Iñaki Williams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Iñaki Williams
Williams (cropped).jpg
Williams con la maglia dell'Athletic Bilbao nel 2018
Nazionalità Spagna Spagna
Ghana Ghana (dal 2022)
Altezza 185[1] cm
Peso 77[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Athletic Bilbao
Carriera
Giovanili
2009-2012Pamplona
2012-2013Athletic Bilbao
Squadre di club1
2012-2013Baskonia18 (7)
2013-2015Bilbao Athletic32 (21)
2014-Athletic Bilbao272 (53)
Nazionale
2015-2017Spagna Spagna U-2117 (3)
2016Spagna Spagna1 (0)
2018Paesi Baschi Paesi Baschi[2]2 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Polonia 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 maggio 2022

Iñaki Williams Arthuer (Bilbao, 15 giugno 1994) è un calciatore ghanese con cittadinanza spagnola, attaccante dell'Athletic Bilbao.

Detiene il record del calciatore con più presenze consecutive in assoluto nella storia del campionato spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nella città di Bilbao da genitori ghanesi,[3][4] è stato il primo calciatore di origini africane a realizzare un gol con la maglia dell'Athletic Bilbao, squadra in cui può militare solo chi è nato in una delle sette province basche o chi è cresciuto nel settore giovanile di un club basco.[5]

Il suo nome, fra i più comuni nella popolazione dei Paesi Baschi, è stato scelto dai suoi genitori in segno di riconoscenza verso un membro della Caritas Internationalis, che aveva aiutato la famiglia a stabilirsi e integrarsi a Bilbao dopo il loro arrivo in Spagna, Paese in cui erano arrivati dopo aver attraversato il deserto del Sahara a piedi e aver superato le barriere di separazione di Melilla.[3][4][6]

Conosce quattro lingue: spagnolo, basco, inglese e akan (quest'ultima è parlata in Ghana, Paese d'origine dei suoi genitori).[4][6]

Ha un fratello minore, Nico Williams (2002), anch'egli calciatore e compagno di squadra nell'Athletic Bilbao.[7]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un attaccante dotato di grande velocità e di un fisico esplosivo; può essere impiegato anche come ala in un 4-3-3.[8]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Calcisticamente cresciuto nel settore giovanile del Pamplona,[4] Williams viene acquistato dall'Athletic Bilbao nel 2012 e girato in prestito al Baskonia.[9][10]

Dopo due stagioni trascorse nella seconda squadra dell'Athletic, il 6 dicembre 2014 fa il suo esordio nella massima serie spagnola, giocando da titolare la partita persa per 0-1 contro il Córdoba allo stadio San Mamés. Il 19 febbraio 2015 trova il suo primo gol con il club basco, nei sedicesimi di finale di Europa League sul campo del Torino (2-2), diventando così il primo calciatore di origini africane a realizzare una rete con la maglia dell'Athletic.[11]

Il 25 gennaio 2020, durante la partita pareggiata per 1-1 sul campo dell'Espanyol, è vittima di cori razzisti da parte di alcuni tifosi locali.[12]

Il 1º ottobre 2021, scendendo in campo contro il Deportivo Alavés (1-0), ottiene la 203ª presenza consecutiva nel campionato spagnolo, con l'ultima partita saltata risalente al 17 aprile 2016, superando così il record di Juan Antonio Larrañaga che aveva giocato 202 partite di fila tra il 1986 e il 1992.[13]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Essendo nato in Spagna da genitori ghanesi,[3][4] Williams ha potuto scegliere di rappresentare entrambi gli Stati a livello internazionale.

Dopo aver collezionato numerose presenze con l'Under-21 iberica fra il 2015 e il 2017,[14] il 29 maggio 2016 Williams esordisce con la nazionale maggiore spagnola, nell'amichevole vinta per 3-1 contro la Bosnia ed Erzegovina.[15] Questa è rimasta la sua unica presenza ufficiale con la maglia delle Furie Rosse.

Essendo nato a Bilbao,[3] l'attaccante ha anche potuto vestire la maglia della selezione dei Paesi Baschi, con cui ha esordito il 12 ottobre 2018, in un'amichevole vinta per 4-2 contro il Venezuela.[16]

Dopo continue speculazioni, commentate a più riprese anche dallo stesso Williams,[4] il 5 luglio 2022 l'attaccante ha annunciato ufficialmente di aver completato i processi burocratici per poter unirsi alla nazionale ghanese a livello internazionale: la scelta è stata resa possibile anche dal fatto che il giocatore non fosse vincolato a rappresentare la Spagna, non avendo disputato alcuna partita ufficiale, ma solamente un incontro amichevole.[17]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 maggio 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2012-2013 Spagna Baskonia TD 18 7 - - - - - - - - - 18 7
2013-2014 Spagna Bilbao Athletic SDB 32 21 - - - - - - - - - 32 21
2014-2015 Spagna Athletic Bilbao PD 19 1 CR 4 1 UEL 2 1 - - - 25 3
2015-2016 PD 25 8 CR 5 3 UEL 7 2 SS 0 0 37 13
2016-2017 PD 38 5 CR 3 2 UEL 8 1 - - - 49 8
2017-2018 PD 38 7 CR 1 0 UEL 13 3 - - - 52 10
2018-2019 PD 38 13 CR 3 2 - - - - - - 41 15
2019-2020 PD 38 6 CR 7 3 - - - - - - 45 9
2020-2021 PD 38 6 CR 6 1 - - - SS 2 1 46 8
2021-2022 PD 38 8 CR 4 0 - - - SS 2 0 44 8
Totale Athletic Bilbao 272 53 34 12 30 7 4 1 340 73
Totale carriera 322 81 34 12 30 7 4 1 390 101

Presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-5-2016 San Gallo Spagna Spagna 3 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
Totale Presenze 1 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Athletic Bilbao: 2015, 2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://www.athletic-club.eus/en/players/2233/williams.html
  2. ^ L'Euskal Selekzioa non è una Nazionale di calcio e non disputa partite ufficiali.
  3. ^ a b c d (ES) Iñaki Williams: «Tengo entre 5 y 10 millones de euros», in El Correo, 14 Maggio 2019.
  4. ^ a b c d e f (EN) Sid Lowe, Iñaki Williams: ‘My parents crossed the desert barefoot to get to Spain’, su The Guardian, 6 ottobre 2021. URL consultato il 6 luglio 2022.
  5. ^ (ES) Primer gol de un jugador negro del Athletic de Bilbao, in BBC, 19 Febbraio 2015.
  6. ^ a b (EN) Kade Krichko, Iñaki Williams blazes a trail at Spain's historic Athletic Club: 'I have in my blood what it means to be Basque', su ESPN.com, 21 agosto 2019. URL consultato il 6 luglio 2022.
  7. ^ Innamorati di Iñaki Williams, su ultimouomo.com, 1º marzo 2016. URL consultato il 28 ottobre 2017.
  8. ^ Williams, l’Athletic fissa il prezzo: 20 milioni di euro, su corrieredellosport.it, 21 marzo 2015. URL consultato il 30 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2015).
  9. ^ (ES) Beñat Zarrabeitia, Black is Basque, su www.naiz.eus, 21 gennaio 2016. URL consultato il 6 luglio 2022.
  10. ^ (ES) Iñaki Williams, el nuevo león del Athletic de Bilbao, su La Vanguardia, 6 dicembre 2014. URL consultato il 6 luglio 2022.
  11. ^ Liga, il personaggio – Williams de tacón: una storia basca, su gianlucadimarzio.com, 1º novembre 2015.
  12. ^ Sky Sport, Iñaki Williams denuncia: 'Vittima di razzismo in Espanyol-Athletic Bilbao, sono triste' | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  13. ^ Inaki Williams, che record! Ben 203 partite consecutive in Liga. In Serie A guida Zanetti - TUTTOmercatoWEB.com, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 2 ottobre 2021.
  14. ^ (EN) Iñaki Williams, su www.national-football-teams.com. URL consultato il 6 luglio 2022.
  15. ^ (ES) Tomàs Campos, España vs Bosnia-Herz.: resumen, goles y resultado, su MARCA.com, 26 maggio 2016. URL consultato il 6 luglio 2022.
  16. ^ (ES) Martín, Elustondo, Yuri y Williams juegan los 90 minutos con la Euskal Selekzioa, su Mundo Deportivo, 12 ottobre 2018. URL consultato il 6 luglio 2022.
  17. ^ (EN) Clinton Eleto, Breaking News: Inaki Williams confirms Ghana Black Stars switch, su Sahara Football, 5 luglio 2022. URL consultato il 6 luglio 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]