Questa pagina è semiprotetta. Può essere modificata solo da utenti registrati

Julen Lopetegui

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Julen Lopetegui
Julen Lopetegui 2017.jpg
Lopetegui in veste di commissario tecnico della nazionale spagnola nel 2017
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 185 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Squadra Real Madrid
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Giovanili
19??-19?? Real Sociedad
Squadre di club1
1983-1985 Real Sociedad B ? (-?)
1985-1988 Castilla ? (-?)
1988-1989 Las Palmas 31 (-?)
1989-1991 Real Madrid 1 (-3)
1991-1994 CD Logroñés 107 (-?)
1994-1997 Barcellona 5 (-?)
1997-2002 Rayo Vallecano 112 (-?)
Nazionale
1985Spagna Spagna U-20? (?)
1985 Spagna Spagna U-21 1 (0)
1994 Spagna Spagna 1 (0)
Carriera da allenatore
2003Rayo Vallecano
2008-2009 Real M. Castilla
2010-2013 Spagna Spagna U-19
2010-2013 Spagna Spagna U-20
2013-2014 Spagna Spagna U-21
2014-2016 Porto
2016-2018 Spagna Spagna
2018- Real Madrid
Palmarès
Transparent.png Mondiali di calcio Under-20
Argento URSS 1985
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Israele 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 giugno 2018

Julen Lopetegui Argote (Asteasu, 28 agosto 1966) è un allenatore di calcio ed ex calciatore spagnolo, di ruolo portiere, tecnico del Real Madrid.

Carriera

Giocatore

Club

Real Sociedad

Cresciuto nelle giovanili del Real Sociedad, arriva a militare nella seconda squadra, il Real Sociedad B, in Segunda División B, senza riuscire a debuttare nella prima squadra della Real dov'è chiuso da portieri quali Luis Arconada, José Luis González Vázquez e Agustín Elduayen.

Castilla, Las Palmas e Real Madrid

Nel 1985 firma per il Real Madrid, che inizialmente lo integra nella sua seconda squadra, il Castilla, con cui milita fino al 1988 quando viene ceduto in prestito al Las Palmas. Tornato dal prestito, nel 1989 viene inserito nella prima squadra dei Blancos. In due stagioni a Madrid, in cui è terzo portiere, colleziona una presenza in campionato nel derby contro l'Atlético Madrid al Vicente Calderón (3-3), nella penultima giornata della stagione 1989-1990.

CD Logroñés e Barcellona

Relegato ai margini della squadra madrilena, nel 1991 si accasa al CD Logroñés dove trascorrerà i suoi anni migliori come giocatore, riuscendo a esprimere al meglio il suo potenziale. Lopetegui gioca 108 partite in Prima Divisione a Logroño, e diventa inoltre nel 1994 il primo giocatore biancorosso a essere convocato in nazionale.

Le sue prestazioni con il CD Logroñés attirano l'interesse del Barcellona, che lo ingaggia nel 1994. Dopo una serie di prestazioni negative, Carles Busquets, secondo di Andoni Zubizarreta nelle stagioni precedenti, lo scavalcherà nelle gerarchie; quel primo anno alterna pessime e buone prestazioni. Nella stagione 1996-1997, con l'arrivo di Vítor Baía, scala a terzo portiere della squadra catalana.

Rayo Vallecano

Nel 1997 lascia Barcellona e torna a Madrid firmando per il Rayo Vallecano, in Segunda División. Con il Rayo ottiene nel 1999 la promozione in Primera División. Inizialmente titolare, Lopetegui perde successivamente il posto, facendosi scavalcare nelle gerarchie da Kasey Keller e Imanol Etxeberria. Alla fine della stagione 2001-2002 si ritira da calciatore.

Nazionale

Debutta in nazionale maggiore il 23 marzo 1994, in una partita amichevole contro la Croazia (0-2), giocata all'Estadio Luis Casanova di Valencia, in quella che rimane la sua unica apparizione internazionale: Lopetegui subentra al 26' ad Andoni Zubizarreta. Nello stesso anno viene chiamato come terzo portiere dal commissario tecnico Javier Clemente per il campionato del mondo 1994 negli Stati Uniti, senza mai scendere in campo.

Allenatore

Esordi

Il 24 giugno 2003 viene nominato allenatore del Rayo Vallecano, squadra che milita nella seconda divisione spagnola.[1] Il successivo 1º novembre, dopo la sconfitta interna per 1-0 contro l'Eibar e vari risultati mediocri, viene esonerato lasciando la squadra in zona retrocessione.[2]

Nel 2006 é osservatore del Real Madrid. L'11 giugno 2008 diventa allenatore della seconda squadra madridista, il Real M. Castilla.[3] Al termine della stagione, nel giugno 2009 rescinde il contratto che lo legava ai Blancos.

Nazionali giovanili spagnole

Nell'agosto 2010 entra a far parte dello staff tecnico federale spagnolo, ricoprendo la carica di commissario tecnico dell'Under-19 e dell'Under-20.

Dopo i Giochi Olimpici di Londra 2012, è chiamato dall'Under-21 in sostituzione di Luis Milla. Nel 2013 conduce le giovani Furie Rosse dapprima in giugno alle fasi finali degli Europei Under-21 in Israele, e poi in luglio ai Mondiali Under-20 in Turchia: con l'Under-21 vince il titolo continentale, mentre porta l'Under-20 fino ai quarti dove sarà eliminata dall'Uruguay, in un match che si conclude 0-1 ai tempi supplementari. Il 30 aprile 2014 si dimette, con la nazionale ancora impegnata nelle qualificazioni all'Europeo di categoria.[4]

Porto

Lopetegui alla guida del Porto nel 2014

Il 6 maggio 2014 diventa il nuovo allenatore del Porto.[5] Il primo anno conclude la stagione al secondo posto in campionato, mentre nella Coppa di Lega portoghese viene eliminato in semifinale dal Marítimo; in Champions League raggiunge i quarti di finale, dov'è estromesso dal Bayern Monaco. L'8 gennaio 2016, dopo una stagione e mezza in cui non riesce a vincere alcun titolo, viene esonerato con la squadra al terzo posto in campionato.[6] Chiude l'esperienza lusitana dopo aver totalizzato 53 vittorie, 16 pareggi e 9 sconfitte.

Nazionale spagnola

Il 21 luglio 2016 viene nominato commissario tecnico della nazionale spagnola, in sostituzione di Vicente del Bosque.[7] Esordisce nell'amichevole vinta per 2-0 contro il Belgio, e nel successivo biennio riesce a qualificarsi agevolmente al campionato del mondo 2018 vincendo il proprio girone di qualificazione, senza collezionare alcuna sconfitta.

Tuttavia il contratto con la Spagna s'interrompe bruscamente il 13 giugno 2018, due giorni prima dell'esordio al Mondiale di Russia, quando è esonerato dal presidente federale Luis Rubiales,[8] il quale lo sostituisce con Fernando Hierro; ciò a causa dell'ufficializzazione, il giorno prima, dell'ingaggio di Lopetegui come prossimo tecnico del Real Madrid,[9] nonostante un rinnovo con la federazione spagnola siglato appena venti giorni prima[10] nonché dell'estremo ritardo nel comunicare alla federcalcio la decisione.

Real Madrid

Il 12 giugno 2018 viene ufficializzato il suo ingaggio come tecnico del Real Madrid, in sostituzione del dimissionario Zinédine Zidane.[11]

Fuori dal campo

In vista del campionato del mondo 2006 in Germania ha firmato un contratto con il canale televisivo La Sexta come opinionista. Nel 2010 ha lavorato a TVE, in sostituzione di Víctor Fernández, come opinionista del programma Estudio Estadio.

Statistiche

Statistiche da allenatore

Club

Statistiche aggiornate al 2 ottobre 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale Vittorie % Piazz.
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
lug.-nov. 2003 Spagna Rayo Vallecano SD 10 2 2 6 CR 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 11 2 2 7 18,18 Eson.
2008-2009 Spagna Real M. Castilla SDB 38 18 9 11 - - - - - - - - - - - - - - - 38 18 9 11 47,37
2014-2015 Portogallo Porto PL 34 25 7 2 CP+CdL 1+5 0+3 0+1 1+1 UCL 12 8 3 1 - - - - - 52 36 11 5 69,23
2015-gen. 2016 PL 16 11 4 1 CP+CdL 3+1 3+0 0+0 0+1 UCL 6 3 1 2 - - - - - 26 17 5 4 65,38 Eson.
Totale Porto 50 36 11 3 10 6 1 3 18 11 4 3 - - - - 78 53 16 9 67,95
Totale carriera 98 56 22 20 11 6 1 4 18 11 4 3 - - - - 127 73 27 27 57,48

Nazionale spagnola

Squadra Naz da a Record
G V N P GF GS DR Vittorie %
Spagna Spagna 21 luglio 2016 13 giugno 2018 20 14 6 0 61 13 +48 70,00
Nazionale spagnola nel dettaglio
Stagione Squadra Campionato Piazzamento Andamento Reti
Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte % vittorie GF GS DR
2016 Spagna Spagna Qual. Mondiale 1º nel girone G, qualificato 4 3 1 0 75,00 15 1 +14
2017 6 6 0 0 100,00& 21 2 +19
2016-2018 Amichevoli 10 5 5 0 50,00 24 10 +14
Totale Spagna 20 14 6 0 70,00 61 13 +48

Nazionale spagnola Under-21

Stagione Squadra Campionato Piazzamento Andamento Reti
Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte % vittorie GF GS DR
2012 Spagna Spagna U-21 Qual. Europeo U21 4 3 1 0 75,00 14 1 +13
2013 Europeo U21 Vincitore 5 5 0 0 100,00& 12 2 +10
2013 Qual. Europeo U21 6 6 0 0 100,00& 22 5 +17
2014 0 0 0 0 ! 0 0 0
Dal 2012 al 2014 Amichevoli 5 4 1 0 80,00 14 5 9
Totale Spagna U-21 20 18 2 0 90,00 62 13 +49

Palmarès

Giocatore

Club

Competizioni nazionali
Real Madrid: 1989-1990
Barcellona: 1996-1997
Real Madrid: 1990
Barcellona: 1994, 1996
Competizioni internazionali
Barcellona: 1996-1997

Allenatore

Nazionale

Spagna: 2012
Spagna: 2013

Note

  1. ^ (ES) La Federación da permiso a Lopetegui para firmar con el Rayo, su cadenaser.com, 24 giugno 2003.
  2. ^ (ES) Lopetegui, cesado como entrenador del Rayo Vallecano, su elmundo.es, 1º novembre 2003.
  3. ^ (ES) Julen Lopetegui, nuevo entrenador del Castilla, su elpais.com, 11 giugno 2008.
  4. ^ Spagna: Lopetegui lascia l'Under 21, su it.uefa.com, 30 aprile 2014.
  5. ^ Porto, il nuovo tecnico è Lopetegui, su tuttomercatoweb.com, 6 maggio 2014.
  6. ^ Porto, esonerato il tecnico Lopetegui, su tuttomercatoweb.com, 8 gennaio 2016.
  7. ^ (EN) Spain appoint Julen Lopetegui as coach to replace Vicente del Bosque, su theguardian.com, 21 luglio 2016.
  8. ^ (ES) La RFEF destituye a Julen Lopetegui, su sefutbol.com, 13 giugno 2018.
  9. ^ (EN) Official Announcement: Julen Lopetegui will be the Real Madrid coach after the celebration of the 2018 World Cup, su realmadrid.com, 12 giugno 2018.
  10. ^ Spagna, il ct Lopetegui rinnova fino al 2020, su tuttomercatoweb.com, 22 maggio 2018.
  11. ^ Ufficiale: Real Madrid, annuncio a sorpresa: Lopetegui nuovo tecnico, su tuttomercatoweb.com, 12 giugno 2018.

Altri progetti

Collegamenti esterni