Héctor Bellerín

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Héctor Bellerín
1 hector bellerin 2015.jpg
Bellerin con la maglia dell'Arsenal nel 2015
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 178 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Arsenal
Carriera
Giovanili
2003-2011Barcellona
2011-2013Arsenal
Squadre di club1
2013-2014Watford8 (0)
2014-Arsenal179 (8)
Nazionale
2011Spagna Spagna U-166 (1)
2012Spagna Spagna U-176 (0)
2013-2014Spagna Spagna U-199 (0)
2015-2017Spagna Spagna U-2114 (0)
2016-Spagna Spagna4 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Polonia 2017
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2021

Héctor Bellerín Moruno (Calella, 19 marzo 1995) è un calciatore spagnolo, difensore dell'Arsenal e della nazionale spagnola.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 è diventato vegano,[1] condizione cui ha attribuito il merito di aver migliorato la sua salute.[2] Convinto ambientalista, in un'intervista nell'agosto 2019, ha affermato che i calciatori hanno la responsabilità di creare consapevolezza riguardo alle problematiche ambientali.[2][3]

Durante la sua carriera è stato vittima di diversi episodi di omofobia.[4][5] A causa della sua passione per la moda e per il fatto che porta i capelli lunghi, è stato appellato come "lesbica" in senso offensivo.[6][7] Nel 2018 si è visto costretto a chiudere temporaneamente i propri social network per limitare l'odio omofobico manifestato online nei suoi confronti.[7] Ha sostenuto che per la sua esperienza nel mondo del calcio sarebbe impossibile per un calciatore gay fare coming out in Premier League.[4][8] Ha affermato che:

«Il problema è che le persone hanno un'idea di come dovrebbe essere un calciatore, come dovrebbero comportarsi, di cosa dovrebbero parlare.»

([6][8])

Ha espresso pubblicamente diverse volte sue posizioni politiche: esprimendosi contro la proposta di legge dello Stato federato dell’Alabama tesa rendere quasi impossibile l'esercizio del diritto di abortire[9] e invitando a non votare Boris Johnson durante le consultazioni del 2019.[10][11][12] Inoltre si è schierato contro l’indipendenza della Catalogna.

È stato scelto come modello per le sfilate di moda di Louis Vuitton.[13][14] Su insegnamento dei nonni ha imparato a cucire e durante il lockdown per il COVID-19 ha disegnato una collezione per H&M con materiali eco-sostenibili.

Con l’associazione “One Tree Planted” ha raccolto fondi per piantare 60.000 alberi nella foresta amazzonica. Nel 2020 è diventato il secondo azionista di maggioranza del Forest Green Rovers, la squadra del Glouchestershire che adotta un approccio verde al calcio. Come hobby pratica yoga.[15]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Terzino destro naturale, è dotato di grande velocità e tecnica.[16] Ha battuto il record di tempo di Theo Walcott nei 40 metri, è il giocatore più veloce della squadra con una velocità massima di 36,15 km/h.[17]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Barcellona, viene prelevato dall'Arsenal nell'estate del 2011. Il 22 novembre 2013 viene girato in prestito al Watford, con cui fa il suo debutto in Football League Championship contro lo Yeovil Town il 30 novembre. Il 18 febbraio 2014 fa ritorno al club londinese.

Il 16 settembre 2014 fa il suo debutto con l'Arsenal nella partita di Champions League contro il Borussia Dortmund al Signal Iduna Park.[18] Il 18 gennaio 2015 viene schierato per la prima volta da titolare in Premier League nella partita vinta per 2-0 all'Etihad Stadium contro il Manchester City. Complici gli infortuni di alcuni giocatori nel suo ruolo, specialmente Mathieu Debuchy, diventa in breve tempo la prima scelta nel ruolo di terzino destro e nella partita contro il Chelsea viene premiato come migliore in campo.[19] Diventato un titolare inamovibile del club londinese, è proprio contro il Chelsea che subisce un gravissimo infortunio nel gennaio del 2019 ovvero la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro che lo terrà fuori per otto mesi. Racconterà la lunga riabilitazione e le conseguenze psicologiche (che lo porteranno all’alcol) in un documentario su YouTube.[20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato in tutte le nazionali giovanili spagnole, dall'Under-16 sino alla nazionale Spagnola Under-21, dove ha debuttato il 30 marzo 2015 in amichevole contro i pari età della Bielorussia. Il 29 maggio 2016 debutta nella nazionale maggiore giocando da titolare in un'amichevole disputata contro la Bosnia ed Erzegovina. Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia e successivamente anche per l'Europeo Under-21 nel 2017 in Polonia.[21][22]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 14 febbraio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Inghilterra Arsenal PL 0 0 FACup+CdL 0+1 0 UCL 0 0 - - - 1 0
nov. 2013-feb. 2014 Inghilterra Watford FLC 8 0 FACup+CdL 0+0 0 - - - - - - 8 0
2014-2015 Inghilterra Arsenal PL 20 2 FACup+CdL 3+1 0 UCL 4 0 CS 0 0 28 2
2015-2016 PL 36 1 FACup+CdL 1+0 0 UCL 6 0 CS 1 0 44 1
2016-2017 PL 33 1 FACup+CdL 4+0 0 UCL 5 0 - - - 42 1
2017-2018 PL 35 2 FACup+Cdl 0+3 0 UEL 8 1 CS 1 0 47 3
2018-2019 PL 19 0 FACup+Cdl 0+0 0 UEL 0 0 - - - 19 0
2019-2020 PL 15 1 FACup+CdL 3+2 0 UEL 3 0 - - - 23 1
2020-2021 PL 22 1 FACup+CdL 1+1 0 UEL 5 0 CS 1 0 25 1
Totale Arsenal 180 8 20 0 31 1 3 0 229 9
Totale carriera 188 8 20 0 31 1 3 0 237 9

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-5-2016 San Gallo Spagna Spagna 3 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
1-6-2016 Salisburgo Spagna Spagna 6 – 1 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole -
7-6-2016 Getafe Spagna Spagna 0 – 1 Georgia Georgia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
11-11-2020 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole -
Totale Presenze 4 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Arsenal: 2014-2015, 2016-2017, 2019-2020
Arsenal: 2015, 2017, 2020

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sky Sport, Arsenal, Hector Bellerin rivela: 'Ecco perché sono diventato vegano' | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  2. ^ a b (ES) Jonathan Moreno, La dieta de Héctor Bellerín para evitar lesiones, su Sport, 30 March 2018. URL consultato il 3 gennaio 2019 (archiviato il 3 gennaio 2019).
  3. ^ Arsenal's Bellerin 'scared for planet's future', su BBC Sport, 9 agosto 2019. URL consultato il 9 agosto 2019.
  4. ^ a b (EN) Jim Buzinski, Arsenal’s Hector Bellerin says openly gay player impossible in EPL, su Outsports, 10 settembre 2018. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  5. ^ Sky Sport, Arsenal, Bellerin e il malessere da social: 'Ho anche ricevuto insulti omofobi' | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  6. ^ a b Breve storia dell'omofobia nel calcio, su L'Ultimo Uomo, 3 maggio 2019. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  7. ^ a b Rachel Syiemlieh, Fans react as Arsenal's Hector Bellerin was forced to delete Twitter account due to homophobic abuse, in SportSkeeda.com, 20 dicembre 2019.
  8. ^ a b (EN) Matthew Syed, Héctor Bellerín: Act differently and it makes you a target – it’s dangerous. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  9. ^ Dieci modi per migliorare il calcio nel 2020, su Rivista Undici, 30 gennaio 2020. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  10. ^ Il difficile equilibrio dello sport tra diritti e regimi, su Rivista Undici, 18 dicembre 2019. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  11. ^ Ozil-Cina, atto secondo: la tv di Stato oscura Arsenal-City, su Open, 15 dicembre 2019. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  12. ^ Elezioni Regno Unito, Bellerin infiamma i social: "Fuck Boris Johnson" - TUTTOmercatoWEB.com, su www.tuttomercatoweb.com. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  13. ^ (EN) In Paris, Héctor Bellerín Swaps The Football Pitch For The Louis Vuitton Catwalk, su British Vogue. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  14. ^ Sky Sport, Bellerin modello alla Paris Fashion Week: rosa shocking da urlo | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 19 febbraio 2020.
  15. ^ Filippi Conticello, Rotta su Bellerin, in La Gazzetta dello Sport, 29 giugno 2021, p. 27.
  16. ^ Top 11 Premier League, su L'Ultimo Uomo, 17 maggio 2016. URL consultato il 1º ottobre 2019.
  17. ^ James Orr, Theo Walcott reveals that Hector Bellerin is now the fastest player at Arsenal, in The Independent, London, 13 agosto 2014. URL consultato il 14 agosto 2014.
  18. ^ Bor Dortmd 2-0 . He scored 3 and set up 4 .Arsenal, in BBC Sport, 16 settembre 2014. URL consultato il 17 settembre 2014.
  19. ^ I migliori talenti del calcio mondiale: Héctor Bellerín, SpazioCalcio.it, 22 maggio 2015.
  20. ^ Filippi Conticello, Rotta su Bellerin, in La Gazzetta dello Sport, 29 giugno 2021, p. 27.
  21. ^ http://news.superscommesse.it/calcio/liga-spagnola/2016/05/carvajal-salta-leuropeo-al-suo-posto-bellerin-200367/
  22. ^ (ES) OFICIAL - Esta es la lista definitiva de la Selección española para la Eurocopa de Francia, rfef.es, 31 maggio 2016. URL consultato il 31 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]