Gunder Bengtsson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gunder Bengtsson
Nazionalità Svezia Svezia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Ritirato 2003
Carriera
Carriera da allenatore
1982 IFK Göteborg
1983 Vålerengen
1984 Nacional
1984 Vålerengen
1985-1987 IFK Göteborg
1988-1989 Panathīnaïkos
1989-1991 Feyenoord
1992-1996 Örgryte
1996 PAOK
1997 Apollōn Limassol
2001-2003 Molde
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 31 dicembre 2014

Arne Bernt Gunder Bengtsson (Torsby, 2 febbraio 19462 agosto 2019) è stato un allenatore di calcio svedese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Bengtsson cominciò la carriera come assistente di Sven-Göran Eriksson al Göteborg. Quando Eriksson lasciò il club, nel corso del 1982, diventò allenatore e condusse la squadra alla vittoria nel campionato 1982. Per l'anno seguente, diventò tecnico del Vålerengen, che portò al successo in campionato.[1] Dopo una breve esperienza al Nacional, tornò al Vålerengen e vinse anche il campionato 1984.[1] Fece poi ritorno al Göteborg, vincendo la Coppa UEFA 1986-1987. Lavorò poi al Panathinaikos, vincendo la Coppa di Grecia 1988-1989, e per gli olandesi del Feyenoord. Guidò in seguito Örgryte, PAOK Salonicco e Apollon Limassol. Prima del campionato 2001, divenne l'allenatore del Molde.[2] Il Molde chiuse al secondo posto finale nel campionato 2002, ma Bengtsson ed il suo staff furono licenziati nel corso dell'anno seguente.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

IFK Göteborg: 1982
IFK Göteborg: 1981-1982
Vålerengen: 1983, 1984
Panathinaikos: 1988-1989

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

IFK Göteborg: 1986-1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (NO) Historikk, vif-fotball. URL consultato il 4 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 29 luglio 2011).
  2. ^ (NO) Bengtsson ny Molde-trener, vg.no. URL consultato il 4 giugno 2012.
  3. ^ (NO) Molde-trener fikk sparken, dagbladet.no. URL consultato il 4 giugno 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]