Coppa dei Campioni 1963-1964

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa dei Campioni 1963-1964
Competizione Coppa dei Campioni
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date 10 settembre 1963 - 27 maggio 1964
Partecipanti 31
Nazioni 30
Sede finale Prater Stadion
(Vienna)
Risultati
Vincitore Inter
(1º titolo)
Finalista Real Madrid
Semi-finalisti Borussia Dortmund
Zurigo
Statistiche
Miglior marcatore Jugoslavia Vladica Kovačević
Italia Sandro Mazzola
UngheriaSpagna Ferenc Puskás (7 a testa)
Incontri disputati 61
Gol segnati 212 (3,48 per incontro)
Inter Coppa Campioni 1964 - Armando Picchi con la coppa.jpg
L'Inter di ritorno in patria dopo la vittoriosa finale di Vienna. Il capitano Armando Picchi stringe in mano il trofeo; accanto a lui, Peppino Prisco.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1962-1963 1964-1965 Right arrow.svg

La Coppa dei Campioni 1963-1964, nona edizione del torneo, vede la partecipazione di 31 squadre, tra cui per la prima volta i campioni di Cipro. Il torneo venne vinto dall'Inter, che sconfisse in finale il Real Madrid. L'Internazionale fu la seconda squadra italiana a conquistare la Coppa, dopo il Milan nell'edizione precedente.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                          
Polonia Górnik Zabrze[2] 1 0 1
Austria Austria Vienna 0 1 1
Polonia Górnik Zabrze 2 1 3
Cecoslovacchia Dukla Praga 0 4 4
Cecoslovacchia Dukla Praga 6 2 8
Malta Valletta 0 0 0
Cecoslovacchia Dukla Praga 0 3 3
Germania Ovest Borussia Dortmund 4 1 5
Irlanda del Nord Lisburn Distillery 3 0 3
Portogallo Benfica 3 5 8
Portogallo Benfica 2 0 2
Germania Ovest Borussia Dortmund 1 5 6
Norvegia Lyn Oslo 2 1 3
Germania Ovest Borussia Dortmund 4 3 7
Germania Ovest Borussia Dortmund 2 0 2
Italia Inter 2 2 4
Finlandia Haka 4 0 4
Lussemburgo Jeunesse Esch 1 4 5
Lussemburgo Jeunesse Esch 2 2 4
Jugoslavia Partizan 1 6 7
Jugoslavia Partizan 3 3 6
Cipro Anorthōsis 0 1 1
Jugoslavia Partizan 0 1 1
Italia Inter 2 2 4
Inghilterra Everton 0 0 0
Italia Inter 0 1 1
Italia Inter 1 3 4
Francia Monaco 0 1 1
Francia Monaco 7 1 8
Grecia AEK Atene 2 1 3
Italia Inter 3
Spagna Real Madrid 1
Albania Partizani Tirana 1 1 2
Bulgaria Spartak Plovdiv 0 3 3
Bulgaria Spartak Plovdiv 0 0 0
Paesi Bassi PSV 1 0 1
Danimarca Esbjerg 3 1 4
Paesi Bassi PSV 4 7 11
Paesi Bassi PSV 1 1 2
Svizzera Zurigo 0 3 3
Irlanda Dundalk 0 2 2
Svizzera Zurigo 3 1 4
Svizzera Zurigo[3] 2 0 2
Turchia Galatasaray 0 2 2
Turchia Galatasaray 4 0 4
Ungheria Ferencváros 0 2 2
Svizzera Zurigo 1 0 1
Spagna Real Madrid 2 6 8
Romania Dinamo Bucarest 2 1 3
Germania Est Motor Jena 0 0 0
Romania Dinamo Bucarest 1 3 4
Spagna Real Madrid 3 5 8
Scozia Rangers 0 0 0
Spagna Real Madrid 1 6 7
Spagna Real Madrid 4 0 4
Italia Milan 1 2 3
Belgio Standard Liegi 1 0 1
Svezia IFK Norrköping 0 2 2
Svezia IFK Norrköping 1 2 3
Italia Milan 1 5 6

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Milan Italia[4]

Squadra #1   Totale   Squadra #2   Gara 1     Gara 2     Gara 3  
Everton Inghilterra 0 - 1 Italia Internazionale 0 - 0 0 - 1
Monaco Francia 8 - 3 Grecia AEK Atene 7 - 2 1 - 1
Haka Finlandia 4 - 5 Lussemburgo Jeunesse Esch 4 - 1 0 - 4
Partizan Jugoslavia 6 - 1 Cipro Anorthōsis 3 - 0 3 - 1
Górnik Zabrze Polonia 1 - 1 Austria Austria Vienna 1 - 0 0 - 1 2 - 1
Dukla Praga Cecoslovacchia 8 - 0 Malta Valletta 6 - 0 2 - 0
Lisburn Distillery Irlanda del Nord 3 - 8 Portogallo SL Benfica 3 - 3 0 - 5
Lyn Oslo Norvegia 3 - 7 Germania Ovest Borussia Dortmund 2 - 4 1 - 3
Dundalk Irlanda 2 - 4 Svizzera Zurigo 0 - 3 2 - 1
Galatasaray Turchia 4 - 2 Ungheria Ferencváros 4 - 0 0 - 2
Partizani Tirana Albania 2 - 3 Bulgaria Spartak Plovdiv 1 - 0 1 - 3
Esbjerg Danimarca 4 - 11 Paesi Bassi PSV 3 - 4 1 - 7
Standard Liegi Belgio 1 - 2 Svezia IFK Norrköping 1 - 0 0 - 2
Dinamo Bucarest Romania 3 - 0 Germania Est Motor Jena 2 - 0 1 - 0
Rangers Scozia 0 - 7 Spagna Real Madrid 0 - 1 0 - 6

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra #1   Totale   Squadra #2   Gara 1     Gara 2     Gara 3  
Górnik Zabrze Polonia 3 - 4 Cecoslovacchia Dukla Praga 2 - 0 1 - 4
SL Benfica Portogallo 2 - 6 Germania Ovest Borussia Dortmund 2 - 1 0 - 5
Jeunesse Esch Lussemburgo 4 - 7 Jugoslavia Partizan 2 - 1 2 - 6
Internazionale Italia 4 - 1 Francia Monaco 1 - 0 3 - 1
Spartak Plovdiv Bulgaria 0 - 1 Paesi Bassi PSV 0 - 1 0 - 0
Zurigo Svizzera 2 - 2 Turchia Galatasaray 2 - 0 0 - 2 2 - 2[5]
Dinamo Bucarest Romania 4 - 8 Spagna Real Madrid 1 - 3 3 - 5
IFK Norrköping Svezia 3 - 6 Italia AC Milan 1 - 1 2 - 5

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Dukla Praga Cecoslovacchia 3 - 5 Germania Ovest Borussia Dortmund 0 - 4 3 - 1
Partizan Jugoslavia 1 - 4 Italia Internazionale 0 - 2 1 - 2
PSV Paesi Bassi 2 - 3 Svizzera Zurigo 1 - 0 1 - 3
Real Madrid Spagna 4 - 3 Italia AC Milan 4 - 1 0 - 2

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Borussia Dortmund Germania Ovest 2 - 4 Italia Internazionale 2 - 2 0 - 2
Zurigo Svizzera 1 - 8 Spagna Real Madrid 1 - 2 0 - 6

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Finale della Coppa dei Campioni 1963-1964.
Vienna
27 maggio 1964, ore 19:30 CET
Inter Flag of Italy.svg3 – 1
referto
Flag of Spain (1945 - 1977).svg Real MadridPrater Stadion (72.200 spett.)
Arbitro: Austria Josef Stoll

Inter
POR 1 Italia Giuliano Sarti
DIF 2 Italia Tarcisio Burgnich
DIF 3 Italia Giacinto Facchetti
MED 4 Italia Carlo Tagnin
DIF 5 Italia Aristide Guarneri
LIB 6 Italia Armando Picchi (c)
CEN 7 Brasile Jair
CEN 8 Italia Sandro Mazzola
ATT 9 Italia Aurelio Milani
CEN 10 Spagna Luis Suárez
ATT 11 Italia Mario Corso
Allenatore:
Argentina Helenio Herrera
Internazionale-Real Madrid 1964-05-27.svg
Real Madrid
POR 1 Spagna José Vicente Train
DIF 2 Spagna Isidro Sánchez
DIF 3 Spagna Pachín
DIF 4 Francia Lucien Muller
DIF 5 Spagna Uruguay José Santamaría
CEN 6 Spagna Ignacio Zoco
CEN 7 Spagna Amancio Amaro
CEN 8 Spagna Felo
ATT 9 Spagna Argentina Alfredo Di Stéfano
ATT 10 Spagna Ungheria Ferenc Puskás
ATT 11 Spagna Francisco Gento
Allenatore:
Spagna Miguel Muñoz

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[6]

Gol Giocatore Squadra
7 Jugoslavia Vladica Kovačević Partizan
7 Italia Sandro Mazzola Inter
7 UngheriaSpagna Ferenc Puskás Real Madrid
6 Germania Ovest Franz Brungs Borussia Dortmund
6 Germania Ovest Reinhold Wosab Borussia Dortmund
5 ArgentinaSpagna Alfredo Di Stéfano Real Madrid
5 Cecoslovacchia Josef Jelinek Dukla Praga
5 Cecoslovacchia Rudolf Kučera Dukla Praga
5 Paesi Bassi Pierre Kerkhoffs PSV
5 Turchia Metin Oktay Galatasaray
4 BrasileItalia José Altafini Milan
4 Francia Lucien Cossou Monaco
4 Portogallo Eusébio Benfica
4 Jugoslavia Milan Galić Partizan
4 Brasile Jair Inter
4 Germania Ovest Timo Konietzka Borussia Dortmund
4 Lussemburgo Marcel Theis Jeunesse Esch
4 Paesi Bassi Bert Theunissen PSV
3 Spagna Amancio Amaro Real Madrid
3 Spagna Francisco Gento Real Madrid
3 Spagna Félix Ruiz Real Madrid
3 Spagna Ignacio Zoco Real Madrid
3 Svizzera Ferdinand Feller Zurigo
3 Paesi Bassi Piet Geisen PSV
3 Portogallo Serafim Pereira Benfica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In seguito vinto dal Brann
  2. ^ spareggio vinto dal Górnik Zabrze per 2-1
  3. ^ Qualificato per lancio della moneta dopo lo spareggio.
  4. ^ Ammesso direttamente agli ottavi di finale in qualità di detentore della Coppa.
  5. ^ Zurigo qualificato per lancio della moneta.
  6. ^ Champions' Cup 1963-64, su rsssf.com. URL consultato il 4 maggio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio