Unai Emery

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unai Emery
Unai Emery at Baku before 2019 UEFA Europe League Final.jpg
Unai Emery nel 2019
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 181 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Villarreal
Termine carriera 2005 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1990-1996Real Sociedad B39 (2)
1995-1996Real Sociedad5 (1)
1996-2000Toledo127 (2)
2000-2002Racing Ferrol51 (7)
2002-2003Leganés28 (0)
2003-2005Lorca31 (1)
Carriera da allenatore
2005-2006Lorca
2006-2008Almería
2008-2012Valencia
2012Spartak Mosca
2013-2016Siviglia
2016-2018Paris Saint-Germain
2018-2019Arsenal
2020-Villarreal
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 luglio 2020

Unai Emery Etxegoien (Hondarribia, 3 novembre 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore spagnolo, di ruolo centrocampista, tecnico del Villarreal.

Da allenatore ha vinto: quattro Europa League – record assoluto – , tre con il Siviglia e una con il Villarreal, un campionato francese, due Coppe di Francia, due Coppe di Lega francesi e due Supercoppe francesi con il Paris Saint-Germain.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha trascorso la sua carriera calcistica sempre nelle divisioni inferiori del calcio spagnolo, giocando per squadre come Racing Ferrol e Lorca. Si è ritirato nel 2005, a quasi trentaquattro anni.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato ad allenare proprio il Lorca, nel gennaio 2005, mentre ha disputato la sua ultima stagione da calciatore; a fine stagione porta il club alla promozione. Nella successiva stagione (2005-2006) converte la squadra nella rivelazione del campionato tanto da far lottare il club fino all'ultima giornata per una storica promozione in Primera División. Nella stagione 2006-2007, viene ingaggiato come allenatore dell'Almería squadra che lo porta alla seconda promozione in carriera, questa volta in Liga chiudendo la stagione in seconda posizione. Nella stagione seguente, continua la sua avventura con il club neopromosso e fa la sua prima esperienza nella massima divisione spagnola essendo uno dei tecnici rivelazione della stagione, chiudendo l'annata in ottava posizione e con ben 52 punti.

Valencia[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 maggio 2008, viene presentato come nuovo tecnico del Valencia firmando per due stagioni e diventando l'allenatore più giovane della storia del club. Dopo due buone stagioni, nell'estate 2010, rinnova di un altro anno il contratto con il club valenciano, dopo aver portato i Blanquinegres a qualificarsi nuovamente in Champions League con un terzo posto. Nella stagione successiva, ripete il risultato piazzandosi nuovamente terzo, nonostante le vendite di giocatori chiave come David Villa e David Silva. La successiva stagione per lui inizia con un'altra vendita importante, quella di Juan Manuel Mata. Dopo aver ottenuto buoni risultati nell'andata in campionato, la squadra scende di prestazioni e in classifica, ricevendo numerose critiche dopo essere stati eliminati nel girone di Champions League piazzandosi terzi dietro Chelsea e Bayer Leverkusen. Nonostante questo raggiunse le semifinali di UEFA Europa League e Copa del Rey essendo poi eliminati rispettivamente da Atlético Madrid e Barcellona. Malgrado i risultati non gli verrà prolungato il contratto e chiuderà la stagione per poi essere sostituito dal nuovo allenatore Mauricio Pellegrino.

Spartak Mosca[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 maggio 2012, Emery firma per lo Spartak Mosca. L'esperienza in Russia dura pochi mesi, a causa dei cattivi risultati: l'allenatore è esonerato nel novembre dello stesso anno a seguito della sconfitta per 1-5 nel derby contro la Dinamo Mosca[1].

Siviglia[modifica | modifica wikitesto]

Emery con il Siviglia nel 2015

Il 14 gennaio 2013, subentra a Míchel alla guida del Siviglia[2] firmando un contratto annuale. Il 14 maggio 2014, vince ai rigori l'Europa League contro il Benfica al termine di una partita che si era conclusa 0-0. Il 27 maggio 2015, vince la sua seconda Europa League battendo in finale il Dnipro per 3-2. Il 18 maggio 2016, conquista per la terza volta consecutiva l'Europa League dopo un 3-1 ai danni del Liverpool. Il 22 maggio, perde la finale di Coppa del Re con il Barcellona. Il 12 giugno seguente, lascia il club andaluso.[3]

Paris Saint-Germain[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 giugno 2016, firma un contratto triennale con i francesi del Paris Saint-Germain.[4]

Sotto la sua gestione, il club parigino conquista un campionato francese, due Coppe di Francia, due Coppe di Lega francesi e due Supercoppe francesi. Tuttavia i risultati europei non sono all'altezza delle aspettative, con due eliminazioni consecutive agli ottavi contro Barcellona e Real Madrid. Ad aprile 2018, il club e l'allenatore spagnolo comunicano la volontà di separarsi al termine della stagione.[5]

Arsenal[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 maggio 2018 viene annunciata la sua nomina ad allenatore dell'Arsenal.[6] In campionato conduce la squadra al quinto posto finale, migliorando il sesto posto della stagione precedente, ma manca la qualificazione alla UEFA Champions League dell'anno successivo. In Europa League i Gunners raggiungono l'atto conclusivo della manifestazione, dove sono battuti per 1-4 dai rivali cittadini del Chelsea.[7]

Nel corso della stagione 2019-2020, il 29 novembre 2019, viene esonerato dopo la sconfitta per 1-2 contro l'Eintracht Francoforte, che mette a rischio il primato nel girone di Europa League, mentre in campionato la squadra si trova all'ottavo posto.[8]

Villareal[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 luglio 2020 viene nominato allenatore del Villarreal, quattro anni dopo la sua ultima esperienza in Spagna.[9] Il 6 maggio 2021 elimina l'Arsenal, sua ex squadra, e raggiunge per la quinta volta la finale di Europa League[10]. Il 26 maggio, grazie al successo dei gialli ai tiri di rigore contro il Manchester Utd a Danzica, Emery vince il trofeo per la quarta volta, stabilendo un nuovo record per la competizione (precedentemente condiviso con Giovanni Trapattoni).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 26 maggio 2021. In grassetto le competizioni vinte.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
gen.-giu. 2005 Spagna Lorca SDB 21+4[11] 12+3 4 5+1 CR 2 0 0 2 - - - - - - - - - - 27 15 4 8 55,56 Sub., 4º (promozione)
2005-2006 SD 42 19 12 11 CR 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 43 19 12 12 44,19
Totale Lorca 63+4 31+3 16 16+1 3 0 0 3 - - - - - - - - 70 34 16 20 48,57
2006-2007 Spagna Almería SD 42 24 8 10 CR 2 1 1 0 - - - - - - - - - - 44 25 9 10 56,82 (promozione)
2007-2008 PD 38 14 10 14 CR 2 0 1 1 - - - - - - - - - - 40 14 11 15 35,00
Totale Almería 80 38 18 24 4 1 2 1 - - - - - - - - 84 39 20 25 46,43
2008-2009 Spagna Valencia PD 38 18 8 12 CR 6 4 1 1 CU 8 3 5 0 SS 2 1 0 1 54 26 14 14 48,15
2009-2010 PD 38 21 8 9 CR 4 1 2 1 UEL 14 6 7 1 - - - - - 56 28 17 11 50,00
2010-2011 PD 38 21 8 9 CR 4 2 1 1 UCL 8 3 3 2 - - - - - 50 26 12 12 52,00
2011-2012 PD 38 17 10 11 CR 8 4 2 2 UCL+UEL 6+8 2+4 2+1 2+3 - - - - - 60 27 15 18 45,00
Totale Valencia 152 77 34 41 22 11 6 5 44 18 18 8 2 1 0 1 220 107 58 55 48,64
lug.-nov. 2012 Russia Spartak Mosca PL 17 9 2 6 KR 2 1 1 0 UCL 7 2 1 4 - - - - - 26 12 4 10 46,15 Eson.
gen.-giu. 2013 Spagna Siviglia PD 19 8 4 7 CR 4 1 2 1 - - - - - - - - - - 23 9 6 8 39,13 Sub., 9º
2013-2014 PD 38 18 9 11 CR 2 1 0 1 UEL 19 11 5 3 - - - - - 59 30 14 15 50,85
2014-2015 PD 38 23 7 8 CR 6 5 0 1 UEL 15 11 3 1 SU 1 0 0 1 60 39 10 11 65,00
2015-2016 PD 38 14 10 14 CR 9 7 1 1 UCL+UEL 6+9 2+5 0+2 4+2 SU 1 0 0 1 63 28 13 22 44,44
Totale Siviglia 133 63 30 40 21 14 3 4 49 29 10 10 2 0 0 2 205 106 43 56 51,71
2016-2017 Francia Paris Saint-Germain L1 38 27 6 5 CF+CdL 6+4 6+4 0+0 0+0 UCL 8 4 3 1 SF 1 1 0 0 57 42 9 6 73,68
2017-2018 L1 38 29 6 3 CF+CdL 6+4 6+4 0+0 0+0 UCL 8 5 0 3 SF 1 1 0 0 57 45 6 6 78,95
Totale Paris Saint-Germain 76 56 12 8 20 20 0 0 16 9 3 4 2 2 0 0 114 87 15 12 76,32
2018-2019 Inghilterra Arsenal PL 38 21 7 10 FACup+CdL 2+3 1+2 0+0 1+1 UEL 15 11 1 3 - - - - - 58 35 8 15 60,34
lug.-nov. 2019 PL 13 4 6 3 FACup+CdL 0+2 1 1 0 UEL 5 3 1 1 - - - - - 20 8 8 4 40,00 Eson.
Totale Arsenal 51 25 13 13 7 4 1 2 20 14 2 4 - - - - 78 43 16 19 55,13
2020-2021 Spagna Villarreal PD 38 15 13 10 CR 5 4 0 1 UEL 15 12 3 0 - - - - - 59 31 16 12 52,54
Totale carriera 614 317 138 159 84 55 13 16 150 84 36 30 6 3 0 3 856 459 188 209 53,62

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Paris Saint-Germain: 2016, 2017
Paris Saint-Germain: 2016-2017, 2017-2018
Paris Saint-Germain: 2016-2017, 2017-2018
Paris Saint-Germain: 2017-2018
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Siviglia: 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016
Villarreal: 2020-2021

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2005-2006, 2006-2007
Premio speciale: 2016
Miglior allenatore della Ligue 1: 2017-2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Spartak dismiss Emery after derby defeat, it.soccerway.com, 25 novembre 2012. URL consultato il 1º maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2014).
  2. ^ Ufficiale: Siviglia, esonerato Michel. Emery nuovo allenatore, tuttomercatoweb.com, 14 gennaio 2013. URL consultato il 1º maggio 2014.
  3. ^ (ES) UNAI EMERY COMUNICA SU INTENCIÓN DE ABANDONAR EL CLUB, su sevillafc.es, 12 giugno 2016.
  4. ^ (EN) Unai Emery named new coach of Paris Saint-Germain - psg.fr, su psg.fr. URL consultato il 28 giugno 2016.
  5. ^ Psg, Emery: "Vado via a fine stagione., su gazzetta.it, 27 aprile 2018.
  6. ^ (EN) Welcome Unai, su arsenal.com, 23 maggio 2018.
  7. ^ Sarri show con Hazard e Giroud! Europa League al Chelsea, Arsenal demolito, su gazzetta.it, 29 maggio 2019.
  8. ^ (EN) Unai Emery leaves club, su arsenal.com, 29 novembre 2019.
  9. ^ (ES) ¡BIENVENIDO, UNAI EMERY!, su villarrealcf.es, 23 luglio 2020. URL consultato il 12 agosto 2020.
  10. ^ Villarreal in finale, Arsenal eliminato: è la quinta di Emery, su gazzetta.it. URL consultato il 7 maggio 2021.
  11. ^ Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN1336153653277155900003