Coppa dei Campioni 1978-1979

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa dei Campioni 1978-1979
Competizione UEFA Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 24ª
Organizzatore UEFA
Date 15 agosto 1978 - 30 maggio 1979
Partecipanti 33
Risultati
Vincitore Nottingham Forest
(1º titolo)
Secondo Malmö FF
Statistiche
Miglior marcatore Svizzera Claudio Sulser (11)
Incontri disputati 63
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1977-1978 1979-1980 Right arrow.svg

La Coppa dei Campioni 1978-1979 fu la 24ª edizione del massimo torneo calcistico europeo per squadre di club maggiori maschili.

La competizione fu vinta - per la quarta volta nella sua storia, dopo il Real Madrid nel 1955-56, l'Inter nel 1963-64 ed il Celtic Glasgow nel 1966-67 - da una squadra esordiente nella manifestazione, il Nottingham Forest.

La finale, disputatasi il 30 maggio 1979 alle 21:15 allo Stadio Olimpico di Monaco di Baviera[1] contro la squadra svedese del Malmö FF, vide gli inglesi prevalere 1-0 con un goal di Trevor Francis[2].

Alla successiva Coppa Intercontinentale, tuttavia, prese parte il Malmö FF in luogo del rinunciatario Nottingham[3].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Compagini ammesse[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione 1978-1979 della Coppa dei Campioni vide l'allargamento del lotto delle squadre partecipanti a 33. Assieme al Liverpool, qualificato automaticamente come vincitore della manifestazione fu aggiunto un posto riservato alla squadra campione d'Albania.

Formato[modifica | modifica wikitesto]

La manifestazione si svolse secondo il consueto formato ad eliminazione diretta, con gare ad andata e ritorno, eccetto la finale. Il numero dispari delle squadre partecipanti obbligò la UEFA ad introdurre un turno preliminare da disputarsi poco prima dell'inizio del torneo: per l'occasione si affrontarono le squadre campioni di Francia e di Romania.

Date[modifica | modifica wikitesto]

[4]

Turno Andata Ritorno
Turno preliminare 15 agosto 1978 30 agosto 1978
Sedicesimi di finale 13 settembre 1978 27 settembre 1978
Ottavi di finale 18 ottobre 1978 1º novembre 1978
Quarti di finale 6-7 marzo 1979 21-22 marzo 1979
Semifinali 11 aprile 1979 25 aprile 1979
Finale 30 maggio 1979 a Monaco di Baviera

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Monaco Francia 3 - 2 Romania Steaua Bucarest 3 - 0 0 - 2

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
AEK Atene Grecia 7 - 5 Portogallo Porto 6 - 1 1 - 4
Nottingham Forest Inghilterra 2 - 0 Inghilterra Liverpool 2 - 0 0 - 0
Real Madrid Spagna 12 - 0 Lussemburgo Progres 5 - 0 7 - 0
Grassopphers Svizzera 13 - 3 Malta La Valletta 8 - 0 5 - 3
Odense Danimarca 3 - 4 Bulgaria Lokomotiv Sofia 2 - 2 1 - 2
Colonia Germania Ovest 5 - 2 Islanda ÍA 4 - 1 1 - 1
Juventus Italia 1 - 2 Scozia Rangers 1 - 0 0 - 2
Fenerbahçe Turchia 3 - 7 Paesi Bassi PSV 2 - 1 1 - 6
Vllaznia Albania 3 - 4 Austria Austria Vienna 2 - 0 1 - 4
Linfield Irlanda del Nord 0 - 1 Norvegia Lillestrøm 0 - 0 0 - 1
Omonia Cipro 2 - 2 (gfc) Irlanda Bohemian 2 - 1 0 - 1
Partizan Belgrado Jugoslavia 2 - 2 (4-5 dcr) Germania Est Dinamo Dresda 2 - 0 0 - 2
Zbrojovka Brno Cecoslovacchia 4 - 2 Ungheria Újpest 2 - 2 2 - 0
Club Bruges Belgio 3 - 4 Polonia Wisla Cracovia 2 - 1 1 - 3
Haka Finlandia 1 - 4 URSS Dinamo Kiev 0 - 1 1 - 3
Malmö FF Svezia 1 - 0 Francia Monaco 0 - 0 1 - 0

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
AEK Atene Grecia 2 - 7 Inghilterra Nottingham Forest 1 - 2 1 - 5
Real Madrid Spagna 3 - 3 (gfc) Svizzera Grassopphers 3 - 1 0 - 2
Lokomotiv Sofia Bulgaria 0 - 5 Germania Ovest Colonia 0 - 1 0 - 4
Rangers Scozia 3 - 2 Paesi Bassi PSV 0 - 0 3 - 2
Austria Vienna Austria 4 - 1 Norvegia Lillestrøm 4 - 1 0 - 0
Bohemian Irlanda 0 - 6 Germania Est Dinamo Dresda 0 - 0 0 - 6
Zbrojovka Brno Cecoslovacchia 3 - 3 (gfc) Polonia Wisla Cracovia 2 - 2 1 - 1
Dinamo Kiev URSS 0 - 2 Svezia Malmö FF 0 - 0 0 - 2

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Wisla Cracovia Polonia 3 - 5 Svezia Malmö FF 2 - 1 1 - 4
Austria Vienna Austria 3 - 2 Germania Est Dinamo Dresda 3 - 1 0 - 1
Nottingham Forest Inghilterra 5 - 2 Svizzera Grasshoppers 4 - 1 1 - 1
Colonia Germania Ovest 2 - 1 Scozia Rangers 1 - 0 1 - 1

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Nottingham Forest Inghilterra 4 - 3 Germania Ovest Colonia 3 - 3 1 - 0
Austria Vienna Austria 0 - 1 Svezia Malmö FF 0 - 0 0 - 1

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Monaco
30 maggio 1979, ore 21:15 UTC+1
Nottingham Forest 1 – 0
referto
Malmö FF Olympiastadion (57 500 spett.)
Arbitro Austria Erich Linemayr

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[4]

Gol Giocatore Squadra
11 Svizzera Claudio Sulser Grasshoppers
6 Inghilterra Garry Birtles Nottingham Forest
5 Germania Ovest Dieter Müller Colonia
5 Austria Walter Schachner Austria Vienna Austria Vienna
4 Polonia Kazimierz Kmiecik Wisla Cracovia Wisla Cracovia
4 Paesi Bassi Willy van der Kuijlen PSV
3 Jugoslavia Dušan Bajević AEK Atene
3 Paesi Bassi Gerrie Deijkers PSV
3 Spagna Juanito Real Madrid
3 Spagna Santillana Real Madrid
3 Cecoslovacchia Karel Kroupa Zbrojovka Brno Zbrojovka Brno
3 Svezia Anders Ljungberg Malmö FF
3 Svizzera Raimondo Ponte Grasshoppers
3 Germania Est Dieter Riedel Dinamo Dresda
3 Belgio Roger van Gool Colonia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bruno Perucca, Nottingham - Malmö, slancio contro serenità, in La Stampa, 30 maggio 1979. URL consultato il 27 novembre 2012.
  2. ^ Bruno Perucca, Finale sbiadita, Nottingham a segno, in LaStampa, 31 maggio 1979. URL consultato il 27 novembre 2012.
  3. ^ Il Malmö battuto dall'Olimpia: 1-0, in Stampa Sera, 19 novembre 1979. URL consultato il 27 novembre 2012.
  4. ^ a b European Champions' Cup 1978-79 - Details su rsssf.com
  5. ^ Qualificato come detentore della manifestazione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]