Regola dei gol fuori casa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La regola dei gol fuori casa è una normativa aggiuntiva del regolamento del calcio, riconosciuta dalla FIFA.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È valida in gare ad eliminazione diretta con il formato del doppio confronto (andata e ritorno). Se al termine dei 90' regolamentari della partita di ritorno, il risultato aggregato è in parità la squadra che ha realizzato più gol in trasferta passa il turno. La regola è valida anche durante i tempi supplementari ma qualora non sia sufficiente a stabilire il vincitore, l'incontro si conclude con i tiri di rigore.

Introdotta nella stagione 1968-69,[1] è presente in tornei nazionali ed internazionali (oltre che nelle qualificazioni ai campionati mondiali e continentali), sia per i club che per le squadre nazionali. L'eventuale condizione di vantaggio per gli ospiti, le cui reti possono avere un valore doppio, è bilanciata dal fattore campo per i padroni di casa.

Applicazione[modifica | modifica wikitesto]

È prevista anche nei derby di coppa, malgrado le squadre impegnate possano condividere il campo di gioco. Così avvenne nella stagione 2002-03, in cui la semifinale di Champions League fu il derby di Milano: la regola premiò il Milan che entrò in finale a scapito dell'Inter (i risultati furono: Milan-Inter 0-0, Inter-Milan 1-1).

Anomalie[modifica | modifica wikitesto]

Durante gli ottavi di finale di Coppa delle Coppe 1971-1972, fu illecitamente ignorata. I risultati del confronto tra Rangers Glasgow e Sporting Lisbona erano stati:

  • Andata: Rangers Glasgow - Sporting Lisbona 3-2
  • Ritorno: Sporting Lisbona - Rangers Glasgow 3-2 (4-3 d.t.s.)

Il punteggio aggregato era di 6-6, con 3 reti esterne per il Rangers e 2 per lo Sporting. L'arbitro ordinò, erroneamente, i rigori nei quali i portoghesi prevalsero per 3-0. La società di Glasgow presentò un ricorso che fu vinto, sicché la squadra scozzese passò il turno ed approdò sino alla finale che vinse contro la Dinamo Mosca, aggiudicandosi il trofeo.[2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Corte, GOAL!, Lapis, 2003.
  2. ^ Henderson: Rule Book Saved Rangers In 1972 Sporting Lisbon Clash, dailyrecord.co.uk
calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio