Odense Boldklub

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Odense BK
Calcio
De Stribede (Gli Strisciati)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Blu, bianco
Dati societari
Città Odense
Nazione Bandiera della Danimarca Danimarca
Confederazione UEFA
Federazione DBU
Fondazione 1887
Proprietario Odense Sport & Event A/S
Presidente Bandiera della Danimarca Niels Thorborg
Allenatore Bandiera della Svezia Andreas Alm
Stadio TRE-FOR Park
(15.761 posti)
Sito web www.ob.dk
Palmarès
Titoli nazionali 3 Campionati danesi
Trofei nazionali 5 Coppe di Danimarca
Si invita a seguire il modello di voce

L'Odense Boldklub, abbreviato anche in Odense BK (oppure OB) e chiamato comunemente Odense, è una società calcistica danese con sede nella città di Odense. Gioca nella Superligaen, la massima serie del campionato danese.

Fondato nel 1887, nella sua storia ha conquistato tre titoli e cinque coppe nazionali.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Odense Boldklub nasce nel 1887, mentre nel 1889 viene aggiunta la sezione calcistica. La squadra raggiunge la finale nazionale nel campionato 1915-1916, venendo sconfitto 9-3 nella semifinale nazionale dai futuri campioni del B 93.

Dopo la Seconda guerra mondiale, con la riorganizzazione del campionato danese, l'Odense viene inserito nel campionato di terza divisione. Grazie anche all'aiuto di Jørgen Sørensen il club conquista due promozioni consecutive, e nel 1947 torna in massima divisione. Sørensen viene ceduto nel 1949 all'Atalanta, ma la squadra inizia bene gli anni cinquanta, con un buon secondo posto nel campionato 1950-1951 e un terzo posto due anni dopo. L'Odense retrocede al termine del campionato 1954-1955, ma riconquista presto la massima serie, e si classifica terzo nel campionato 1958. Per alcuni anni però, i risultati della squadra saranno altalenanti.

Nel 1974, mentre si trova in seconda divisione, l'Odense raggiunge per la prima volta la finale della coppa nazionale, dove viene però battuto 5-2 dal Vanløse. Due anni dopo, guidato dal nuovo allenatore Richard Møller Nielsen, il club torna a giocare nuovamente in 1. Division: dopo un quinto posto nel 1976, l'Odense conquista il primo titolo nazionale al termine del campionato 1977. Questo grazie anche a Allan Hansen, che a fine stagione viene anche nominato calciatore danese dell'anno, e che diventa capocannoniere del campionato. Un altro giocatore importante è anche John Eriksen, anch'egli capocannoniere per due volte alla fine degli anni settanta. Nella stagione successiva l'Odense partecipa per la prima volta alla Coppa dei Campioni, ma l'esperienza viene conclusa al primo turno: qui la squadra viene eliminata dai campioni bulgari del Lokomotiv Sofia. L'Odense vince nuovamente il titolo nel campionato 1982, mentre l'anno seguente, dopo aver nuovamente concluso la Coppa dei Campioni al primo turno, la squadra conquista la prima coppa nazionale, battendo in finale il B 1901 per 3-0. Nel 1985, dopo più di un decennio passato consecutivamente alla guida della squadra, Richard Møller Nielsen lascia l'Odense.

Nel 1989, con Roald Poulsen in panchina, la squadra diviene per la terza volta campione nazionale. Uno dei giocatori simbolo di quel periodo, e probabilmente di sempre, è il portiere Lars Høgh, vincitore di tutti e tre i titoli nazionali con la squadra, e nominato per cinque volte miglior portiere dell'anno (Det Gyldne Bur) nella sua più che ventennale carriera, tutta passata nell'Odense. Anche nella successiva partecipazione alla Coppa dei Campioni la squadra viene eliminata al primo turno, mentre nel 1991 la squadra conquista la seconda Coppa di Danimarca, battendo in finale l'Aalborg ai calci di rigore, e due anni dopo, sempre contro lo stesso avversario, arriva il terzo trofeo.

L'Odense partecipa alla Coppa UEFA 1994-1995, e per la prima volta riesce a passare il turno in una competizione europea: dopo essere arrivato ai sedicesimi della manifestazione, elimina in questo turno il Kaiserslautern grazie alla regola dei gol fuori casa. I danesi compiono però l'impresa nel turno successivo, quando si trovano di fronte il Real Madrid: la partita di andata giocata in Danimarca vede prevalere gli spagnoli per 3-2, e questo sembra il preludio ad una facile qualificazione per i madrileni. I danesi riescono però in maniera sorprendente a ribaltare il risultato nella partita di ritorno, sconfiggendo gli avversari per 2-0 sul proprio terreno. L'avventura europea finisce però nei quarti di finale, quando l'Odense incontra il Parma, che poi vincerà la Coppa, a cui basta segnare un solo gol nella partita giocata al Tardini per accedere alle semifinali.

Nel 1997 Roald Poulsen lascia la panchina dello Zambia per sedersi nuovamente su quella dell'Odense: uno dei suoi giocatori, Mwape Miti viene tesserato nell'occasione, diventando col tempo un giocatore importante per la squadra. La stagione 1997-1998 si conclude con la retrocessione, anche se la lontananza dalla Superligaen dura un solo anno. All'inizio degli anni duemila milita in squadra Karim Zaza, anch'egli vincitore, per due anni consecutivi, del premio di miglior portiere. Nel 2002 l'Odense vince nuovamente la coppa nazionale, mentre nel 2007 raggiunge la fase a gruppi della Coppa UEFA e finisce ultimo in un girone vinto dal Parma. Alla fine di quella stagione arriva la quinta Coppa di Danimarca, mentre successivamente, nell'UEFA Europa League 2009-2010, è sempre una squadra italiana a sbarrare la strada ai danesi, il Genoa nei playoff. La stagione successiva viene nuovamente eliminato nella fase a gruppi dell'UEFA Europa League, mentre a fine stagione arriva il secondo posto in Superligaen, che permette all'Odense di partecipare alla Champions League 2011-2012: dopo aver eliminato il Panathīnaïkos nel terzo turno preliminare, la squadra viene eliminata nei playoff dal Villarreal, e approda così all'Europa League.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Odense Boldklub
  • 1887: fondazione del club
  • 1889: aggiunta della sezione calcistica
  • 1912-13 ·
  • 1913-14 ·
  • 1914-15 ·
  • 1915-16 · Semifinalista nel Campionato Nazionale
  • 1916-17 · Finalista nel Campionato Provinciale
  • 1917-18 · Semifinalista nel Campionato Provinciale
  • 1918-19 · Finalista nel Campionato Provinciale
  • 1919-20 ·

  • 1920-21 ·
  • 1921-22 ·
  • 1922-23 ·
  • 1923-24 ·
  • 1924-25 ·
  • 1925-26 ·
  • 1926-27 ·
  • 1927-28 · 2º nella prima fase
  • 1928-29 · 3º nella prima fase
  • 1929-30 · 9º in Campionato

  • 1930-31 · 8º in Campionato
  • 1931-32 · 8º in Campionato
  • 1932-33 · 15º. Retrocesso
  • 1933-34 ·
  • 1934-35 ·
  • 1935-36 ·
  • 1936-37 ·
  • 1937-38 ·
  • 1938-39 ·
  • 1939-40 ·

  • 1940-41 ·
  • 1941-42 · 4º nella prima fase
  • 1942-43 · 3º nella prima fase
  • 1943-44 · 3º nella prima fase
  • 1944-45 · 3º nella prima fase
  • 1945-46 · 1º in 3. Division Promosso in 2. Division
  • 1946-47 · 1º in 2. Division Promosso in 1. Division
  • 1947-48 · 8º in 1. Division
  • 1948-49 · 5º in 1. Division
  • 1949-50 · 7º in 1. Division

  • 1950-51 · 2º in 1. Division
  • 1951-52 · 4º in 1. Division
  • 1952-53 · 3º in 1. Division
  • 1953-54 · 6º in 1. Division
  • 1954-55 · 10º in 1. Division. Retrocesso
  • 1955-56 · 2º in 2. Division
  • 1956-57 · 1º in 2. Division Promosso in 1. Division
  • 1958 · 3º in 1. Division
  • 1959 · 4º in 1. Division

  • 1960 · 4º in 1. Division
  • 1961 · 10º in 1. Division
  • 1962 · 11º in 1. Division. Retrocesso
  • 1963 · 8º in 2. Division
  • 1964 · 5º in 2. Division
  • 1965 · 3º in 2. Division
  • 1966 · 2º in 2. Division Promosso in 1. Division
  • 1967 · 9º in 1. Division
  • 1968 · 11º in 1. Division. Retrocesso
  • 1969 · 8º in 2. Division

  • 1970 · 7º in 2. Division
  • 1971 · 8º in 2. Division
  • 1972 · 9º in 2. Division
  • 1973 · 3º in 2. Division
  • 1974 · 8º in 2. Division
Finalista nella Coppa di Danimarca
  • 1975 · 2º in 2. Division Promosso in 1. Division
  • 1976 · 5º in 1. Division
  • 1977 Bandiera della Danimarca Campione di Danimarca (1º titolo).
  • 1978 · 4º in 1. Division
Eliminato nei sedicesimi della Coppa dei Campioni.
  • 1979 · 5º in 1. Division

  • 1980 · 3º in 1. Division
  • 1981 · 6º in 1. Division
  • 1982 Bandiera della Danimarca Campione di Danimarca (2º titolo).
  • 1983 · 2º in 1. Division
Eliminato nei sedicesimi della Coppa dei Campioni.
Vince la Coppa di Danimarca (1º titolo).
  • 1984 · 9º in 1. Division
Eliminato nei trentaduesimi della Coppa UEFA.
  • 1985 · 4º in 1. Division
  • 1986 · 8º in 1. Division
  • 1987 · 4º in 1. Division
  • 1988 · 6º in 1. Division
  • 1989 Bandiera della Danimarca Campione di Danimarca (3º titolo).

  • 1990 · 8º in 1. Division
Eliminato nei sedicesimi della Coppa dei Campioni.
  • 1991 · 5º in Superliga
Vince la Coppa di Danimarca (2º titolo).
Eliminato nei sedicesimi della Coppa delle Coppe.
Vince la Coppa di Danimarca (3º titolo).
Eliminato nei sedicesimi della Coppa delle Coppe.
Eliminato nei quarti della Coppa UEFA.
Eliminato nei trentaduesimi della Coppa UEFA.
  • 1997-98 · 12º in Superliga. Retrocesso in 1. Division
  • 1998-99 · 1º in 1. Division Promosso in Superliga
  • 1999-00 · 9º in Superliga

Vince la Coppa di Danimarca (4º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nella fase a gruppi della Coppa UEFA.
Vince la Coppa di Danimarca (5º titolo).
Eliminato nel primo turno della Coppa UEFA.
Eliminato nei playoff dell'Europa League.

Eliminato nella fase a gruppi dell'Europa League.
Eliminato nei playoff della Champions League.
Eliminato nella fase a gruppi dell'Europa League.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1977, 1982, 1989
1982-1983, 1990-1991, 1992-1993, 2001-2002, 2006-2007
1946-1947, 1956-1957, 1998-1999

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1990

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1950-1951, 1983, 1992-1993, 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011
Terzo posto: 1952-1953, 1958, 1980, 1995-1996, 2005-2006
Finalista: 1974, 2021-2022
Semifinalista: 2001-2002, 2003-2004, 2009-2010, 2018-2019
Finalista: 2008
Semifinalista: 2006-2007

Giocatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori dell'Odense B.K..

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'Odense B.K..

Gli allenatori del club dal 1948 ad oggi sono:[1]

Allenatori

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2023-2024[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 18 ottobre 2023.

N. Ruolo Calciatore
1 Bandiera della Danimarca P Martin Hansen
2 Bandiera della Thailandia D Nicholas Mickelson
3 Bandiera della Danimarca D Nicklas Mouritsen
4 Bandiera della Danimarca D Bjørn Paulsen (capitano)
5 Bandiera della Serbia D Mihajlo Ivančević
6 Bandiera della Danimarca D Jeppe Tverskov
7 Bandiera della Sierra Leone A Mohamed Buya Turay
8 Bandiera del Gambia D Alasana Manneh
9 Bandiera della Danimarca A Bashkim Kadrii
11 Bandiera della Danimarca C Markus Jensen
13 Bandiera della Danimarca P Hans Christian Bernat
14 Bandiera della Danimarca D Gustav Grubbe
N. Ruolo Calciatore
15 Bandiera della Danimarca A Max Fenger
18 Bandiera della Danimarca C Max Ejdum
19 Bandiera della Svezia C Johannes Selvén
20 Bandiera dei Paesi Bassi D Leeroy Owusu
21 Bandiera della Danimarca C Charly Nouck
22 Bandiera della Svezia C Rami Al Hajj
23 Bandiera della Danimarca D Aske Adelgaard
25 Bandiera della Svezia D Filip Helander
27 Bandiera della Danimarca P Magnus Nielsen
28 Bandiera della Danimarca D Tobias Slotsager
29 Bandiera del Gambia D James Gomez
30 Bandiera di Haiti C Louicius Don Deedson

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DA) traenere, su ob.dk. URL consultato il 16 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 16 maggio 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio