Fredrik Ljungberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fredrik Ljungberg
Fredrik Ljungberg (cropped).jpg
Ljungberg con la Svezia ai Mondiali 2006
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 175 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Termine carriera 9 dicembre 2014 - giocatore
Carriera
Giovanili
1982-1994Halmstad
Squadre di club1
1994-1998Halmstad79 (10)
1998-2007Arsenal216 (46)
2007-2008West Ham25 (2)
2008-2010Seattle Sounders37 (2)
2010Chicago Fire15 (2)
2010-2011Celtic7 (0)
2011-2012Shimizu S-Pulse8 (0)
2014Mumbai City4 (0)
Nazionale
1993Svezia Svezia U-164 (0)
1994Svezia Svezia U-188 (1)
1995-1998Svezia Svezia U-2112 (5)
1998-2008Svezia Svezia75 (14)
Carriera da allenatore
2016-2017ArsenalU-15
2017WolfsburgVice
2018-2019ArsenalU-23
2019ArsenalInterim
2019-2020ArsenalVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 agosto 2020

Karl Fredrik Ljungberg [ˈfreːdrɪk ˈjʊŋbærj] (Vittsjö, 16 aprile 1977) è un allenatore di calcio ed ex calciatore svedese, di ruolo centrocampista.

Nell'agosto del 2008, in un censimento condotto tra i fan dell'Arsenal nel sito ufficiale del club, è stato nominato undicesimo tra i 50 migliori giocatori della storia dei Gunners.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore molto versatile, potendo rendere al meglio sia come esterno di centrocampo, su entrambe le fasce, che come centrale di centrocampo nel modulo 4-5-1, disimpegnandosi, piuttosto egregiamente, anche come seconda punta. Dopo la partenza di Emmanuel Petit e Marc Overmars, Ljungberg è diventata presenza fissa nella formazione titolare dell'Arsenal.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Halmstad, Arsenal e West Ham[modifica | modifica wikitesto]

Si unì all'Arsenal nel 1998, dopo aver militato nelle file dell'Halmstad, dove segnò 16 reti in 139 presenze. Col passare del tempo incrementò notevolmente la sua media gol nell'Arsenal. Fu acquistato dal manager della squadra londinese, Arsène Wenger, dopo la sconfitta subita dalla nazionale svedese contro l'Inghilterra, destando un certo stupore. L'ottima impressione che fece contro i rivali del Manchester United sedò ogni dubbio e presto ricoprì la maglia da titolare, anche grazie all'infortunio di Robert Pirès nel girone di ritorno della stagione 2001-2002, che permise al calciatore svedese di dare prova della tecnica, particolarmente apprezzata in occasione della finale della FA Cup contro il Chelsea.

Nel 2002 e nel 2006 ha vinto il Pallone d'oro svedese come miglior giocatore. Il 23 luglio 2007 passa al West Ham per 3 milioni di sterline (4.5 milioni di euro), dopo nove stagioni passate con la maglia dei Gunners.[2] Dopo una stagione discontinua, pare continuare l'avventura con gli Hammers ma il 6 agosto 2008, a poco tempo dall'inizio della nuova stagione, la società e il giocatore comunicano la rescissione consensuale del contratto, originariamente triennale.

Seattle Sounders e Chicago Fire[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 ottobre dello stesso anno viene annunciata la firma del giocatore con i Seattle Sounders, squadra che dal 2009 farà parte della Major League Soccer[3]. Il 3 agosto del 2010 si lega ai Chicago Fire fino a dicembre dello stesso anno[4]. Il 30 dicembre, dopo qualche giorno di prova, firma un contratto con il Celtic fino al termine della stagione[5][6].

Celtic e fine carriera[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 agosto 2011 firma un biennale con il club giapponese dello Shimizu S-Pulse, con l'intenzione di terminare lì la sua carriera una volta scaduto il contratto[7].

Il 18 settembre 2014 ritorna a giocare a calcio da professionista per soli tre mesi, accettando di far parte della squadra indiana del Mumbai City.[8] In tutto gioca solo 4 partite. Anche a causa di un infortunio, Ljungberg decide di terminare il suo contratto e porre fine alla sua carriera agonistica.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la maglia della nazionale, di cui è stato capitano per lungo tempo, Ljungberg esordì nel 1998. Prese parte a Euro 2000, ai Mondiali del 2002, a Euro 2004 e ai Mondiali del 2006. Il 27 giugno 2008 ha annunciato il ritiro dalla Nazionale: la sua ultima partita con la casacca svedese l'ha disputata contro la Russia, vittoriosa per 2-0 contro gli svedesi nella fase a gironi di Euro 2008.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato ambasciatore dell’Arsenal dal maggio 2013, il 12 luglio 2016 viene scelto come allenatore dell’Under-15.

Nel 2017 è vice di Andries Jonker, con lui nelle giovanili dei gunners, al Wolfsburg e il 12 giugno 2018 viene ufficializzato il suo ritorno nelle giovanili dell'Arsenal, questa volta alla guida della formazione Under-23.[9]

Il 29 novembre 2019 assume la guida ad interim della prima squadra, in seguito all'esonero di Unai Emery, del quale era assistente dal 5 giugno dello stesso anno.[10] Al debutto pareggia per 2-2 con il Norwich City. Dopo la sconfitta con il Brighton, il 9 dicembre arriva la prima vittoria contro il West Ham, in rimonta per 3-1. Al debutto in Europa League pareggia per 2-2 con lo Standard Liegi e si qualifica per i sedicesimi. Il 20 dicembre lascia l'incarico a Mikel Arteta, nominato come nuovo allenatore, andando in panchina per l'ultima volta nel pareggio contro l'Everton il giorno successivo.[11] Rimane nello staff tecnico come vice allenatore, ma alla fine della stagione 2019-2020 lascia l'incarico ed il club londinese.[12]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1994 Svezia Halmstad A 1 0 CS ? ? - - - - - - 1+ 0+
1995 A 16 1 CS ? ? CC 4 0 - - - 20+ 1+
1996 A 20 2 CS ? ? CU 2 0 - - - 22+ 2+
1997 A 24 5 CS ? ? Int 1 0 - - - 25+ 5+
1998 A 18 2 CS ? ? - - - - - - 18+ 2+
Totale Halmstad 79 10 - ? ? - 7 0 - - - 86+ 10+
1998-1999 Inghilterra Arsenal PL 16 1 FACup+CdL 3+2 0+0 UCL 2 0 - - - 23 1
1999-2000 PL 26 6 FACup+CdL 1+0 0+0 UCL+CU 8+6 1+1 CS 1 0 42 8
2000-2001 PL 30 6 FACup+CdL 5+0 1+0 UCL 13 2 - - - 48 9
2001-2002 PL 25 12 FACup+CdL 4+0 1+0 UCL 9 3 - - - 38 16
2002-2003 PL 20 6 FACup+CdL 4+0 1+0 UCL 8 2 - - - 32 9
2003-2004 PL 30 3 FACup+CdL 4+0 4+0 UCL 9 2 CS 1 0 44 9
2004-2005 PL 26 10 FACup+CdL 6+0 2+0 UCL 6 2 - - - 38 14
2005-2006 PL 25 1 FACup+CdL 1+1 0+0 UCL 9 1 CS 1 0 37 2
2006-2007 PL 18 0 FACup+CdL 3+0 1+0 UCL 5[13] 1[14] - - - 26 2
Totale Arsenal 216 45 - 34 10 - 75 15 - 3 0 328 70
2007-2008 Inghilterra West Ham PL 25 2 FACup+CdL 1+2 0+0 - - - - - - 28 2
2008 Stati Uniti Seattle Sounders MLS 0 0 - - - - - - - - - 0 0
2009 MLS 22+2[15] 2+0 USOC 1 0 - - - - - - 25 2
gen.-ago. 2010 MLS 15 0 - - - - - - - - - 15 0
Totale Seattle Sounders 39 2 - 1 0 - - - - - - 40 2
ago.-dic. 2010 Stati Uniti Chicago Fire MLS 15 2 - - - - - - - - - 15 2
dic. 2010-2011 Scozia Celtic SPL 7 0 SC+CdL 1+0 0+0 - - - - - - 8 0
2011 Giappone Shimizu S-Pulse J1 8 0 CI+CdL 1+2 0+0 - - - - - - 11 0
lug.-set. 2014 India Mumbai City ISL 4 0 - - - - - - - - - 4 0
Totale carriera 393 61 - 42+ 10+ - 82 15 - 3 0 520+ 86+

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Svezia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
24-1-1998 Orlando Stati Uniti Stati Uniti 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 76’ 76’
29-1-1998 Kingston Giamaica Giamaica 0 – 0 Svezia Svezia Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
28-5-1998 Malmö Svezia Svezia 3 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole 1
19-8-1998 Örebro Svezia Svezia 1 – 0 Russia Russia Amichevole -
5-9-1998 Solna Svezia Svezia 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2000 -
14-10-1998 Burgas Bulgaria Bulgaria 0 – 1 Svezia Svezia Qual. Euro 2000 -
27-3-1999 Göteborg Svezia Svezia 2 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 2000 - Uscita al 79’ 79’
31-3-1999 Chorzów Polonia Polonia 0 – 1 Svezia Svezia Qual. Euro 2000 1
27-5-1999 Solna Svezia Svezia 2 – 1 Giamaica Giamaica Amichevole - Uscita al 46’ 46’
5-6-1999 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Svezia Svezia Qual. Euro 2000 -
18-8-1999 Malmö Svezia Svezia 0 – 0 Austria Austria Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
4-9-1999 Solna Svezia Svezia 1 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Euro 2000 - Uscita al 63’ 63’
9-10-1999 Solna Svezia Svezia 2 – 0 Polonia Polonia Qual. Euro 2000 - Uscita al 83’ 83’
3-6-2000 Göteborg Svezia Svezia 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole -
10-6-2000 Bruxelles Belgio Belgio 2 – 1 Svezia Svezia Euro 2000 - 1º turno -
15-6-2000 Eindhoven Svezia Svezia 0 – 0 Turchia Turchia Euro 2000 - 1º turno -
19-6-2000 Eindhoven Italia Italia 2 – 1 Svezia Svezia Euro 2000 - 1º turno -
16-8-2000 Reykjavík Islanda Islanda 2 – 1 Svezia Svezia Nordisk Mesterskap - Uscita al 46’ 46’
2-9-2000 Baku Azerbaigian Azerbaigian 0 – 1 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2002 -
7-10-2000 Göteborg Svezia Svezia 1 – 1 Turchia Turchia Qual. Mondiali 2002 - Ammonizione al 33’ 33’
11-10-2000 Bratislava Slovacchia Slovacchia 0 – 0 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2002 -
28-2-2001 Ta' Qali Malta Malta 0 – 3 Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 71’ 71’
24-3-2001 Göteborg Svezia Svezia 1 – 0 Macedonia Macedonia Qual. Mondiali 2002 -
28-3-2001 Chișinău Moldavia Moldavia 0 – 2 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2002 -
25-4-2001 Ginevra Svizzera Svizzera 0 – 2 Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 70’ 70’
2-6-2001 Solna Svezia Svezia 2 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2002 -
15-8-2001 Solna Svezia Svezia 3 – 0 Sudafrica Sudafrica Amichevole - Uscita al 46’ 46’
1-9-2001 Skopje Macedonia Macedonia 1 – 2 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2002 -
5-9-2001 Istanbul Turchia Turchia 1 – 2 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2002 -
7-10-2001 Solna Svezia Svezia 3 – 0 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Mondiali 2002 -
17-4-2002 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 0 Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
25-5-2002 Tokyo Giappone Giappone 1 – 1 Svezia Svezia Amichevole - Uscita al 74’ 74’
2-6-2002 Saitama Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Svezia Svezia Mondiali 2002 - 1º turno -
7-6-2002 Kobe Nigeria Nigeria 1 – 2 Svezia Svezia Mondiali 2002 - 1º turno -
12-10-2002 Solna Svezia Svezia 1 – 1 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2004 -
2-4-2003 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 2 Svezia Svezia Qual. Euro 2004 - Ammonizione al 90+4’ 90+4’
7-6-2003 Serravalle San Marino San Marino 0 – 6 Svezia Svezia Qual. Euro 2004 1 Uscita al 73’ 73’
11-6-2003 Solna Svezia Svezia 3 – 0 Polonia Polonia Qual. Euro 2004 - Ammonizione al 63’ 63’
10-9-2003 Chorzów Polonia Polonia 0 – 2 Svezia Svezia Qual. Euro 2004 -
5-6-2004 Solna Svezia Svezia 3 – 1 Polonia Polonia Amichevole - Uscita al 64’ 64’
14-6-2004 Lisbona Svezia Svezia 5 – 0 Bulgaria Bulgaria Euro 2004 - 1º turno 1
18-6-2004 Porto Italia Italia 1 – 1 Svezia Svezia Euro 2004 - 1º turno -
22-6-2004 Porto Danimarca Danimarca 2 – 2 Svezia Svezia Euro 2004 - 1º turno -
26-6-2004 Faro Svezia Svezia 0 – 0 dts
(4 – 5 dcr)
Paesi Bassi Paesi Bassi Euro 2004 - Quarti di finale -
18-8-2004 Solna Svezia Svezia 2 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 46’ 46’
4-9-2004 Ta' Qali Malta Malta 0 – 7 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2006 2
8-9-2004 Göteborg Svezia Svezia 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2006 -
9-10-2004 Stoccolma Svezia Svezia 3 – 0 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2006 1
13-10-2004 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 4 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2006 - Uscita al 56’ 56’
9-2-2005 Saint-Denis Francia Francia 1 – 1 Svezia Svezia Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
26-3-2005 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 3 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2006 2 Ammonizione al 13’ 13’
4-6-2005 Göteborg Svezia Svezia 6 – 0 Malta Malta Qual. Mondiali 2006 1
3-9-2005 Solna Svezia Svezia 3 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2006 1 Uscita al 90+2’ 90+2’
7-9-2005 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 1 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2006 -
8-10-2005 Zagabria Croazia Croazia 1 – 0 Svezia Svezia Qual. Mondiali 2006 -
12-10-2005 Stoccolma Svezia Svezia 3 – 1 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2006 -
2-6-2006 Solna Svezia Svezia 1 – 1 Cile Cile Amichevole - Uscita al 46’ 46’
10-6-2006 Dortmund Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago 0 – 0 Svezia Svezia Mondiali 2006 - 1º turno -
15-6-2006 Berlino Svezia Svezia 1 – 0 Paraguay Paraguay Mondiali 2006 - 1º turno 1
20-6-2006 Colonia Svezia Svezia 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2006 - 1º turno - Ammonizione al 87’ 87’
24-6-2006 Monaco di Baviera Germania Germania 2 – 0 Svezia Svezia Mondiali 2006 - Ottavi di finale -
2-9-2006 Riga Lettonia Lettonia 0 – 1 Svezia Svezia Qual. Euro 2008 - cap.
6-9-2006 Göteborg Svezia Svezia 3 – 1 Liechtenstein Liechtenstein Qual. Euro 2008 - cap.
7-10-2006 Stoccolma Svezia Svezia 2 – 0 Spagna Spagna Qual. Euro 2008 - cap. Uscita al 56’ 56’
28-3-2007 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 2 – 1 Svezia Svezia Qual. Euro 2008 - cap.
2-6-2007 Copenaghen Danimarca Danimarca 2 – 2 Svezia Svezia Qual. Euro 2008 - cap.
6-6-2007 Stoccolma Svezia Svezia 5 – 0 Islanda Islanda Qual. Euro 2008 - cap.
13-10-2007 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 0 – 3 Svezia Svezia Qual. Euro 2008 1 Uscita al 39’ 39’
17-11-2007 Madrid Spagna Spagna 3 – 0 Svezia Svezia Qual. Euro 2008 - cap.
21-11-2007 Stoccolma Svezia Svezia 2 – 1 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2008 - cap.
26-3-2008 Londra Svezia Svezia 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole - cap. Uscita al 57’ 57’
1-6-2008 Stoccolma Svezia Svezia 0 – 1 Ucraina Ucraina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
10-6-2008 Salisburgo Grecia Grecia 0 – 2 Svezia Svezia Euro 2008 - 1º turno - cap.
14-6-2008 Innsbruck Svezia Svezia 1 – 2 Spagna Spagna Euro 2008 - 1º turno - cap.
18-6-2008 Innsbruck Russia Russia 2 – 0 Svezia Svezia Euro 2008 - 1º turno - cap.
Totale Presenze 75 Reti 14

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Halmstad: 1995
Halmstad: 1997
Arsenal: 1998, 1999, 2002, 2004
Arsenal: 2001–2002, 2003–2004
Arsenal: 2001–2002, 2002–2003, 2004–2005
Celtic: 2010-2011

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2009
2002 e 2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Greatest 50 Players | History | Arsenal.com
  2. ^ Ljungberg al West Ham - Eurosport
  3. ^ UFFICIALE: Ljungberg firma per il Seattle Sounders Tuttomercatoweb.com
  4. ^ UFFICIALE: Ljungberg si lega al Chicago Fire Tuttomercatoweb.com
  5. ^ Celtic Ljungberg: "Non farò rimpiangere la leggenda Henrik Larsson" Tuttomercatoweb.com
  6. ^ Ljungberg riparte dal Celtic Tuttomercatoweb.com
  7. ^ UFFICIALE: Shimizu, arriva Ljungberg
  8. ^ Ufficiale: Mumbay City FC, firma Freddie Ljungberg, tuttomercatoweb.com, 14 settembre 2014.
  9. ^ (EN) Freddie rejoin head coach u23s, arsenal.com. URL consultato il 12 giugno 2018.
  10. ^ (EN) Unai Emery leaves club, arsenal.com. URL consultato il 4 maggio 2020.
  11. ^ (EN) Mikel Arteta joining as our new head coach, su www.arsenal.com. URL consultato il 26 settembre 2020.
  12. ^ (EN) Invincible Freddie leaves club, su www.arsenal.com. URL consultato il 26 settembre 2020.
  13. ^ 1 nei preliminari.
  14. ^ Nei preliminari.
  15. ^ Nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]