Sōkratīs Papastathopoulos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sōkratīs Papastathopoulos
Sokratis Papastatopulos.JPG
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 186 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Arsenal
Carriera
Giovanili
Apollon Petalidiou
AEK Atene
Squadre di club1
2005-2006AEK Atene0 (0)
2006Nikī Volos11 (0)
2006-2008AEK Atene38 (1)[1]
2008-2010Genoa51 (2)
2010-2011Milan5 (0)
2011-2013Werder Brema59 (2)
2013-2018Borussia Dortmund116 (7)
2018-Arsenal6 (0)
Nazionale
2003-2005 Grecia Grecia U-17 11 (2)
2005-2007Grecia Grecia U-19 13 (2)
2007-2010Grecia Grecia U-21 7 (2)
2008-Grecia Grecia83 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 ottobre 2018

Sōkratīs Papastathopoulos (in greco: Σωκράτης Παπασταθόπουλος; Calamata, 9 giugno 1988) è un calciatore greco, difensore dell'Arsenal e della Nazionale greca.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

AEK Atene[modifica | modifica wikitesto]

Papastathopoulos ha esordito con l'AEK Atene il 26 ottobre 2005 in una partita valida per la Coppa di Grecia contro il PAS Giannina. La gara è terminata 3-0 per i gialloneri e il difensore ha segnato la prima rete dell'incontro.[2][3]

Nel gennaio 2006 è stato prestato al Niki Volos con il quale, nello spezzone di stagione, ha disputato 11 partite nella Beta Ethniki, seconda divisione del campionato greco.

Il difensore è successivamente tornato nella squadra ateniese e nella stagione 2006-2007 ha disputato 14 incontri nella massima serie, 3 partite in Champions League 2006-2007 (sconfitta 3-1 col Lilla il 19 ottobre 2006 nella gara di esordio nelle competizioni UEFA per club[4] e poi vittoria 1-0 con il Milan e pareggio 2-2 con l'Anderlecht)[3] e una in Coppa UEFA.

Nella stagione seguente è diventato stabilmente titolare della retroguardia dei gialloneri che si sono classificati nuovamente al secondo posto nel campionato greco. Il 13 aprile 2008, nella vittoria esterna per 4-0 contro il PAOK Salonicco, Papastathopoulos ha segnato il suo primo gol in campionato con un colpo di testa su azione da calcio d'angolo.[5]

L'AEK Atene, dopo essere stato eliminato ai preliminari di Champions League dagli spagnoli del Siviglia, ha disputato la Coppa UEFA dove ai sedicesimi di finale ha incontrato gli spagnoli del Getafe. Sotto per 1-0, al 93º minuto di gioco della gara di andata è stato proprio un lancio di Papastathopoulos a consentire agli attaccanti della squadra greca di raggiungere il pareggio,[6] risultato tuttavia inutile ai fini della qualificazione al turno successivo per la vittoria (3-0) degli spagnoli nella partita di ritorno.[7]

A vent'anni, contando anche le partite disputate nei turni preliminari, Papastathopoulos ha totalizzato 4 presenze in Champions League e 8 in Coppa UEFA con l'AEK Atene.

Nel dicembre 2008 Papastathopoulos ha vinto il premio assegnato dalla PSAP (Panhellenic Association of Professional Footballers) come Miglior giovane greco dell'anno.[8][9]

Genoa[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º agosto 2008, tramite un comunicato sul proprio sito ufficiale, l'AEK Atene ha annunciato il passaggio di Papastathopoulos al Genoa,[10] che lo ha pagato una cifra intorno ai 4 milioni di euro.[11][12] Il giocatore ha firmato con la società genovese un contratto fino al 30 giugno 2012.[13][14]

Il 27 settembre 2008 Papastathopoulos ha esordito in Serie A in Fiorentina-Genoa (1-0). Nella partita successiva contro il Napoli, vinta 3-2 dal Genoa, ha segnato il suo primo gol in Serie A con la rete del momentaneo 1-1 e tre settimane più tardi si è ripetuto nella gara vinta contro il Cagliari per 2-1. Nelle ultime giornate di campionato è stato impiegato da titolare nell'"undici" dell'allenatore Gian Piero Gasperini.[14]

Nella stagione successiva è riuscito a guadagnarsi stabilmente un posto da titolare, disputando tra campionato, Coppa Italia ed Europa League 36 partite per un totale di 56 gare e 2 gol in 2 stagioni con la maglia del Genoa.

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Papastathopoulos mentre contrasta Kieran Gibbs durante la Emirates Cup 2010

Il 20 luglio 2010 il Milan ha acquistato Papastathopoulos dal Genoa a titolo definitivo cedendo nel contempo in comproprietà al club ligure Nnamdi Oduamadi, Rodney Strasser e Gianmarco Zigoni.[15][16] Ha esordito con la maglia rossonera l'11 settembre 2010 nella sconfitta per 2-0 al Manuzzi contro il Cesena. Nella stagione 2010-2011 ha totalizzato 5 presenze in campionato e 2 in Coppa Italia e il 7 maggio 2011 ha vinto lo scudetto con i rossoneri a due giornate dal termine del campionato grazie allo 0-0 contro la Roma.[17]

Werder Brema[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 giugno 2011 il Milan ha comunicato la cessione del difensore greco al Genoa[18] e il 21 luglio 2011 il club di Preziosi lo ha ceduto, in prestito con diritto di riscatto, ai tedeschi del Werder Brema.[19][20]

Ha esordito con la squadra tedesca il 30 luglio 2011 nella gara valida per il primo turno della Coppa di Germania persa per 2-1 in casa dello Heidenheim. Il 10 dicembre 2011 ha segnato il primo gol personale con la maglia del Werder Brema, realizzando, sugli sviluppi di un calcio di punizione, la prima rete nella vittoria per 4-1 contro il Wolfsburg, match valevole per la 16ª giornata della Bundesliga 2011-2012.[21] Nel mese di aprile del 2012 la società tedesca ha fatto valere il diritto di riscatto del cartellino del giocatore greco.[22] Alla fine della stagione Papastathopoulos con il Werder Brema ha totalizzato 31 presenze e un gol.

Borussia Dortmund[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 maggio 2013 ha firmato, dopo essere stato pagato quasi 10 milioni di euro, un contratto fino al 2018 con il Borussia Dortmund.[23] Il 27 luglio 2013 ha vinto la Supercoppa di Germania battendo per 4-2 contro il Bayern Monaco, entrando in campo nei minuti finali della gara. Il suo primo gol in maglia giallo-nera è arrivato il 1º novembre 2013 in occasione della gara vinta contro lo Stoccarda per 6-1 in cui ha realizzato la rete del momentaneo pareggio di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Nuri Şahin. Dalla 13ª giornata in poi complice l'infortunio del compagno Subotic diventa uno dei titolari inamovibili della difesa della squadra.

La stagione 2014-2015 si apre con la vittoria della Supercoppa di Germania, battendo il Bayern Monaco con il punteggio di 2-0. Il 29 agosto alla seconda giornata trova il primo gol stagionale nella vittoria per 3-2 sul campo dell'Augusta. Il 4 novembre trova il primo gol in Europa nella partita di Champions League vinta 4-1 in casa contro i turchi del Galatasaray. Il 30 maggio 2015 perde 3-1 la finale di Coppa di Germania contro il Wolfsburg.

Inizia la sua terza stagione con i colori gialloneri con il cambio in panchina del tecnico passando da Jurgen Klopp a Thomas Tuchel. Nonostante il cambio in panchina non perde il posto da titolare ed è uno dei pilastri della squadra. Il primo e unico gol in stagione lo trova nella sconfitta in trasferta per 2-1 sul campo del Colonia. Il 21 maggio perde la seconda finale di Coppa di Germania consecutiva stavolta contro il Bayern Monaco ai calci di rigore.

La stagione 2016-2017 inizia con la sconfitta in Supercoppa di Germania per 2-0 contro il Bayern Monaco. Il primo gol stagionale arriva alla prima partita nel girone F di Champions League nella vittoria esterna per 6-0 sul Legia Varsavia. Il 25 febbraio trova il primo gol in Bundesliga nella vittoria per 3-0 sul campo del Friburgo. L'11 aprile 2017, alla vigilia della partita di Champions League contro il Monaco, un'esplosione investe il pullman su cui viaggiavano lui e la sua squadra.

Il 27 maggio 2017 vince la Coppa di Germania contro l'Eintracht Francoforte.

Arsenal[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 luglio 2018 passa all’Arsenal per 20 milioni di euro.[24] Il 4 ottobre 2018 segna il suo primo goal con i Gunners nella sfida vinta per 3-0 in trasferta valida per l'Europa League contro gli azeri del Qarabag;[25] questo goal lo ha reso il primo giocatore (22 anni dopo l'ultimo, che era Glenn Helder) non allenato da Arséne Wenger (che per 22 anni è stato sulla panchina dei Gunners) a segnare un gol con la maglia del club londinese.[26][27]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Papastathopoulos con la maglia della Nazionale greca nel 2013

Nel 2007 Papastathopoulos è stato capitano della Nazionale Under-19 che in Austria è riuscita a raggiungere la finale del torneo contro i pari età della Spagna. Papastathopoulos è stato costretto a saltare la finale per squalifica[28] a causa dell'ammonizione subita in semifinale contro la Germania.[3]

Il 5 febbraio 2008 ha esordito con la Nazionale maggiore nella partita amichevole giocata a Nicosia contro la Repubblica Ceca e vinta per 1-0. Nel maggio 2008, a 19 anni, è stato incluso dal commissario tecnico Otto Rehhagel nell'elenco dei preconvocati per l'Europeo, ma successivamente è stato escluso dalla lista finale.[29] Nel 2010 è stato convocato da Rehhagel per i Mondiali in Sudafrica. Durante la competizione è sceso in campo in 2 partite: la seconda gara del girone eliminatorio contro la Nigeria, vinta per 2-1, e la terza e ultima contro l'Argentina, persa 2-0.[30]

Nel maggio 2012 è stato convocato dal CT Fernando Santos per la fase finale dell'Europeo 2012 in Polonia e Ucraina.[31] È stato schierato come titolare nella gara inaugurale della manifestazione l'8 giugno 2012 contro la Polonia, partita terminata sul punteggio di 1-1 e nella quale Papastathopoulos è stato espulso per doppia ammonizione al 44º minuto di gioco.[32]

Convocato per i Mondiali 2014 in Brasile, nel corso del torneo ha giocato da titolare tutte le 4 partite della Nazionale ellenica, eliminata ai rigori dalla Costa Rica negli ottavi di finale. Proprio nella gara contro i centramericani Papastathopoulos ha segnato la prima rete personale con la maglia della Grecia realizzando nei minuti di recupero del secondo tempo il gol dell'1-1 che ha portato la gara ai tempi supplementari.[33]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 29 agosto 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2005-gen. 2006 Grecia AEK Atene AE 0 0 CG 2 1 - - - - - - 2 1
gen.-giu. 2006 Grecia Nikī Volos BE 11 0 CG 0 0 - - - - - - 11 0
2006-2007 Grecia AEK Atene SL 14 0 CG 1 0 UCL+CU 3+1 0+0 - - - 19 0
2007-2008 SL 24+4[34] 1+0 CG 1 0 UCL+CU 1+7 0+0 - - - 37 1
Totale AEK Atene[35] 42 1 4 1 12 0 - - 58 2
2008-2009 Italia Genoa A 21 2 CI 2 0 - - - - - - 23 2
2009-2010 A 30 0 CI 1 0 UEL 5 0 - - - 36 0
Totale Genoa 51 2 3 0 5 0 - - 59 2
2010-2011 Italia Milan A 5 0 CI 2 0 UCL 0 0 - - - 7 0
2011-2012 Germania Werder Brema BL 30 1 CG 1 0 - - - - - - 31 1
2012-2013 BL 29 1 CG 1 0 - - - - - - 30 1
Totale Werder Brema 59 2 2 0 - - - - 61 2
2013-2014 Germania Borussia Dortmund BL 28 1 CG 5 0 UCL 8 0 SG 1 0 42 1
2014-2015 BL 21 1 CG 4 0 UCL 6 1 SG 1 0 32 2
2015-2016 BL 25 1 CG 5 0 UEL 10 0 - - - 40 1
2016-2017 BL 26 2 CG 5 0 UCL 9 1 SG 1 0 38 3
2017-2018 BL 30 2 CG 3 0 UCL+UEL 5+4 1+0 SG 1 0 43 3
Totale Borussia Dortmund 130 7 22 0 42 3 4 0 198 10
2018-2019 Inghilterra Arsenal PL 3 0 CI+CdL 0+0 0+0 UEL 0 0 - - 42 1
Totale carriera 301 12 33 1 59 3 4 0 397 16

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Grecia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-2-2008 Nicosia Grecia Grecia 1 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Uscita al 46’ 46’
6-2-2008 Nicosia Grecia Grecia 2 – 1 Finlandia Finlandia Amichevole - Ingresso al 71’ 71’
19-5-2008 Patrasso Grecia Grecia 2 – 0 Cipro Cipro Amichevole -
20-8-2008 Bratislava Slovacchia Slovacchia 0 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
19-11-2008 Il Pireo Grecia Grecia 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
12-8-2009 Bydgoszcz Polonia Polonia 2 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Ammonizione al 13’ 13’ Uscita al 46’ 46’
5-9-2009 Basilea Svizzera Svizzera 2 – 0 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Atene Grecia Grecia 5 – 2 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2010 -
14-11-2009 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 29’ 29’
18-11-2009 Donec'k Ucraina Ucraina 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 -
17-6-2010 Bloemfontein Grecia Grecia 2 – 1 Nigeria Nigeria Mondiali 2010 - 1º turno - Ammonizione al 15’ 15’ Uscita al 37’ 37’
22-6-2010 Polokwane Grecia Grecia 0 – 2 Argentina Argentina Mondiali 2010 - 1º turno -
11-8-2010 Belgrado Serbia Serbia 0 – 1 Grecia Grecia Amichevole -
3-9-2010 Il Pireo Grecia Grecia 1 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Zagabria Croazia Croazia 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 79’ 79’
8-10-2010 Il Pireo Grecia Grecia 1 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Il Pireo Grecia Grecia 2 – 1 Israele Israele Qual. Euro 2012 -
17-11-2010 Vienna Austria Austria 1 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Ammonizione al 43’ 43’
9-2-2011 Larissa Grecia Grecia 1 – 0 Canada Canada Amichevole - Ammonizione al 60’ 60’
26-3-2011 Ta' Qali Malta Malta 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 - Red card.svg 84’
6-9-2011 Riga Lettonia Lettonia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Il Pireo Grecia Grecia 2 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 2012 -
11-10-2011 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 2 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Il Pireo Grecia Grecia 1 – 1 Russia Russia Amichevole -
15-11-2011 Altach Grecia Grecia 1 – 3 Romania Romania Amichevole - Uscita al 46’ 46’
29-2-2012 Candia Grecia Grecia 1 – 1 Belgio Belgio Amichevole -
26-5-2012 Kufstein Grecia Grecia 1 – 1 Slovenia Slovenia Amichevole - Ammonizione al 70’ 70’
31-5-2012 Kufstein Armenia Armenia 0 – 1 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 60’ 60’
8-6-2012 Varsavia Polonia Polonia 1 – 1 Grecia Grecia Euro 2012 - 1º turno - Yellow card.svgYellow card.svgRed card.svg 35’, 44’
16-6-2012 Varsavia Grecia Grecia 1 – 0 Russia Russia Euro 2012 - 1º turno -
22-6-2012 Danzica Germania Germania 4 – 2 Grecia Grecia Euro 2012 - Quarti di finale - Ammonizione al 75’ 75’
15-8-2012 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 3 Grecia Grecia Amichevole -
7-9-2012 Riga Lettonia Lettonia 1 – 2 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Il Pireo Grecia Grecia 2 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2014 -
12-10-2012 Il Pireo Grecia Grecia 0 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 -
16-10-2012 Bratislava Slovacchia Slovacchia 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 1 Grecia Grecia Amichevole -
6-2-2013 Il Pireo Grecia Grecia 0 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
22-3-2013 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
7-6-2013 Vilnius Lituania Lituania 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Salisburgo Austria Austria 0 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Ammonizione al 13’ 13’
6-9-2013 Vaduz Liechtenstein Liechtenstein 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Il Pireo Grecia Grecia 1 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Il Pireo Grecia Grecia 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Il Pireo Grecia Grecia 3 – 1 Romania Romania Qual. Mondiali 2014 -
19-11-2013 Bucarest Romania Romania 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
31-5-2014 Oeiras Portogallo Portogallo 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 40’ 40’
14-6-2014 Belo Horizonte Colombia Colombia 3 – 0 Grecia Grecia Mondiali 2014 - 1º turno - Ammonizione al 52’ 52’
19-6-2014 Natal Giappone Giappone 0 – 0 Grecia Grecia Mondiali 2014 - 1º turno -
24-6-2014 Fortaleza Grecia Grecia 2 – 1 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Mondiali 2014 - 1º turno -
29-6-2014 Recife Costa Rica Costa Rica 1 – 1 dts
(5-3 dcr)
Grecia Grecia Mondiali 2014 - Ottavi di finale 1
7-9-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 1 Romania Romania Qual. Euro 2016 -
11-10-2014 Helsinki Finlandia Finlandia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 -
14-10-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 2 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Euro 2016 -
29-3-2015 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 -
13-6-2015 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 2 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 1
16-6-2015 Danzica Polonia Polonia 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
4-9-2015 Il Pireo Grecia Grecia 0 – 1 Finlandia Finlandia Qual. Euro 2016 - cap. Ammonizione al 90+4’ 90+4’
7-9-2015 Bucarest Romania Romania 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 - cap.
8-10-2015 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 3 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 -
11-10-2015 Atene Grecia Grecia 4 – 3 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2016 - cap. Uscita al 64’ 64’
17-11-2015 Istanbul Turchia Turchia 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole -
24-3-2016 Atene Grecia Grecia 2 – 1 Montenegro Montenegro Amichevole -
4-6-2016 Sydney Australia Australia 1 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Ammonizione al 87’ 87’
7-6-2016 Sydney Australia Australia 1 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Ammonizione al 34’ 34’
1-9-2016 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Grecia Grecia Amichevole -
6-9-2016 Faro Gibilterra Gibilterra 1 – 4 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -
7-10-2016 Atene Grecia Grecia 2 – 0 Cipro Cipro Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2016 Tallinn Estonia Estonia 0 – 2 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 7’ 7’
9-11-2016 Atene Grecia Grecia 0 – 1 Bielorussia Bielorussia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’ Ammonizione al 78’ 78’
13-11-2016 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2018 -
25-3-2017 Bruxelles Belgio Belgio 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -
9-6-2017 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 - Ammonizione al 33’ 33’
3-9-2017 Atene Grecia Grecia 1 – 2 Belgio Belgio Qual. Mondiali 2018 - cap.
7-10-2017 Nicosia Cipro Cipro 1 – 2 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 -
10-10-2017 Atene Grecia Grecia 4 – 0 Gibilterra Gibilterra Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 68’ 68’
9-11-2017 Zagabria Croazia Croazia 4 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2018 1 cap.
12-11-2017 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2018 -
23-3-2018 Atene Grecia Grecia 0 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole - Ammonizione al 13’ 13’
8-9-2018 Tallinn Estonia Estonia 0 – 1 Grecia Grecia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
11-9-2018 Budapest Ungheria Ungheria 2 – 1 Grecia Grecia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno -
12-10-2018 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Ungheria Ungheria UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap. Ammonizione al 9’ 9’
15-10-2018 Helsinki Finlandia Finlandia 2 – 0 Grecia Grecia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - cap. Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze (9º posto) 83 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 2010-2011
Borussia Dortmund: 2013, 2014
Borussia Dortmund: 2016-2017

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Miglior giovane: 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 42 (1) se si comprendono i play-off.
  2. ^ (EL) ΠΑΣ Γιάννινα - ΑΕΚ 0-3, aekfc.gr, 26 ottobre 2005. URL consultato il 20 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2010).
  3. ^ a b c Lorenzo Mangini, Papastatophoulos il predestinato, la Repubblica - Genova, 22 luglio 2008. URL consultato il 20 luglio 2010.
  4. ^ Sokratis Papastathopoulos, uefa.com. URL consultato il 20 luglio 2010.
  5. ^ (EL) ΠΑΟΚ - ΑΕΚ 0-4, aekfc.gr, 13 aprile 2008. URL consultato il 20 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2010).
  6. ^ (EN) AEK 1 - 1 Getafe[collegamento interrotto], uefa.com, 13 febbraio 2008. URL consultato il 20 luglio 2010.
  7. ^ Il Getafe continua l'avventura europea[collegamento interrotto], uefa.com, 21 febbraio 2008. URL consultato il 20 luglio 2010.
  8. ^ (EL) ΒΡΑΒΕΙΑ Π.Σ.Α.Π. - 2008, psap.gr, 2 dicembre 2008. URL consultato il 20 luglio 2010.
  9. ^ (EN) Salpigidis gets Best Greek Player award, sportingreece.com, 2 dicembre 2008. URL consultato il 20 luglio 2010.
  10. ^ (EL) Ανακοίνωση, aekfc.gr, 1º agosto 2008. URL consultato il 20 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 7 giugno 2010).
  11. ^ Papastathopoulos è del Genoa, Il Secolo XIX, 2 agosto 2008. URL consultato il 20 luglio 2010.
  12. ^ Ferrari sceglie il Genoa, uefa.com, 6 agosto 2008. URL consultato il 20 luglio 2010.
  13. ^ Calciomercato, l'Inter segue Papastathòpoulos del Genoa[collegamento interrotto], sportevai.it, 10 febbraio 2010. URL consultato il 20 luglio 2010.
  14. ^ a b Francesco Musarra su Sokratis Papastathopoulos, calciomercato.it, 12 febbraio 2010. URL consultato il 20 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2010).
  15. ^ Salvatore Trovato, Ufficiale: Papastathopoulos è un giocatore del Milan, milannews.it, 20 luglio 2010. URL consultato il 16 dicembre 2010.
  16. ^ Claudio Colla, Genoa, quattro innesti e nove cessioni, tuttomercatoweb.com, 20 luglio 2010. URL consultato il 15 settembre 2010.
  17. ^ Gaetano De Stefano, Milan campione d'Italia. A Roma basta lo 0-0, La Gazzetta dello Sport, 7 maggio 2011. URL consultato l'8 maggio 2011.
  18. ^ A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 14 giugno 2011. URL consultato il 14 giugno 2011.
  19. ^ (DE) Perfekt: Sokratis Papastathopoulos ist Werderaner[collegamento interrotto], werder.de, 21 luglio 2011. URL consultato il 21 luglio 2011.
  20. ^ Andrea Losapio, Ufficiale Genoa, Papastathopoulos al Werder Brema, tuttomercatoweb.com, 21 luglio 2011. URL consultato il 21 luglio 2011.
  21. ^ (DE) Christoph Muxfeldt, 4:1-Derbysieg gegen den VfL Wolfsburg![collegamento interrotto], werder.de, 10 dicembre 2011. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  22. ^ Stefano Sica, Werder Brema, Allofs: "Abbiamo riscattato Papastathopoulos", tuttomercatoweb.com, 16 aprile 2012. URL consultato il 3 luglio 2012.
  23. ^ (DE) BVB sign "Sokratis", bvb.de, 28 maggio 2013. URL consultato il 29 maggio 2013.
  24. ^ (EN) Guardian sport, Arsenal complete Sokratis Papastathopoulos signing for £17.7m, su the Guardian, 2 luglio 2018. URL consultato l'11 ottobre 2018.
  25. ^ James Whaling, Report from Arsenal's 3-0 win over Qarabag, in mirror, 4 ottobre 2018. URL consultato l'11 ottobre 2018.
  26. ^ Sokratis, gol storico. È il primo di un giocatore non allenato da Wenger - TUTTOmercatoWEB.com. URL consultato l'11 ottobre 2018.
  27. ^ (EN) Sokratis first player to score for Arsenal without featuring for Wenger since 1996, in The Sun, 4 ottobre 2018. URL consultato l'11 ottobre 2018.
  28. ^ (EN) Milan pick up Genoa starlet Papastathopoulos, uefa.com, 20 luglio 2010. URL consultato il 21 luglio 2010.
  29. ^ Vassiliki Papantonopoulou, La Grecia rinuncia a Papastathopoulos, uefa.com, 28 maggio 2008. URL consultato il 21 luglio 2010.
  30. ^ (EN) 19 - Sokratis Papastathopoulos (Greece) - Main statistics, fifa.com. URL consultato il 16 dicembre 2010.
  31. ^ Vassiliki Papantonopoulou, I convocati della Grecia per UEFA EURO 2012, uefa.com, 29 maggio 2012. URL consultato il 9 giugno 2012.
  32. ^ Polonia-Grecia 1-1, uefa.com. URL consultato il 9 giugno 2012.
  33. ^ Jacopo Gerna, Mondiali, Costa Rica-Grecia 6-4 dopo i rigori: Navas para su Gekas, La Gazzetta dello Sport, 30 giugno 2014. URL consultato il 30 giugno 2014.
  34. ^ Play-off.
  35. ^ (ELEN) Papastathopoulos Sokratis, aek.com. URL consultato il 21 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]