Valletta Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valletta Football Club
Calcio Football pictogram.svg
The Lilywhites, The Citizens[1]
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Bianco, rosso
Simboli Leone
Inno Forza Valletta City
Dati societari
Città La Valletta
Nazione Malta Malta
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Malta.svg MFA
Campionato Premier League (Malta)
Fondazione 1943
Presidente Malta Victor Sciriha
Allenatore Malta Jesmond Zerafa
Stadio Ta' Qali Stadium
(17.000 posti)
Sito web www.vallettafcofficial.net
Palmarès
Titoli nazionali 25 Campionati maltesi
Trofei nazionali 14 Coppe di Malta
13 Supercoppe di Malta
1 Centenary Cup
Si invita a seguire il modello di voce

Il Valletta Football Club è una società calcistica maltese con sede nella città di La Valletta.

Fondato nel 1943, il club rappresenta la capitale maltese nel sistema calcistico nazionale ed è uno dei più titolati del paese, potendo annoverare nel suo palmarés 25 titoli maltesi, 14 Coppe di Malta e 13 Supercoppe di Malta (record nazionale).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato nel 1943, il Valletta Football Club successe a diversi club cittadini che hanno rappresentato la capitale maltese negli anni precedenti la seconda guerra mondiale. Fra i maggiori sono da annoverare i Valletta Rovers e soprattutto il Valletta United, vincitore di due titoli nel 1914-15 e 1931-32, e di cui la nuova società ha ereditato il titolo sportivo.

Il primo titolo nazionale arrivò nella stagione di esordio 1944-45, e fu subito bissato l'anno successivo. Col tempo, la nuova squadra della capitale è riuscita ad insediarsi stabilmente nell'élite del calcio maltese, insidiando l'egemonia storica di Floriana e Sliema Wanderers e arrivando alla conquista del decimo alloro nazionale nel 1977-78.

Particolarmente vincenti per il club furono la fine degli anni novanta, nel quale si segnalano la conquista di quattro titoli di campione di Malta in cinque anni (1996-97, 1997-98, 1998-99 e 2000-01, di cui i primi tre consecutivi) e la decade apertasi con il 2010, che ha visto il club biancorosso ottenere il ventesimo titolo nazionale (2010-11) e trionfare in campionato in ben sei edizioni sulle dieci disputate (l'ultima delle quali nel 2018-19, dopo la vittoria ai rigori nello spareggio contro l'Hibernians[2].

Fra i primati ottenuti dal club si segnalano il non essere mai retrocesso dall'anno della fondazione, la conquista della Centenary Cup nel 2000[3] e la vittoria in tutte e sei le competizioni messe in palio dalla federazione maltese nell'anno 2001[4]. Nella stagione 2019-20 ha partecipato alla BOV Premier League, la massima divisione maltese, classificandosi secondo dopo la fine anticipata della stagione a causa dell'emergenza dovuta alla pandemia di COVID-19 a Malta[5].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Valletta Football Club
  • 28 settembre 1943: dalla fusione di Valletta United, Valletta St.Paul, Valletta City e Valletta Prestons nasce il Valletta F.C., che eredita il titolo sportivo delle società precedenti (in particolare i due campionati maltesi vinti dal Valletta United nel 1914-15 e nel 1931-32
  • 1944-45 - Flag of Malta (1943–1964).svg Campione di Malta (3º titolo, 1° come Valletta F.C.)
  • 1945-46 - Flag of Malta (1943–1964).svg Campione di Malta (4º titolo)
  • 1946-47 - 2° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta
  • 1947-48 - Flag of Malta (1943–1964).svg Campione di Malta (5º titolo)
  • 1948-49 - 3° nella Premier League Malti
  • 1949-50 - 4° nella Premier League Malti

  • 1950-51 - 3° nella Premier League Malti
  • 1951-52 - 4° nella Premier League Malti
  • 1952-53 - 3° nella Premier League Malti
  • 1953-54 - 5° nella Premier League Malti
  • 1954-55 - 4° nella Premier League Malti
  • 1955-56 - 6° nella Premier League Malti
  • 1956-57 - 2° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta
  • 1957-58 - 4° nella Premier League Malti
  • 1958-59 - Flag of Malta (1943–1964).svg Campione di Malta (6º titolo)
Finalista in Coppa di Malta
  • 1959-60 - Flag of Malta (1943–1964).svg Campione di Malta (7º titolo)
Vince la Coppa di Malta (1º titolo)

  • 1960-61 - 2° nella Premier League Malti
  • 1961-62 - 2° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta
  • 1962-63 - Flag of Malta (1943–1964).svg Campione di Malta (8º titolo)
  • 1963-64 - 2° nella Premier League Malti
Vince la Coppa di Malta (2º titolo)
Eliminato al turno preliminare in Coppa dei Campioni
  • 1964-65 - 2° nella Premier League Malti
Eliminato al primo turno in Coppa delle Coppe
  • 1965-66 - 4° nella Premier League Malti
  • 1966-67 - 4° nella Premier League Malti
  • 1967-68 - 4° nella Premier League Malti
  • 1968-69 - 3° nella Premier League Malti
  • 1969-70 - 4° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta

  • 1970-71 - 5° nella Premier League Malti
  • 1971-72 - 3° nella Premier League Malti
  • 1972-73 - 4° nella Premier League Malti
Eliminato al primo turno in Coppa UEFA
  • 1973-74 - Malta Campione di Malta (9º titolo)
  • 1974-75 - 5° nella Premier League Malti
Vince la Coppa di Malta (3º titolo)
Eliminato al primo turno in Coppa dei Campioni
  • 1975-76 - 5° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta
Eliminato al primo turno in Coppa delle Coppe
  • 1976-77 - 3° nella Premier League Malti
Vince la Coppa di Malta (4º titolo)
  • 1977-78 - Star*.svg Malta Campione di Malta (10º titolo)
Vince la Coppa di Malta (5º titolo)
Eliminato al primo turno in Coppa delle Coppe
  • 1978-79 - 2° nella Premier League Malti
Eliminato al primo turno in Coppa dei Campioni
  • 1979-80 - Malta Campione di Malta (11º titolo)
Eliminato al primo turno in Coppa UEFA

  • 1980-81 - 5° nella Premier League Malti
Eliminato al turno preliminare in Coppa dei Campioni
  • 1981-82 - 5° nella Premier League Malti
  • 1982-83 - 2° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta
  • 1983-84 - Malta Campione di Malta (12º titolo)
Eliminato al primo turno in Coppa delle Coppe
  • 1984-85 - 4° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta
Eliminato al turno preliminare in Coppa dei Campioni
  • 1985-86 - 4° nella Premier League Malti
  • 1986-87 - 2° nella Premier League Malti
  • 1987-88 - 4° nella Premier League Malti
Eliminato al primo turno in Coppa UEFA
  • 1988-89 - 2° nella Premier League Malti
  • 1989-90 - Malta Campione di Malta (13º titolo)
Eliminato al primo turno in Coppa UEFA

  • 1990-91 - 2° nella Premier League Malti
Vince la Coppa di Malta (6º titolo)
Vince la Supercoppa di Malta (1º titolo)
Eliminato al primo turno in Coppa dei Campioni
  • 1991-92 - Malta Campione di Malta (14º titolo)
Finalista in Coppa di Malta
Eliminato al primo turno in Coppa delle Coppe
  • 1992-93 - 3° nella Premier League Malti
Eliminato al turno preliminare in Champions League
  • 1993-94 - 3° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta
Eliminato al primo turno in Coppa UEFA
  • 1994-95 - 3° nella Premier League Malti
Vince la Coppa di Malta (7º titolo)
Eliminato al turno preliminare in Coppa UEFA
  • 1995-96 - 2° nella Premier League Malti
Vince la Coppa di Malta (8º titolo)
Vince la Supercoppa di Malta (2º titolo)
Eliminato al turno preliminare in Coppa delle Coppe
  • 1996-97 - Malta Campione di Malta (15º titolo)
Vince la Coppa di Malta (9º titolo)
Eliminato al turno preliminare in Coppa delle Coppe
  • 1997-98 - Malta Campione di Malta (16º titolo)
Finalista in Coppa di Malta
Vince la Supercoppa di Malta (3º titolo)
Eliminato al primo turno di qualificazione in Champions League
  • 1998-99 - Malta Campione di Malta (17º titolo)
Vince la Coppa di Malta (10º titolo)
Vince la Supercoppa di Malta (4º titolo)
Eliminato al primo turno di qualificazione in Champions League
Vince la Supercoppa di Malta (5º titolo)
Eliminato al secondo turno di qualificazione in Champions League

  • 2000-01 - Malta Campione di Malta (18º titolo)
Vince la Coppa di Malta (11º titolo)
Vince la Centenary Cup (1º titolo)
Eliminato al primo turno di qualificazione in Coppa UEFA
  • 2001-02 - 4° nella Premier League Malti
Vince la Supercoppa di Malta (6º titolo)
Eliminato al primo turno di qualificazione in Champions League
  • 2002-03 - 3° nella Premier League Malti
Eliminato al primo turno di qualificazione in Coppa Intertoto
  • 2003-04 - 7° nella Premier League Malti
Eliminato al primo turno di qualificazione in Coppa UEFA
  • 2004-05 - 4° nella Premier League Malti
  • 2005-06 - 5° nella Premier League Malti
Eliminato al primo turno di qualificazione in Coppa Intertoto
  • 2006-07 - 4° nella Premier League Malti
  • 2007-08 - Malta Campione di Malta (19º titolo)
  • 2008-09 - 2° nella Premier League Malti
Finalista in Coppa di Malta
Vince la Supercoppa di Malta (7º titolo)
Eliminato al primo turno di qualificazione in Champions League
  • 2009-10 - 2° nella Premier League Malti
Vince la Coppa di Malta (12º titolo)
Eliminato al secondo turno preliminare in Europa League

  • 2010-11 - Star*.svg Star*.svg Malta Campione di Malta (20º titolo)
Finalista in Coppa di Malta
Vince la Supercoppa di Malta (8º titolo)
Eliminato al secondo turno preliminare in Europa League
Vince la Supercoppa di Malta (9º titolo)
Eliminato al secondo turno di qualificazione in Champions League
  • 2012-13 - 3° nella Premier League Malti
Vince la Supercoppa di Malta (10º titolo)
Eliminato al secondo turno di qualificazione in Champions League
  • 2013-14 - Malta Campione di Malta (22º titolo)
Vince la Coppa di Malta (13º titolo)
Eliminato al secondo turno preliminare in Europa League
Eliminato al secondo turno di qualificazione in Champions League
Eliminato al primo turno preliminare in Europa League
  • 2016-17 - 4° nella Premier League Malti
Vince la Supercoppa di Malta (11º titolo)
Eliminato al secondo turno di qualificazione in Champions League
Vince la Coppa di Malta (14º titolo)
Eliminato al secondo turno preliminare in Europa League
  • 2018-19 - Malta Campione di Malta (25º titolo)
Finalista in Coppa di Malta
Vince la Supercoppa di Malta (12º titolo)
Eliminato al primo turno di qualificazione in Champions League
Eliminato al secondo turno preliminare in Europa League
Semifinalista in Coppa di Malta[7]
Vince la Supercoppa di Malta (13º titolo)
Eliminato al secondo turno di qualificazione in Champions League
Eliminato al terzo turno preliminare in Europa League
Eliminato al primo turno di qualificazione in Europa League

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

I colori sociali della squadra sono il rosso e il bianco.

Simboli ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma della squadra riporta al centro un leone dorato in campo rosso, ripreso dallo stemma della città di La Valletta, ed è sormontato da due stelle dorate, rappresentanti il raggiungimento della vittoria del ventesimo titolo in campionato.

Calciatori[modifica | modifica wikitesto]

Joe Cilia giocò con la Nazionale tra gli anni '50 e gli anni '60. In anni più recenti, molti somno i giocatori del Valletta che hanno fornito un contributo alla nazionale maggiore: fra di essi si ricordano Michael Mifsud, il maggior cannoniere della nazionale, Ivan Zammit e Gilbert Agius; in onore di quest'ultimo, a lungo capitano del club e considerato una vera e propria bandiera della società, è stata ritirata la maglia numero 7[8].

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori
Malta Gilbert Agius aprile - maggio 2019
Italia Giovanni Tedesco febbraio - giugno 2020 [11]


Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1914-1915[13], 1931-1932[13], 1944-1945, 1945-1946, 1947-1948, 1958-1959, 1959-1960, 1962-1963, 1973-1974, 1977-1978, 1979-1980, 1983-1984, 1989-1990, 1991-1992, 1996-1997, 1997-1998, 1998-1999, 2000-2001, 2007-2008, 2010-2011, 2011-2012, 2013-2014, 2015-2016, 2017-2018, 2018-2019[6]
1959-1960, 1963-1964, 1974-1975, 1976-1977, 1977-1978, 1990-1991, 1994-1995, 1995-1996, 1996-1997, 1998-1999, 2000-2001, 2009-2010, 2013-2014, 2017-2018
1990, 1995, 1997, 1998, 1999, 2001, 2008, 2010, 2011, 2012, 2016, 2018, 2019[14]
2000

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1927-1928[13], 1946-1947, 1956-1957, 1960-1961, 1961-1962, 1963-1964, 1964-1965, 1978-1979, 1982-1983, 1986-1987, 1988-1989, 1990-1991, 1995-1996, 2008-2009, 2009-2010, 2014-2015, 2019-2020
Terzo posto: 1913-1914, 1919-1920, 1923-1924, 1924-1925, 1925-1926, 1928-1929, 1929-1930, 1930-1931, 1937-1938, 1948-1949, 1950-1951, 1952-1953, 1968-1969, 1971-1972, 1976-1977, 1992-1993, 1993-1994, 1994-1995, 1999-2000, 2002-2003
Finalista: 1946-1947, 1956-1957, 1958-1959, 1961-1962, 1969-1970, 1975-1976, 1982-1983, 1984-1985, 1991-1992, 1993-1994, 2008-2009, 2010-2011, 2018-2019
Semifinalista: 2007-2008, 2011-2012, 2012-2013, 2014-2015, 2019-2020[7]
Finalista: 1987, 1991, 1992, 1993, 1996, 2014

Calcio a 5[modifica | modifica wikitesto]

2015-16, 2017-18
2018

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche nelle competizioni UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Il Valletta F.C. vanta un totale di 42 partecipazioni alle coppe europee. Ha esordito in campo internazionale nel 1963, eliminato al turno preliminare di Coppa dei Campioni per mano dei cecoslovacchi del Dukla Praga non riuscendo a segnare nemmeno una rete nel doppio confronto.

Il primo successo arrivò nel 1974 con una vittoria per 1-0 contro i finlandesi dell'HJK nel primo turno di Coppa dei Campioni, che non bastò comunque alla compagine isolana per aggiudicarsi il passaggio al turno successivo.

Nella stagione 1999-2000 il Valletta ottenne la prima storica qualificazione al secondo turno, eliminando i gallesi del Barry Town con un punteggio complessivo di 3-2. Con l'inizio degli anni 2010 la squadra è riuscita ad raggiungere diverse volte il secondo turno di qualificazione; da segnalare una vittoria per 3-0 contro gli islandesi del Keflavík nella Europa League 2009-2010 ed un largo successo per 8-0 contro gli andorrani del Lusitans, che rappresenta il massimo successo europeo del club, nonché la più ampia vittoria di un club maltese in una competizione europea[15].

Durante la Champions League 2018-2019 il Valletta venne eliminato senza perdere nella doppia sfida con gli albanesi del Kukësi (i match terminarono 0-0 in Albania e 1-1 a Malta, regola dei gol in trasferta) e la squadra venne retrocessa in Europa League dove però fu eliminata dal Zrinjski Mostar.

Nella stagione 2019-20 ha per la prima volta raggiunto il terzo turno di una competizione europea, dopo aver ottenuto il passaggio al secondo turno di Champions League battendo il Dudelange ove verrà eliminato dal Ferencvarosi TC per un totale di 4-2 (3-1,1-1). Retrocesso in Europa League, è stato eliminato dai kazaki dell'Astana FK[16].

Tabella aggiornata alla stagione 2020-2021.

Competizione Partecipazioni G V N P RF RS
Coppa dei Campioni/Champions League 18 48 6 8 34 40 117
Coppa delle Coppe 7 20 14 0 2 6 54
Coppa UEFA/UEFA Europa League 16 37 4 7 26 34 81
Coppa Intertoto 2 4 0 2 2 3 10

Incontri con squadre italiane[modifica | modifica wikitesto]

In due occasioni il Valletta ha avuto modo di incontrarsi con delle squadre italiane in partite valevoli per le qualificazioni europee. Nella Coppa UEFA 1972-1973 la compagine maltese è stata eliminata dall'Inter (incassando solamente un gol nella partita giocata in casa)[17], mentre nella stagione 1987-88 ha subito la stessa sorte per mano della Juventus[18].

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Particolarmente sentita è la rivalità nei confronti del Floriana, a causa della vicinanza geografica delle rispettive città e dei frequenti scontri al vertice fra le due squadre. La partita viene spesso denominata derby[19][20] e vede la partecipazione attiva delle due tifoserie. Una rivalità minore sussiste inoltre con gli Ħamrun Spartans, a causa dei frequenti scontri per la conquista del titolo negli Anni '80 e Anni '90[21].

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2020-2021[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 17 ottobre 2020.

N. Ruolo Giocatore
1 Malta P Henry Bonello
2 Malta D Jonathan Caruana
5 Malta D Ryan Camilleri
8 Argentina A Santiago Malano
9 Brasile A Taylon
10 Italia A Matteo Piciollo
11 Malta C Shaun Dimech
14 Malta A Kyrian Nwoko
16 Malta D Jean Borg
17 Albania C Eslit Sala
18 Rep. Dominicana C Enmy Peña
19 Malta D Joseph Zerafa
20 Giappone C Taisei Marukawa
N. Ruolo Giocatore
22 Malta D Nicolas Pulis
24 Malta C Rowen Muscat
27 Argentina A Miguel Alba
41 Malta P Yenz Cini
55 Serbia D Mihailo Jovanović
89 Malta A Mario Fontanella
Malta C Ryan Fenech
Malta C Tristan Caruana
Argentina D Leandro Aguirre
Malta D Miguel Attard
Malta P Daniel Attard
Malta P Reeves Cini

Rosa 2019-2020[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Malta P Henry Bonello
2 Malta D Jonathan Caruana
5 Malta D Ryan Camilleri
8 Argentina A Santiago Malano
9 Montenegro A Bojan Kaljević
10 Italia A Matteo Piciollo
11 Malta C Shaun Dimech
14 Malta A Kyrian Nwoko
16 Malta D Jean Borg
18 Rep. Dominicana C Enmy Peña
19 Malta D Joseph Zerafa
22 Malta D Nicolas Pulis
24 Malta C Rowen Muscat
N. Ruolo Giocatore
24 Malta D Steve Borg
41 Malta P Yenez Cini
89 Italia A Mario Fontanella
91 Brasile A Yuri
92 Italia C Kevin Tulimieri
Malta C Tristan Caruana
Argentina A Miguel Alba
Colombia A Jhony Cano
Malta C Kurt Borg
Malta P Maverick Buhagiar
Malta C Jeremy Micallef
Malta P Daniel Attard

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Malta Football Association, Valletta edge Balzan to capture BOV Super Cup, su mfa.com.mt, 1º dicembre 2018. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  2. ^ (EN) V. Camilleri, Watch: Valletta win 25th league title on penalties, in Times of Malta, 4 maggio 2019. URL consultato il 5 maggio 2019.
  3. ^ (EN) 13th December: marks the Centenary Cup 10th Anniversary, su vallettafc.net, 13 dicembre 2010. URL consultato l'11 gennaio 2020.
  4. ^ (EN) 2000-01 - The MOST REMARKABLE SEASON, su vallettafc.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  5. ^ (EN) V. Camilleri, Watch: Floriana declared champions after MFA council vote, in Times of Malta, 25 maggio 2020. URL consultato il 25 maggio 2020.
  6. ^ a b Competizione terminata dopo la 20ª giornata per decisione della Malta Football Association
  7. ^ a b Competizione terminata anticipatamente alle semifinali per decisione della Malta Football Association
  8. ^ (EN) A. Busuttil, VALLETTA FC WEAR PUTTINU CARES LOGO ON SHIRTS, in maltafootball.com, 10 luglio 2013. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  9. ^ Copia archiviata, su vallettafc.net. URL consultato il 30 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2012).
  10. ^ (EN) V. Camilleri, Abdilla sacked as Valletta coach, in Times of Malta, 19 febbraio 2020. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  11. ^ (EN) V. Camilleri, Proud Tedesco keen to lead Valletta to more trophies, in Times of Malta, 19 febbraio 2020. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  12. ^ (EN) V. Camilleri, Zerafa agrees terms to become Valletta coach, in Times of Malta, 17 giugno 2020. URL consultato il 18 giugno 2020.
  13. ^ a b c Con la denominazione di Valletta United
  14. ^ (EN) A. Busuttil, VALLETTA TURN DEFEAT INTO VICTORY TO CLAIM BOV SUPER CUP, in maltafootball.com, 21 dicembre 2019. URL consultato il 21 dicembre 2019.
  15. ^ (EN) Valletta hit eight past Lusitans, in Times of Malta, 3 luglio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  16. ^ (EN) Malta Football Association, FC Astana prove too strong for Valletta, 16 agosto 2019. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  17. ^ (EN) Europa League 1972/1973 » 1. Round » Valletta FC - Inter 0:1, su worldfootball.net. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  18. ^ (EN) C. Baldacchino, Valletta hit jackpot with Juve tie, in Times of Malta, 24 marzo 2011. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  19. ^ (EN) Malta Football Association, All eyes on Valletta-Floriana derby on Sunday, 29 marzo 2019. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  20. ^ (EN) Valletta, Floriana coaches rally teams ahead of derby clash, in The Malta Independent, 14 aprile 2018. URL consultato il 12 gennaio 2020.
  21. ^ (EN) Malta Football Association, Title contenders Valletta renew rivalry with Spartans, 6 aprile 2018. URL consultato il 12 gennaio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio