Coppa UEFA 1994-1995

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa UEFA 1994-1995
Competizione UEFA Europa League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 24ª
Organizzatore UEFA
Date dal 17 agosto 1994
al 17 maggio 1995
Partecipanti 91
Nazioni 45
Risultati
Vincitore Parma
(1º titolo)
Secondo Juventus
Semi-finalisti Bayer Leverkusen
Borussia Dortmund
Statistiche
Miglior marcatore Germania Ulf Kirsten (10)
Incontri disputati 178
Gol segnati 522 (2,93 per incontro)
Parma AC - Coppa UEFA 1994-1995.jpg
I ducali festeggiano il trionfo finale
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1993-1994 1995-1996 Right arrow.svg

La Coppa UEFA 1994-1995 è stata la 24ª edizione della terza competizione continentale. Venne vinta dal Parma nella doppia finale tutta italiana contro la Juventus.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Al computo del ranking UEFA del 1993, la confederazione continentale decise di liquidare la dotazione delle non più esistenti Jugoslavia e Germania Est, riformando definitivamente la tradizionale lista d’accesso fra le trenta federazioni storiche, col Galles al posto della spesso assente Albania e la Cecoslovacchia spacchettata fra Repubblica Ceca e Slovacchia, distribuendo alla nona e alla decima nazione i due posti avanzati. A conti fatti, ne beneficiò l’Inghilterra.

Più ampiamente però, si decise di allargare l’organico generale della coppa per vari motivi. La serrata della Coppa dei Campioni portò 22 campioni nazionali, quasi la metà del totale, a venire iscritti d’ufficio alla Coppa UEFA. A quattro nuove nazioni, che avevano superato almeno un turno delle due competizioni maggiori, venne riconosciuto uno specifico posto nella terza: i paesi in oggetto erano l’Ucraina e la Slovenia, anche in virtù degli accordi provvisori dell’anno precedente, più Israele e le Far Oer.

L'Inter partecipò poi anch’essa al torneo, pur non avendo raggiunto in campionato una posizione sufficiente a qualificarla, grazie a una wild card concessa dall'UEFA in quanto squadra detentrice del trofeo. Partecipò anche l'Olympique Marsiglia, nonostante la retrocessione a tavolino in Division 2 al termine della precedente stagione sportiva. Venne dunque introdotto un turno preliminare, cui erano soggette le squadre più deboli.

In questa edizione, la Juventus eccezionalmente, decise di disputare la semifinale d'andata contro il Borussia Dortmund e la finale di ritorno contro il Parma, allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, facendo registrare record d'incasso in entrambe le partite.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Anorthosis Cipro 4 - 1 Bulgaria Shumen 2 - 0 2 - 1
Aris FC Grecia 5 - 2 Israele Hapoel Beer Sheva 3 - 1 2 - 1
Bangor City Galles 1 - 4 Islanda Íþróttabandalag Akraness 1 - 2 0 - 2
Kispesti Honvéd FC Ungheria 5 - 1 Moldavia Zimbru Chisinau 4 - 1 1 - 0
CS Grevenmacher Lussemburgo 1 - 8 Norvegia Rosenborg 1 - 2 0 - 6
Aarau Svizzera 2 - 0 Slovenia NK Mura Murska Sobota 1 - 0 1 - 0
Dinamo Minsk Bielorussia 6 - 5 Malta Hibernians FC 3 - 1 3 - 4 (dts)
Dinamo Tbilisi Georgia 4 - 1 Romania Universitatea Craiova 2 - 0 2 - 1
FC Copenaghen Danimarca 4 - 1 Finlandia FC Jazz 0 - 1 4 - 0
Fenerbahçe Turchia 7 - 0 Azerbaigian Turan 5 - 0 2 - 0
FH Islanda 2 - 3 Irlanda del Nord Linfield F.C. 1 - 0 1 - 3
FK Inter Bratislava Slovacchia 1 - 3 Finlandia MyPa 0 - 3 1 - 0
FK Vardar Macedonia del Nord 1 - 2 Ungheria Bekescsabai Elore SSC 1 - 1 0 - 1
GI Gota Fær Øer 2 - 4 Svezia Trelleborgs FF 0 - 1 2 - 3
Górnik Zabrze Polonia 8 - 0 Irlanda Shamrock Rovers F.C. 7 - 0 1 - 0
Teuta Albania 3 - 8 Cipro Apollōn Limassol 1 - 4 2 - 4
Lillestrom S.K. Norvegia 4 - 3 Ucraina Šachtar Donec'k 4 - 1 0 - 2
Motherwell Scozia 7 - 1 Fær Øer HB Tórshavn 3 - 0 4 - 1
Odense BK Danimarca 6 - 0 Estonia Flora Tallinn 3 - 0 3 - 0
Olimpia Lubiana Slovenia 5 - 3 Bulgaria Levski Sofia 3 - 2 2 - 1
CSKA Sofia Bulgaria 3 - 0 Armenia Ararat 3 - 0 0 - 0
Portadown FC Irlanda del Nord 0 - 5 Slovacchia Slovan Bratislava 0 - 2 0 - 3
ROMAR Mažeikiai Lituania 0 - 4 Svezia AIK 0 - 2 0 - 2
Slavia Praga Rep. Ceca 6 - 0 Irlanda Cork City 2 - 0 4 - 0
Skonto Riga Lettonia 1 - 1 Scozia Aberdeen 0 - 0 1 - 1
Inter Cardiff Galles 0 - 8 Polonia GKS Katowice 0 - 2 0 - 6
Valletta FC Malta 3 - 7 Romania Rapid Bucarest 2 - 6 1 - 1

Trentaduesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
AIK Svezia 2 - 2 Rep. Ceca Slavia Praga 0 - 0 2 - 2
Anorthosis Cipro 2 - 3 Spagna Athletic Club 2 - 0 0 - 3
Apollōn Limassol Cipro 4 - 5 Svizzera Sion 1 - 3 3 - 2 (dts)
Cannes Francia 9 - 1 Turchia Fenerbahce 4 - 0 5 - 1
Bayer Leverkusen Germania 5 - 4 Paesi Bassi PSV 5 - 4 0 - 0
Blackburn Rovers F.C. Inghilterra 2 - 3 Svezia Trelleborgs FF 0 - 1 2 - 2
Boavista Portogallo 3 - 2 Finlandia MyPa 2 - 1 1 - 1
Borussia Dortmund Germania 3 - 0 Scozia Motherwell 1 - 0 2 - 0
Aarau Svizzera 0 - 1 Portogallo CS Maritimo 0 - 0 0 - 1
Dinamo Minsk Bielorussia 1 - 4 Italia S.S. Lazio 0 - 0 1 - 4
Dinamo Tbilisi Georgia 2 - 5 Austria FC Tirol Innsbruck 1 - 0 1 - 5
Bordeaux Francia 5 - 1 Norvegia Lillestrom SK 3 - 1 2 - 0
Tekstil'ščik Kamyšin Russia 6 - 2 Ungheria Bekescsabai Elore SSC 6 - 1 0 - 1
Twente Paesi Bassi 4 - 5 Ungheria Kispesti Honvéd FC 1 - 4 3 - 1
GKS Katowice Polonia 1 - 1 (4-3 dcr) Grecia Aris FC 1 - 0 0 - 1
ÍA Akraness Islanda 1 - 8 Germania Kaiserslautern 1 - 4 0 - 4
Inter Italia 1 - 1 (3-5 dcr) Inghilterra Aston Villa 1 - 0 0 - 1
Linfield F.C. Irlanda del Nord 1 - 6 Danimarca Odense BK 1 - 1 0 - 5
Napoli Italia 3 - 0 Lettonia Skonto Riga 2 - 0 1 - 0
Olimpia Lubiana Slovenia 1 - 3 Germania Eintracht Francoforte 1 - 1 0 - 2
Olympiakos Grecia 1 - 5 Francia Olympique Marsiglia 1 - 2 0 - 3
CSKA Sofia Bulgaria 1 - 8 Italia Juventus 0 - 3[1] 1 - 5
Anversa Belgio 2 - 10 Inghilterra Newcastle United 0 - 5 2 - 5
RFC Seraing Belgio 4 - 4 Russia Dinamo Mosca 3 - 4 1 - 0
Rapid Bucarest Romania 3 - 2 Belgio R. Charleroi S.C. 2 - 0 1 - 2
Real Madrid CF Spagna 2 - 2 Portogallo Sporting Lisbona 1 - 0 1 - 2
Rosenborg Norvegia 2 - 4 Spagna Deportivo de La Coruña 1 - 0 1 - 4 (dts)
Rotor Russia 3 - 5 Francia FC Nantes Atlantique 3 - 2 0 - 3
SK Slovan Bratislava Slovacchia 2 - 1 Danimarca FC Copenaghen 1 - 0 1 - 1
Trabzonspor Turchia 5 - 4 Romania Dinamo Bucarest 2 - 1 3 - 3
Admira/Wacker Austria 6 - 3 Polonia Górnik Zabrze 5 - 2 1 - 1
Vitesse Arnhem Paesi Bassi 1 - 2 Italia Parma F.C. 1 - 0 0 - 2

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Kaiserslautern Germania 1 - 1 Danimarca Odense BK 1 - 1 0 - 0
AIK Svezia 0 - 3 Italia Parma F.C. 0 - 1 0 - 2
Boavista Portogallo 2 - 3 Italia S.S.C. Napoli 1 - 1 1 - 2
Kispesti Honvéd FC Ungheria 0 - 7 Germania Bayer Leverkusen 0 - 2 0 - 5
Club Sport Marítimo Portogallo 1 - 3 Italia Juventus 0 - 1 1 - 2
Dinamo Mosca Russia 2 - 6 Spagna Real Madrid CF 2 - 2 0 - 4
FC Nantes Francia 4 - 1 Russia Tekstil'ščik Kamyšin 2 - 0 2 - 1
Sion Svizzera 3 - 3 Francia Olympique Marsiglia 2 - 0 1 - 3
FC Tirol Innsbruck Austria 2 - 4 Spagna Deportivo de La Coruña 2 - 0 0 - 4
GKS Katowice Polonia 2 - 1 Francia Bordeaux 1 - 0 1 - 1
Newcastle United Inghilterra 3 - 3 Spagna Athletic Club 3 - 2 0 - 1
Rapid Bucarest Romania 2 - 6 Germania Eintracht Francoforte 2 - 1 0 - 5
SK Slovan Bratislava Slovacchia 2 - 4 Germania Borussia Dortmund 2 - 1 0 - 3
Trabzonspor Turchia 2 - 2 Inghilterra Aston Villa 1 - 0 1 - 2
Trelleborgs FF Svezia 0 - 1 Italia S.S. Lazio 0 - 0 0 - 1
Admira/Wacker Austria 5 - 3 Francia Cannes 1 - 1 4 - 2

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Athletic Bilbao Spagna 3 - 4 Italia Parma 1 - 0 2 - 4
Deportivo La Coruna Spagna 2 - 3 Germania Borussia Dortmund 1 - 0 1 - 3 (dts)
Eintracht Francoforte Germania 2 - 0 Italia Napoli 1 - 0 1 - 0
Nantes Francia 6 - 2 Svizzera Sion 4 - 0 2 - 2
Katowice Polonia 1 - 8 Germania Bayer Leverkusen 1 - 4 0 - 4
Odense Danimarca 4 - 3 Spagna Real Madrid 2 - 3 2 - 0
Trabzonspor Turchia 2 - 4 Italia Lazio 1 - 2 1 - 2
Admira Wacker Austria 2 - 5 Italia Juventus 1 - 3 1 - 2

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Bayer Leverkusen Germania 5 - 1 Francia Nantes 5 - 1 0 - 0
Eintracht Francoforte Germania 1 - 4 Italia Juventus 1 - 1 0 - 3
Parma Italia 1 - 0 Danimarca Odense 1 - 0 0 - 0
Lazio Italia 1 - 2 Germania Borussia Dortmund 1 - 0 0 - 2

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Bayer Leverkusen Germania 1 - 5 Italia Parma 1 - 2 0 - 3
Juventus Italia 4 - 3 Germania Borussia Dortmund 2 - 2 2 - 1

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Finale della Coppa UEFA 1994-1995.
Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Parma Italia 2 - 1 Italia Juventus 1 - 0 1 - 1

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Parma
3 maggio 1995, ore 20:30
Parma1 – 0
referto
JuventusEnnio Tardini (22 062 spett.)
Arbitro: Spagna Antonio López Nieto

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Parma
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Juventus
Parma
P 1 Italia Luca Bucci
D 2 Italia Antonio Benarrivo Uscita al 8’ 8’
D 3 Italia Alberto Di Chiara
D 4 Italia Lorenzo Minotti (C)
D 5 Italia Luigi Apolloni Ammonizione al 16’ 16’
D 6 Portogallo Fernando Couto
C 7 Italia Gabriele Pin Ammonizione al 42’ 42’
C 8 Italia Dino Baggio
C 9 Argentina Néstor Sensini Ammonizione al 60’ 60’
A 10 Italia Gianfranco Zola Ammonizione al 54’ 54’ Uscita al 89’ 89’
A 11 Colombia Faustino Asprilla
Sostituzioni:
D 15 Italia Roberto Mussi Ingresso al 8’ 8’
C 16 Italia Stefano Fiore Ingresso al 89’ 89’
Allenatore:
Italia Nevio Scala
Parma-Juventus 1995-05-03.svg
Juventus
P 1 Italia Michelangelo Rampulla
D 2 Italia Luca Fusi Uscita al 72’ 72’
D 3 Croazia Robert Jarni
D 4 Italia Alessio Tacchinardi Ammonizione al 82’ 82’
D 5 Italia Massimo Carrera Uscita al 46’ 46’
C 6 Portogallo Paulo Sousa
C 7 Italia Angelo Di Livio
C 8 Francia Didier Deschamps Ammonizione al 61’ 61’
A 9 Italia Gianluca Vialli
A 10 Italia Roberto Baggio (C)
A 11 Italia Fabrizio Ravanelli
Sostituzioni:
C 14 Italia Giancarlo Marocchi Ingresso al 46’ 46’
A 15 Italia Alessandro Del Piero Ingresso al 72’ 72’
Allenatore:
Italia Marcello Lippi

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Milano
17 maggio 1995, ore 20:30
Juventus1 – 1
referto
ParmaGiuseppe Meazza (80 754 spett.)
Arbitro: Belgio Frans van den Wijngaert

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Juventus
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Parma
Juventus
P 1 Italia Angelo Peruzzi
D 2 Italia Ciro Ferrara Ammonizione al 63’ 63’
D 3 Croazia Robert Jarni
D 4 Italia Moreno Torricelli
D 5 Italia Sergio Porrini
C 6 Portogallo Paulo Sousa
C 7 Italia Angelo Di Livio Uscita al 81’ 81’
C 8 Italia Giancarlo Marocchi Uscita al 74’ 74’
A 9 Italia Gianluca Vialli Ammonizione al 43’ 43’
A 10 Italia Roberto Baggio (C)
A 11 Italia Fabrizio Ravanelli Ammonizione al 16’ 16’
Sostituzioni:
D 14 Italia Massimo Carrera Ingresso al 81’ 81’
A 16 Italia Alessandro Del Piero Ingresso al 74’ 74’
Allenatore:
Italia Marcello Lippi
Juventus-Parma 1995-05-17.svg
Parma
P 1 Italia Luca Bucci
D 2 Italia Antonio Benarrivo Uscita al 46’ 46’
D 3 Italia Alberto Di Chiara Uscita al 80’ 80’
D 4 Italia Lorenzo Minotti (C) Ammonizione al 29’ 29’
D 5 Italia Massimo Susic
D 6 Portogallo Fernando Couto Ammonizione al 2’ 2’
C 7 Italia Stefano Fiore
C 8 Italia Dino Baggio
C 9 Italia Massimo Crippa Ammonizione al 47’ 47’
A 10 Italia Gianfranco Zola
A 11 Colombia Faustino Asprilla Ammonizione al 72’ 72’
Sostituzioni:
D 13 Italia Marcello Castellini Ammonizione al 86’ 86’ Ingresso al 80’ 80’
D 15 Italia Roberto Mussi Ingresso al 46’ 46’
Allenatore:
Italia Nevio Scala

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
10 Germania Ulf Kirsten Bayer Leverkusen
9 Italia Fabrizio Ravanelli Juventus
8 Francia Nicolas Ouédec Nantes
6 Germania Karl-Heinz Riedle Borussia Dortmund
5 Turchia Orhan Kaynak Trabzonspor
Italia Dino Baggio Parma
Italia Gianfranco Zola Parma

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 3-2 sul campo per il CSKA Sofia, in seguito trasformato dall'UEFA in 3-0 a tavolino per la Juventus; ciò a causa dell'utilizzo da parte dei bulgari del calciatore Petăr Mihtarski (peraltro autore di una doppietta), nonostante questi venne tesserato oltre la data del 15 agosto 1994, scadenza ultima per poter disputare le competizioni internazionali della stagione 1994-1995, cfr. CSKA: 0-3 a tavolino, in La Stampa, 8 ottobre 1994, p. 28.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio