Gary Hooper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gary Hooper
Hooper Nov2010.jpg
Hooper con la maglia del Celtic nel 2010.
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 177 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Sheffield Weds
Carriera
Giovanili
1995-2002 Tottenham
2002-2003 Maldon Town
2003-2004 Grays Athletic
Squadre di club1
2004-2006 Grays Athletic 69 (20)
2006-2008 Southend Utd 32 (2)
2007 Leyton Orient 4 (2)
2007-2008 Hereford Utd 23 (13)
2008-2010 Scunthorpe Utd 80 (43)[1]
2010-2013 Celtic 95 (63)
2013-2015 Norwich City 64 (18)[2]
2015- Sheffield Weds 29 (13)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 aprile 2016

Gary Hooper (Loughton, 26 gennaio 1988) è un calciatore inglese, attaccante dello Sheffield Wednesday.

Dopo aver esordito tra i dilettanti a 16 anni, vincendo subito tre titoli in due stagioni (un campionato e due FA Trophy consecutive), Hooper gioca tra la seconda e la quarta divisione inglese. A 20 si trasferisce allo Scunthorpe United: in due stagioni, tra League One, Championship e le coppe, Hooper mette a segno 50 gol in 95 incontri, tanto da essere nominato miglior giocatore di sempre nella storia della squadra secondo un sondaggio del 2012.[3] Nell'estate del 2010 passa al Celtic: esordisce nelle competizioni europee e continua a mantenere un'elevata media realizzativa (0,6), contribuendo al successo dei Celts in due campionati (2012 e 2013) e due Coppe nazionali (2011 e 2013). Nel 2013 torna in Inghilterra, debuttando in Premier League con la maglia del Norwich. Dopo due stagioni si accasa allo Sheffield Wednesday, in Championship.

A livello individuale, nel 2013 ha vinto la classifica marcatori del campionato scozzese con 24 gol realizzati. Inoltre, è l'unico giocatore nella storia del calcio ad aver segnato nelle prime quattro divisioni inglesi, in FA Cup, Football League Cup, FA Trophy, Scottish Premiership, Scottish Cup, Scottish League Cup, Europa League e Champions League, oltre ad aver realizzato gol anche nella Conference National (quinta serie) e nella Conference South (sesta serie).[4]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante veloce,[5] tecnico,[5] grintoso[6] e dotato di una buona dote realizzativa, può giocare come prima o seconda punta.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Grays Athletic, Southend United e le esperienze in prestito[modifica | modifica wikitesto]

Hooper nasce ad Harlow (Essex) e cresce a Loughton.[7] All'età di sette anni, approda nelle giovanili del Tottenham. A 14 anni gioca 20 minuti in una partita come provino per restare nella società londinese che però lo svincola.[8] In seguito tenta di fare qualche provino con Northampton Town e Luton Town, ma i provini falliscono e così inizia a giocare in una lega amatoriale.[9] Nella stagione 2002-2003 gioca con il Maldon Town,[10] prima di firmare con il Grays Athletic all'inizio della stagione 2003-2004, andando a giocare in Conference National.[11]

Inserito nelle giovanili, a soli 15 anni è convocato in panchina per un incontro di Essex Senior Cup contro il Braintree Town.[11] L'esordio di Hooper con la squadra arriva durante la stagione successiva, in Conference South, dove l'attaccante si rende protagonista della vittoria del campionato e della conseguente promozione in quinta serie segnando 12 gol in 29 presenze di campionato.[11][12] Inizia anche come titolare il match finale valido per la FA Trophy contro l'Hucknall Town, ma è sostituito ai tempi supplementari: la sfida si protrae ai calci di rigore e il Grays Athletic vince 6-5.[13]

Nella stagione seguente in Conference National, Hooper realizza 8 gol in 40 giornate di campionato.[11] Nel maggio 2006 resta in panchina durante la finale di FA Trophy vinta 2-0 dal club contro il Woking.[14] A fine stagione è svincolato dal Grays Athletic: Hooper motiva la decisione dicendo che stata giocando solo gli ultimi minuti degli incontri e che voleva trasferirsi.[15]

Nel luglio del 2006, dopo aver lasciato il Grays, Hooper fa due provini. Il primo con il Barnet, club di Football League Two, il secondo con il Southend Utd, in Championship,[15] dove un mese dopo gli viene offerto un contratto annuale dall'allenatore Steve Tilson.[16] Il 24 ottobre, Hooper realizza una doppietta in League Cup contro il Leeds Utd (3-1):[17] questi sono i suoi primi gol da professionista e anche gli ultimi stagionali, chiude infatti l'anno con 25 presenze, 19 in Championship, e 2 gol. Il 15 marzo 2007, Hooper passa in prestito al Leyton Orient, club di Football League One fino al termine della stagione.[18] Il tecnico del Southend United Tilson comunica che il prestito avrebbe permesso di valutare se l'attaccante meritasse o meno il rinnovo del contratto e per dargli maggiore esperienza.[18] Due giorni dopo, debutta e segna con la nuova maglia contro l'Oldham (2-2).[19][20] Dopo 4 presenze e 2 gol,[21] il primo maggio 2007 è richiamato dal Southend United, ormai retrocesso in League One: a causa dei pochi giocatori a disposizione,[21] la società inserisce nel suo contratto una clausola per farlo ritornare[22] e cinque giorni dopo, Hooper parte titolare nella sconfitta patita contro il Southampton (4-1).[23]

Durante la prima parte della stagione 2007-2008 in League One, Hooper mette a segno 2 gol in 18 presenze. Il 28 gennaio 2008, firma un prolungamento del contratto di un anno e mezzo con il Southend United. Quindi, lo stesso giorno, si trasferisce nuovamente in prestito, questa volta scendendo in League Two, all'Hereford Utd.[24] Firma un contratto mensile,[24] il 30 gennaio esordisce contro il Barnet (1-2)[25] e tre giorni dopo realizza il suo primo gol, decidendo la sfida contro il Rotherham Utd (0-1).[26] Gioca altre cinque partite, segnando quattro reti prima della scadenza del contratto, fissata al 28 febbraio. Tuttavia, l'allenatore dell'Hereford Graham Turner decide di prolungargli il contratto fino al termine della stagione. Pur avendo due attaccanti infortunati, il tecnico del Southend Tilson accetta l'accordo:[27] Hooper termina la sua esperienza all'Hereford realizzando 11 gol in 19 partite di campionato, permettendo al club di conquistare il terzo posto in classifica che vale la promozione diretta in terza serie.[28][29]

All'inizio della stagione 2008-2009, Hooper è inserito nella lista trasferimenti del tecnico Liston, che vuole ricostruire il proprio reparto offensivo.[28] L'attaccante decide di passare allo Scunthorpe Utd.[30] Totalizza 44 presenze e 4 gol in tutte le competizioni col Southend United, giocando meglio nei suoi periodi in prestito.[21][31]

Scunthorpe United[modifica | modifica wikitesto]

Hooper veste i colori dello Scunthorpe United nel 2009.

Il 14 luglio 2008, lo Scunthorpe United acquista Hooper in cambio di 125.000 sterline, prezzo poi aumentato a 175 mila. Hooper firma un triennale con il club, che milita in terza divisione.[31] Alla sua prima partita di campionato, segna un gol nella sconfitta per 2-1 contro il Leeds.[32] Il 6 settembre 2008, realizza la sua prima tripletta in carriera, contro il Brighton & Hove,[33] segnando sette gol in sette partite e contribuendo a far salire lo Scunthorpe in graduatoria.[34] Il 28 ottobre seguente, lo Scunthorpe perde il suo primo incontro di campionato giocando contro l'Oldham (3-0) dopo dodici risultati utili:[35] Hooper lascia il campo da infortunato e inizialmente si teme si sia rotto il piede, rischiando uno stop forzato di sei mesi. In seguito, dalle radiografie emerge che il piede avevo solo subito delle forti contusioni.[36] I media lo etichettano come l'ultimo «prodotto della fucina di attaccanti talentuosi dello Scunthorpe».[37] Il 5 aprile 2009, lo Scunthorpe gioca la finale di Football League Trophy contro il Luton Town: nonostante la rete iniziale ad opera di Hooper, gli avversari vincono il match 3-2 ai supplementari.[38]

A fine stagione, Hooper è premiato con il titolo di giocatore dell'anno dello Scunthorpe United. Termine l'annata, una delle sue migliori a livello realizzativo, con 30 gol in 56 match,[39] segnando 24 marcature in campionato e contribuendo alla promozione del club in seconda serie.

All'inizio della nuova stagione, segna diversi gol anche in Championship. Il 17 aprile 2010 mette a segno una tripletta contro il Bristol City (3-0), dopo esser rientrato da un infortunio all'inguine.[40] Conclude la stagione 2009-2010 giocando 39 partite e segnando 20 reti (19 in campionato)[41] e raggiungendo il terzo posto nella classifica marcatori del torneo dietro a Peter Whittingham e Nicky Maynard, entrambi a 20 centri.[42]

In un sondaggio indetto dai tifosi dello Scunthorpe United nel 2012, è stato eletto miglior giocatore di sempre della squadra.[43]

L'affermazione con il Celtic[modifica | modifica wikitesto]

Hooper al Celtic nel 2010 mentre si appresta al tiro

Il 26 luglio 2010, il Celtic acquista Hooper per 2,4 milioni di sterline britanniche.[44] Il trasferimento gli ha dato esperienza e nonostante i suoi 22 anni e il passaggio in una squadra blasonata, ha tenuto i piedi per terra.[45][46][47][48] Il 4 agosto 2010, Hooper realizza una rete all'esordio, contro i portoghesi del Braga in una sfida valida per il terzo turno di qualificazione di UEFA Champions League.[49] Quattro giorni più tardi, Hooper si strappa il polpaccio in un'amichevole contro il Blackburn, dovendo restare ai box per sei settimane.[50]

Al suo ritorno in campo, il 22 settembre 2010, Hooper segna un gol contro l'Inverness in Scottish League Cup (6-0).[51] Il 25 settembre 2010, Hooper fa il suo esordio in Scottish Premier League contro l'Hibernian, match vinto 2-1.[52] Il 2 ottobre seguente, mette a segno anche la sua prima marcature in campionato, contro l'Hamilton Acad. (3-1).[53] Il 6 novembre, Hooper e l'attaccante Anthony Stokes segnando entrambi una tripletta nello storico 9-0 inflitto ai danni dell'Aberdeen: il match è quello vinto in casa con il maggior scarto nella storia del campionato scozzese.[54] Il 21 maggio 2011, Hooper conquista il suo primo titolo con i Celts, vincendo la Coppa di Scozia contro il Motherwell (3-0).[55][56][57] A fine stagione arriva secondo per il premio giocatore dell'anno della PFA dietro al compagno di squadra Emilio Izaguirre ed è inserito nella squadra dell'anno della PFA riferita al campionato scozzese. Durante la stagione 2010-2011, Hooper diviene il miglior marcatore dell'intera Gran Bretagna e uno dei migliori marcatori europei, segnando 20 gol in 26 partite e con una media di 0,77 gol a partita, piazzandosi solamente dietro Cristiano Ronaldo, Lionel Messi e Antonio Di Natale.[58]

Hooper con la maglia del Celtic nel 2012

Il 13 agosto realizza il suo primo gol stagionale contro il Dundee United (5-1):[59] in questo match s'infortuna alla caviglia, saltando i due incontri successivi.[60] Il 3 novembre, Hooper firma il suo primo gol in UEFA Europa League contro il Rennes, partita vinta 3-1 dagli scozzesi.[61] Il 26 novembre seguente segna tre gol al St. Mirren (5-0).[62] Dopo aver segnato cinque gol a novembre, Hooper è insignito del premio come giocatore del mese della SPL.[63] Il 13 maggio 2012, nell'ultima partita stagionale per il Celtic, Hooper firma tutti e cinque i gol contro l'Hearts (5-0).[64] Termina la stagione con 29 gol in 50 presenze, 24 reti in 37 giornate di SPL, il titolo di miglior marcatore del campionato e il titolo di campione di Scozia.

Il 25 settembre 2012, sigla un poker di reti contro il Raith Rovers (4-1), incontro valido per la Scottish League Cup.[65] Nel gennaio 2013 è nuovamente nominato giocatore del mese della SPL.[66] Con la doppietta realizzata da Hooper ai danni dell'Inverness (4-1), il 21 aprile 2013 i Celts si assicurano la vittoria del titolo scozzese.[67] Il 26 maggio seguente, marca una doppietta contro l'Hibernian (2-0), contribuendo in modo decisivo anche al successo del Celtic in Scottish Cup.[68] Quella del 2012-2013 è la sua miglior stagione a livello realizzativo: firma 31 reti in 51 sfide, 19 in SPL, 8 nelle coppe nazionali e 4 in Champions League.

La sfida del 23 luglio 2012 contro il Cliftonville in Champions League è la sua ultima partita con il Celtic: termina la sua esperienza in Scozia dopo aver vinto due campionati e due Coppe di Scozia, con un totale di 82 gol in 138 presenze, alla media di 0,6 gol a partita.

Il ritorno in patria: Norwich e Sheffield Wednesday[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 luglio 2013, Hooper firma un triennale con opzione per il quarto anno con il Norwich City,[69] facendo così ritorno in Inghilterra: il costo del trasferimento non è stato svelato (intorno ai 5 milioni di sterline, corrispondenti a € 6,3 milioni).[70] Fa il suo debutto in Premier League il 21 settembre successivo, contro l'Aston Villa, subentrando al 63' (match perso 1-0).[71]

Il 9 novembre, Hooper mette a segno il suo primo gol in Premier contro il West Ham Utd (3-1).[72] In seguito a questa marcatura, diviene il primo giocatore ad aver segnato nelle prime quattro divisione del campionato inglese, nella prima divisione del campionato scozzese, nelle due coppe nazionali di Inghilterra e Scozia, in Champions e in Europa League. Due to this goal, he became the first player to score in the top 4 divisions of the English league, the top division of the Scottish League and two cup competitions in each country, as well as the UEFA Champions League and UEFA Europa League. Hooper termina la stagione segnando 6 gol in campionato e 8 in totale, divenendo il miglior marcatore stagionale del Norwich, ma non riuscendo a evitare la retrocessione in seconda divisione della squadra.[73]

Salta i primi due mesi della nuova stagione a causa di un infortunio.[74] Tornato in campo ad ottobre, segna il suo primo gol stagionale il 22 novembre 2014, contro il Brighton (3-3).[75] Il 26 dicembre realizza una doppietta contro il Millwall (6-1)[76] e il 7 febbraio 2015 torna a segnare tre gol, decidendo il match contro il Blackpool (4-0).[77] Hooper finisce l'anno a quota 12 gol in Championship, contribuendo alla conquista del terzo posto in classifica per il Norwich City. Hooper non è protagonista dei play-off, vinti contro Ipswich Town e Middlesbrough, che permettono al Norwich City di risalire in Premier.

Il club torna in Premier League, ma Hooper ha ormai perso il posto da titolare in squadra. Il 27 ottobre 2015, l'attaccante passa in prestito in seconda divisione, accettando l'offerta dello Sheffield Wednesday e firmando fino al gennaio 2016.[78] Quattro giorni dopo, esordisce contro il Nottingham Forest (partita vinta 1-0).[79] Nella sfida persa 2-1 contro il MK Dons, arriva il primo gol con la nuova maglia.[80] Dopo aver segnato 6 reti in 13 incontri di Championship, il 22 gennaio 2016 lo Sheffield Wednesday acquista Hooper a titolo definitivo e gli fa firmare un contratto valido fino a giugno 2019. Anche in questo caso, il costo dell'operazione non è stato rilevato (circa 3 milioni di sterline).[81][82]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sua carriera, Hooper ha segnato in 14 competizioni differenti: ha giocato globalmente 494 partite segnando 211 reti, alla media di 0,42 gol a partita.

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 aprile 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Inghilterra Grays Athletic CS 29 12 - - - - - - FATrophy+CLC 9+4 4+1 42 17
2005-2006 FLC 39+1[83] 8+0[83] FACup 3 0 - - - FATrophy+ESC 5+3 0+4 51 12
Totale Grays Athletic 69 20 3 0 22 9 93 29
lug. 2006-feb. 2007 Inghilterra Southend Utd FLC 19 0 FACup+CdL 1+5 0+2 - - - - - - 25 2
mar.-giu. 2007 Inghilterra Leyton Orient FL1 4 2 - - - - - - - - - 4 2
2007-2008 Inghilterra Southend Utd FLC 13 2 FACup+CdL 3+2 0+0 - - - FLT 1 0 19 2
Totale Southend United 32 2 11 2 - - 1 0 44 4
gen.-giu. 2008 Inghilterra Hereford Utd FL2 19 11 - - - - - - - - - 19 11
2008-2009 Inghilterra Scunthorpe Utd FL1 45+2[83] 24 FACup+CdL 3+1 4+0 - - - FLT 5 2 56 30
2009-2010 FLC 35 19 FACup+CdL 1+3 0+1 - - - - - - 39 20
Totale Scunthorpe 82 43 8 5 - - 5 2 95 50
2010-2011 Scozia Celtic SPL 26 20 SC+CdL 5+4 0+1 UCL+UEL 1[84]+0 1[84] - - - 36 22
2011-2012 SPL 37 24 SC+CdL 3+4 1+2 UEL 6[85] 2 - - - 50 29
2012-2013 SPL 32 19 SC+CdL 5+3 2+6 UCL 11[86] 4[87] - - - 51 31
ago. 2013 SP 0 0 SC+CdL 0 0 UCL 1[84] 0 - - - 0 0
Totale Celtic 95 63 24 12 19 7 - - 138 82
ago. 2013-2014 Inghilterra Norwich City PL 32 6 FACup+CdL 0+2 2 - - - - - - 34 8
2014-2015 FLC 30+2[83] 12 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 34 12
ott. 2015 PL 2 0 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 2 0
Totale Norwich City 66 18 4 2 - - - - 70 20
2015-2016 Inghilterra Sheffield Weds FLC 29 13 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 31 13
Totale carriera 396 172 52 21 19 7 27 11 494 211

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Grays Athletic: 2004-2005
Grays Athletic: 2004-2005, 2005-2006
Celtic: 2010-2011, 2012-2013
Celtic: 2011-2012, 2012-2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 82 (43) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 66 (18) se si comprendono i play-off.
  3. ^ (EN) Scunthorpe United's greatest ever player decided, Scunthorpe Telegraph, 16 gennaio 2012. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  4. ^ (EN) Adam Shergold, Which Premier League striker has scored in all four divisions of English football, plus the Scottish Premiership, FA Cup, League Cup, Champions League and Europa League, in Daily Mail (London), 12 novembre 2013. URL consultato il 12 novembre 2013.
  5. ^ a b Mezza Glasgow prepara il «tuono biancoverde», in Il Corriere della Sera, 12 febbraio 2013. URL consultato il 4 maggio 2016.
  6. ^ È una Juve da impazzire, tris nella tana del Celtic, in Corriere dello Sport, 12 febbraio 2013. URL consultato il 4 maggio 2016.
  7. ^ (EN) Hooper hoping for happy reunion in Premier League with ex-roommate, East London and West Essex Guardian Series, 8 giugno 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  8. ^ (EN) Fired-up Celtic new boy Gary Hooper dreaming of chance to avenge schoolboy Spurs snub, in Daily Record, Media Scotland, 28 luglio 2010. URL consultato il 5 ottobre 2011.
  9. ^ (EN) Hooper staying grounded, in Herald Scotland, Herald & Times Group, 15 aprile 2011. URL consultato il 20 ottobre 2011.
  10. ^ (EN) Local boy done good, East London and West Essex Guardian Series, 1º aprile 2009. URL consultato il 7 ottobre 2011.
  11. ^ a b c d (EN) Gary Hooper profile, su Statistics: Grays Athletic. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  12. ^ (EN) History » Club Honours, Grays Athletic Football Club. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  13. ^ (EN) Grays Ath 1–1 Hucknall Town (aet), BBC Sport, 22 maggio 2005. URL consultato il 10 ottobre 2011.
  14. ^ (EN) Grays beat Cards to retain Trophy BBC Sport, 14 May 2006
  15. ^ a b (EN) Hooper hopes to impress Shrimpers, BBC Sport, 24 luglio 2006. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  16. ^ (EN) Hooper signs deal with Shrimpers, BBC Sport, 10 agosto 2006. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  17. ^ (EN) Carling Cup round-up, Sky Sports, 24 ottobre 2006. URL consultato il 5 ottobre 2011.
  18. ^ a b (EN) Orient swoop for striker, Sky Sports, 15 marzo 2007. URL consultato il 6 ottobre 2011.
  19. ^ (EN) Games played by Gary Hooper in 2006/2007, Soccerbase.com.
  20. ^ (EN) Leyton Orient 2–2 Oldham, Sky Sports, 17 marzo 2007. URL consultato il 6 ottobre 2011.
  21. ^ a b c (EN) O's stay on Hooper trail, Sky Sports, 3 maggio 2007. URL consultato il 6 ottobre 2011.
  22. ^ (EN) Shrimpers recall Hooper from loan, BBC Sport, 2 maggio 2007. URL consultato il 5 gennaio 2011.
  23. ^ (EN) Southampton 4–1 Southend, BBC Sport, 6 maggio 2007. URL consultato il 6 ottobre 2011.
  24. ^ a b (EN) Hereford recruit Southend striker, BBC Sport, 28 gennaio 2008. URL consultato il 7 ottobre 2011.
  25. ^ (EN) Rotherham v Hereford: Preview, ESPN soccernet, 2 febbraio 2008. URL consultato il 7 ottobre 2011.
  26. ^ (EN) Games played by Gary Hooper in 2007/2008, Soccerbase.com.
  27. ^ (EN) Hooper extends Bulls stay, Sky Sports, 28 febbraio 2008. URL consultato il 7 ottobre 2011.
  28. ^ a b (EN) Shrimpers list another striker, Sky Sports, 3 giugno 2008. URL consultato il 7 ottobre 2011.
  29. ^ (EN) Hooper targets two promotions, Southend United FC, 1º maggio 2008. URL consultato il 21 giugno 2008 (archiviato dall'url originale il 1º maggio 2008).
  30. ^ (EN) Hooper joins Scunthorpe, Sky Sports, 11 luglio 2008. URL consultato il 7 ottobre 2011.
  31. ^ a b (EN) Striker Hooper joins Scunthorpe BBC Sport, 14 July 2008
  32. ^ (EN) Scunthorpe 1–2 Leeds BBC Sport, 9 August 2008
  33. ^ (EN) Brighton 1–4 Scunthorpe BBC Sport, 6 September 2008
  34. ^ (EN) Hooper feels for Hereford, Sky Sports, 25 settembre 2008. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  35. ^ (EN) Oldham 3–0 Scunthorpe, BBC Sport, 28 ottobre 2008. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  36. ^ (EN) Iron receive Hooper injury boost BBC Sport, 30 October 2008
  37. ^ (EN) Football League review: the 10-point guide to the weekend action guardian.co.uk, 2 February 2009
  38. ^ (EN) Paul Fletcher, Luton 3–2 Scunthorpe (aet), BBC Sport, 5 aprile 2009. URL consultato l'11 ottobre 2011.
  39. ^ (EN) Iron sweat on hooper fitness, The Mirror, 21 maggio 2009. URL consultato il 7 febbraio 2013.
  40. ^ (EN) Scunthorpe 3–0 Bristol City BBC Sport 17 April 2010
  41. ^ (EN) Scunthorpe United – team profile: Gary Hooper, Scunthorpe United. URL consultato il 5 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2010).
  42. ^ (EN) Stats – Divisional Scorers Football League
  43. ^ (EN) Scunthorpe United's greatest ever player decided, Scunthorpe Telegraph, 16 gennaio 2012. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  44. ^ (EN) Scunthorpe striker Gary Hooper signs for Celtic BBC Sport, 27 July 2010
  45. ^ (EN) Gary Hooper completes rise from obscurity to European elite and vows to score at least 20 goals a season, The Scotsman, 27 luglio 2010. URL consultato il 21 ottobre 2011.
  46. ^ (EN) 'Hoops' completes dream move from Scunthorpe to Celtic, East London and West Essex Guardian Series, 29 luglio 2010. URL consultato il 21 ottobre 2011.
  47. ^ (EN) Rejected by Spurs, loaned out to Hereford, offloaded to Scunthorpe...but now England beckons Celtic's Gary Hooper (London), Mail Online, 2 marzo 2011. URL consultato il 21 ottobre 2011.
  48. ^ (EN) Hooper staying grounded, Herald Scotland, 15 aprile 2010. URL consultato il 21 ottobre 2011.
  49. ^ (EN) Celtic 2–1 Braga (2–4) BBC Sport, 4 August 2010
  50. ^ (EN) Celtic striker Gary Hooper close to return after scoring in closed-door friendly, Daily Record, 15 settembre 2010. URL consultato il 24 ottobre 2010.
  51. ^ (EN) Graeme Macpherson, Celtic 6, Inverness CT 0 – Inverness Caley's famous cup victory consigned to history as Butcher's boys are put to the sword, Herald Scotland, 23 settembre 2010. URL consultato il 24 ottobre 2010.
  52. ^ (EN) Anthony Haggerty, Gary Hooper happy to make SPL bow – but admits being stunned at Samaras treatment, Daily Record, 27 settembre 2010. URL consultato il 24 ottobre 2010.
  53. ^ (EN) Celtic 3 – 1 Hamilton, BBC Sport, 2 ottobre 2010. URL consultato il 24 ottobre 2010.
  54. ^ (EN) Celtic 9 – 0 Aberdeen, BBC Sport, 6 novembre 2010. URL consultato il 7 novembre 2010.
  55. ^ (EN) Four battle for SPL gong, Sky Sports, 15 aprile 2011. URL consultato il 17 ottobre 2011.
  56. ^ (EN) Old Firm men named in top team, Sky Sports, 15 aprile 2011. URL consultato il 17 ottobre 2011.
  57. ^ (EN) Motherwell 0 – 3 Celtic BBC Sport, 21 May 2011
  58. ^ (EN) The Golden Shoe and Espadrille, Soccer AM, 25 maggio 2011. URL consultato il 5 luglio 2011.
  59. ^ (EN) Celtic 5–1 Dundee Utd, BBC Sport, 13 agosto 2011. URL consultato l'11 settembre 2011.
  60. ^ (EN) Celtic worry as striker Gary Hooper suffers ankle injury ahead of Euro clash, in Daily Record, Media Scotland, 14 agosto 2011. URL consultato l'11 settembre 2011.
  61. ^ (EN) Celtic 3 – 1 Rennes, in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 3 novembre 2011. URL consultato il 3 novembre 2011.
  62. ^ (EN) Celtic 5–0 St Mirren, BBC Sport, 26 novembre 2011. URL consultato il 26 novembre 2011.
  63. ^ (EN) Celtic's Neil Lennon, Gary Hooper and James Forrest win awards, BBC Sport, 9 dicembre 2011. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  64. ^ (EN) Celtic 5–0 Hearts, BBC Sport, 13 maggio 2012. URL consultato il 17 maggio 2012.
  65. ^ (EN) Celtic 4 – 1 Raith Rovers, BBC Sport, 25 settembre 2012. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  66. ^ (EN) Celtic striker Gary Hooper wins SPL monthly award, BBC Sport, 19 febbraio 2013. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  67. ^ (EN) Ronnie Esplin, Scottish Premier League: Celtic clinch SPL title – Scottish – Football (London), The Independent, 21 aprile 2013. URL consultato l'8 dicembre 2013.
  68. ^ (EN) Hibernian 0–3 Celtic, BBC Sport, 26 maggio 2013. URL consultato il 9 giugno 2013.
  69. ^ E' ufficiale: Hooper al Norwich, firma un triennale, in La Gazzetta dello Sport, 26 luglio 2013. URL consultato il 4 maggio 2016.
  70. ^ (EN) City swoop for Hooper, Norwich City F.C., 26 luglio 2013. URL consultato il 26 luglio 2013.
  71. ^ (EN) Gary Hooper will reap the benefit from Norwich City Premier League debut, Eveningnews24.co.uk. URL consultato l'8 dicembre 2013.
  72. ^ (EN) Canaries burst West Ham's bubble | Anglian Home Improvements Blog, Anglianhome.co.uk, 12 novembre 2013. URL consultato l'8 dicembre 2013.
  73. ^ (EN) Sami Mokbel, Gary Hooper demands transfer from Norwich City following relegation with QPR and Aston Villa interested in striker (London), Mail Online, 2 giugno 2014. URL consultato il 20 dicembre 2014.
  74. ^ (EN) Paddy Davitt, Gary Hooper is itching for a Norwich City start, EDP 24, 30 ottobre 2014. URL consultato il 20 dicembre 2014.
  75. ^ (EN) Norwich 3 – Brighton 3: Gary Hooper salvages Canaries point in Championship thriller, Express, 22 novembre 2014. URL consultato il 20 dicembre 2014.
  76. ^ (EN) Paddy Davitt, Gary Hooper hailed by Neil Adams after key role in Norwich City’s 6–1 Boxing Day demolition of Millwall, EDP 24, 26 dicembre 2014. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  77. ^ (EN) Norwich 4 – 0 Blackpool, BBC Sport, 7 febbraio 2015. URL consultato il 23 febbraio 2015.
  78. ^ (EN) Gary Hooper: Sheffield Wednesday sign Norwich striker, BBC Sport, 27 ottobre 2015. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  79. ^ (EN) Sheff Wed 1 – 0 Nottm Forest, in BBC Sport, 31 ottobre 2015. URL consultato il 31 ottobre 2015.
  80. ^ (EN) MK Dons 2 – 1 Sheff Wed, in BBC Sport, 15 dicembre 2015. URL consultato il 15 dicembre 2015.
  81. ^ (EN) Daniel Pentland, Hooper set to complete Sheffield Wednesday move, in The 72, 22 gennaio 2016. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  82. ^ (EN) Why I signed for Sheffield Wednesday: Former Celtic & Scunthorpe United goal machine Gary Hooper reveals why he left Norwich, in Scunthorpe Telegraph, 25 gennaio 2016. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  83. ^ a b c d Play-off
  84. ^ a b c Nei turni preliminari.
  85. ^ Una presenza nei play-off.
  86. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  87. ^ 2 reti nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Gary Hooper, su Soccerway.com, Perform Group.
  • (EN) Gary Hooper, su Soccerbase.com, Racing Post.
  • (DEENIT) Gary Hooper, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.