Jérôme Boateng

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jérôme Boateng
Ger-Mex (6) (cropped).jpg
Boateng con la Germania nel 2018
Nazionalità Germania Germania
Altezza 192[1] cm
Peso 93[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Bayern Monaco
Carriera
Giovanili
2000-2002TeBe Berlino
2002-2006Hertha Berlino
Squadre di club1
2005-2007Hertha Berlino II24 (1)
2006-2007Hertha Berlino10 (0)
2007-2010Amburgo75 (0)
2010-2011Manchester City16 (0)
2011-Bayern Monaco180 (4)
Nazionale
2006Germania Germania U-174 (1)
2007Germania Germania U-1917 (2)
2007Germania Germania U-2115 (1)
2009-2018Germania Germania76 (1)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Sudafrica 2010
Oro Brasile 2014
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Bronzo Polonia-Ucraina 2012
Bronzo Francia 2016
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Svezia 2009
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 ottobre 2019

Jérôme Agyenim Boateng (Berlino Ovest, 3 settembre 1988) è un calciatore tedesco, difensore del Bayern Monaco.

Dopo gli inizi all'Hertha Berlino, ha militato per un biennio nell'Amburgo e per una stagione nel Manchester City (con cui ha vinto la Coppa d'Inghilterra 2010-2011), per poi trasferirsi al Bayern Monaco, di cui è diventato ben presto un punto fermo e con cui ha vinto 7 campionati tedeschi, 4 Coppe di Germania, 4 Supercoppe di Germania, una UEFA Champions League, una Supercoppa europea e una Coppa del mondo per club. Con il club bavarese si è aggiudicato il treble composto dalla vittoria di Bundesliga, UEFA Champions League e Coppa di Germania nella stagione 2012-2013.

Con la nazionale Under-21 della Germania ha vinto il campionato d'Europa di categoria nel 2009. Con la nazionale maggiore tedesca ha disputato tre campionati del mondo, vincendo quello del 2014 e ottenendo il terzo posto nel 2010, e due campionati d'Europa, dove ha raggiunto il terzo posto nel 2012 e nel 2016.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Difensore versatile, agisce principalmente da centrale, ma sa ricoprire anche il ruolo di terzino destro. Fisicamente possente, è bravo nel tackle, preciso nei passaggi e nella lettura del gioco, doti che lo hanno portato a essere considerato uno dei migliori difensori in attività[2][3][4].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jérôme Boateng è nato a Berlino Ovest da madre tedesca e padre ghanese che aveva lasciato nel 1981 Sunyani, città del Ghana occidentale, per studiare amministrazione aziendale.[5] Il padre, Prince Boateng, è fratello del calciatore ghanese Robert Boateng mentre la madre, Martina, lavora come hostess di terra per Lufthansa ed è stata assistente di volo di British Airways.[6] Ha una sorella più giovane, Avelina, e due fratelli consanguinei, George[5] e Kevin-Prince, anch'egli calciatore, di un anno e mezzo più grande.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi ed Hertha Berlino[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a dare i primi calci al pallone nella F-Jugend.Dimostra il suo talento già dal primo incontro, nel quale realizza 6 reti.[8] All'età di 13 anni, nel 2002, passa alle giovanili dell'Hertha Berlino. Nel principale club della capitale tedesca debutta in Fußball-Bundesliga nel 2006-2007, alternando presenze sia nella prima che nella seconda squadra, militante in Regionalliga, e nella quale già aveva giocato nell'anno precedente.

L'esordio in massima serie avviene il 31 gennaio 2007 nella trasferta di Hannover valida per la diciannovesima giornata. Gioca da titolare per tutti i 90 minuti dell'incontro, che termina con una sconfitta per 5-0 dell'Hertha.[9]

Amburgo[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2007 si trasferisce all'Amburgo; il 2 settembre, alla quarta giornata, debutta nel club anseatico in una gara casalinga: l'avversario è il Bayern Monaco e l'incontro termina 1-1.[10]

Rimane ad Amburgo per 3 stagioni, raggiungendo un quarto ed un quinto posto in campionato e le semifinali di Coppa di Germania, Coppa UEFA 2008-2009 ed Europa League 2009-2010.

Manchester City[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 giugno 2010 viene ingaggiato dal Manchester City per la cifra di 12,5 milioni di euro, firmando un contratto quinquennale.[11]

Con gli inglesi disputa un anno condizionato dagli infortuni, e per via della concorrenza nel ruolo la sua esperienza inglese è durata solo un anno.

Bayern Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Boateng con il Bayern Monaco nel 2012.

Il 14 luglio 2011 il Bayern Monaco se ne aggiudica le prestazioni grazie a una cifra vicina ai 13 milioni di euro. Boateng firma un contratto che lo legherà al club bavarese fino al 30 giugno 2015.[12]

Il 6 aprile 2013 vince la sua prima Bundesliga (il ventitreesimo titolo dei bavaresi) con sei giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato.[13] Il 25 maggio 2013 vince per la prima volta la Champions League, grazie alla vittoria per 2-1 nella finale contro il Borussia Dortmund.[14] Il 1º giugno 2013 vince anche la sua prima Coppa di Germania, ottenendo il treble con la compagine bavarese.[15]

La stagione 2013-2014 si apre con la vittoria il 30 agosto 2013 della Supercoppa UEFA, ottenuta sconfiggendo ai rigori in finale la compagine londinese del Chelsea, dopo che i tempi supplementari si erano conclusi sul 2-2.[16] Nel corso dell'annata la squadra bavarese conquista altri tre titoli, la Coppa del mondo per club,[17] la Bundesliga[18] e la Coppa di Germania.[19]

Il 26 aprile 2015 vince il terzo campionato di fila con il Bayern.[20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Colleziona 15 presenze la nazionale Under-21, nella quale esordisce il 12 ottobre 2007 contro Israele[21] e con cui vince l'Europeo di categoria nel 2009.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Boateng in marcatura su Fred durante la semifinale del Mondiale 2014.

Il 10 ottobre 2009 fa il suo debutto nella nazionale maggiore nell'incontro di qualificazione ai Mondiali 2010 contro la Russia allo Stadio Lužniki di Mosca. La gara si conclude 1-0 per i tedeschi, garantendo agli stessi la matematica qualificazione ai Mondiali, ma Boateng finisce anzitempo la partita causa espulsione.[22]

Convocato per il Mondiale 2010,[23] gioca contro il fratello Kevin-Prince nella partita Germania-Ghana; è la prima volta che si verifica tale avvenimento nella storia della competizione.[24][25] Termina la competizione al terzo posto.

A Euro 2012 gioca da titolare e viene eliminato dalla competizione in semifinale, dopo la sconfitta 2-1 contro l'Italia.

Convocato per il Mondiale 2014,[26] dopo aver nuovamente sfidato il Ghana del fratello Kevin-Prince,[25] il 13 luglio 2014 si laurea campione del mondo dopo la vittoria in finale sull'Argentina per 1-0, ottenuta grazie al goal decisivo di Götze durante i tempi supplementari.[27][28] Nel mondiale si è rivelato importante avendo vinto l'83% dei contrasti.[29]

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[30] Sigla il suo primo gol in nazionale nella partita valida per gli ottavi di finale del torneo, giocata allo Stadio Pierre Mauroy di Lilla contro la Slovacchia e vinta per 3-0.[31] Il cammino della squadra si è fermato in semifinale contro la Francia padrona di casa perdendo 2-0, con Boateng che al 61' è uscito per infortunio.[32]

Il 27 marzo 2018 ha indossato per la prima volta la fascia da capitano della Nazionale tedesca nell'amichevole persa per 1-0 contro il Brasile.[33]

Ha disputato anche i Mondiali 2018[34] in cui è stato protagonista in negativo: dopo una prima gara in cui i tedeschi hanno perso 1-0 col Messico, nella seconda Boateng ha avuto non poche difficoltà giocando male rischiando di provocare un rigore[35] e venendo espulso all'82' per somma di ammonizioni sul risultato di 1-1;[36] la squadra ha comunque vinto 2-1.[35][36][37][38] Con Boateng squalificato i teutonici sono clamorosomante usciti al primo turno perdendo la gara successiva per 2-0 contro la Corea del Sud.

Dopo la gara con la Svezia ha disputato altre 3 partite, l'ultima di queste contro i Paesi Bassi (persa 3-0) il 13 ottobre 2018 che è stata la sua ultima gara in nazionale.

Il 5 marzo 2019 il ct Joachim Löw annuncia la fine della carriera in nazionale di Boateng (così come altri 2 pilastri come Mats Hummels e Thomas Müller);[39] il 20 marzo, prima dell'amichevole con la Serbia disputata a Wolfsburg, i 3 sono stati salutati dal pubblico tedesco con un'ovazione.[40]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 ottobre 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-2006 Germania Hertha Berlino II RLN 9 1 - - - - - - - - - 9 1
2006-2007 RLN 15 0 - - - - - - - - - 15 0
Totale Hertha Berlino II 24 1 24 1
2006-2007 Germania Hertha Berlino BL 10 0 CG 1 0 - - - - - - 11 0
2007-2008 Germania Amburgo BL 27 0 CG 3 0 CU 7 0 - - - 37 0
2008-2009 BL 21 0 CG 5 0 CU 9 0 - - - 35 0
2009-2010 BL 27 0 CG 1 0 UEL 13 2 - - - 41 2
Totale Amburgo 75 0 9 0 29 2 113 2
2010-2011 Inghilterra Manchester City PL 16 0 FACup+CdL 3+0 0+0 UEL 5 0 - - - 24 0
2011-2012 Germania Bayern Monaco BL 27 0 CG 6 0 UCL 15 0 - - - 48 0
2012-2013 BL 26 2 CG 4 0 UCL 9 0 SG 1 0 40 2
2013-2014 BL 25 1 CG 5 0 UCL 9 0 SG+SU+Cmc 1+2+1 0+0+0 43 1
2014-2015 BL 27 0 CG 5 0 UCL 11 3 SG 1 0 44 3
2015-2016 BL 19 0 CG 4 0 UCL 7 0 SG 1 0 31 0
2016-2017 BL 13 0 CG 2 0 UCL 6 0 SG 0 0 21 0
2017-2018 BL 19 1 CG 3 1 UCL 9 0 SG 0 0 31 2
2018-2019 BL 20 0 CG 3 0 UCL 5 0 SG 0 0 28 0
2019-2020 BL 4 0 CG 0 0 UCL 2 0 SG 1 0 7 0
Totale Bayern Monaco 180 4 32 1 73 3 8 0 293 8
Totale carriera 305 5 44 1 107 5 8 0 464 10

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18-11-2009 Gelsenkirchen Germania Germania 2 – 2 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole - Uscita al 65’ 65’
3-3-2010 Monaco di Baviera Germania Germania 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
13-5-2010 Aquisgrana Germania Germania 3 – 0 Malta Malta Amichevole - Ingresso al 79’ 79’
29-5-2010 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 3 Germania Germania Amichevole -
23-6-2010 Johannesburg Ghana Ghana 0 – 1 Germania Germania Mondiali 2010 - Primo turno - Uscita al 73’ 73’
27-6-2010 Bloemfontein Germania Germania 4 – 1 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2010 - Ottavi di finale -
3-7-2010 Città del Capo Argentina Argentina 0 – 4 Germania Germania Mondiali 2010 - Quarti di finale - Uscita al 72’ 72’
7-7-2010 Durban Germania Germania 0 – 1 Spagna Spagna Mondiali 2010 - Semifinale - Uscita al 52’ 52’
10-7-2010 Port Elizabeth Uruguay Uruguay 2 – 3 Germania Germania Mondiali 2010 - Finale 3º posto -
11-8-2010 Copenaghen Danimarca Danimarca 2 – 2 Germania Germania Amichevole - Ammonizione al 8’ 8’ Uscita al 78’ 78’
8-10-2010 Berlino Germania Germania 3 – 0 Turchia Turchia Qual. Euro 2012 - Uscita al 73’ 73’
12-10-2010 Astana Kazakistan Kazakistan 0 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2012 -
17-11-2010 Stoccolma Svezia Svezia 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Uscita al 45’ 45’
9-2-2011 Dortmund Germania Germania 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
10-8-2011 Stoccarda Germania Germania 3 – 2 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 88’ 88’
2-9-2011 Gelsenkirchen Germania Germania 6 – 2 Austria Austria Qual. Euro 2012 - Ingresso al 46’ 46’
6-9-2011 Danzica Polonia Polonia 2 – 2 Germania Germania Amichevole -
7-10-2011 Istanbul Turchia Turchia 1 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Kiev Ucraina Ucraina 3 – 3 Germania Germania Amichevole -
15-11-2011 Amburgo Germania Germania 3 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 65’ 65’
29-2-2012 Brema Germania Germania 1 – 2 Francia Francia Amichevole - Ammonizione al 64’ 64’
31-5-2012 Lipsia Germania Germania 2 – 0 Israele Israele Amichevole -
9-6-2012 Leopoli Germania Germania 1 – 0 Portogallo Portogallo Euro 2012 - 1º turno - Ammonizione al 69’ 69’
13-6-2012 Charkiv Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Germania Germania Euro 2012 - 1º turno - Ammonizione al 87’ 87’
22-6-2012 Danzica Germania Germania 4 – 2 Grecia Grecia Euro 2012 - Quarti di finale -
28-6-2012 Varsavia Germania Germania 1 – 2 Italia Italia Euro 2012 - Semifinali - Uscita al 61’ 61’
15-8-2012 Francoforte Germania Germania 1 – 3 Argentina Argentina Amichevole -
12-10-2012 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 6 Germania Germania Qual. Mondiali 2014 -
16-10-2012 Berlino Germania Germania 4 – 4 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Monaco di Baviera Germania Germania 4 – 1 Kazakistan Kazakistan Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Berlino Germania Germania 3 – 3 Paraguay Paraguay Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
6-9-2013 Berlino Germania Germania 3 – 0 Austria Austria Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 0 – 3 Germania Germania Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Berlino Germania Germania 3 – 0 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Stoccolma Svezia Svezia 3 – 5 Germania Germania Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Torino Italia Italia 1 – 1 Germania Germania Amichevole -
19-11-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Germania Germania Amichevole - Uscita al 45’ 45’
5-3-2014 Stoccarda Germania Germania 1 – 0 Cile Cile Amichevole -
1-6-2014 Mönchengladbach Germania Germania 2 – 2 Camerun Camerun Amichevole -
16-6-2014 Salvador Germania Germania 4 – 0 Portogallo Portogallo Mondiali 2014 - 1º turno -
21-6-2014 Fortaleza Germania Germania 2 – 2 Ghana Ghana Mondiali 2014 - 1º turno - Uscita al 46’ 46’
26-6-2014 Recife Stati Uniti Stati Uniti 0 – 1 Germania Germania Mondiali 2014 - 1º turno -
30-6-2014 Porto Alegre Germania Germania 2 – 1 dts Algeria Algeria Mondiali 2014 - Ottavi di finale -
4-7-2014 Rio de Janeiro Francia Francia 0 – 1 Germania Germania Mondiali 2014 - Quarti di finale -
8-7-2014 Belo Horizonte Brasile Brasile 1 – 7 Germania Germania Mondiali 2014 - Semifinale -
13-7-2014 Rio de Janeiro Germania Germania 1 – 0 dts Argentina Argentina Mondiali 2014 - Finale -
7-9-2014 Dortmund Germania Germania 2 – 1 Scozia Scozia Qual. Euro 2016 -
10-10-2014 Varsavia Polonia Polonia 2 – 0 Germania Germania Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 25’ 25’
14-10-2014 Gelsenkirchen Germania Germania 1 – 1 Irlanda Irlanda Qual. Euro 2016 -
14-11-2014 Norimberga Germania Germania 4 – 0 Gibilterra Gibilterra Qual. Euro 2016 -
29-3-2015 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 2 Germania Germania Qual. Euro 2016 -
13-6-2015 Faro Gibilterra Gibilterra 0 – 7 Germania Germania Qual. Euro 2016 -
4-9-2015 Francoforte Germania Germania 3 – 1 Polonia Polonia Qual. Euro 2016 -
7-9-2015 Glasgow Scozia Scozia 2 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2016 -
8-10-2015 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 0 Germania Germania Qual. Euro 2016 -
11-10-2015 Lipsia Germania Germania 2 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Parigi Francia Francia 2 – 0 Germania Germania Amichevole - Uscita al 46’ 46’
29-5-2016 Augsburg Germania Germania 1 – 3 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Uscita al 64’ 64’
4-6-2016 Gelsenkirchen Germania Germania 2 – 0 Ungheria Ungheria Amichevole -
12-6-2016 Villeneuve-d'Ascq Germania Germania 2 – 0 Ucraina Ucraina Euro 2016 - 1º turno -
16-6-2016 Saint-Denis Germania Germania 0 – 0 Polonia Polonia Euro 2016 - 1º turno - Ammonizione al 67’ 67’
21-6-2016 Parigi Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0 – 1 Germania Germania Euro 2016 - 1º turno - Uscita al 76’ 76’
26-6-2016 Villeneuve-d'Ascq Germania Germania 3 – 0 Slovacchia Slovacchia Euro 2016 - Ottavi di finale 1 Uscita al 72’ 72’
2-7-2016 Bordeaux Germania Germania 1 – 1 dts
(6 - 5 dcr)
Italia Italia Euro 2016 - Quarti di finale -
7-7-2016 Marsiglia Germania Germania 0 – 2 Francia Francia Euro 2016 - Semifinale - Uscita al 61’ 61’
8-10-2016 Amburgo Germania Germania 3 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Mondiali 2018 -
11-10-2016 Hannover Germania Germania 2 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 69’ 69’
5-10-2017 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 1 – 3 Germania Germania Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2018 Düsseldorf Germania Germania 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole -
27-3-2018 Berlino Germania Germania 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole - Cap. Uscita al 68’ 68’
8-6-2018 Leverkusen Germania Germania 2 – 1 Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole - Uscita al 46’ 46’
17-6-2018 Mosca Germania Germania 0 – 1 Messico Messico Mondiali 2018 - 1º turno -
23-6-2018 Soči Germania Germania 2 – 1 Svezia Svezia Mondiali 2018 - 1º turno - Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 71’, 82’
6-9-2018 Monaco di Baviera Germania Germania 0 – 0 Francia Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
9-9-2018 Sinsheim Germania Germania 2 – 1 Perù Perù Amichevole - Uscita al 46’ 46’
13-10-2018 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Germania Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
Totale Presenze 76 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Jérôme Boateng - Fichajes.com
  2. ^ 20 Jerome Boateng, FIFA. URL consultato il 7 luglio 2010.
  3. ^ Sammer claims Boateng world's best defender, SBS, 16 ottobre 2015. URL consultato il 4 novembre 2015.
  4. ^ Ranking the 20 best players at Euro 2016 so far, The Telegraph, 30 giugno 2016. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  5. ^ a b (EN) Maik Grossekathöfer (traduzione dal tedesco di Christopher Sultan), The Boateng Brothers' World Cup Duel - Part 2: Different Personalities and Playing Styles, Der Spiegel, 16 aprile 2010. URL consultato il 7 novembre 2011.
  6. ^ (DE) Luiz Breidert, Die Boatengs - Riesentalente mit Rüpel-Image, t-online.de, 25 febbraio 2009. URL consultato il 21 maggio 2011.
  7. ^ (EN) Maik Grossekathöfer (traduzione dal tedesco di Christopher Sultan), The Boateng Brothers' World Cup Duel, Der Spiegel, 16 aprile 2010. URL consultato il 7 novembre 2011.
  8. ^ Sechs Tore im ersten Spiel: Neues Juwel bei TB Berlin, jboateng.com (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2010).
  9. ^ Spielbericht Hannover 96 - Hertha BSC Berlin 5:0 (3:0), fussballdaten.de.
  10. ^ Spielbericht Hamburger SV - FC Bayern München 1:1 (0:0), fussballdaten.de.
  11. ^ (EN) Manchester City sign Jerome Boateng, telegraph.co.uk, 5 giugno 2010. URL consultato il 17 luglio 2014.
  12. ^ Perfekt! Boateng wechselt zu Bayern, bild.de, 14 luglio 2011. URL consultato il 17 luglio 2014.
  13. ^ Bayern campione di Germania con 6 turni d'anticipo: è il trionfo numero 23, gazzetta.it, 6 aprile 2013. URL consultato il 17 luglio 2014.
  14. ^ Borussia-Bayern 1-2, festa con Robben sul filo di lana, gazzetta.it, 25 maggio 2013. URL consultato il 17 luglio 2014.
  15. ^ Bayern nella storia: tripletta. Vince anche la Coppa di Germania, gazzetta.it, 1º giugno 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  16. ^ Bayern vince la Supercoppa, Chelsea ko, gazzetta.it, 30 agosto 2013. URL consultato il 21 giugno 2014.
  17. ^ Mondiale per club: trionfa il Bayern. Raja Casablanca battuto 2-0, gazzetta.it, 21 dicembre 2013. URL consultato il 28 giugno 2014.
  18. ^ Festa Bayern Monaco: 24º titolo con 7 giornate d'anticipo, gazzetta.it, 25 marzo 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  19. ^ Bayern Monaco vince Coppa di Germania, gazzetta.it, 17 maggio 2014. URL consultato il 21 giugno 2014.
  20. ^ Bundesliga, Wolfsburg battuto 1-0: il Bayern è campione di Germania, gazzetta.it, 26 aprile 2015. URL consultato il 10 maggio 2015.
  21. ^ Spielschema / Aufstellung: Israel - Germany (EURO Qualifiers 2007/2008), worldfootball.net.
  22. ^ Russland 0-1 Deutschland, dfb.de, 10 ottobre 2009. URL consultato il 17 luglio 2014.
  23. ^ Germania - Rosa Coppa del Mondo 2010 Sud Africa, su calcio.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  24. ^ (EN) First brothers to play against each other in a FIFA World Cup, su Guinness World Records. URL consultato il 20 maggio 2019.
  25. ^ a b (EN) FIFA.com, 2018 FIFA World Cup Russia™ - News - Boateng brothers prepared for another meet - FIFA.com, su www.fifa.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  26. ^ Redazione Goal Italia, Brasile 2014, i convocati della Germania | Goal.com, su www.goal.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  27. ^ Mondiali, Germania campione! Argentina battuta 1-0: Götze al 113', gazzetta.it, 14 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014.
  28. ^ Germania campione del mondo, ilpost.it, 13 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014.
  29. ^ DFB - Die Nationalmannschaft • News, su web.archive.org, 12 agosto 2014. URL consultato il 20 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 12 agosto 2014).
  30. ^ (DE) LÖW STREICHT BELLARABI, BRANDT, REUS UND RUDY, dfb.de, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.
  31. ^ Euro 2016, la Germania vince 3-0 contro la Slovacchia e vola ai quarti, su Fox Sports, 26 giugno 2016. URL consultato il 20 maggio 2019.
  32. ^ (EN) Injured Boateng will be fit for new season [collegamento interrotto], su bundesliga.com - the official Bundesliga website. URL consultato il 20 maggio 2019.
  33. ^ (EN) Deutsche Welle (www.dw.com), Kevin Trapp error hands Brazil friendly win over lackluster Germany, su DW.COM. URL consultato il 20 maggio 2019.
  34. ^ Sky Sport, Germania, che esclusioni: Sané, Leno e Can fuori!, su sport.sky.it. URL consultato il 20 maggio 2019.
  35. ^ a b Germania-Svezia: contatto Boateng-Berg, per l'arbitro non è rigore, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 20 maggio 2019.
  36. ^ a b Germania-Svezia 1-1, espulso Boateng: tedeschi in 10 - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  37. ^ Sky Sport, Kroos, capolavoro al 95': Germania ancora viva, su sport.sky.it. URL consultato il 20 maggio 2019.
  38. ^ Le pagelle di Germania-Svezia 2-1: Neuer fondamentale, male Muller e Boateng, su Eurosport, 23 giugno 2018. URL consultato il 20 maggio 2019.
  39. ^ Germania, Löw annuncia: "Boateng, Hummels e Muller fuori dalla nazionale", su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 20 maggio 2019.
  40. ^ (EN) Germany fans pay special tribute to Hummels, Muller & Boateng before Serbia tie, su Metro, 20 marzo 2019. URL consultato il 20 maggio 2019.
  41. ^ Technical report - Sweden 2009 (PDF), uefa.com. URL consultato il 17 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN312600561 · GND (DE1022925687 · WorldCat Identities (EN312600561