Giōrgos Samaras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giōrgos Samaras
Georgios Samaras.jpg
Samaras al Celtic nel 2010.
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 192[1] cm
Peso 86[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Samsunspor
Carriera
Giovanili
1994-2000 OFI Creta
2000-2002 Heerenveen
Squadre di club1
2002-2006 Heerenveen 88 (25)
2006-2008 Manchester City 54 (8)
2008-2014 Celtic 171 (57)
2014-2015 West Bromwich 5 (0)
2015 Al-Hilal 5 (0)
2016 Rayo OKC 23 (2)[2]
2017 Real Saragozza 7 (0)
2017- Samsunspor 0 (0)
Nazionale
2004-2006 Grecia Grecia U-21 6 (0)
2006- Grecia Grecia 81 (9)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 febbraio 2017

Giōrgos Samaras (in greco: Γιώργος Σαμαράς; Candia, 21 febbraio 1985) è un calciatore greco, attaccante del Samsunspor e della Nazionale greca.

Cresciuto nelle giovanili dell'OFI Creta, Samaras si trasferisce nei Paesi Bassi nel 2000. Dopo un paio di stagioni, a 21 anni passa in Premier League, al Manchester City in cambio di 6 milioni di sterline. Con l'arrivo di Sven-Göran Eriksson alla guida tecnica dei Citizens, l'attaccante perde il posto in squadra[3] e termina la fallimentare[4][5] esperienza inglese trasferendosi in Scozia, dove ritrova il proprio gioco:[4][5] con il Celtic segna 75 gol in sette stagioni, vince quattro campionati, una Coppa di Lega e due Coppe nazionali prima di tentare il ritorno in Premier.

Esordisce in Nazionale nel 2001, partecipando a due Europei (2008 e 2012) e a due Mondiali (2010 e 2014): nel Mondiale del 2014, realizza su rigore la rete decisiva che porta la Grecia agli ottavi di finale di un Mondiale, turno mai raggiunto dalla Nazionale greca durante tutta la sua storia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Appassionato di basket fin da giovane, spesso restava sveglio di notte per poter vedere in televisione il suo eroe, Michael Jordan.[6] Nel 1994, all'età di 10 anni, si accasa all'OFI Creta, società nella quale gioca anche il padre, Ioannis, che si ritira nel 1996. Mentre il giovane Samaras gioca nelle giovanili dell'OFI Creta, suo padre entra nello staff tecnico, prima come responsabile dell'intero vivaio del club, poi come allenatore. L'influenza del padre nella carriera di Samaras è importante, tanto che durante la sua esperienza all'OFI Creta si allena tutti i giorni, potendo essere visionato costantemente dal padre.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È descritto come un giocatore che ha tutte le doti necessarie per giocare in attacco.[7] La sua altezza (193 cm) e la sua forza fisica[5][8] rendono difficoltosa la marcatura in area per i difensori avversari, anche perché è bravo di testa,[9][10] nonostante non sia un attaccante molto prolifico.[4][8]

Samaras è anche un buon dribblatore,[5][11] grazie alla sua tecnica, i piedi rapidi e l'agilità. Sfrutta queste sue caratteristiche per superare il diretto avversario, tuttavia in certe occasioni perde troppo tempo a gestire il pallone finendo per essere contrastato.[12] Negli anni migliori era dotato anche di uno scatto abbastanza veloce, che gli consentiva di poter superare gli avversari anche in velocità, oltre che in dribbling o usando il fisico.

Buon assist-man,[13][14][15] nonostante sia principalmente un centravanti,[5][8] può giocare anche come esterno sinistro di centrocampo,[5] aiutando anche in fase difensiva.[5] Durante il suo periodo al Manchester City, Samaras ha espresso il suo disappunto nei confronti del tecnico Sven-Göran Eriksson, che lo schierava troppo spesso come esterno sinistro, ruolo non preferito dal giocatore.[5][16] Tuttavia, in seguito al passaggio al Celtic, Samaras è stato maggiormente propenso a giocare come esterno sinistro.[5] Il Daily Mail giustifica ciò, spiegando che il giocatore era più felice in Scozia e più disposto a giocare per la squadra.[17] Il centravanti può svariare su tutto il fronte offensivo, spesso partendo largo, ma potendo giocare anche dietro i difensori centrali grazie alla propria velocità,[13] sfruttando le sue diverse abilità per creare occasioni o spazi per i propri compagni di squadra,[8][11][14] che preferisce coinvolgere nel gioco.[1]

Nonostante il suo vasto bagaglio tecnico, Samaras ha fornito prestazioni altalenanti durante tutta la carriera. I suoi frequenti errori quando era in possesso della sfera, hanno causato malumori tra i tifosi, che spesso lo hanno accusato di essere «pigro».[5][7][18][19][20][21]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

OFI Creta ed Heerenveen[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 si trasferisce all'Heerenveen, in Olanda.[22] Il 26 ottobre 2002, a 17 anni, esordisce in Eredivisie contro l'Excelsior (2-0), subentrando nell'ultimo quarto d'ora a Stefan Selakovic.[23] Il primo dicembre seguente gioca la sua seconda partita, entrando a 20' dal termine nuovamente al posto di Selakovic, e realizzando al 77' la rete che vale il pareggio esterno a Groninga (1-1).[24] Al terzo gol in quattro partite, tutte da subentrato[25] e giocando appena 70', il club decide d'inserire una clausola per il prolungamento del contratto di altri tre anni[26] Termina l'annata con 5 gol in 16 presenze tra campionato e coppa.

Alla sua seconda stagione, Samaras esordisce e segna in Europa, andando in gol all'80' contro il Lierse, sfida valida per la Coppa Intertoto 2003 e che gli olandesi vincono per 4-1.[27] In campionato si sblocca il 25 ottobre successivo, nel match perso 2-1 contro il N.E.C..[28] A fine anno conta 5 gol in 36 incontri.

L'11 settembre 2004 segna il suo primo gol stagionale contro il De Graafschap (2-0).[29] Il 30 settembre seguente debutta anche in Coppa UEFA contro il Macc. Petah Tiqwa (5-0).[30] Il 22 aprile 2005 sigla la sua prima tripletta da professionista nel 7-1 rifilato all'RBC Roosendaal.[31]

Alla sua quarta e ultima annata olandese, realizza il suo primo gol stagionale il 20 agosto 2015 contro il Roda JC (5-4).[32] Il 30 dicembre 2005 realizza una doppietta in una vittoria per 4-2 sull'Ajax.[33] Durante la sua esperienza olandese, Samaras totalizza 30 gol in 110 partite in tutte le competizioni.

Manchester City[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 gennaio 2006, Samaras si trasferisce al Manchester City in cambio di 6 milioni di sterline,[34] record per un giocatore greco. Ottiene la casacca numero 20.[35] Il primo febbraio esordisce con i Citizens subentrando al 65' della sfida vinta per 3-0 in casa del Newcastle Utd al posto di Andy Cole.[36] Il 12 febbraio successivo firma la sua prima rete in Inghilterra giocando contro il Charlton (3-2), dopo esser entrato nella ripresa per Trevor Sinclair.[37] Il 5 marzo 2006, nel giro di due minuti segna due gol decidendo la sfida col Sunderland (2-1).[38]

Nella sua seconda stagione inglese, Samaras si sblocca andando in gol in Football League Cup il 20 settembre 2006 in un incontro perso 2-1 contro il Chesterfield, club di Football League One.[39][40] Quattro giorni più tardi, realizza una doppietta ai danni del West Ham Utd (2-0).[41] A causa dello scarso rendimento, il City e anche Samaras, a metà stagione subiscono le critiche della tifoseria.[42] Nel mese di dicembre, il tecnico dei Citizens Stuart Pearce critica apertamente Samaras, e lo stesso Pearce è criticato dai tifosi che gli contestano l'acquisto di Samaras e di altri giocatori stranieri che non hanno saputo adattarsi al calcio inglese.[43] Il 2 gennaio 2007, dopo esser entrato nel secondo tempo al posto di Bernardo Corradi, Samaras marca due reti nel confronto con l'Everton (2-1), consentendo al City di ottenere i tre punti.[44] Cinque giorni dopo, Samaras va in gol anche in FA Cup nell'1-1 contro lo Sheffield Weds.[45] Nel marzo 2007 anche la stampa inglese critica Samaras, scrivendo che il Manchester City sta giocando male perché non ha attaccanti di qualità e che la spesa effettuata per acquistare il centravanti greco - £ 6 milioni - è sprecata per un giocatore che non si è ancora adattato allo stile calcistico inglese.[46] Samaras chiude la stagione con 41 match e 6 gol in tutte le competizioni.

Nella stagione 2007-2008, Sven-Göran Eriksson subentra a Pearce sulla panchina del Manchester City: inizialmente il greco non rientra nei piani tecnici del nuovo allenatore ed è messo in vendita,[47] per poi rientrare in rosa.[9] Nelle gerarchie di Eriksson, Samaras è dietro a Valeri Bojinov e Rolando Bianchi,[48] venendo convocato per la prima volta il 25 settembre 2007, per una sfida di Football League Cup contro il Norwich City:[49] schierato titolare a fianco a Bianchi, Samaras realizza l'1-0 decisivo al 90' e trascina i suoi ai quarti di finale.[50]

Nel gennaio del 2008 si trasferisce al Celtic, andando a giocare in SPL.[51][52]

Termina la sua esperienza al Manchester City, considerata fallimentare,[4][5] con 12 reti in 64 sfide.

Celtic Glasgow[modifica | modifica wikitesto]

Samaras veste la maglia del Celtic

Il 29 gennaio 2008 firma un contratto semestrale con il Celtic, inizialmente in prestito con opzione per il rinnovo a fine stagione. Samaras motiva il suo passaggio in Scozia con il fatto di voler giocare per conquistare un posto in Nazionale in vista di Euro 2008 e per giocare le competizioni europee..[51][52] Nel giro di due settimane nel mese di febbraio esordisce e segna in Scottish Cup (contro il Kilmarnock, 5-1),[53] debutta nel campionato scozzese (contro l'Aberdeen, 1-5),[54] esordisce in UEFA Champions League contro il Barcellona subentrando nella ripresa a Jan Vennegoor of Hesselink (sfida persa 2-3)[55] e segna la sua prima rete nella SPL ai danni dell'Inverness (2-1).[56] Finisce la sua prima stagione scozzese con 6 realizzazioni in 21 partite, contribuendo attivamente al successo del Celtic nel campionato scozzese.

In seguito al suo periodo in prestito,[57] Samaras il 15 luglio 2008 firma un triennale con il Celtic.[58] Le cifre del passaggio si aggirano tra l'1 e i 3 milioni di sterline.[59][60][61][62]

Durante l'annata, il centravanti greco realizza 5 doppiette contro Falkirk (3-0),[63] Motherwell (4–2),[64] Kilmarnock (3-1),[65] Dundee Utd (2-2),[66] e Hamilton Acad. (4-0).[67] Nel settembre 2009 è stato nominato giocatore del mese della SPL.[68] Con 15 gol raggiunge la terza posizione nella classifica marcatori alle spalle di Kris Boyd e del compagno di squadra Scott McDonald.[69]

Samaras alla fine dell'ultima partita stagionale del Celtic nel 2011.

Al termine della passata stagione Gordon Strachan è rimpiazzato da Tony Mowbray alla guida dei Celts.[70] Il 5 agosto 2009, Samaras mette a segno il suo primo gol in Champions League, andando in gol contro la Dinamo Mosca nei minuti di recupero del secondo tempo e consentendo al Celtic di passare il terzo turno di qualificazione, vincendo a Mosca per 2-0 dopo aver perso 1-0 all'andata. Il Celtic non vinceva in trasferta in campo europeo da sei anni.[71] In seguito, gli scozzesi affrontano l'Arsenal e in seguito alla sconfitta complessiva di 5-1, retrocedono in Europa League.[72] Il 17 settembre 2009, esordisce e segna il suo primo gol anche in Europa League, contro l'Hapoel Tel Aviv (2-1).[73] Dal febbraio 2010, l'attaccante greco è schierato con più costanza nel ruolo di esterno sinistro.[74] Conclude l'anno con 13 gol in 45 incontri complessivi.

Il greco inizia la stagione 2010-2011 segnando prima in Champions contro il Braga (2-1),[75] poi in Europa League contro l'Utrecht (2-0),[76] quindi il 22 settembre 2010 segna tre reti all'Inverness in Scottish League Cup (6-0).[77] Nonostante questa partenza, le prime reti in campionato arrivano il 2 gennaio 2011 nel derby dell'Old Firm contro i Rangers, vinto per 0-2 con una doppietta di Samaras,[78][79] che è schierato come unica punta[13] in un 4-5-1.[80]

Il 16 marzo successivo, Samaras scende per la prima volta in campo come capitano del Celtic in una partita di Coppa di Scozia vinta 2-1 sull'Inverness.[81][82] Due giorni dopo rinnova il contratto coi Celts fino a giugno 2014.[83] A fine stagione conta 7 reti in 34 presenze complessive e 3 gol in SPL, conquistando la sua prima Coppa di Scozia.

Il primo gol della stagione 2011-2012 arriva alla sedicesima giornata di campionato, in un 5-0 rifilato al St. Mirren.[84] Il 24 dicembre firma una doppietta contro il Kilmarnock (2–1).[85] Termina l'annata con 6 gol in 38 presenze, vincendo il suo secondo campionato scozzese.

Durante la stagione 2012-2013 torna a esprimersi su buoni livelli, ritrovando la via del gol in Champions League: l'8 agosto 2012 segna una rete nel 2-0 inflitto all'HJK.[86] In Champions, il Celtic raggiunge gli ottavi, perdendo contro la Juventus, dopo aver superato il proprio girone comprendente Benfica, Barcellona e Spartak Mosca. In questa edizione, Samaras diviene il primo giocatore nella storia del Celtic a segnare in cinque partite diverse in una competizione europea (va a segno contro HJK, Helsingborg, Spartak Mosca, Barcellona e Benfica).[87][88] A Glasgow, è ritenuto uno dei giocatori simbolo[89] e tra i migliori della squadra, assieme a Kris Commons[90][91] e Gary Hooper.[4] A fine stagione vince il double campionato-coppa, contribuendo alle vittorie dei Celts con un totale di 14 marcature in 40 sfide.

Il 17 luglio 2013 debutta nella nuova stagione segnando in Champions contro il Cliftonville (0-3).[92] Il 28 settembre seguente marca una tripletta ai danni del Kilmarnock (5-2).[93] A fine anno conta 4 gol in Champions e 7 in Scottish Premiership in 32 match complessivi.

L'11 maggio, dopo aver vinto il suo quarto campionato scozzese, il terzo consecutivo, il Celtic decide di non rinnovargli il contratto, lasciandolo senza squadra.[94][95][96]

Termina la sua esperienza in Scozia con 74 gol in 250 incontri in tutte le competizioni.

West Bromwich, Al-Hilal e l'avventura nella NASL[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 agosto 2014 si trasferisce a costo zero al West Bromwich, firmando un biennale.[97] Il 13 settembre 2014 debutta con il WBA contro l'Everton (0-2),[98] ritornando in Premier League dopo 6 anni. Dopo 8 match con il West Bromwich, il 5 febbraio 2015 Samaras passa in prestito fino al termine della stagione al club saudita dell'Al-Hilal, con un'opzione per il rinnovo del prestito a fine stagione.[99] Una settimana più tardi, gioca la finale della Coppa della Corona del Principe saudita contro l'Al-Ahli che, nonostante un suo gol, l'Al-Hilal perde 2-1.[100] A prestito terminato, l'attaccante greco torna in Inghilterra, dove il 17 luglio 2015, rescinde consensualmente il contratto che lo legava al WBA.[101]

Il 10 marzo 2016 si accorda con il Rayo OKC, club militante nella NASL.[102]

Real Saragozza[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 febbraio 2017 firma un contratto fino al termine della stagione con il Real Saragozza, formazione della seconda divisione spagnola[103].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Samaras indossa la divisa della Nazionale greca nel novembre 2010

Samaras poteva essere eleggibile anche nella Nazionale di calcio dell'Australia, per via delle origini del padre, nato a Melbourne.[104] Samaras decide di giocare per la Grecia, seguendo le orme del padre.[105]

Il 28 febbraio 2006 debutta in un'amichevole contro la Bielorussia, segnando anche l'unica rete del match.[106]

Ha contribuito alla qualificazione della Grecia a Euro 2008, giocando quasi tutti gli incontri di qualificazione e una sola partita dell'Europeo, contro la Svezia, persa 0-2.[107] Risulta decisivo durante le qualificazioni al Mondiale 2010, servendo l'assist per l'1-0 di Dimitris Salpingidis che consente alla Grecia di battere l'Ucraina, vincendo lo spareggio che assegna un posto al Mondiale sudafricano.[108][109] Il primo giugno 2010, Samaras è selezionato tra i 23 che parteciperanno al Mondiale 2010.[110] Secondo ESPN, al momento è il secondo miglior giocatore greco dietro a Giorgos Karagounis.[14] Gioca tutte e tre le partite del Mondiale[104] e la Grecia esce alla fase a gironi.

Il centravanti continua ad essere convocato anche per le qualificazioni ad Euro 2012: vincendo il proprio girone di qualificazione, durante il quale Samaras risulta decisivo,[5] la Grecia accede alla rassegna europea. La Grecia raggiunge gli ottavi di finale, uscendo contro la Germania (4-2) nell'unica sfida dell'Europeo nella quale Samaras va a segno.[111] Prende parte anche alle qualificazioni per il Mondiale 2014, competizione alla quale la Grecia accede nuovamente tramite lo spareggio, vinto questa volta contro la Romania (4-2). Al Mondiale, Samaras si rende protagonista nella terza sfida della fase a gironi, realizzando prima il parziale 1-0, poi il definitivo 2-1 su rigore al 93' contro la Costa d'Avorio e trascinando la Grecia a un traguardo storico: gli ellenici infatti non erano mai approdati agli ottavi della rassegna mondiale nella loro storia.[112]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 marzo 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003 Paesi Bassi Heerenveen ED 15 4 CO 1 1 - - - - - - 16 5
2003-2004 ED 27 4 CO 3 0 Int 6 1 - - - 36 5
2004-2005 ED 31 11 CO 1 0 CU 5 0 - - - 37 11
2005-gen. 2006 ED 15 6 CO 1 1 CU 5 2 - - - 21 9
Totale Heerenveen 88 25 6 2 16 3 - - 110 30
gen.-giu. 2006 Inghilterra Manchester City PL 14 4 FACup+CdL 2+0 1 - - - - - - 16 5
2006-2007 PL 35 4 FACup+CdL 5+1 1+1 - - - - - - 41 6
2007-gen. 2008 PL 5 0 FACup+CdL 0+2 1 - - - - - - 7 1
Totale Manchester City 54 8 10 4 - - - - 64 12
gen.-giu. 2008 Scozia Celtic SPL 16 5 SC+SLC 3+0 1 UCL 2 0 - - - 21 6
2008-2009 SPL 31 15 SC+SLC 2+3 0+2 UCL 4 0 - - - 40 17
2009-2010 SPL 32 10 SC+SLC 4+1 0 UCL+UEL 3[113]+5 1[113]+2 - - - 45 13
2010-2011 SPL 22 3 SC+SLC 5+3 0+3 UCL+UEL 2[114]+2[115] 0[114]+1[115] - - - 34 7
2011-2012 SPL 26 4 SC+SLC 4+1 2+0 UEL 7[116] 0 - - - 38 6
2012-2013 SPL 25 9 SC+SLC 4+1 0 UCL 10[117] 5[118] - - - 40 14
2013-2014 SP 19 7 SC+SLC 1+0 0 UCL 12[119] 4[120] - - - 32 11
Totale Celtic 171 53 32 8 47 13 - - 250 74
2014-gen. 2015 Inghilterra West Bromwich PL 5 0 FACup+CdL 1+2 0 - - - - - - 8 0
gen.-giu. 2015 Arabia Saudita Al-Hilal SPL 5 0 CS+KC 2+1 1+1 ACL 3 0 - - - 11 2
2016 Stati Uniti Rayo OKC NASL 10 1 - - - - - - - - - 10 1
Totale carriera 333 87 54 16 66 16 - - 453 119

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Grecia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-02-2006 Limassol Bielorussia Bielorussia 0 – 1 Grecia Grecia Amichevole 1
01-03-2006 Nicosia Grecia Grecia 2 – 0 Kazakistan Kazakistan Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
25-05-2006 Melbourne Australia Australia 1 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
16-08-2006 Manchester Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
07-10-2006 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Euro 2008 - Ammonizione al 44’ 44’
11-10-2006 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 4 Grecia Grecia Qual. Euro 2008 1
15-11-2006 Saint-Denis Francia Francia 1 – 0 Grecia Grecia Amichevole -
06-02-2007 Londra Grecia Grecia 0 – 1 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - Uscita al 46’ 46’
24-03-2007 Atene Grecia Grecia 1 – 4 Turchia Turchia Qual. Euro 2008 -
28-03-2007 Ta' Qali Malta Malta 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 90+2’ 90+2’
06-06-2007 Heraklio Grecia Grecia 2 – 1 Moldavia Moldavia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 71’ 71’
12-09-2007 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 2 Grecia Grecia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 76’ 76’ Ammonizione al 89’ 89’
17-10-2007 Istanbul Turchia Turchia 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 59’ 59’
21-11-2007 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 2 Grecia Grecia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 46’ 46’
05-02-2008 Nicosia Grecia Grecia 1 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Uscita al 63’ 63’
26-03-2008 Düsseldorf Grecia Grecia 2 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
24-05-2008 Budapest Ungheria Ungheria 3 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
01-06-2008 Offenbach am Main Grecia Grecia 0 – 0 Armenia Armenia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
10-06-2008 Salisburgo Grecia Grecia 0 – 2 Svezia Svezia Euro 2008 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
10-09-2008 Riga Lettonia Lettonia 0 – 2 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 88’ 88’
11-10-2008 Atene Grecia Grecia 3 – 0 Moldavia Moldavia Qual. Mondiali 2010 - Ammonizione al 12’ 12’ Uscita al 70’ 70’
15-10-2008 Atene Grecia Grecia 1 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 62’ 62’
11-02-2009 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Danimarca Danimarca Amichevole -
28-03-2009 Ramat Gan Israele Israele 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 61’ 61’
01-04-2009 Heraklio Grecia Grecia 2 – 1 Israele Israele Qual. Mondiali 2010 1 Ingresso al 63’ 63’
12-08-2009 Bydgoszcz Polonia Polonia 2 – 0 Grecia Grecia Amichevole -
05-09-2009 Basilea Svizzera Svizzera 2 – 0 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 46’ 46’
09-09-2009 Chisinau Moldavia Moldavia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Atene Grecia Grecia 5 – 2 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2010 1 Ammonizione al 50’ 50’
14-11-2009 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2010 -
18-11-2009 Donec'k Ucraina Ucraina 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2010 - Uscita al 63’ 63’
03-03-2010 Volos Grecia Grecia 0 – 2 Senegal Senegal Amichevole - Uscita al 66’ 66’
25-05-2010 Altach Corea del Nord Corea del Nord 2 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
02-06-2010 San Gallo Paraguay Paraguay 2 – 0 Grecia Grecia Amichevole -
12-06-2010 Port Elizabeth Corea del Sud Corea del Sud 2 – 0 Grecia Grecia Mondiali 2010 - 1º turno - Uscita al 59’ 59’
17-06-2010 Bloemfontein Grecia Grecia 2 – 1 Nigeria Nigeria Mondiali 2010 - 1º turno - Ingresso al 37’ 37’ Ammonizione al 88’ 88’
22-06-2010 Polokwane Grecia Grecia 0 – 2 Argentina Argentina Mondiali 2010 - 1º turno -
11-08-2010 Belgrado Serbia Serbia 0 – 1 Grecia Grecia Amichevole -
03-09-2010 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 37’ 37’ Uscita al 59’ 59’
07-09-2010 Zagabria Croazia Croazia 0 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 -
08-10-2010 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Atene Grecia Grecia 2 – 1 Israele Israele Qual. Euro 2012 - Uscita al 81’ 81’
17-11-2010 Vienna Austria Austria 1 – 2 Grecia Grecia Amichevole 1
26-03-2011 Ta' Qali Malta Malta 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 -
29-03-2011 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Polonia Polonia Amichevole - Uscita al 77’ 77’
10-08-2011 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 85’ 85’
02-09-2011 Tel Aviv Israele Israele 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 -
06-09-2011 Riga Lettonia Lettonia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 -
07-10-2011 Atene Grecia Grecia 2 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 2012 1 Ammonizione al 65’ 65’
11-11-2011 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Russia Russia Amichevole - Uscita al 56’ 56’
15-11-2011 Altach Grecia Grecia 1 – 3 Romania Romania Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
29-02-2012 Heraklio Grecia Grecia 1 – 1 Belgio Belgio Amichevole - Uscita al 77’ 77’
26-05-2012 Kufstein Grecia Grecia 1 – 1 Slovenia Slovenia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
31-05-2012 Kufstein Armenia Armenia 0 – 1 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
08-06-2012 Varsavia Polonia Polonia 1 – 1 Grecia Grecia Euro 2012 - 1º turno -
12-06-2012 Breslavia Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Grecia Grecia Euro 2012 - 1º turno -
16-06-2012 Varsavia Grecia Grecia 1 – 0 Russia Russia Euro 2012 - 1º turno -
22-06-2012 Danzica Germania Germania 4 – 2 Grecia Grecia Euro 2012 - Quarti di finale 1 Ammonizione al 14’ 14’
15-08-2012 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 3 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
07-09-2012 Riga Lettonia Lettonia 1 – 2 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 46’ 46’ Uscita al 68’ 68’
12-10-2012 Atene Grecia Grecia 0 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 - Ammonizione al 17’ 17’
16-10-2012 Bratislava Slovacchia Slovacchia 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 1 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
22-03-2013 Zenica Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
07-06-2013 Vilnius Lituania Lituania 0 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 - Ammonizione al 55’ 55’
10-09-2013 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 87’ 87’
11-10-2013 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Pireo Grecia Grecia 2 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 70’ 70’
15-11-2013 Atene Grecia Grecia 3 – 1 Romania Romania Qual. Mondiali 2014 -
19-11-2013 Bucarest Romania Romania 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2014 -
05-03-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 2 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole -
31-05-2014 Oeiras Portogallo Portogallo 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 86’ 86’
03-06-2014 Chester Nigeria Nigeria 0 – 0 Grecia Grecia Amichevole - Ingresso al 74’ 74’
06-06-2014 Harrison Grecia Grecia 2 – 1 Bolivia Bolivia Amichevole - Uscita al 78’ 78’
14-06-2014 Belo Horizonte Colombia Colombia 3 – 0 Grecia Grecia Mondiali 2014 - 1º turno -
19-06-2014 Natal Giappone Giappone 0 – 0 Grecia Grecia Mondiali 2014 - 1º turno - Ammonizione al 54’ 54’
24-06-2014 Fortaleza Grecia Grecia 2 – 1 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Mondiali 2014 - 1º turno 1
29-06-2014 Recife Grecia Grecia 1 – 1 dts
(3 - 5 dcr)
Costa Rica Costa Rica Mondiali 2014 - Ottavi di finale -
07-09-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 1 Romania Romania Qual. Euro 2016 - Uscita al 46’ 46’
11-10-2014 Helsinki Finlandia Finlandia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 81’ 81’
14-10-2014 Atene Grecia Grecia 0 – 2 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 33’ 33’ Uscita al 67’ 67’
Totale Presenze (9º posto) 81 Reti 9

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Celtic: 2007-2008, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014
Celtic: 2010-2011, 2012-2013
Celtic: 2008-2009
Al-Hilal: 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Giorgos Samaras, uefa.com. URL consultato il 21 febbraio 2012.
  2. ^ 24 (2) se si considerano i play-off della NASL.
  3. ^ Giulio Cardone, Mercato, ancora Coppola Samaras nuovo obiettivo, in la Repubblica, 9 novembre 2007. URL consultato il 16 marzo 2016.
  4. ^ a b c d e Celtic padrone in Scozia Juve, occhio a Samaras, in La Gazzetta dello Sport, 26 dicembre 2012. URL consultato il 16 marzo 2016.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l Georgios Samaras, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 16 marzo 2016.
  6. ^ (EN) The Official Celtic FC Annual 2010, Grange Communications, 2009, p. 58, ISBN 978-1-906211-74-5.
  7. ^ a b (EN) Georgios Samaras has all the attributes to be a lethal weapon for Celtic but his inconsistency still frustrates, Herald Online, 1º dicembre 2009. URL consultato il 19 giugno 2012.
  8. ^ a b c d Jacopo Gerna, Grecia, la forza è la difesa Ma in avanti chi fa gol?, in La Gazzetta dello Sport, 6 giugno 2012. URL consultato il 16 marzo 2016.
  9. ^ a b (EN) sven sick of samaras tricks, in Express.co.uk, Northern and Shell Media Publications, 28 ottobre 2007. URL consultato il 3 dicembre 2011.
  10. ^ Calciomercato, Juve tra Matri e Klose Marchetti al Milan, Cesena su Rosina, in La Stampa, 29 gennaio 2011. URL consultato il 16 marzo 2016.
  11. ^ a b (EN) Steven Pressley: Celtic stars can be hits at Euro 2008, in Daily Record, Media Scotland, 8 giugno 2008. URL consultato il 17 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2014).
  12. ^ (EN) Sunday's SPL as it happened – 13:00, BBC Sport, 4 dicembre 2011. URL consultato il 17 dicembre 2011.
  13. ^ a b c (EN) Georgios Samaras to star – Neil Lennon, BBC Sport, 2 gennaio 2011. URL consultato il 19 giugno 2012.
  14. ^ a b c (EN) Team preview: Greece, in Soccernet, ESPN, 1º giugno 2010. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  15. ^ (EN) Sami can be a true Celts superstar, in The Scottish Sun, News Group Newspapers, 4 gennaio 2011. URL consultato il 19 giugno 2012.
  16. ^ (EN) Man City striker issues warning to Sven, Mail Online, 27 settembre 2007. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  17. ^ (EN) City boys will see my stock has risen at Celtic, says Samaras, Mail Online, 6 agosto 2008. URL consultato il 16 dicembre 2011.
  18. ^ (EN) Ronnie Cully, Lennon hails Celtic legacy of Samaras, Evening Times, 2 aprile 2014. URL consultato il 15 maggio 2014.
  19. ^ (EN) Ronnie Cully, Hair today and gone tomorrow as Samaras signs off at Celtic, eveningtimes.co.uk, 13 maggio 2014. URL consultato il 15 maggio 2014.
  20. ^ (EN) Martin Hannan, New Georgios Samaras deal next on Celtic wish list, The Scotsman, 5 ottobre 2013. URL consultato il 15 maggio 2014.
  21. ^ (EN) Gavin Berry, Paul Hartley: Celtic ace Georgios Samaras was always a top Bhoy, Daily Record, 2 agosto 2013. URL consultato il 21 giugno 2014.
  22. ^ (EN) City: Samaras can be the new Goat, Manchester Evening News, 10 marzo 2006. URL consultato il 27 novembre 2011.
  23. ^ Heerenveen 2-0 Excelsior, Transfermarkt.it.
  24. ^ Groningen 1-1 Heerenveen, Transfermarkt.it.
  25. ^ (EN) Heerenveen braced for Samaras loss, in UEFA, Union of European Football Associations, 28 gennaio 2006.
  26. ^ (EN) Heerenveen put faith in youth, Sky Sports, 10 aprile 2003. URL consultato il 29 novembre 2011.
  27. ^ Heerenveen 4-1 Lierse, Calcio.com.
  28. ^ (EN) Eredivisie Round-Up, Sky Sports, 25 ottobre 2003. URL consultato l'8 dicembre 2011.
  29. ^ Heerenven 2-0 De Graafschap, Transfermarkt.it.
  30. ^ Heerenveen 5-0 Maccabi Petah Tikva, Transfermarkt.it.
  31. ^ (EN) Heerenveen hit seven, Sky Sports, 22 aprile 2005. URL consultato l'8 dicembre 2011.
  32. ^ Heerenveen 5-4 Roda, Transfermarkt.it.
  33. ^ Heerenveen 4-2 Ajax, Transfermarkt.it.
  34. ^ (EN) Samaras seals £6m Man City switch, in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 30 gennaio 2006.
  35. ^ (EN) Georgios Samaras has all the attributes to be a lethal weapon for Celtic but his inconsistency still frustrates, in Herald Scotland, 1º dicembre 2009.
  36. ^ (EN) Man City 3–0 Newcastle, in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 1º febbraio 2006.
  37. ^ (EN) Samaras Eyes Europe, in Manchester Evening News, 15 febbraio 2006.
  38. ^ Manchester City 2-0 Sunderland, Transfermarkt.it.
  39. ^ Chesterfield 2-1 Manchester City Transfermarkt.it.
  40. ^ (EN) Chesterfield 2–1 Man City, BBC Sport, 20 settembre 2006. URL consultato il 3 dicembre 2011.
  41. ^ Manchester City 2-0 West Ham, Transfermarkt.it
  42. ^ (EN) Samaras lifts City gloom, in The Telegraph, Telegraph Media Group, 24 settembre 2006. URL consultato il 3 dicembre 2011.
  43. ^ (EN) Pearce: Georgios peach bruising too easily, in Mail Online, Associated Newspapers, 18 dicembre 2006. URL consultato il 28 novembre 2011.
  44. ^ (EN) Manchester City 2 Everton 1: Samaras wakes Pearce's men from slumber, The Independent, 2 gennaio 2007. URL consultato il 3 dicembre 2011.
  45. ^ Sheffield Wednesday 1-1 Manchester City, Transfermarkt.it.
  46. ^ (EN) tame city in a stu, in Mirror Online, Mirror Group Newspapers, 10 marzo 2007. URL consultato il 3 dicembre 2011.
  47. ^ (EN) Southgate closes in on Samaras, in Mirror Online, Mirror Group Newspapers, 29 agosto 2007. URL consultato il 3 dicembre 2011.
  48. ^ Lazio, c'è l'idea Samaras Il Celtic pronto a cederlo, in Corriere dello Sport, 15 dicembre 2010. URL consultato il 16 marzo 2016.
  49. ^ (EN) Sven's plea over Samaras return, in Mail Online, Associated Newspapers, 24 settembre 2007. URL consultato il 3 dicembre 2011.
  50. ^ (EN) Man City 1–0 Norwich, BBC Sport, 25 settembre 2007. URL consultato il 3 dicembre 2011.
  51. ^ a b (EN) Samaras joins Celtic on loan from Man City, in The Telegraph, Telegraph Media Group, 29 gennaio 2008. URL consultato il 18 giugno 2012.
  52. ^ a b (EN) Celtic make double signing swoop, BBC Sport, 29 gennaio 2008. URL consultato il 18 giugno 2012.
  53. ^ (EN) Kilmarnock 1 – 5 Celtic, HeraldScotland, 4 febbraio 2008. URL consultato il 18 giugno 2012.
  54. ^ Aberdeen 1-5 Celtic, Transfermarkt.it.
  55. ^ (EN) Celtic 2–3 Barcelona, BBC Sport, 20 febbraio 2008. URL consultato l'8 dicembre 2011.
  56. ^ (EN) Celtic 2–1 Inverness CT, BBC Sport, 27 febbraio 2008. URL consultato il 18 giugno 2012.
  57. ^ (EN) Werder Bremen could snatch away Celtic loan star Georgios Samaras, in Daily Record, Media Scotland, 2 giugno 2008. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  58. ^ (EN) Celtic sign Samaras from Man City, in Herald Scotland, Herald & Times Group, 15 luglio 2008. URL consultato il 18 giugno 2012.
  59. ^ (EN) Samaras leaves City to complete Celtic switch, in guardian.co.uk, Guardian News and Media, 15 luglio 2008. URL consultato il 18 giugno 2012.
  60. ^ (EN) Celtic sign Georgios Samaras on three-year deal, in Daily Record, Media Scotland, 15 luglio 2008. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  61. ^ (EN) Tottenham May Sign Striker Luis Garcia, Sun Reports: Roundup, Bloomberg, 11 luglio 2008. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  62. ^ (EN) Samaras signs three-year deal at Celtic, in Scotsman.com, Johnston Publishing, 15 luglio 2008. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  63. ^ (EN) Celtic 3–0 Falkirk, BBC Sport, 23 agosto 2008. URL consultato il 18 giugno 2012.
  64. ^ (EN) Motherwell 2–4 Celtic, BBC Sport, 13 settembre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  65. ^ (EN) Kilmarnock 1–3 Celtic, BBC Sport, 21 settembre 2008. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  66. ^ (EN) Celtic 2–2 Dundee United, BBC Sport, 4 gennaio 2008. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  67. ^ (EN) Celtic 4–0 Hamilton Accies, BBC Sport, 4 aprile 2009. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  68. ^ (EN) Strachan and Samaras net awards, BBC Sport, 3 ottobre 2008. URL consultato il 18 giugno 2012.
  69. ^ (EN) SPL: 2008/09 – Top Scorers, SPL. URL consultato l'11 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2011).
  70. ^ (EN) Arsenal's quality may prove too much for Celtic to match, says Georgios Samaras, The Telegraph, 19 agosto 2009. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  71. ^ (EN) D'mo Moscow 0–2 Celtic (agg 1–2), BBC Sport, 5 agosto 2009. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  72. ^ (EN) Europa League can provide unexpected Celtic cheer, ESPN Soccernet, 17 settembre 2009. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  73. ^ Hapoel Tel Aviv 2-1 Celtic, Transfermarkt.it.
  74. ^ (EN) Celtic hitman Georgios Samaras keen to shake off 'enigma' tag, Daily Record, 19 agosto 2010. URL consultato l'11 dicembre 2011.
  75. ^ Celtic 2-1 Braga, Transfermarkt.it.
  76. ^ (EN) Dynamic Celtic sink Utrecht, Yahoo!/Eurosport, 19 agosto 2010. URL consultato il 19 giugno 2012.
  77. ^ (EN) Celtic boss Neil Lennon hails hat-trick hero Georgios Samaras as Caley Thistle are given six of the best, Daily Record, 23 settembre 2010. URL consultato il 19 giugno 2012.
  78. ^ (EN) Samaras brace seals Ibrox win, Sky Sports, 2 gennaio 2011. URL consultato il 19 giugno 2012.
  79. ^ (EN) Ibrox bean counters are Smith's biggest foe, STV Sport, 8 gennaio 2011. URL consultato il 19 giugno 2012.
  80. ^ Rangers 0-2 Celtic, Transfermarkt.it.
  81. ^ (EN) Alan Thompson praise for captain Georgios Samaras, BBC Sport, 16 marzo 2011. URL consultato il 19 giugno 2012.
  82. ^ (EN) Ledley double ensures Celtic victory, in Irish Examiner, Examiner Publications, 16 marzo 2011. URL consultato il 19 giugno 2012.
  83. ^ (EN) Celtic's Georgios Samaras agrees new three-year deal, BBC Sport, 18 marzo 2011.
  84. ^ (EN) Georgios Samaras set tone for great win – Neil Lennon, BBC Sport, 26 novembre 2011. URL consultato il 26 novembre 2011.
  85. ^ (EN) Celtic 2–1 Kilmarnock, BBC Sport, 24 dicembre 2011. URL consultato il 24 dicembre 2011.
  86. ^ (EN) HJK 0–2 Celtic, BBC Sport, 8 agosto 2012. URL consultato il 9 agosto 2012.
  87. ^ (EN) Richard Purden, Selling Samaras over Lennon’s head would be a grave error, The Irish Post, 15 maggio 2014. URL consultato il 2 giugno 2015.
  88. ^ (EN) Games Involving Samaras, Georgios in season 2012/2013, FitbaStats. URL consultato il 2 giugno 2015.
  89. ^ Marco Lignana, Samp, volata a due per sostituire Okaka Denis in pole positione, ma sale Samaras, in la Repubblica, 28 luglio 2015. URL consultato il 16 marzo 2016.
  90. ^ Juve, Conte non si fida: «Celtic buona squadra», in Corriere dello Sport, 20 dicembre 2012. URL consultato il 16 marzo 2016.
  91. ^ Massimiliano Nerozzi, Conte: “Massimo rispetto per il Celtic”, in La Stampa, 20 dicembre 2012. URL consultato il 16 marzo 2016.
  92. ^ (EN) Richard Petrie, Cliftonville 0–3 Celtic, BBC Sport, 17 luglio 2013. URL consultato il 12 maggio 2014.
  93. ^ (EN) Kilmarnock 2–5 Celtic, su BBC Sport, 28 settembre 2013. URL consultato il 24 ottobre 2013.
  94. ^ (EN) Georgios Samaras: Celtic did not make me an offer, BBC Sport Football, 11 maggio 2014. URL consultato il 24 giugno 2014.
  95. ^ (EN) Georgios Samaras claims his Celtic exit is due to chief executive Peter Lawwell not offering him a new Parkhead deal, DailyMail, 11 maggio 2014. URL consultato il 24 giugno 2014.
  96. ^ (EN) Celtic Manager Ronny Deila open to possibility of signing Greek forward Georgious Samaras, in DaillyMail, 5 luglio 2014. URL consultato il 6 luglio 2014.
  97. ^ (EN) Georgios Samaras: West Brom sign striker on a free transfer, in BBC Sport, 22 agosto 2014. URL consultato il 22 agosto 2014.
  98. ^ West Bromwich 0-2 Everton
  99. ^ (EN) Samaras loan exit confirmed, www.wba.co.uk, 5 febbraio 2015. URL consultato l'8 febbraio 2015.
  100. ^ (EN) 2014–15 Saudi Crown Prince Cup: Al Hilal vs. Al Ahli 1-2, Soccerway.
  101. ^ (EN) ALBION today announce the departure of Georgios Samaras., West Bromwich Albion Football Club, 17 luglio 2015. URL consultato il 17 luglio 2015.
  102. ^ (EN) RAYO OKC SIGNS GREEK NATIONAL TEAM MEMBER GEORGIOS SAMARAS, RayoOKC.com, 10 marzo 2016. URL consultato il 10 marzo 2016.
  103. ^ Georgios Samaras jugará en el Real Zaragoza realzaragoza.com
  104. ^ a b (EN) 7 Georgios Samaras, in FIFA.com, FIFA. URL consultato il 16 giugno 2012 (archiviato dall'url originale l'11 novembre 2012).
  105. ^ (EN) Star who slipped the net, The Age, 24 maggio 2006. URL consultato il 16 giugno 2012.
  106. ^ (EN) Greece owe it to Samaras on debut, CNN, 28 febbraio 2006. URL consultato il 19 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2008).
  107. ^ (EN) Greece 0 – 2 Sweden, UEFA.com. URL consultato l'8 febbraio 2015.
  108. ^ (EN) Ukraine 0 Greece 1: Dimitrios Salpingidis fires former European champions into World Cup finals, in Mail Online, Associated Newspapers, 18 novembre 2009. URL consultato il 19 giugno 2012.
  109. ^ (EN) Ukraine 0–1 Greece (0–1 Agg) [collegamento interrotto], RTÉ Sport, 18 novembre 2009. URL consultato il 19 giugno 2012.
  110. ^ (EN) World Cup 2010: Greece boss Otto Rehhagel names squad, BBC Sport, 1º giugno 2010. URL consultato il 19 giugno 2012.
  111. ^ (EN) Germany 4 – 2 Greece, UEFA.com. URL consultato l'8 febbraio 2015.
  112. ^ (EN) Greece 2–1 Ivory Coast, BBC Sport, 24 giugno 2014. URL consultato il 24 giugno 2014.
  113. ^ a b Nei preliminari.
  114. ^ a b Secondo turno preliminare.
  115. ^ a b Nei play-off.
  116. ^ 2 presenze nei play-off.
  117. ^ 4 presenze nei preliminari.
  118. ^ 2 reti nei preliminari.
  119. ^ 6 presenze nei preliminari.
  120. ^ 3 reti nei preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]