Saúl Ñíguez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Saúl
Chelsea 1 Atletico Madrid 1 (Saúl Ñíguez).jpg
Saúl con la maglia dell'Atlético Madrid nel 2017
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 184[1] cm
Peso 75[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Atlético Madrid
Carriera
Giovanili
2006-2008Real Madrid
2008-2010Atlético Madrid
Squadre di club1
2010-2013Atlético Madrid B70 (8)
2012-2013Atlético Madrid2 (0)
2013-2014Rayo Vallecano34 (2)
2014-Atlético Madrid159 (18)
Nazionale
2009Spagna Spagna U-164 (1)
2010-2011Spagna Spagna U-179 (2)
2012Spagna Spagna U-183 (0)
2012-2013Spagna Spagna U-1911 (0)
2013Spagna Spagna U-208 (0)
2013-2017Spagna Spagna U-2125 (9)
2016-Spagna Spagna16 (2)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-17
Argento Liechtenstein 2010
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Oro Estonia 2012
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Polonia 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 maggio 2019

Saúl Ñíguez Esclápez, noto semplicemente come Saúl (Elche, 21 novembre 1994), è un calciatore spagnolo, centrocampista dell'Atlético Madrid e della nazionale spagnola.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Saúl è figlio di José Antonio Ñíguez, ex attaccante dell'Elche. I fratelli maggiori Aarón e Jonathan sono anch'essi calciatori.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Saúl viene ingaggiato dall'Atlético Madrid a soli 13 anni, dopo aver iniziato le giovanili nel Real Madrid. Fa il suo esordio con la seconda squadra nella stagione 2010-2011, realizzando la sua prima rete il 10 aprile contro l'Extremadura UD.[3]

L'8 marzo 2012, a 17 anni e 108 giorni, fa il suo esordio con la prima squadra giocando gli ultimi sei minuti in Europa League contro il Beşiktaş, nella gara vinta 3-1.[4] Dopo aver collezionato 11 presenze nella stagione 2012-2013, il 21 luglio 2013 passa in prestito al Rayo Vallecano,[5] dove disputa una stagione intera, scendendo in campo 37 volte e andando in gol in 2 occasioni.

Dopo essere tornato all'Atlético, e aver disputato una stagione ad alto livello, il 5 maggio 2015 rinnova il contratto fino al 2020.[6]

Il 27 aprile 2016 Saúl risulta decisivo giocando 85 minuti nella gara di andata delle semifinali di Champions League contro il Bayern Monaco e segnando il gol per la vittoria 1-0 dell'Atlético allo stadio Vicente Calderón,[7][8] che consente alla squadra di andare in finale, nonostante la sconfitta per 2-1 all'Allianz Arena.[9] Il 18 maggio seguente prolunga il contratto con i Colchoneros fino al 2021.[10]

Il 17 settembre seguente Saúl gioca la sua 100ª partita come calciatore dell'Atlético Madrid, in occasione della vittoria per 5-0 contro lo Sporting Gijón.[11] Il 1º luglio 2017 firma un rinnovo contrattuale fino al 2026 con una clausola rescissoria di 150 milioni.[12] Il 3 maggio 2018 gioca la sua 200ª partita ufficiale con l'Atlético Madrid, in occasione della vittoriosa semifinale di Europa League contro l'Arsenal.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 vince con la sua nazionale gli Europei Under-19; in seguito partecipa ai Mondiali Under-20 del 2013, e nello stesso anno esordisce con l'Under-21.

Nel maggio 2016 viene inserito dal CT spagnolo Vicente del Bosque nella lista provvisoria di convocati agli Europei[14], ma risulta poi fra gli esclusi dalla rosa finale. Il successivo 1º settembre trova l'esordio in nazionale sotto la nuova gestione di Julen Lopetegui, nell'amichevole vinta 0-2 a Bruxelles contro il Belgio.[15]

Nel 2017 viene convocato per l'Europeo Under-21 in Polonia e all'esordio apre le marcature del 5-0 contro la Macedonia, ripetendosi nella partita successiva contro il Portogallo, nella quale sigla l'1-0. Il 27 giugno, nella semifinale giocata contro l'Italia, realizza una tripletta che permette alla sua nazionale di raggiungere la finale,[16] laureandosi capocannoniere dell'edizione.[17]

Il 21 maggio 2018 viene incluso dal commissario tecnico della Spagna Lopetegui nella lista dei convocati per il campionato del mondo 2018,[18] che per la nazionale spagnola si conclude allo stadio degli ottavi di finale, nei quali viene sconfitta ai rigori dai padroni di casa della Russia. L'8 settembre 2018 Saúl segna il suo primo gol con la Roja in occasione della vittoria per 2-1 a Wembley contro l'Inghilterra nella gara valida per il primo turno di UEFA Nations League.[19]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Al 12 maggio 2019 Saúl ha disputato, tra club, nazionale maggiore e nazionali giovanili, 432 partite e realizzato 58 gol.

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 12 maggio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Spagna Atlético Madrid B SB 22 1 - - - - - - - - - 22 1
2011-2012 SB 22 1 - - - - - - - - - 22 1
2012-2013 SB 26 6 - - - - - - - - - 26 6
Totale Atlético Madrid B 70 8 - - - - - - - - - 70 8
2011-2012 Spagna Atlético Madrid PD 0 0 CR 0 0 UEL 1 0 - - - 1 0
2012-2013 PD 2 0 CR 2 0 UEL 7 0 SU 0 0 11 0
2013-2014 Spagna Rayo Vallecano PD 34 2 CR 3 0 - - - - - - 37 2
2014-2015 Spagna Atlético Madrid PD 24 4 CR 4 0 UCL 5 0 SS 2 0 35 4
2015-2016 PD 31 4 CR 4 2 UCL 13 3 - - - 48 9
2016-2017 PD 33 4 CR 8 1 UCL 12 4 - - - 53 9
2017-2018 PD 36 2 CR 5 0 UCL + UEL 6+9 1+3 - - - 56 6
2018-2019 PD 33 4 CR 3 0 UCL 8 1 SU 1 1 45 6
2019-2020 PD 0 0 CR 0 0 UCL 0 0 SS 0 0 0 0
Totale Atlético Madrid 159 18 26 3 61 12 3 1 249 34
Totale carriera 263 28 29 3 61 12 3 1 356 44

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-9-2016 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 2 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 75’ 75’
7-6-2017 Murcia Spagna Spagna 2 – 2 Colombia Colombia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
11-6-2017 Skopje Macedonia Macedonia 1 – 2 Spagna Spagna Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 90+2’ 90+2’
2-9-2017 Madrid Spagna Spagna 3 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 78’ 78’
6-10-2017 Alicante Spagna Spagna 3 – 0 Albania Albania Qual. Mondiali 2018 -
11-11-2017 Malaga Spagna Spagna 5 – 0 Costa Rica Costa Rica Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
14-11-2017 San Pietroburgo Russia Russia 3 – 3 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
23-3-2018 Düsseldorf Germania Germania 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
27-3-2018 Madrid Spagna Spagna 6 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 56’ 56’
3-6-2018 Vila-real Spagna Spagna 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole - Ingresso al 55’ 55’ Ammonizione al 57’ 57’
8-9-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Spagna Spagna UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1
11-9-2018 Elche Spagna Spagna 6 – 0 Croazia Croazia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno 1 Uscita al 65’ 65’
11-10-2018 Cardiff Galles Galles 1 – 4 Spagna Spagna Amichevole - Uscita al 46’ 46’
15-10-2018 Siviglia Spagna Spagna 2 – 3 Inghilterra Inghilterra UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 56’ 56’
15-11-2018 Zagabria Croazia Croazia 3 – 2 Spagna Spagna UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 74’ 74’
26-3-2019 Ta' Qali Malta Malta 0 – 2 Spagna Spagna Qual. Euro 2020 - Uscita al 65’ 65’
Totale Presenze 16 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Madrid: 2012-2013
Atlético Madrid: 2014

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Atlético Madrid: 2012, 2018
Atlético Madrid: 2017-2018

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Polonia 2017
Polonia 2017 (5 gol)
2017-2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ES) Saúl Ñíguez Esclápez, Club Atlético de Madrid. URL consultato il 29 giugno 2017.
  2. ^ (ES) Los Boria, una dinastía franjiverde, su diariofranjiverde.com, 21 agosto 2013.
  3. ^ (EN) Atlético B win in Extremadura, su atleticofans.com, 11 aprile 2011.
  4. ^ (ES) Saúl Ñíguez debuta con el Atlético, su marca.com, 8 marzo 2012.
  5. ^ (ES) Saúl se marcha cedido al Rayo, su marca.com, 27 luglio 2013.
  6. ^ (ES) Saúl amplía su contrato hasta el 30 de junio de 2020, su clubatleticodemadrid.com, 5 maggio 2015.
  7. ^ Andrea Ghislandi, Champions: Atletico-Bayern 1-0, Simeone batte Guardiola - Sportmediaset, su Sportmediaset.it. URL consultato il 28 aprile 2016.
  8. ^ Champions League, Atletico Madrid-Bayern Monaco 1-0: capolavoro Saul. Simeone batte Guardiola, su www.corrieredellosport.it. URL consultato il 28 aprile 2016.
  9. ^ Champions League: Atletico Madrid in finale, al Bayern Monaco non basta vincere 2-1 FOTO - Sport, su ANSA.it, 3 maggio 2016. URL consultato il 3 maggio 2016.
  10. ^ (EN) Saúl renews until 2021 clubatleticodemadrid.com
  11. ^ (ES) Saúl cumplió 100 partidos con la rojiblanca, atleticodemadrid.com, 17 settembre 2016.
  12. ^ Atletico, Saul rinnova fino al 2026 - Sportmediaset, su Sportmediaset.it. URL consultato il 1º luglio 2017.
  13. ^ (ES) Saúl alcanza los 200 partidos como rojiblanco, atleticodemadrid.com, 4 maggio 2018.
  14. ^ (ES) Vicente del Bosque anuncia la lista provisional de convocados para la Eurocopa de Francia, su rfef.es, 17 maggio 2016.
  15. ^ Belgio vs. Spagna 0-2, Soccerway, 1º settembre 2016.
  16. ^ (ES) Hat-trick de Saúl para meter a España en la final de la Euro Sub-21, atleticodemadrid.com, 28 giugno 2017.
  17. ^ (ES) Saúl, subcampeón de la Eurocopa Sub-21 con España, atleticodemadrid.com, 1º luglio 2017.
  18. ^ Mondiali Russia 2018, convocati Spagna: fuori Morata, Suso e Callejon. C'è Iniesta, sport.sky.it, 21 maggio 2018. URL consultato il 21 maggio 2018.
  19. ^ (ES) Saúl volvió a marcar con España en la victoria ante Croacia, atleticodemadrid.com, 11 settembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]