UEFA Champions League 2005-2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UEFA Champions League 2005-2006
Competizione UEFA Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 51ª
Organizzatore UEFA
Date 13 settembre 2005 - 17 maggio 2006
Partecipanti 32 (44 alle qualificazioni)
Risultati
Vincitore Barcellona
(2º titolo)
Secondo Arsenal
Semi-finalisti Milan
Villarreal
Statistiche
Miglior marcatore Ucraina Andrij Ševčenko (9 gol)
Incontri disputati 125
Gol segnati 294 (2,35 per incontro)
World championships in athletics 2003 Paris Saint-Denis stadium.jpg
Lo Stade de France di Parigi, teatro della finale del 18 maggio 2006.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2004-2005 2006-2007 Right arrow.svg

La UEFA Champions League 2005-2006 è stata la 51ª edizione del massimo torneo calcistico europeo. Il trofeo è stato vinto dal Barcellona, che nella finale dello Stade de France di Parigi ha sconfitto l'Arsenal per 2-1. Per gli spagnoli si tratta del secondo successo nella competizione, mentre l'Arsenal è arrivato in finale per la prima volta nella sua storia.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2004-2005 della Premier League le prime quattro classificate furono Chelsea (campione), Manchester United, Arsenal ed Everton, la rivale cittadina del Liverpool, il quale si piazzò a sua volta quinto. Le regole UEFA imponevano che in nessun caso una federazione potesse iscrivere più di quattro squadre alla Champions League. Proprio in virtù di tale regola tutte le principali federazioni europee avevano ipotizzato nei loro regolamenti di accesso alle coppe europee un caso in cui un loro club avesse vinto la Champions League ma non si fosse classificato tra i primi quattro posti (ovvero nel caso in cui ciò si fosse verificato il club in questione avrebbe preso il posto occupato dalla quarta classificata).

La Football Association però non aveva redatto nessuna regola in proposito e pertanto, stando ai suoi regolamenti, il Liverpool campione d'Europa in carica non avrebbe potuto prendere parte alla successiva edizione della Champions League, in quanto non si era classificato nei primi quattro posti[1]. In un primo momento la FA considerò l'ipotesi di iscrivere il Liverpool proprio al posto dell'Everton, ma ciò non fu possibile dato che l'Everton, ovviamente, si appellò al regolamento redatto dalla stessa FA. A quel punto la squadra gallese del Total Network Solutions, qualificatasi per i preliminari di Champions League, offrì al Liverpool la possibilità di uno spareggio, con la vincente che avrebbe partecipato ai preliminari.

La situazione fu alla fine risolta dalla stessa UEFA che, con una deroga valida solo per quel caso, permise alla Football Association di iscrivere una quinta squadra cosicché i Reds poterono partecipare alla competizione partendo però dal primo turno di qualificazione[2], dove a seguito di una coincidenza trovarono proprio i gallesi del TNS che si erano offerti di lasciar loro il posto.[3] Per la prima volta nella storia della competizione cinque squadre della stessa nazione partecipano a questo torneo.

Primo turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Le partite di andata si sono svolte il 12 e 13 luglio, quelle di ritorno il 19 e 20 luglio 2005.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Levadia Tallinn Estonia 1-2 Georgia Dinamo Tbilisi 1-0 0-2
Qayrat Kazakistan 3-4 Slovacchia Artmedia Bratislava 2-0 1-4 (dts)
Neftçi Azerbaigian 4-1 Islanda Hafnarfjörðar 2-0 2-1
Rabotnički Macedonia 6-1 Lettonia Skonto Riga 6-0 0-1
Dinamo Minsk Bielorussia 1-2 Cipro Anorthosis Famagosta 1-1 0-1
Sliema Wanderers Malta 1-6 Moldavia Sheriff Tiraspol 1-4 0-2
HB Fær Øer 2-8 Lituania Kaunas 2-4 0-4
Liverpool Inghilterra 6-0 Galles Total Network Solutions 3-0 3-0
Haka Finlandia 3-2 Armenia Pyunik 1-0 2-2
Gorica Slovenia 2-3 Albania Tirana 2-0 0-3
Glentoran Irlanda del Nord 2-6 Irlanda Shelbourne 1-2 1-4
F91 Dudelange Lussemburgo 4-1 Bosnia ed Erzegovina Zrinjski Mostar 0-1 4-0 (dts)

Secondo turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Le partite di andata si sono svolte il 26 e 27 luglio, quelle di ritorno il 2 e 3 agosto 2005.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Kaunas Lituania 1-5 Inghilterra Liverpool 1-3 0-2
Dinamo Tbilisi Georgia 1-5 Danimarca Brøndby 0-2 1-3
Partizan Belgrado Serbia e Montenegro 2-0 Moldavia Sheriff Tiraspol 1-0 1-0
Debrecen Ungheria 8-0 Croazia Hajduk Spalato 3-0 5-0
Artmedia Bratislava Slovacchia 5-4 Scozia Celtic Glasgow 5-0 0-4
Tirana Albania 0-4 Bulgaria CSKA Sofia 0-2 0-2
Anderlecht Belgio 5-1 Azerbaigian Neftçi 5-0 0-1
Vålerenga Norvegia 5-1 Finlandia Haka 1-0 4-1
Rabotnički Macedonia 1-3 Russia Lokomotiv Mosca 1-1 0-2
F91 Dudelange Lussemburgo 3-9 Austria Rapid Vienna 1-6 2-3
Dinamo Kiev Ucraina 2-3 Svizzera Thun 2-2 0-1
Malmö Svezia 5-4 Israele Maccabi Haifa 3-2 2-2
Shelbourne Irlanda 1-4 Romania Steaua Bucarest 0-0 1-4
Anorthosis Famagosta Cipro 3-2 Turchia Trabzonspor 3-1 0-1

Terzo turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Le partite di andata si sono svolte il 9 e 10 agosto, quelle di ritorno il 23 e 24 agosto 2005.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Wisła Cracovia Polonia 4-5 Grecia Panathinaikos 3-1 1-4
Betis Siviglia Spagna 3-2 Francia Monaco 1-0 2-2
Vålerenga Norvegia 1-1
3-4 (dcr)
Belgio Club Brugge 1-0 0-1
Manchester United Inghilterra 6-0 Ungheria Debrecen 3-0 3-0
Everton Inghilterra 2-4 Spagna Villarreal 1-2 1-2
Anorthosis Famagosta Cipro 1-4 Scozia Rangers 1-2 0-2
Steaua Bucarest Romania 3-4 Norvegia Rosenborg 1-1 2-3
Rapid Vienna Austria 2-1 Russia Lokomotiv Mosca 1-1 1-0
Artmedia Bratislava Slovacchia 0-0
(4-3 dcr)
Serbia e Montenegro Partizan Belgrado 0-0 0-0
CSKA Sofia Bulgaria 2-3 Inghilterra Liverpool 1-3 1-0
Sporting Lisbona Portogallo 2-4 Italia Udinese 0-1 2-3
Malmö Svezia 0-4 Svizzera Thun 0-1 0-3
Šachtar Donec'k Ucraina 1-3 Italia Inter 0-2 1-1
Basilea Svizzera 2-4 Germania Werder Brema 2-1 0-3
Brøndby Danimarca 3-5 Paesi Bassi Ajax 2-2 1-3
Anderlecht Belgio 4-1 Rep. Ceca Slavia Praga 2-1 2-0

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Per stabilire la composizione degli otto gruppi, le squadre qualificate sono state suddivise in quattro fasce in base al ranking UEFA 2005.

In fase di sorteggio, ogni gruppo è stato formato da una testa di serie più altre tre squadre ciascuna appartenente a una fascia diversa (non potevano però essere sorteggiate nello stesso gruppo squadre provenienti dalla medesima nazione; tale regola, però, non applicò nel Gruppo G, in cui Liverpool e Chelsea finirono nello stesso girone, poiché il Liverpool era considerato "apolide", considerato il pass d'accesso speciale che gli era stato riservato dall'UEFA in qualità di detentore del trofeo).

Il risultato del sorteggio è stato il seguente:

Gruppo Fascia 1 Fascia 2 Fascia 3 Fascia 4
A Germania Bayern Monaco Italia Juventus Belgio Club Bruges Austria Rapid Vienna
B Inghilterra Arsenal Paesi Bassi Ajax Rep. Ceca Sparta Praga Svizzera Thun
C Spagna Barcellona Grecia Panathīnaïkos Germania Werder Brema Italia Udinese
D Inghilterra Manchester Utd Spagna Villarreal Francia Lilla Portogallo Benfica
E Italia Milan Paesi Bassi PSV Germania Schalke 04 Turchia Fenerbahçe
F Spagna Real Madrid Francia O. Lione Grecia Olympiakos Norvegia Rosenborg
G Inghilterra Liverpool Inghilterra Chelsea Belgio Anderlecht Spagna Betis
H Italia Inter Portogallo Porto Scozia Rangers Slovacchia Artmedia Bratislava

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Punti G V Pa Pe GF GS DR
1. Italia Juventus 15 6 5 0 1 12 5 +7
2. Germania Bayern Monaco 13 6 4 1 1 10 4 +6
3. Belgio Bruges 7 6 2 1 3 6 7 −1
4. Austria Rapid Vienna 0 6 0 0 6 3 15 −12
Prima giornata
14 settembre 2005
Bruges 1–2 Juventus Jan Breydel Stadion
Rapid Vienna 0–1 Bayern Monaco Ernst Happel Stadion
Seconda giornata
27 settembre 2005
Bayern Monaco 1–0 Bruges Allianz Arena
Juventus 3–0 Rapid Vienna Stadio delle Alpi
Terza giornata
18 ottobre 2005
Bayern Monaco 2–1 Juventus Allianz Arena
Rapid Vienna 0–1 Bruges Ernst Happel Stadion
Quarta giornata
2 novembre 2005
Bruges 3–2 Rapid Vienna Jan Breydel Stadion
Juventus 2–1 Bayern Monaco Stadio delle Alpi
Quinta giornata
22 novembre 2005
Bayern Monaco 4–0 Rapid Vienna Allianz Arena
Juventus 1–0 Bruges Stadio delle Alpi
Sesta giornata
7 dicembre 2005
Rapid Vienna 1–3 Juventus Ernst Happel Stadion
Bruges 1–1 Bayern Monaco Jan Breydel Stadion

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Punti G V Pa Pe GF GS DR
1. Inghilterra Arsenal 16 6 5 1 0 10 2 +8
2. Paesi Bassi Ajax 11 6 3 2 1 10 6 +4
3. Svizzera Thun 4 6 1 1 4 4 9 −5
4. Rep. Ceca Sparta Praga 2 6 0 2 4 2 9 −7
Prima giornata
14 settembre 2005
Arsenal 2–1 Thun Arsenal Stadium
Sparta Praga 1–1 Ajax Toyota Arena
Seconda giornata
27 settembre 2005
Ajax 1–2 Arsenal Amsterdam ArenA
Thun 1–0 Sparta Praga Stade de Suisse
Terza giornata
18 ottobre 2005
Ajax 2–0 Thun Amsterdam ArenA
Sparta Praga 0–2 Arsenal Toyota Arena
Quarta giornata
2 novembre 2005
Arsenal 3–0 Sparta Praga Arsenal Stadium
Thun 2–4 Ajax Stade de Suisse
Quinta giornata
22 novembre 2005
Ajax 2–1 Sparta Praga Amsterdam ArenA
Thun 0–1 Arsenal Stade de Suisse
Sesta giornata
7 dicembre 2005
Arsenal 0–0 Ajax Arsenal Stadium
Sparta Praga 0–0 Thun Toyota Arena

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Punti G V Pa Pe GF GS DR
1. Spagna Barcellona 16 6 5 1 0 16 2 +14
2. Germania Werder Brema 7 6 2 1 3 12 12 0
3. Italia Udinese 7 6 2 1 3 10 12 −2
4. Grecia Panathinaikos 4 6 1 1 4 4 16 −12
Prima giornata
14 settembre 2005
Udinese 3–0 Panathinaikos Stadio Friuli
Werder Brema 0–2 Barcellona Weserstadion
Seconda giornata
27 settembre 2005
Barcellona 4–1 Udinese Camp Nou
Panathinaikos 2–1 Werder Brema Spyros Louis
Terza giornata
18 ottobre 2005
Panathinaikos 0–0 Barcellona Spyros Louis
Udinese 1–1 Werder Brema Stadio Friuli
Quarta giornata
2 novembre 2005
Barcellona 5–0 Panathinaikos Camp Nou
Werder Brema 4–3 Udinese Weserstadion
Quinta giornata
22 novembre 2005
Panathinaikos 1–2 Udinese Spyros Louis
Barcellona 3–1 Werder Brema Camp Nou
Sesta giornata
7 dicembre 2005
Udinese 0–2 Barcellona Stadio Friuli
Werder Brema 5–1 Panathinaikos Weserstadion

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Punti G V Pa Pe GF GS DR
1. Spagna Villarreal 10 6 2 4 0 3 1 +2
2. Portogallo Benfica 8 6 2 2 2 5 5 0
3. Francia Lilla 6 6 1 3 2 1 2 −1
4. Inghilterra Manchester United 6 6 1 3 2 3 4 −1
Prima giornata
14 settembre 2005
Villarreal 0–0 Manchester United El Madrigal
Benfica 1–0 Lilla Estádio da Luz
Seconda giornata
27 settembre 2005
Lilla 0–0 Villarreal Stade de France
Manchester United 2–1 Benfica Old Trafford
Terza giornata
18 ottobre 2005
Manchester United 0–0 Lilla Old Trafford
Villarreal 1–1 Benfica El Madrigal
Quarta giornata
2 novembre 2005
Lilla 1–0 Manchester United Stade de France
Benfica 0–1 Villarreal Estádio da Luz
Quinta giornata
22 novembre 2005
Manchester United 0–0 Villarreal Old Trafford
Lilla 0–0 Benfica Stade de France
Sesta giornata
7 dicembre 2005
Villarreal 1–0 Lilla El Madrigal
Benfica 2–1 Manchester United Estádio da Luz

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Punti G V Pa Pe GF GS DR
1. Italia Milan 11 6 3 2 1 12 6 +6
2. Paesi Bassi PSV 10 6 3 1 2 4 6 −2
3. Germania Schalke 04 8 6 2 2 2 12 9 +3
4. Turchia Fenerbahçe 4 6 1 1 4 7 14 −7
Prima giornata
13 settembre 2005
Milan 3–1 Fenerbahçe Stadio Giuseppe Meazza di San Siro
PSV 1–0 Schalke 04 Philips Stadion
Seconda giornata
28 settembre 2005
Schalke 04 2–2 Milan Veltins-Arena
Fenerbahçe 3–0 PSV Eindhoven Stadio Şükrü Saraçoğlu
Terza giornata
19 ottobre 2005
Fenerbahçe 3–3 Schalke 04 Stadio Şükrü Saraçoğlu
Milan 0–0 PSV Eindhoven Stadio Giuseppe Meazza di San Siro
Quarta giornata
1º novembre 2005
Schalke 04 2–0 Fenerbahçe Veltins-Arena
PSV 1–0 Milan Philips Stadion
Quinta giornata
23 novembre 2005
Fenerbahçe 0–4 Milan Stadio Şükrü Saraçoğlu
Schalke 04 3–0 PSV Eindhoven Veltins-Arena
Sesta giornata
6 dicembre 2005
Milan 3–2 Schalke 04 Stadio Giuseppe Meazza di San Siro
PSV 2–0 Fenerbahçe Philips Stadion

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Punti G V Pa Pe GF GS DR
1. Francia Lione 16 6 5 1 0 13 4 +9
2. Spagna Real Madrid 10 6 3 1 2 10 8 +2
3. Norvegia Rosenborg 4 6 1 1 4 6 11 −5
4. Grecia Olympiakos 4 6 1 1 4 7 13 −6
Prima giornata
13 settembre 2005
Lione 3–0 Real Madrid Stade de Gerland
Olympiakos 1–3 Rosenborg Stadio Karaiskákis
Seconda giornata
28 settembre 2005
Rosenborg 0–1 Lione Lerkendal Stadion
Real Madrid 2–1 Olympiakos Santiago Bernabéu
Terza giornata
19 ottobre 2005
Real Madrid 4–1 Rosenborg Santiago Bernabéu
Lione 2–1 Olympiakos Stade de Gerland
Quarta giornata
1º novembre 2005
Rosenborg 0–2 Real Madrid Lerkendal Stadion
Olympiakos 1–4 Lione Stadio Karaiskákis
Quinta giornata
22 novembre 2005
Real Madrid 1–1 Lione Santiago Bernabéu
Rosenborg 1–1 Olympiakos Lerkendal Stadion
Sesta giornata
6 dicembre 2005
Lione 2–1 Rosenborg Stade de Gerland
Olympiakos 2–1 Real Madrid Stadio Karaiskákis

Gruppo G[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Punti G V Pa Pe GF GS DR
1. Inghilterra Liverpool 12 6 3 3 0 6 1 +5
2. Inghilterra Chelsea 11 6 3 2 1 7 1 +6
3. Spagna Betis Siviglia 7 6 2 1 3 3 7 −4
4. Belgio Anderlecht 3 6 1 0 5 1 8 −7
Prima giornata
13 settembre 2005
Chelsea 1–0 Anderlecht Stamford Bridge
Betis Siviglia 1–2 Liverpool Ruíz de Lopera
Seconda giornata
28 settembre 2005
Liverpool 0–0 Chelsea Anfield
Anderlecht 0–1 Betis Siviglia Constant Vanden Stock Stadium
Terza giornata
19 ottobre 2005
Anderlecht 0–1 Liverpool Constant Vanden Stock Stadium
Chelsea 4–0 Betis Siviglia Stamford Bridge
Quarta giornata
1º novembre 2005
Liverpool 3–0 Anderlecht Anfield
Betis Siviglia 1–0 Chelsea Ruíz de Lopera
Quinta giornata
23 novembre 2005
Anderlecht 0–2 Chelsea Constant Vanden Stock Stadium
Liverpool 0–0 Betis Siviglia Anfield
Sesta giornata
6 dicembre 2005
Chelsea 0–0 Liverpool Stamford Bridge
Betis Siviglia 0–1 Anderlecht Ruíz de Lopera

Gruppo H[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Punti G V Pa Pe GF GS DR
1. Italia Inter 13 6 4 1 1 9 4 +5
2. Scozia Rangers Glasgow 7 6 1 4 1 7 7 0
3. Slovacchia Artmedia Bratislava 6 6 1 3 2 5 9 −4
4. Portogallo Porto 5 6 1 2 3 8 9 −1
Prima giornata
13 settembre 2005
Rangers 3–2 Porto Ibrox Stadium
Artmedia Bratislava 0–1 Inter Tehelné pole
Seconda giornata
28 settembre 2005
Inter 1–0 Rangers Stadio Giuseppe Meazza di San Siro
Porto 2–3 Artmedia Bratislava Estádio do Dragão
Terza giornata
19 ottobre 2005
Porto 2–0 Inter Estádio do Dragão
Rangers 0–0 Artmedia Bratislava Ibrox Stadium
Quarta giornata
1º novembre 2005
Inter 2–1 Porto Stadio Giuseppe Meazza di San Siro
Artmedia Bratislava 2–2 Rangers Tehelné pole
Quinta giornata
23 novembre 2005
Porto 1–1 Rangers Estádio do Dragão
Inter 4–0 Artmedia Bratislava Stadio Giuseppe Meazza di San Siro
Sesta giornata
6 dicembre 2005
Rangers 1–1 Inter Ibrox Stadium
Artmedia Bratislava 0–0 Porto Tehelné pole

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

  Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                         
 Spagna Real Madrid 0 0 0  
 Inghilterra Arsenal 1 0 1  
   Inghilterra Arsenal 2 0 2  
   Italia Juventus 0 0 0  
 Germania Werder Brema 3 1 4
 Italia Juventus (gfc) 2 2 4  
   Inghilterra Arsenal 1 0 1  
   Spagna Villarreal 0 0 0  
 Paesi Bassi Ajax 2 0 2  
 Italia Inter 2 1 3  
   Italia Inter 2 0 2
   Spagna Villarreal (gfc) 1 1 2  
 Scozia Rangers 2 1 3
 Spagna Villarreal (gfc) 2 1 3  
   Inghilterra Arsenal 1
   Spagna Barcellona 2
 Paesi Bassi PSV 0 0 0  
 Francia Lione 1 4 5  
   Francia Lione 0 1 1
   Italia Milan 0 3 3  
 Germania Bayern Monaco 1 1 2
 Italia Milan 1 4 5  
   Italia Milan 0 0 0
   Spagna Barcellona 1 0 1  
 Portogallo Benfica 1 2 3  
 Inghilterra Liverpool 0 0 0  
   Portogallo Benfica 0 0 0
   Spagna Barcellona 0 2 2  
 Inghilterra Chelsea 1 1 2
 Spagna Barcellona 2 1 3  

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Le partite di andata si sono svolte il 21 e il 22 febbraio. Il ritorno si è invece svolto il 7, l'8 e il 14 marzo 2006 per Inter - Ajax.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Chelsea Inghilterra 2-3 Spagna Barcellona 1-2 1-1
Real Madrid Spagna 0-1 Inghilterra Arsenal 0-1 0-0
Werder Brema Germania 4-4 (gfc) Italia Juventus 3-2 1-2
Bayern Monaco Germania 2-5 Italia Milan 1-1 1-4
PSV Paesi Bassi 0-5 Francia Lione 0-1 0-4
Ajax Paesi Bassi 2-3 Italia Inter 2-2 0-1
Benfica Portogallo 3-0 Inghilterra Liverpool 1-0 2-0
Rangers Scozia 3-3 (gfc) Spagna Villarreal 2-2 1-1

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Le partite di andata si sono svolte il 28 e 29 marzo, quelle di ritorno il 4 e 5 aprile.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Arsenal Inghilterra 2-0 Italia Juventus 2-0 0-0
Lione Francia 1-3 Italia Milan 0-0 1-3
Inter Italia 2-2 (gfc) Spagna Villarreal 2-1 0-1
Benfica Portogallo 0-2 Spagna Barcellona 0-0 0-2

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Le partite di andata si sono svolte il 18 e 19 aprile, quelle di ritorno il 25 e 26 aprile.

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Arsenal Inghilterra 1-0 Spagna Villarreal 1-0 0-0
Milan Italia 0-1 Spagna Barcellona 0-1 0-0

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Finale della UEFA Champions League 2005-2006.
Parigi
17 maggio 2006, ore 20:45 CEST
Barcellona 2 – 1
referto
Arsenal Stade de France (79 500 spett.)
Arbitro Norvegia Terje Hauge

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Barcellona
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Arsenal
Barcellona (4-3-3)
POR 1 Spagna Víctor Valdés
DIF 23 Spagna Oleguer Ammonizione al 69’ 69’ Uscita al 71’ 71’
DIF 4 Messico Rafael Márquez
DIF 5 Spagna Carles Puyol (C)
DIF 12 Paesi Bassi Giovanni Van Bronckhorst
DIF 15 Brasile Edmílson Uscita al 46’ 46’
CEN 20 Portogallo Deco
CEN 17 Paesi Bassi Mark Van Bommel Uscita al 61’ 61’
ATT 9 Camerun Samuel Eto'o
ATT 8 Francia Ludovic Giuly
ATT 10 Brasile Ronaldinho
Sostituzioni:
POR 25 Spagna Albert Jorquera
DIF 2 Brasile Juliano Belletti Ingresso al 71’ 71’
DIF 16 Brasile Sylvinho
CEN 3 Brasile Thiago Motta
CEN 6 Spagna Xavi
CEN 24 Spagna Andrés Iniesta Ingresso al 46’ 46’
ATT 7 Svezia Henrik Larsson Ammonizione al 90+3’ 90+3’ Ingresso al 61’ 61’
Allenatore:
Paesi Bassi Frank Rijkaard
Barcelona vs Arsenal 2006-05-17.svg
Arsenal (4-4-2)
POR 1 Germania Jens Lehmann Red card.svg 18’
DIF 27 Costa d'Avorio Emmanuel Eboué Ammonizione al 22’ 22’
DIF 28 Costa d'Avorio Kolo Touré
DIF 23 Inghilterra Sol Campbell
DIF 3 Inghilterra Ashley Cole
CEN 13 Bielorussia Aliaksandr Hleb Uscita al 85’ 85’
CEN 15 Spagna Cesc Fàbregas Uscita al 74’ 74’
CEN 19 Brasile Gilberto Silva
CEN 7 Francia Robert Pirès Uscita al 18’ 18’
ATT 8 Svezia Fredrik Ljungberg
ATT 14 Francia Thierry Henry (C) Ammonizione al 51’ 51’
Sostituzioni:
POR 24 Spagna Manuel Almunia Ingresso al 18’ 18’
DIF 20 Svizzera Philippe Senderos
DIF 22 Francia Gaël Clichy
CEN 16 Francia Mathieu Flamini Ingresso al 74’ 74’
ATT 9 Spagna José Antonio Reyes Ingresso al 85’ 85’
ATT 10 Paesi Bassi Dennis Bergkamp
ATT 11 Paesi Bassi Robin van Persie
Allenatore:
Francia Arsène Wenger

Uomo partita:

  • Camerun Samuel Eto'o (Barcellona)
    Guardalinee:
  • Norvegia Steinar Holvik
  • Norvegia Arild Sundet

Quarto uomo:

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito i migliori marcatori. Sono escluse le gare dei turni preliminari.[4]

Gol Minuti giocati Giocatore Squadra
9 951' Ucraina Andrij Ševčenko Milan
7 1079' Brasile Ronaldinho Barcellona
6 738' Francia David Trezeguet Juventus
6 980' Camerun Samuel Eto'o Barcellona
5 681' Brasile Adriano Inter
5 720' Francia Johan Micoud Werder Brema
5 932' Francia Thierry Henry Arsenal
5 989' Brasile Kaká Milan
4 369' Argentina Julio Ricardo Cruz Inter
4 395' Italia Filippo Inzaghi Milan
4 435' Italia Vincenzo Iaquinta Udinese
4 627' Norvegia John Carew O. Lione
4 659' Danimarca Peter Løvenkrands Rangers
4 694' Brasile Juninho Pernambucano O. Lione

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio