio 2012, ore 20:45 CEST
Bayern München Flag of Germany.svg 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Flag of England.svg Chelsea Fußball Arena München (62.500 spett.)
Arbitro Portogallo Proença

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Bayern Monaco
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Chelsea
BAYERN MONACO:
P 1 Germania Manuel Neuer
TD 21 Germania Philipp Lahm (C)
DC 17 Germania Jérôme Boateng
DC 44 Ucraina Anatoliy Tymoshchuk
TS 26 Germania Diego Contento
CC 31 Germania Bastian Schweinsteiger Ammonizione al 2’ 2’
CC 39 Germania Toni Kroos
CLD 10 Paesi Bassi Arjen Robben
CLS 7 Francia Franck Ribéry Uscita al 97’ 97’
TRQ 25 Germania Thomas Müller Uscita al 87’ 87’
ATT 33 Germania Mario Gómez
Sostituti:
P 22 Germania Hans-Jörg Butt
D 5 Belgio Daniel Van Buyten Ingresso al 87’ 87’
D 13 Brasile Rafinha
C 14 Giappone Takashi Usami
C 23 Croazia Danijel Pranjić
A 9 Germania Nils Petersen
A 11 Croazia Ivica Olić Ingresso al 97’ 97’
Allenatore:
Germania Jupp Heynckes
Bayern Munich vs Chelsea 2012-05-19.svg
CHELSEA:
P 1 Rep. Ceca Petr Čech
TD 17 Portogallo José Bosingwa
DC 4 Brasile David Luiz Ammonizione al 86’ 86’
DC 24 Inghilterra Gary Cahill
TS 3 Inghilterra Ashley Cole Ammonizione al 81’ 81’
MED 12 Nigeria Mikel John Obi
CC 8 Inghilterra Frank Lampard (C)
CLD 21 Costa d'Avorio Salomon Kalou Uscita al 84’ 84’
TRQ 10 Spagna Juan Mata
CLS 34 Inghilterra Ryan Bertrand Uscita al 73’ 73’
ATT 11 Costa d'Avorio Didier Drogba Ammonizione al 93’ 93’
Sostituti:
P 22 Inghilterra Ross Turnbull
D 19 Portogallo Paulo Ferreira
C 5 Ghana Michael Essien
C 6 Spagna Oriol Romeu
C 15 Francia Florent Malouda Ingresso al 73’ 73’
A 23 Inghilterra Daniel Sturridge
A 9 Spagna Fernando Torres Ammonizione al 120’ 120’ Ingresso al 84’ 84’
Allenatore:
Italia Roberto Di Matteo

Uomo partita UEFA:
Costa d'Avorio Didier Drogba[8]

Uomo partita dei tifosi:
Rep. Ceca Petr Čech[9]

Assistenti:
Portogallo Bertino Miranda
Portogallo Ricardo Santos

4º ufficiale:
Spagna Carlos Velasco Carballo

Altri assistenti:
Portogallo Manuel De Sousa
Portogallo Duarte Gomes

La partita vede una netta supremazia del Bayern Monaco che, avendo anche dalla propria parte il fattore campo, riesce a rendersi molto pericoloso sia nel primo che nel secondo tempo, mentre, al contrario, il Chelsea gioca una partita molto difensiva, basandosi per lo più sulle ripartenze veloci dei propri attaccanti.

Il primo gol della partita arriva solamente all'83' quando, al termine di un'articolata azione offensiva, Thomas Müller segna la rete dell'1-0 grazie ad un perfetto traversone di Toni Kroos. Proprio nel momento in cui la partita sembrava finita, il Chelsea riesce a pareggiare con un imperioso stacco di testa da parte di Didier Drogba, che all'88' sfrutta un calcio d'angolo battuto dal compagno di squadra Juan Mata, bucando così Manuel Neuer e portando la partita ai tempi supplementari.

Nei tempi supplementari il Bayern Monaco prova a ritornare in vantaggio ma spreca due grandissime occasioni, un rigore al 97' di Arjen Robben che viene neutralizzato da Petr Čech ed un tiro di Ivica Olić che finisce di pochissimo a lato; perciò sono necessari i tiri di rigore.

Ai rigori, nonostante l'errore iniziale di Juan Mata, il Chelsea riesce a ribaltare il punteggio a causa degli errori in successione di Ivica Olić e di Bastian Schweinsteiger che lasciano la possibilità di chiudere definitivamente la partita a Didier Drogba.

L'attaccante del Chelsea non sbaglia il rigore decisivo e porta la squadra londinese alla sua prima storica vittoria della UEFA Champions League.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono escluse le gare dei turni preliminari.[10][11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Member associations - UEFA rankings - Country coefficients – UEFA.com
  2. ^ (EN) Regulations of the UEFA Champions League 2011/12 (PDF), UEFA. URL consultato il 23 novembre 2012.
  3. ^ Il Fenerbahçe, arrivato 1º in campionato, è stato escluso dall'UEFA dopo che la Federazione calcistica della Turchia ha stabilito l'inammissibilità del club a prendere parte alla competizione a causa dello scandalo sulle scommesse calcistiche in Turchia. Al suo posto è stato ripescato il Trabzonspor.
  4. ^ (EN) Fenerbahçe replaced in UEFA Champions League, UEFA.com, 24 agosto 2011. URL consultato il 24 agosto 2011.
  5. ^ Il Timișoara, arrivato 2º in campionato, è stato retrocesso in Liga II per debiti. Il Vaslui ha quindi occupato il posto rimasto libero in Champions League, e il Gaz Metan quello in Europa League
  6. ^ Monaco: il sorteggio apre la strada Uefa.com
  7. ^ Lista d'accesso UEFA Champions League 2011/12, UEFA.com. URL consultato l'8 dicembre 2011.
  8. ^ Player Rater – Top Player – Didier Drogba, in UEFA.com, Union of European Football Associations. URL consultato il 19 maggio 2012.
  9. ^ Player Rater – Top Player – Petr Čech, in UEFA.com, Union of European Football Associations. URL consultato il 19 maggio 2012.
  10. ^ a b Statistiche - Reti segnate, it.uefa.com. URL consultato il 19 maggio 2012.
  11. ^ a b Statistiche - Assist, it.uefa.com. URL consultato il 19 maggio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio